Da non visualizzarePostille
Ultimi post
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
09/10/2015 Sebastiano Messina
«A consiglieri comunali di maggioranza, presidenti dei municipi e assessori, ha posto la stessa domanda: volete andare avanti con me o volete fermarvi qui, rischiando di riconsegnare Roma a chi l’ha rovinata?».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
09/10/2015 Massimo Gramellini
Abbiamo espresso il nostro parere sul "fatto del giorno" (così almeno lo considerano i media italiani) nella nota qui accanto. Qui inseriamo l'intervista rilasciata da Marino a Massimo Gramellini.
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
08/10/2015 Andrea Fabozzi
«Costituzione. Finito l’ostruzionismo ma il governo non concede nulla. Restano tutti i punti critici, si allarga la devolution regionale. La minoranza Pd cede di schianto. Il nuovo capo dello stato sarà un affare del primo partito».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
08/10/2015 Alex Zanotelli
«Il 24 ottobre saremo in piazza a Napoli contro la più grande esercitazione militare dalla Seconda guerra mondiale. La stanno facendo adesso, ma nessuno apre bocca. Una vergogna. Contro questo protesteremo».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
08/10/2015 Michele Giorgio
«Il premier israeliano conferma la linea dura. Non ha capito che i pale­sti­nesi non accet­tano la nor­ma­liz­za­zione dell’occupazione israe­liana. Rifiu­tano che i coloni israe­liani pos­sano svol­gere nei ter­ri­tori che occu­pano quell’esistenza nor­male che a loro viene negata».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
07/10/2015 Nadia Urbinati
«Il Sinodo, ha detto il Papa proprio per spiegare la distanza tra l’opinione del mondo e la verità dei Pastori della Chiesa, non è come il Parlamento. Ma da questa comparazione il Parlamento ne esce bene».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
05/10/2015 Moshin Hamid
Anna Lombardi intervista lo scrittore pachistano Mohsin Hamid :«Assistiamo al collasso di tutte quelle retoriche che ancora dicono che l’uso della forza potrà ristabilire l’ordine».La Repubblica, 5 ottobre 2015
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
05/10/2015 Bernard Kouchner
Anais Ginori intervista Bernard Kouchner, il fondatore di Medici senza frontiere. Intanto, dichiarazioni dagli Usa e dai governativi afgani rivelano che il bombardamento fu voluto e prolungato.
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
04/10/2015 Tommaso Rodano
«A votare sulla dieta della sanità pubblica, infatti, sono le stesse persone che godono di un sistema di assistenza sanitaria integrativa. Una sorta di “mutua privata”, costosa, efficiente e molto distante dalle esperienze di chi frequenta gli ospedali pubblici».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
04/10/2015 Chiara Cruciati
«Non si pestano i piedi, in attesa di definire la miglior transizione politica per entrambi. A sentirli parlare, Assad è intoccabile per Putin ed è il primo degli ostacoli per Obama. Alla fine si troverà un accordo che non minacci gli interessi delle due super potenze».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
04/10/2015 Tommaso di Francesco
«Aumen­tano i deserti chia­mati pace e la dispe­ra­zione umana che fugge senza meta verso un imma­gi­na­rio Occi­dente,
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
04/10/2015 Michele Serra
«Verdini, è il potere così come Renzi prometteva di combatterlo, camaleontico, cinico, sopravvivente a qualunque evento perché vivente solo in funzione di se stesso. Amico degli amici, purché gli amici siano al potere, e nemico solamente di chi non ha potere».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
03/10/2015 Massimo Villone
«Pietro Grasso ha abban­do­nato ogni resi­stenza, senza curarsi più nep­pure di sal­vare le appa­renze, e ha lasciato mani total­mente libere alla mag­gio­ranza e al governo». Articoli di Andrea Fabozzi, Andrea Colombo e Massimo Villone. Il manifesto, 2 aprile 2015
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
03/10/2015 Alessandro Rosina
«Su Marte vive una popolazione di circa tre milioni di under 35 italiani. Sono abitanti di un mondo a parte, molto eterogeneo, lontano dalle politiche del nostro Paese».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
30/09/2015 Ilvo Diamanti
«Il voto catalano non costituisce un evento isolato. E de-limitato. Ma si somma a quanto avviene, da tempo, in altri Paesi. In particolar modo, in quelli affacciati sulla sponda mediterranea. Dove si allarga il contagio dell’Ues: l’Unione Euro- Scettica».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
28/09/2015 Federico Fubini
«Ora tutto sta cambiando, per quel che accade in Siria. La Francia ha lanciato ieri il suo primo raid aereo contro lo Stato Islamico. Ma Obama prende atto che la sua strategia, fondata sulla “guerra dai cieli” più l’appoggio a ribelli locali, non funziona».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
28/09/2015 Fernardo Savater
«I nazionalisti conquistano la maggioranza assoluta dei seggi nel parlamento catalano. La cronaca e l'intervista di Alessandro Oppes a Fernando Savater: «Sono solo elezioni regionali, ma i secessionisti le hanno trasformate in un plebiscito sull’indipendenza».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
26/09/2015 Marina Catucci
«Era difficile per i conduttori commentare la risposta del congresso, diviso e confuso sulle reazioni da palesare. Gli applausi che si alzavano dall’ala repubblicana ad ogni accenno di dissenso su aborto e matrimonio gay, si spegnevano subito quando il discorso si spostava su armi, povertà, cambiamento climatico, migranti».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
26/09/2015 Sandro Roggio
«A un pontefice non si può chiedere di entrare nel merito di ogni caso, ed è curioso che tanti miscredenti, come me, si trovino ad auspicare iniziative di Francesco dirette e appuntite. Che so, un paio di scomuniche esemplari». L
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
25/09/2015 Fabiano Schivardi
«Quella di Volkswagen è una vicenda che può avere conseguenze disastrose per la casa tedesca e ricadute su tutta l’industria automobilistica. I tedeschi nella gestione della crisi europea hanno sempre anteposto la questione “morale” (chi sbaglia paga) a quella economica».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
24/09/2015 Tonino Aceti
Una botta alla sanità pubblica, un affare per quella privata. Con il decreto del ministero della salute il governo Renzi vuole tagliare 13 miliardi. Un colpo secco al sistema della prevenzione. A pagarne il prezzo saranno i malati che non hanno mezzi per curarsi. In agitazione il settore, Articoli
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
23/09/2015 Giorgio Meletti
«Non lo ammetteranno mai, ma le autorità americane hanno fatto alla Volkswagen ciò che le autorità italiane hanno fatto all'Ilva: le hanno beccate a inquinare».
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
23/09/2015 Thomas Schmid
«Nessuno poteva aspettarselo, ma da un’azienda e da un sistema-Paese privo di strutture criminali è nato un sofisticato sistema di truffa organizzata». L'intervista a Thomas Schmid e il reportage dalla “città dell'automobile” di Andrea Tarquini.
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
22/09/2015 Luciano Gallino
I motivi per cui sarebbe necessario per l'italia uscire dall'a moneta unica europea (e sarebbe anzi inevitabile) e i modi in cui potrebbe accadere.
Da non visualizzarePostilleArticoli del 2015
21/09/2015 Nadia Urbinati
Dove la sinistra non rifiuta la sua storia e i suoi valori (come invece è successo nell'Italia di Renzi) il suo abbraccio con il neoliberismo è mortale.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg