Da non visualizzare
Postille
È l’unico uomo che predica male e razzola bene”, diceva di lui l’amatissimo amico Antonio Cederna: ne criticava le posizioni filosofiche idealistiche, ma ne ammirava la capacità di schierarsi e di combattere, senza risparmio, a difesa delle cause giuste. Iannello è certamente (fra quanti ne abbia mai conosciuto) il più tenace, suadente, determinato, abile, illuminato, generoso, documentato lottatore per la causa della difesa del paesaggio: non solo come valore estetico, ma anche e soprattutto come testimonianza della storia e fondamento dell’identità nazionale.
Troppo bella per restare intatta la grande isola mediterranea, dove popoli antichi si sono mescolati e hanno collaborato con la natura per costruire splendidi paesaggi. I moderni venuti dal Continente divorano, e non sempre gli isolani ricordano che "il turismo non è vendere la terra", come dice il Presidente Renato Soru (vedi anche Pratiche di buongoverno
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg