Città e territorioNostro pianeta
Sono sempre di più, e sempre più autorevoli, le voci di chi chiede di invertire la rotta per salvare il pianeta, a dimostrazione del fatto che il futuro della terra è tema di stringente attualità: sono riflessioni ad ampio raggio sulla politica e sull’economia, che riescono ad andare oltre un semplicistico ambientalismo
Ultimi post
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
23/08/2017 Luciano Cerasa
Nessuna anomalia sismica, le responsabilità sono tutte umane.
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
21/07/2017 Elena Dusi
Se il mondo non fosse malato basterebbero tre mosse: prima mossa, abolire il packaging, seconda mossa, abolire l'obsolescenza programmata, terza mossa, produrre e consumare solo ciò che davvero serve. Ma bisognerebbe fare preliminarmente la mossa zero: togliere il potere agli sviluppisti.
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
20/07/2017 Francesco Martone
«Esiste a livello globale una guerra del potere contro la società civile, contro i cittadini e cittadine che si organizzano, si attivano, chiedono libertà e giustizia, rispetto dei diritti e protezione della terra».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
20/07/2017 Vittorio Emiliani
«Se certe Regioni rimangono inerti, lo Stato deve poter subentrare nei piani di prevenzione e intervento e nei piani paesaggistici. Dove sono quelli della Sardegna decisi da Soru?»
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
18/07/2017 Piero Bevilacqua
L'ennesima invocazione alla saggezza nell'uso degli enormi spazi. Perché continuare a vedere separati gli immensi patrimoni di naturalità vuoti di attività. e le gigantesche risorse di forza lavoro inoccupata. Eppure le risorse finanziarie ci sarebbero.
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
15/07/2017 Lorenzo Mondaini
Le capitali Europee, alle prese con i radicali cambiamenti del clima, adottano sistemi sempre più innovativi. Naturalmente non si propongono di adottare provvrfimrmti che contrastino lo sviluèèismo, causa condistente del surriscaldamento, ma solo queli che incrementano il Pil.
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
15/07/2017 Vittorio Emiliani
«Lo Stato e per esso il governo, prima Renzi, poi Gentiloni, si è industriato in autentiche “controriforme” o in vere e proprie latitanze»
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
15/07/2017 Steven Gorelick
L'inesorabile marcia dell'obsolescenza programmata, il potente strumento dell'ideologia e della prassi dello sviluppismo, la Peste dei nostri anni. comune-info.net, 14 luglio 2017, con riferimenti (p.d.)
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
15/07/2017 Tonino Perna
«Vivere nell’emergenza significa inseguire gli eventi, farsi coinvolgere e trasportare come una canna al vento da ciò che accade ». il manifesto, 14 luglio 2017 (c.m.c.)
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
04/07/2017 Eddyburg
«Secondo gli esperti, siamo sul punto di giungere ad un punto di svolta sociale, con la produzione di energia eolica e solare in grande espansione»
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
29/06/2017 Giorgio Nebbia
«I movimenti ambientalisti si sono appiattiti su valori e «leggi» dell’economia globalizzata. Poi Trump con le sue politiche ci ha ricordato che i problemi ambientali sono un nuovo volto della lotta di classe fra ricchi/inquinatori e poveri/inquinati
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
17/05/2017 Antonio Cianciullo
« L'associazione ambientalista per la sua campagna a difesa delle foreste boreali, un ecosistema che offre casa a 20 mila specie animali e vegetali, compreso il caribù, rischia la chiusura».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
08/05/2017 Chiara Spagnolo
«Da 12 giorni sta facendo lo sciopero della fame e della sete per protestare contro la costruzione del maxi gasdotto Tap in Salento. Altri nove militanti hanno iniziato a imitare il suo esempio
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
26/04/2017 Eddyburg
«Il parere legale ha confermato ciò che i movimenti, i cittadini, gli agricoltori denunciano da almeno 30 anni, conducendo una dura battaglia sul campo»
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
23/04/2017 Luca Celada
«International Earth Day. Da Silicon Valley alle università californiane, centinaia di migliaia in piazza contro il "maccartismo climatico"».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
20/04/2017 Thomas Mackinson
Il governo si appresta a esentare dai tributi tutte le costruzioni ubicate nel mare territoriale" e per estensione a porti (Venezia), impianti eolici, alberghi col pontile, ristoranti su palafitte.
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
27/03/2017 Carlo Andrea Fi
Lo chiamano "sviluppo bloccato" quello "sviluppo insensato che sta portando alla catstrofe il nostro pianeta. Gli industriali, vigili solo sui loro interessi, si lamentano, noi guardiamo con speranza ai "bloccatori".
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
20/03/2017 Gustavo Zagrebelsky
Anche il grande giurista raccoglie la crescente preoccupazione di quanti vedono i poteri dominati da un'idea deforme ed inumana dello "sviluppo" proseguire della folle dissipazione del patrimonio essenziale dell'umanità: la Terra.
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
12/03/2017 Vittorio Zucconi
«Indiani d’America accampati con le loro tende a pochi passi dalla Casa Bianca. Ma il megaprogetto Dakota Pipeline non si ferma».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
10/03/2017 Virginia Della Sala
«Il testo approvato dal Senato, ora in discussione alla Camera, prevedeva che chi estrae dagli impianti nelle zone protette dovesse contribuire alle spese per il recupero ambientale».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
09/02/2017 Chiara Carovani
«Su 229 siti naturali riconosciuti dall’Unesco come eredità naturale dell’umanità, 145 luoghi, il 63%, sono stati danneggiati dall’impronta umana negli ultimi 20 anni».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
07/02/2017 Lello Demichelis
«"Il mondo al tempo dei quanti” di Agostinelli e Rizzuto affronta il nodo cruciale del rapporto tra scienza, economia e politica. Tentando di rispondere a una domanda: è possibile, e in che modo, democratizzare oggi tecnica e capitalismo?».
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
05/02/2017 Paolo Cacciari
Un film da vedere. «La pedagogia della catastrofe non funziona. Al contrario, le persone impaurite diventano facili prede delle false speranze prospettate dalle tecnoscienze e dalla
Città e territorioNostro pianetaInvertire la rotta
28/01/2017 Duccio Facchini
«In una “comunicazione” del 26 gennaio, Bruxelles invita gli Stati a non investire risorse pubbliche per realizzare impianti inutili o aumentare una capacità di incenerimento già eccessiva».
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg