Società e politicaEventi
Ultimi post
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Eddyburg
Per Israele la route 4370 è una «tangenziale» che permette al traffico di scorrere senza problemi all’ingresso orientale di Gerusalemme. Per i palestinesi, invece, è la prova dell’intenzione di Tel Aviv di sviluppare una doppia rete stradale, una per loro sotto occupazione e un’altra per gli israeliani. In effetti la corsia ovest a loro destinata preclude l’accesso alla Città Santa e prosegue verso il sud della Cisgiordania (Nena-news.it).
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Mario Agostinelli et al.
In anteprima per eddyburg, la sintesi del tavolo sul «Disarmo, denuclearizzazione, beni comuni, diritti ambientali, tempo di vita, diritto alla bellezza» al Forum Associazione Laudato Si’: Un alleanza per il clima, la terra e la giustizia sociale del 19 gennaio 2019. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Patrizia Cecconi
comune-info, 7 novembre 2018. Si dice che la marcia sia meno partecipata e che Hamas potrebbe contenere le manifestazioni, se ci fosse da parte di Israele un allentamento del blocco. Ma non è Hamas la forza propulsiva del Comitato Nazionale per la Rottura dell’Assedio. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Manlio Dinucci
2 ottobre 2018. Serve una politica a sostegno della pace, dismissione degli armamenti, conversione dei siti bellici e un alt alla produzione di armi, ma bisogna avere il coraggio di sfidare l'intreccio tra l'industria bellica, istituzioni e partiti. Con riferimenti (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Carmine Gazzanni
16 luglio 2018. Italiani: ieri popolo di eroi, santi, navigatori; oggi, mercanti di morte. But business is business (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Redazione Re:common
5 luglio 2015. La guerra è un grande affari per pochi che lucrano sugli armamenti, le sorveglianze e la sicurezza: un recente rapporto sugli illeciti di una grande società di cui il governo italiano è il maggior azionista. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Francesco Curzi
Migranti, viaggio nel centro di accoglienza di Tripoli: “Sono 2mila, non ne entrano più. Salvini dice tutto ok? Ha visitato solo la dependance”Reportage da Trik al-Sikka - Duemila uomini in gabbia, donne e bambini, risse e malattie: dal mare li portano qui. "Non possiamo più accogliere persone qui, abbiamo superato la soglia del doppio: la gente muore". Il caso del ministro dell'Interno che durante la sua visita in Libia forse a sua insaputa è stato portato dentro un "safe shelter" di fronte alle vere strutture di accoglienza.
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Alex Zanotelli
30 giugno 2018.
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Palko Karasz
il Post e il Manifesto, 26 giugno 2018. Con l'appoggio di altro partito ultra-nazionalista, Erdogan vince con il 52,5% dei voti, mantenendo la Turchia sotto un regime autoritario e repressivo, nel silenzio quasi assoluto dell'Europa. Due articoli per comprenderne le ragioni. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Rachele Gonnelli
, 6 luglio 2018. Signori della morte: in un mondo nel quale milioni di persone soffrono e muoiono per gli effetti delle guerre i governi continuano a favorire gli affari dei fabbricanti di armi. (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Lorenzo Bagnoli
, 8 giugno 2018. L'indagine di Mil€x sulle spese militari italiane, si sposta sui droni, finora usati solo per ricognizione, ma che ora stanno per essere armati con bombe e missili, senza che la scelta sia stata dibattuta in Parlamento. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Catherine Cornet
5 giugno 2018. La proposta di un rifugiato siriano, a nome di una popolazione senza voce, disarmata e sfollata in Libano: creare una zona neutrale in Siria, sotto protezione internazionale dove siano assicurati servizi e sanità, per non essere condannati all'esodo permanente. (i.b)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Eddyburg
26 maggio 2018. Notizie dall’altra sponda del Maditerraneo. Altre persone rese schiave uccise mentre cercano di fuggire dalle gabbie degli schiavisti. Con commento (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Luca Geronico
24 maggio 2018. Ogni giorno notizie nuove sull'oppressione della Palestina, vicenda emblematica della capacità distruttiva del sistema capitalistico nella veste rinnovata del neoliberismo. Con commento (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Raul Caruso
C'è chi sostiene che le guerre servono anche per far stare meglio chi sopravvive; con argomentazioni innovative, e veramente furbe. con commento (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Chiara Cruciati
Nena News, 21 maggio 2018. Il «massacro calcolato» dell'armata di Israele alla striscia di Gaza. nell'attenta analisi dell'autorevole esperto della Nazioni unite. Ma le ragioni della ragione e della pace non stanno prevalendo (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Tommaso di Francesco
l manifesto, 18 maggio 2018 Prosegue senza tregua lo sterminio dei palestinesi che difendono il loro diritto a vivere nella propria terra, nella criminale assenza di ogni autorevole organismo internazionale . Un articolo di Tommaso Di Francesco e un appello di 9 intellettuali di Israele (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Eddyburg
16 maggio 2018. Prosegue la strage dei palestinesi sulla loro terra, e continuano le denunce della barbara violenza di Israele. Quanto si dovrà ancora aspettare perché l'Onu disponga sanzioni concrete verso l'aggressore e i mercanti di morte che sono alle sue spalle?
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Mukreir Abu Saada
. Michele Giorgio intervista un testimone del dramma in corso in Palestina, dove le armi di Israele continuano a uccidere e i leader palestinesi non trovano l'unità
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Tommaso di Francesco
15 maggio 2018. In questo mondo malato che si raggruppa sotto l'insegna bellicosa della Nato, i veri patroni sono i Signori della guerra. E nessuno, nel mondo laico, sembra più saper pronunciare la parola pace
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Eddyburg
14 maggio 2018.Mentre il popolo palestinese continua morire per difendere il proprio territorio, e Israele prosegue nell'operazione iniziata nel 1917 Trump si diverte a gettare benzina sul fuoco (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Chiara Cruciati
14 maggio 2018. Chiara Cruciati intervista Avraham Burg, autorevole esponente della sinistra israeliana, sul conflitto mediorientale che insanguina la Siria - e non solo
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
Riccardo Redaellt
9 maggio 2018. Inguaribilmente prigioniero d'una parossistica passione per la violenza bellica, capace di mentire spudoratamente più ancora dei suoi più bugiardi predecessori, Trump agita verso il mondo il manganello della guerra nucleare.
123410Next
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg