Città e territorioCittà oggi
Napoli è la città nella quale sono nato e ho trascorso i primi vent’anni della mia vita. Napoli è la città che - quando vi sono tornato dopo gli anni delle devastazioni degli anni Cinquanta – non sono riuscito a riconoscere. Napoli è la città che, durante la prima giunta Bassolino, è rifiorita, grazie soprattutto alla politica urbanistica tenacemente condotta da Vezio De Lucia e alla politica del traffico felicemente avviata da Ada Becchi. Basterebbero queste ragioni per aprire una cartella su Napoli.
Ultimi post
Città e territorioCittà oggiNapoli
01/06/2018 Alex Zanotelli
Nigrizia, 31 Maggio 2018. Dopo anni di continue insistenze un comitato di cittadini è riuscito a ottenere la riutilizzazione per i senza tetto di una parte del monumentale Albergo dei poveri, realizzato nel 18° secolo .
Città e territorioCittà oggiNapoli
03/02/2018 Adriana Pollice
il manifesto, 3 febbraio 2018. «Je so' pazzo. Gli attivisti dell'Ex Opg ripuliscono l'edificio cinquecentesco, lasciato privo di manutenzione dai proprietari, per ospitare chi non ha una dimora fissa». Giustizia contro legalità formale. (m.p.r.)
Città e territorioCittà oggiNapoli
27/01/2018 Alessandro dal Piaz
Un'occasione d'oro per tentare di dare ordine, vivibilità e tutela delle qualità naturali e storiche del territorio e delle comunità che lo abitano. Ma si impegneranno su questo terreno le forze alternative ai «poteri forti dell’avidità speculativa e della sopraffazione»?
Città e territorioCittà oggiNapoli
05/10/2017 Adriana Pollice
il manifesto, 5 ottobre 2017. «Napoli. Il progetto di una piattaforma per collegare le lotte per la rigenerazione urbana, il lavoro, il diritto all’abitare, i servizi essenziali».(c.m.c.)
Città e territorioCittà oggiNapoli
25/07/2017 Vezio De Lucia
Breve replica a conclusione di in animato dibattito sull'avvio del piano per Bagnoli (la discussione può proseguire anche su eddyburg nello spazio apposito in calce)
Città e territorioCittà oggiNapoli
21/07/2017 Carlo Iannello
Un appassionato riepilogo della lunga e tormentata storia dell'area di Bagnoli e del suo piano ora, finalmente, «pare sia giunto il momento di tornare a discutere nel merito dei problemi. Per dirla in altri termini, è tempo si passare dalla farsa alla politica.»
Città e territorioCittà oggiNapoli
21/07/2017 Massimo Di Dato
I molti buchi dell'accordo per Bagnoli. Il punto di vista di un movimento popolare che con tenacia, rigore e continuità si è battuto per anni, e continua a battersi per "Una spiaggia per tutti". La discussione è aperta
Città e territorioCittà oggiNapoli
19/07/2017 Vezio De Lucia
Non ci posso credere, spero di non sbagliarmi, ma l’accordo su Bagnoli sottoscritto oggi a Napoli fra il ministro De Vincenti e il sindaco de Magistris sembra un buon accordo...(segue)
Città e territorioCittà oggiNapoli
02/04/2017 Arnaldo Capezzuto
«Le mani sulla città di Francesco Rosi sono davvero poca cosa: a Volla l’edilizia locale continua ad espandersi a dismisura senza alcuna programmazione per la realizzazione di servizi». Il FattoQuotidiano online, 1 aprile 2017 (p.s.)
Città e territorioCittà oggiNapoli
04/03/2017 Antonio Di Gennaro
Vent'anni di lavori di bonifica di un'area preziosa per il futuro della città completamente inutili?Siamo davvero alla vigilia sull'orlo di una catastrofe ecologica? Difficile da credere.
Città e territorioCittà oggiNapoli
08/09/2016 Roberto Saviano
Il documentario di Santoro mostra senza filtri una parte di città che nasce con il destino segnato. Ed è un problema non solo napoletano se vale ancora
Città e territorioCittà oggiNapoli
27/07/2016 Adriana Pollice
Un bene pubblico da dismettere (si legga da svendere), trasformato da attivisti in "spazio di uso civico e collettivo", e adesso fagocitato dall'industria del fare
Città e territorioCittà oggiNapoli
24/07/2016 Adriana Pollice
«Deliberazione innovativa.
Città e territorioCittà oggiNapoli
14/07/2016 Tomaso Montanari
Per tre giorni Napoli è stata ceduta alla ditta D&G che ha "occupato" l'intero Borgo marinaro e molti altri spazi pubblici chiusi agli abituali utilizzatori e riservati agli ospiti della ditta, Molti degli intellettuali locali compiaciuti o rassegnati, ma fortunatamente non tutti.
Città e territorioCittà oggiNapoli
16/04/2016 Alessandro dal Piaz
A furia di immagini pubblicitarie e di slogan da pataccaro Renzi tenta di coprire l'ennesimo imbroglio e, soprattutto, la strategia di sostituzione de decisionismo del Capo alle regole della democrazia e l'asservimento delle scelte di "rigenerazione urbana" agli interessi dei poteri economici.
Città e territorioCittà oggiNapoli
07/04/2016 Vincenzo Iurillo
Renzi annuncia la rimozione della colmata. Che dovrebbe già fare il suo governo». Articoli di Andrea Fabozzi, Vincenzo Iurillo, Adriana Pollice e Marco Palombi,
Città e territorioCittà oggiNapoli
07/02/2016 Marco Rossi Doria
L'intervista di Dario del Porto al procuratore nazionale antimafia Franco Roberti e il commento di Marco Rossi Doria. «Qui la guerra c’è da sempre. E trova soldati, sempre più giovani, nelle più dure fragilità che nascono nei luoghi della povertà, della crisi educativa, del non lavoro».
Città e territorioCittà oggiNapoli
10/10/2015 Marco Demarco
U
Città e territorioCittà oggiNapoli
24/02/2015 Vera Viola
«Ad oggi le aree di Bagnoli sotto sequestro della magistratura si estendono per 120 ettari, e riguardano la colmata, i siti del Parco dello Sport e del Turtle Point (entrambi ultimati con risorse pubbliche e mai inaugurati)».
Città e territorioCittà oggiNapoli
06/09/2014 Roberto Saviano
Chissà se
Città e territorioCittà oggiNapoli
05/09/2014 Luigi De Falco
La farsa di Bagnoli e della Città della Scienza a Napoli sottolinea spietatamente la nullità della classe politica nazionale e locale. E' ora di cominciare a compilare la lista dei "dormienti" in tutte le città d'Italia, :non li vorremmo rivedere nelle liste.
Città e territorioCittà oggiNapoli
15/08/2014 Eddyburg
Mentre il Comune spazza strade e nasconde rifiuti per apparire pulito al passaggio mediatico del Principe (ai più vecchi torna alla mente il percorso di trionfante cartapesta che allietò il passaggio di Hitler e Mussolini nel 1938), qualcuno ricorda una storia di usurpazione di bene pubblico per il quale il popolo si batte dai giorni del Rinascimento napoletano.
Città e territorioCittà oggiNapoli
01/07/2014 Eddyburg
Dopo Napoli anche Milano interviene a regolare l'uso a fini pubblici di beni privati abbandonati.
Città e territorioCittà oggiNapoli
28/04/2014 Tomaso Montanari
La lettera di dimissioni dell'autore con la denuncia della deriva populista e anticostituzionale incarnata dall'attuale sindaco napoletano.
Città e territorioCittà oggiNapoli
25/04/2014 Tomaso Montanari
Venezia docet, e dopo Firenze, anche a Napoli cartelloni della pubblicità rendono osceni i monumenti più insigni. La cronaca di Silvia Truzzi e il commento di Tomaso Montanari a proposito del Palazzo Reale a Piazza Plebiscito.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg