Società e politica
Ci sono persone che hanno segnato profondamente la storia, ma che non sono ancora entrate nei libri dove la storia si sedimenta: la storia nella quale hanno inciso è ancora la nostra storia, quella che abbiamo vissuto e che ancora stiamo vivendo.
Ultimi post
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
06/07/2016 Luca Kocci
«Nomi Bergoglio non ne fa, ma sul banco degli imputati siedono i principali governi occidentali e i Paesi della Nato, che per anni hanno venduto armi alla Siria e da un po’ di tempo le vendono agli oppositori di Assad».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
07/05/2016 Alberto Melloni
«Sogno un’Europa di cui non si possa dire che il suo impegno per i diritti umani è stata la sua ultima utopia». Ieri il premio Carlo Magno a Papa Francesco
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
17/04/2016 Alberto Melloni
Un anatema al continente che ha inventato le guerre di religione, la guerra totale, il colonialismo, i totalitarismi, lo sterminio e la pulizia etnica», alla politica responsabile del dramma «di milioni di persone cacciate da casa da guerre lucrose e da lucrosi maneggi politico-petroliferi.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
09/04/2016 Giuseppe Sarcina
L'invito della Pontificia accademia al leader sella sinistra americana: ancora un segnale del fatto che, nell'epoca di Borgoglio, «la nuova Chiesa Cattolica guidata dal pastore argentino lavora per diffondere con sempre maggiore forza la richiesta di grandi cambiamenti nelle politiche economiche e sociali».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
22/02/2016 Andrea Ricciardi
«La moratoria delle esecuzioni per il Giubileo è parte d’un disegno ambizioso del Papa: l’abolizione della pena di morte. Su questo la Chiesa dovrà dialogare anche con gli altri cristiani e le religioni».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
20/02/2016 Massimo Franco
Il Papa in Messico. L'analisi di Massimo Franco e i reportage della straordinaria intervista a Jorge Maria Bergoglio di Gian Guido Vecchi e di Carlo Marroni.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
19/02/2016 Marco Ansaldo
Corrispondenza più attenta al messaggio globale che alle ricadute sulla politica USA: «Qui si concentrano migliaia di migranti dell’America Centrale. Un cammino carico di terribili ingiustizie: schiavizzati, sequestrati, molti nostri fratelli sono oggetto di commercio».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
18/02/2016 Luca Celada
La conclusione della visita pastorale di papa Francesco nella città simbolo della barriera tra il mondo della ricchezza e del benessere e quello della povertà e della miseria, vista nel panorama della campagna elettorale USA.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
10/02/2016 Agostino Giovagnoli
Il carattere profondamente innovatore di una strategia geopolitica basata sulla volontà di trasformare i confini da barriere a ponti, qual'è quella suggerita da Jorge Borgoglio ai Grandi della terra, si scontra con avversari e ostacoli potenti.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
23/01/2016 Vito Mancuso
José Mario Bergoglio è un papa che in questo caso si adegua al pensiero dominante nella sua istituzione. Ma "in principio era la parola": ragioniamo a partire dalla parola, e dalla storia.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
20/01/2016 Alberto Asor Rosa
«Bergoglio lo ha scritto trent’anni fa e ora lo ha rivisto: un testo che riflette sul rapporto tra fede e cultura, tra paura e misericordia. Integrando concetti cristiani e laici».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
23/12/2015 Luigi Manconi
«Desidero rinnovare l’appello alle autorità statali per l’abolizione della pena di morte, là dove essa è ancora in vigore, e a considerare la possibilità di un’amnistia». E tuttavia anche questo secondo e vigoroso richiamo rimane assolutamente inascoltato».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
16/12/2015 Salvatore Settis
Crisi ecologica, urbanizzazione, rapporto uomo-natura, democrazia, politica, i temi di questo breve saggio partendo dall'attualità della crisi dell'acqua e dove si rimescolano i linguaggi dello storico, del chimico, dello scrittore, del geografo e del religioso nell'imperante necessità di trovare un linguaggio comune.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
08/12/2015 Bia Sarasini
Per qualcuno il giubileo è un flop. Non per Francesco: «Se non tutti verranno a Roma, pazienza, non interessa la kermesse. A lui interessa che si aprano i cuori, quelli che la paura vuole chiudere».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
08/12/2015 Adriano Prosperi
Aver aperto il Giubileo non a Roma. ma a Bangui "è stato un segno estremo, da solo capace di esprimere la coscienza che il papa ha della gravità della condizione del mondo (e della Chiesa)». La Repubblica, 8 dicembre 2015
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
02/12/2015 Eddyburg
«Francesco all'udienza generale: "Tutelare il creato con un modello di sviluppo più equo"» Le solite cose. Peccato che dai pulpiti alti sia il solo a dirle.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
01/12/2015 Agostino Giovagnoli
Segni di pace e di speranza dalla periferia più profonda e violenta nel continente più maltrattato.
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
28/11/2015 Rita Plantera
«Bergoglio denuncia «l’ingiustizia terribile dell’emarginazione urbana», ferite "inferte da minoranze attaccate a potere e ricchezza"». Se in questi tempi si vuol trovare qualcuno che parli di cambiare il mondo, e non di aggiustarlo un po' (o addirittura peggiorarlo). le voc
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
28/11/2015 Paolo Maddalena
Nel recensire l'enciclica
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
28/11/2015 Rita Plantera
«Repubblica centrafricana. Il conflitto in corso da tempo ha costretto più di mezzo milione di persone a cercare asilo nei paesi vicini. E i continui scontri tra bande rischiano di far saltare le elezioni». Il terribile scenario nel quale papa Francesco ha scelto di aprire il Giubileo della misericordia. Il manifesto, 28 novembre 2015
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
27/11/2015 Franco Cardini
«Il papa lo ha detto in modo chiaro: "Il terrorismo si alimenta di paura e povertà". In Asia, Africa e America latina dove vive il 90% dei poveri della Terra, la Tv e la Rete diffondono le immagini del ricco Occidente. I miserabili ora sanno e non illudiamoci: senza una società più giusta e dignitosa, ci travolgeranno».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
26/11/2015 Luca Kocci
«Bergoglio in Kenya. Discorso a tutto campo dopo l’atterraggio: "L’esperienza dimostra che la violenza e il conflitto si alimentano con la paura, la sfiducia e la disperazione, che nascono dalla povertà e dalla frustrazione. Il bene comune dev’essere un obiettivo primario».
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
25/11/2015 Raniero La Valle
Una nuova difficile tappa del cammino di papa Francesco in un mondo dilaniato dalle diverse forme della guerra diffusa, perché non sia ulteriormente «compromesso
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
11/11/2015 Tomaso Montanari
Le tre cose nuove dette a Firenze da papa Francesco. Nuove, universali e laiche. Ah se i laici confessi che governano il mondo (e l'Italia) avessero orecchie per ascoltare e cervello per comprendere...
Società e politicaPersoneJorge Mario Bergoglio
11/11/2015 Marco Ansaldo
«La visita a Prato e Firenze: “Dio ci salvi dal denaro” dare un «lavoro dignitoso» perché la tragedia che si è consumata due anni fa, nella zona industriale "è una tragedia dello sfruttamento e delle condizioni inumane di vita"».
Persone
Un politico pieno, perciò anche un uomo pieno: nella pianezza dei suoi dubbi e delle sue certezze, delle sue speranze e delle sue angosce, delle sue passioni e delle sue ragioni. Che non riguardano solo l'arte del governo, ma anche le dimensioni che rendono bella e profonda la vita dell'uomo. Questa cartella si apre con scritti provocati dal suo novantesimo compleanno, proseguirà con altre cose
È morto Norberto Bobbio, il 9 gennaio 2004. Ha contato molto per l’Italia e per la sinistra. È stato un maestro e una vigile coscienza critica: ben più che “un buon professore universitario”, come qualche sprovveduto ha voluto definirlo. Apro in suo ricordo questa cartella, dove inserisco per ora alcuni scritti motivati dalla triste, sebbene non inaspettata. La prima cosa sulla quale Bobbio sollecita a riflettere è la morte: il modo di viverla, il modo di aspettarla: poiché – egli ci insegna – è possibile viverla solo se, con la vecchiaia, si sa aspettarla.
Michele Martuscelli è stato uno dei non molti funzionari pubblici del nostro paese nei quali alle capacità di gestire con efficacia una strutture dello Stato si accompagna un acuto senso della responsabilità nei confronti dell’interesse collettivo.
Prima di tutto un urbanista, un militante, e insieme un educatore: non degli studenti, di tutti. Da urbanista, comprese l'ambientalismo quando ancora non era di moda. Polemizzò sempre con le idee sbagliate senza odiare mai le persone che le sostenevano. Capace d'ironia: l'autoritratto qui è suo
Un uomo tipico, con le sue grandezze e i suoi limiti, dell'Italia degli anni Settanta e Ottanta del XX secolo. Il miglior sindaco della Roma del dopoguerra, il sindaco che si propose di trasformare la città delle diseguaglianze nella città di tutti.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg