Società e politica
Scritti su cui riflettere: Il titolo mi sembra chiaro; la cartella ospita scritti, generalmente tratti dalla stampa quotidiana o settimanale, che sollecitano riflessioni su questioni di fondo sui temi trattati da questa sezione. Anche in questa cartella la scelta degli articoli segue i miei interessi e le mie convinzioni. E anche qui sono ordinati in ordina cronologico, i più recenti in cima.
Ultimi post
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Barbara Spinelli
« a forza di considerare gli anziani un flagello, verrà il tempo (magari già inizia) in cui converrà sbarazzarsene». La Repubblica, 1 febbraio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Bruno Gravagnuolo
Intervista di Bruno Gravagnuolo. «Per ricostruire i suoi margini di profitto il capitalismo si è liberato di tutti i lacci Da qui il debito sovrano incontrollato.» L’Unità, 27 gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Alberto Asor Rosa
Lucidissima analisi delle ragioni, della forza e dei puntelli dell’attuale governo e dei motivi per cui occorrerebbe contrastarlo da basi di equivalente spessore. Il manifesto, 19 gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Umberto De Giovannangeli
Intervista allo storico inglese, acuto studioso del movimento operaio, autore di diversi saggi sulla storia d'Italia. l'Unità, 21 Gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Umberto Eco
Una lettura ironica e dissacrante del fanoso discorso sulla democrazia. La Repubblica, 14 gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Stefano Rodotà
Quando si romperanno le incrostazioni che oggi separano il senso del bene comune dal senso dello stato, alltra le ragioni di Padoa Schioppa trionferanno. La Repubblica, 12 gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Immanuel Wallerstein
I due nodi da sciogliere per trasformare il successo dell’opposizione sociale al sistema capitalistico in una concreta prospettiva politica, prima che tutto venga distrutto. Il manifesto, 7 gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Eduardo Galeano
Un monologo dello scrittore uruguaiano come regalo beneaugurante per il 2012. Dal blog di Matteo Gracis (m.p.g.)
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2012
Luciano Canfora
«Capire il movimento storico che continua incessante sotto i nostri occhi» non è facile, sebbene sia indispensabile. Corriere della sera, 5 gennaio 2012
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Tonino Perna
Alla ricerca dell’unica speranza per il mondo: i soggetti antagonisti di chi ha scatenato la nuova distruttiva fase della lotta di classeIl manifesto, 29 dicembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Donatella Della Porta
«Chi protesta difende la democrazia, chiedendo però una "democrazia vera", capace di difendere i cittadini e i loro diritti, e contribuisce a costruirla». Il manifesto, 29 dicembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Loris Campetti
Barattare il diritto al lavoro con un pugno di dollari non è né equo né salutare. Dovrebbe far piangere chi crede nella giustizia. Il manifesto, 20 dicembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Stella Spinelli
Appunti veloci ma ricchi del dibattito che Sbilanciamoci, rete@ sinistra, il manifesto e Associazione lavoro e libertà hanno organizzato a Firenze il 9 dicembre 2011. Peace report, 10 dicembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Immanuel Wallerstein
« Dobbiamo pensare che la lotta mondiale sia una lunga corsa, nella quale i corridori devono utilizzare con saggezza la loro energia» Il manifesto, 6 dicembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Guido Viale
Uscire dalla bolla prima che esploda e distrugga l nostre vite è possibile: cominciamo col chiedere i conti, per comprendere perché siamo a questo punto. Il manifesto, 29 novembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Etienne Balibar
«Il ricatto del caos, la minaccia continuamente ribadita di un degradazione del debito, possono tetanizzare i riflessi democratici». Il manifesto, 25 novembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Gustavo Zagrebelsky
Rflessioni a proposito nuovo saggio di Roberta De Monticelli dedicato alla giustizia e all´impegno civile. La Repubblica, 22 novembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Guido Viale
Una lucida analisi del vizio di fondo della politica bipartisan del governo Monti. Attraverso la “crescita”, giù giù nel baratro. Il manifesto,20 novembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Franco Ferrarotti
Alcuni dei nodi reali che stanno dietro l crisi e il modo in cui si tenta di uscirne. Il manifesto,20 novembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Rossana Rossanda
Nella cornice di un’ampia panoramica sulla stori (un po’ meno sulla geografa) i connotati della crisi dell’Europa e del suo possibile superamento. il manifesto, 13 novembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Guido Viale
Le poche voci libere rimaste ci ricordano, con argomenti inoppugnabili, che pagari quei debiti è inutile all’economia, devastante per il pianeta e micidiale per l’umanità. Il manifesto, 18 ottobre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Pubblichiamo ripreso da Grenreport 26 settembre 2011, il testo della mozione finale che ha seguito la cinquantesima Marcia per la pace di domenica scorsa
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Marco D'Eramo
I riti del ricordo e il cammino (e le ingiustizie) della storia. Il manifesto , 11 settembre 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Umberto Romagnoli
«Nel rapporto di lavoro sono coinvolti interessi extra-patrimoniali della persona, la lesione dei quali deteriora proprio lo status di cittadinanza». Il manifesto, 24 agosto 2011
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
Guido Crainz
Peggio delle Panzerdivisionen di Hitler i saccheggiatori dei nostri beni, materiali e morali. Quelle tre date (più l’8 marzo) ci ricordino come dobbiamo fermarli. La Repubblica, 25 agosto 2011
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg