Società e politicaTemi e principi
Il Novecento è stato ricco di speranze e delusioni, ferocie e magnanimità, eroismi ed efferatezze, martiri e carnefici, aguzzini e vittime. Qualche regime fu diabolico, qualche altro fu truce, ma i popoli furono dovunque impastati di terra e di cielo: nessuno interamente colpevole, nessuno interamente innocente. A differenza che altrove, in Italia si pensa invece che “noi siamo buoni". Questa cartella vuole documentare che gli italiani non furono buoni sempre, né dappertutto.
Ultimi post
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
30/01/2008 Paolo Rumiz
I nostri tempi nel romanzo del triestino sloveno Boris Pahor, sconosciuto in Italia. Dala Repubblicadel 30 gennaio 2008
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
13/02/2007 Giacomo Scotti
L’altro pezzo di verità, che la brava gente italiana spesso dimentica. Da il manifesto del 13 febbraio 2007
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
17/07/2006 Nello Ajello
Civiltà di un popolo, l’etiope, massacrato dagli italiani, negli anni del fascismo. Da la Repubblica del 17 luglio 2006
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
14/07/2006 Angelo Del Boca
Una proposta per ricordare i 500mila africani uccisi dalla presenza coloniale italiana in Libia, Etiopia e Somalia. Da Nigrizia, luglio-agosto 2006
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
23/05/2006
Una intervista di Anais Ginori ad Angelo Del Boca e una nota di Antonio Cassese su una turpe pagine di storia che l’Italia continua a rimuovere. Entrambi da la Repubblica del 23 maggio 2006
Società e politicaGiornali del giornoArticoli del 2005
06/04/2006 Oriana Fallaci
Per comprendere l’odio che c’è nel cuore dei terroristi è utile conoscere quello che sa esprimere, con la consueta violenta cecità, la giornalista italiana, ahimé sul Corriere della sera del 16 luglio 2005
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
02/03/2006 Ferdinando Camon
Scene d’orrore, invito alla saggezza, elogio della denuncia civile. Da l’Unità del 1 marzo 2006
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
23/02/2006 Giuliana Sgrena
Eroi o avventurieri? Una luce inquietante sul ruolo dei mercenari italiani dalle rivelazioni di questi giorni. Da il manifesto del 23 febbraio 2006
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
17/12/2005 Nicola Labanca
Perchè “il nostro paese non ama ricordare le imprese africane” da la Repubblica del 16 dicembre 2005
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
05/11/2005 Federico Rampini
Se gli italiani hanno “la coscienza in regola, per dimostrare la loro correttezza c’è una soluzione”. Da la Repubblica del 4 novembre 2005
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
06/05/2005 Simonetta Fiori
Uno studio sui crimini commessi dai nostri soldati in Jugoslavia durante l’occupazione, da la Repubblica del 3 maggio 2005: Costantino Di Sante, Italiani senza onore, ed. Ombre Corte
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
21/04/2005 Angelo Del Boca
Il 25 aprile ricorderemo che la Resistenza significò anche rottura con un passato di colonialismo feroce, del quale dovremmo prendere consapevolezza. Da il manifesto del 20 aprile 2005
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
13/04/2005 Giovanna Boursier
Come gli italiani hanno partecipato, Duce comandando, all'eliminazione dei Rom e dei Sinti. Da il manifesto del 13 aorile 2005
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
09/03/2005 Museo Virtuale delle Intolleranze e degl
Una breve e asciutta descrizione sull'uso del gas contro la popolazione etiopica e libica, da parte degli italiani negli anni Trenta (f.b.)
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
28/02/2005
Nascondere il proprio passato trasforma la ferita in cancrena. Perciò sarebbe utile alla salute della nazione ricordare qualche pagina ingloriosa della nostra storia. Questa l’ha inviata Paolo Cecchi riprendendola dal sito dell'Associazione nazionale dei partigiani d'Italia
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
27/02/2005 Corrado Stajano
Un bravo giornalista ricorda anche l'altra faccia della realtà: i crimini degli italiani contro sloveni e croati. Da l'Unità del 4 febbraio 2005
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
27/02/2005 Claudia Cernigoi
Le foibe: cavità carsiche riempite da migliaia di cadaveri italiani gettati, vivi o uccisi, dagli slavi comunisti. Così gran parte dell’opinione pubblica, di destra (ovviamente, e da sempre) e di sinistra (per negare oggi il proprio essere stati “diversi”, e per giustificare la propria ignoranza). Non fu così. Lo testimonia questo scritto documentato e rigoroso, di cui inserisco ampi stralci e, in appendice, il link al testo integrale.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg