Città e territorioTemi e problemi
Parliamo di infrastrutture. Ma l'accento va messo sulle esigenze che devono essere servite, non sul cemento, sull'acciaio, sull'asfalto che, a volte, possono servire. Se si rovescia l'ordine logico si finisce come nell'immagine. Per non pensare delle risorse limitate del pianeta che ci è stato dato per vivere.
Ultimi post
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
26/06/2014 Marco Ponti
Solo in Italia non c’è obbligo di sottoporre i progetti finanziati dallo Stato, come Mose o Expo, a valutazioni economiche di esperti indipendenti. Poi dicono che la corruzione è colpa di poche mele marce, o dei troppi controlli della burocrazia.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
25/06/2014 Marco Ponti
«Trovare tecnici e accademici “non eccessivamente pignoli” non è difficile, soprattutto se retribuiti dai promotori degli investimenti stessi. In Italia, al contrario di quel che avviene negli organismi internazionali e nei paesi sviluppati, non è richiesta alcuna “terzietà” alle analisi: ci si limita a chiedere all’oste se il vino è buono». Il Fatto Quotidiano, 25 giugno 2014
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
16/05/2014 Marco Ponti
«
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
03/05/2014 Marco Missiroli
Flâner, dicono i francesi. Anche se la tesi dell'Autore è che in fondo noialtri si ragiona coi piedi, interpretandolo in modo solo un pochino più esteso si arriva a un principio ovvio di urbanistica, che forse non val la pena ricordare.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
23/04/2014 Mattia Donadel
«Un’operazione che ha avuto come conseguenza immediata l’aumento dei pedaggi fino al 350%. Ma ormai è chiaro che nemmeno le tariffe più alte d’Europa sono sufficienti per uscire da questa spirale perversa: di debito in debito il buco si sta allargando sempre di più e prima o dopo esploderà.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
11/04/2014 Luca De Vito
Un copione classico va in scena nella variante mobilità sostenibile: commercianti contro amministrazione per una limitazione di traffico, ma non è tutto.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
29/03/2014 Anna Donati
Le città dovrebbero eliminare le auto a motore entro il 2050, ma non ci sono limiti stringenti per arrivarci. L'auto “pulita” resta un'utopia». Www.sbilanciamoci.info, 28 marzo 2014
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
28/03/2014 Luca Beltrami Gadola
Ridurre il controllo pubblico sulla gestione degli affari è sempre stato un obiettivo centrale del neoliberismo. Ha tutti i titoli per lavorare con efficacia per questo obiettivo l'autorevole esponente lombardo del governo renzusconiano; troverà certamente aiuto tra i suoi colleghi.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
23/03/2014 Riccardo Chiari
Anche a Firenze, come in Val di Susa, come a Venezia, chi si oppone alle Grandi opere inutili e devastanti non si limita a dire NO: Presenta anche soluzioni alternative. Ma l'alternativa in questo regime non è ammessa.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
20/02/2014 Paolo Rumiz
Un articolo descrittivo dei progettoni ciclabili (di qualche utilità?) tanto di moda in Italia, e soprattutto un fulminante commento di Paolo Rumiz che ne svela il senso reale.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
29/01/2014 Orlando Cecini
Quando il cosiddetto sviluppo del territorio caro ai grandi interessi e micidiale per tutto il resto diventa politica nazionale e pure strategica di occupazione autoritaria dello spazio.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
18/12/2013 Marco Ponti
Mentre si tagliano risorse per i bisogni di tutti (pendolari e altri) si arricchiscono i ricchi coi soldi di tutti. «Tra Genova e Milano si costruisce una linea ad Alta velocità, ma nessuno ha mai calcolato se è utile e se vale il costo previsto di 6 miliardi. Tanto paga lo Stato».
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
04/12/2013 Federico Gasperini
Finalmente qualche istituzione elettiva si oppone al progetto di finalizzare l’organizzazione del territorio e dell’accessibilità esclusivamente ai più ricchi, e di abbandonare i lavoratori, gli strudenti e gli altri pendolari al dominio dell’automobile.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
03/12/2013 Marco Quarantelli
Saskia Sassen ce l’aveva raccontato: è un effetto perverso della globalizzazione al servizio del turbocapitalismo: rafforzare l’infrastuttura globale” e abbandonare il resto al degrado a al dominio della motorizzazione individualeUn'analisi di Legambiente, ma pochi i governanti che si oppongono; cominciano però le proteste dei governati. I
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
10/11/2013 Daniele Martini
Basterebbe questo per fermare il mostro. Ma c'è altro, più consistente che StopOr_Me da tempo denuncia.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
09/11/2013 Matteo Marian
Applaudita dalle due ali del partito larghe intese, una delle più devastanti Grandi opere, tra le moltissime che si programmano e realizzano nell’Italia berlusconista, finanziandole coi debiti dei nostri posteri e con tagli sulla pelle degli abitanti, a partire dalle fasce più deboli.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
07/11/2013 Oriana Liso
Pare ovvio, che non bastino i cartelli per un'idea diversa di flussi urbani, ma si debba lavorare sulle forme. Basterà?
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
03/11/2013 Vincenzo Borgomeo
Un intervento repressivo, l'ennesimo, contro i rischi e i disagi indotti dalla mobilità urbana auto-centrica, non pare riflettere davvero la natura del problema.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
31/10/2013 Eddyburg
Un rapporto Eurispes presentato a CityTech fotografa la dipendenza del nostro sistema territoriale e sociale dal trasporto individuabile (il dominio del dio Automobile), Le ricette sono individuate da decenni, ma non sono praticate vere strategie alternative. Dal sito
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
25/10/2013 Fabrizio Bottini
La città contemporanea e i cittadini che la pensano e la vivono sono succubi della logica automobilistica, : fermiamoci a riflettere su alcuni portati della cultura razionalista novecentesca, e ad alcuni sviluppi perversi della separazione fra ambiti e funzioni diverse. Postilla
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
22/10/2013 Fabrizio Bottini
Pareva superata, la faccenda delle vittime collettivamente accettate da pagare ahimè al progresso, invece con le reazioni all'incidente di via Famagosta a Milano ci siamo ancora dentro fino al collo, grazie all'invasione concettuale del modello di autostrada urbana, contro lo spazio condiviso
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
20/10/2013 Chiara Panzeri
Era quasi prevedibile, anche se naturalmente per nulla auspicabile: la mobilità dolce rivendica centralità urbana? Arrivano archimedi conformisti e elettrotecnici vari a tentare di levargliela subito, perché mai e poi mai si deve mettere in dubbio il dogma di una città organizzata attorno all'automobile.
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
21/09/2013 Gad Lerner
Per far esplodere la guerra civile bisogna essere in due. Da soli non bastano né i terroristi né i fanatici della Grande opera inutile e dannosa. La Repubblica, 20 settembre 2013
Città e territorioTemi e problemiMuoversi accedere spostare
18/09/2013 Marco Lillo
Incredibili i nomi delle persone indagate. Speriamo che non sia vero. «Coinvolte le coop rosse. Reati ipotizzati: truffa allo stato, corruzione, frode e associazione a delinquere. 31 indagati». Il Fatto Quotidiano, 18 settembre 2013
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg