Suolo: la guerra per l'ultima risorsa
Eddyburg
Wolfgang Sachse Karl-Ludwig Schibel coordinano l’edizione 2012 dei “Colloqui di Dobbiaco. Inseriamo l’introduzione e, in calce, il programma dell’interessante iniziativa, nelle cui motivazioni eddyburg pienamente si riconosce
Introduzione all’argomento


Il suolo, come lo conosciamo oggi nella sua molteplicità, esiste da circa diecimila anni,
e si formò dopo l’ultima era glaciale. Ai Colloqui di Dobbiaco 2012 vogliamo analizzare
i pericoli che incombono sempre più pesantemente su questo sottile strato del
Pianeta, nella sua funzione di habitat, fonte di nutrimento e di risorse. È sempre più
evidente che la cementificazione, compattazione, contaminazione, erosione e
depredamento del suolo sono un pericolo per la vita sulla Terra. Al momento, questa
minaccia grava soprattutto sul Sud del mondo, ma è chiaro che la distruzione, i
conflitti d’interesse per l’utilizzo del suolo (nutrimento, energia, edificazione) e la
carenza crescente di terreno fertile, in previsione di un aumento della popolazione
mondiale nei prossimi decenni sono una minaccia per tutto il Pianeta. Se negli anni
Sessanta ogni abitante della Terra poteva contare, in media, su 0,4 ettari di suolo
coltivabile, nel 2050 ne avrà a disposizione solo 0,16, tanto che ormai, parafrasando il
“picco del petrolio”, si parla di “picco del suolo”.
I relatori e il pubblico dei Colloqui di Dobbiaco 2012 si confrontano sul futuro del suolo
e della vita che si sviluppa sopra e sotto di lui, del terreno che sta sotto i nostri piedi,
della politica del suolo nei paesi alpini e di altri argomenti correlati. Quali opportunità
e prospettive si aprono nella lotta al consumo del suolo? Come si possono difendere i
diritti delle popolazioni rurali dalla corsa all’accaparramento di appezzamenti enormi
da parte delle multinazionali, soprattutto in Africa? Quale contributo può dare una
politica attiva per la difesa del suolo allo sviluppo di filiere produttive ed economiche
più ecologiche e sostenibili?

Colloqui di Dobbiaco

Nella località di Dobbiaco, punto di incontro tra due culture, dal 1985 al 2007 i
“Colloqui di Dobbiaco” - ideati e organizzati da Hans Glauber - affrontarono ogni anno
le tematiche ambientali di maggior rilievo proponendo di pari passo delle soluzioni
concrete. Col passare degli anni i Colloqui di Dobbiaco si sono rivelati un prestigioso
laboratorio d'idee per una svolta ecologica nell'arco alpino e non solo. Dopo la
prematura scomparsa di Hans Glauber, il ruolo di “curatore” dei Colloqui di Dobbiaco è
stato assunto da Wolfgang Sachs, dapprima con l'edizione 2008, intitolata “La giusta
misura – La limitazione come sfida per l'era solare” e poi con l'edizione 2009 dedicata
al tema “Osare più autarchia – Energie distribuite per le economie locali post-fossili”.
Nel 2010 è stato affrontato il tema “Il denaro governa il mondo – ma chi governa il
denaro? Percorsi per una finanza eco-solidale” e nel 2011 “Benessere senza crescita”.
In piena continuità con lo spirito di Hans Glauber convinto fautore della nuova era
solare come nuovo progetto di civiltà, i Colloqui di Dobbiaco nel 2012 vengono diretti
da Wolfgang Sachs e da Karl-Ludwig Schibel con il tema “Suolo: la guerra per l'ultima
risorsa”.
Sullo stesso tema
Fausto Di Quarto
Che-fare, 1 ottobre 2018. Esemplificativo di come il problema delle alluvioni sia un problema di utilizziamo del suolo e dell'eccessiva cementificazione che lo rende impermeabile. E dell'importanza di ascoltare i conflitti che emergono dai territori. (i.b.)
ISPRA
Ispra ambiente, 17 luglio 2018. E’ uscito il rapporto ISPRA 2018 sul consumo di suolo. Il documento ci informa sul fenomeno attraverso dati e una serie di approfondimenti, dedicati a casi e temi particolari, predisposti da ricercatori delle università e delle istituzioni locali. Con riferimenti (m.b.)
Ultimi post
Eddyburg
Sono passati due anni dalla scomparsa di Edoardo Salzano. Un urbanista che non ha mai smesso di analizzare le trasformazioni urbane. Un intellettuale libero e coraggioso che con determinazione guardava avanti e non si arrendeva davanti alle ingiustizie. Un maestro. Lo ricordiamo ripubblicando uno dei suoi scritti, ancora profondamente attuale, sul mestiere dell'urbanista.
Eddyburg
Un iniziativa per ragionare sulla questione della casa a cinquant’anni dall’approvazione della prima legge per l’edilizia residenziale pubblica. Il progressivo abbandono delle politiche di edilizia residenziale ha determinato nuove disuguaglianze, aggravato i problemi pregressi, amplificato i divari territoriali, che il Covid ha accentuato e reso ancora più evidenti. Vogliamo discuterne in questo seminario organizzato in due sessioni, che riprende le vertenze che portarono all’approvazione della legge, racconta la parabola inversa delle politiche pubbliche fino al loro sostanziale azzeramento, per poi ricollegarsi all’attualità toccando attraverso alcuni casi emblematici della questione della casa in Italia.
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg