Urbanistica e pianificazione
Padri, fratelli e compagni di viaggio, come Edoardo Detti, Antonio Cederna, Luigi Scano, Giorgio Nebbia.
Ultimi post
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
19/11/2011 Roberta Brandes Gratz
Una riflessione a distanza sugli approcci alla città, i grandi principi e le piccole cose, che spesso faticano a trovare ricomposizione, che comunque deve essere fatta. The AtlanticCities, 16 novembre 2011 (f.b.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti di Cederna
08/11/2011 Antonio Cederna
C’era chi aveva previsto tutto: oltre quarant’anni fa. E’ il 1973 e Cederna, sul Corriere della Sera del 3 gennaio, ripete la sua lezione: per i posteri. Ma non siamo noi. (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
02/11/2011 Vezio De Lucia
Il ricordo del maestro e amico scomparso, pronunciato il giorno del suo pubblico commiato, Roma, 2 novembre 2011
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
11/08/2011 Renato Nicolini
Un profilo soggettivo, acuto e commosso dello storico dell’architettura recentemente scomparso. Il manifesto 11 agosto 2011
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
31/07/2011
Mario Manieri Elia se ne è andato. Vogliamo ricordarlo qui come l’autore, insieme ad Antonio Cederna, di quella Carta di Gubbio che avviò un profondo ripensamento sulla concezione dei centri storici e sulla prassi per la salvaguardia e il risanamento.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti di Gigi Scano
08/07/2011 Luigi Scano
In relazione al dibattito in corso inseriamo nell’archivio l’intervento svolto al seminario del Centro Universitario Europeo per i Beni culturali, Ravello, 12 e 13 giugno 1998
Società e politicaTemi e principiSinistra
06/05/2011 Fulvia Bandoli
Riceviamo e volentieri pubblichiamo, perché in gran parte la condividiamo, queste lettera aperta a Pierluigi Cervellati per la sua scelta alle elezioni amministrative.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
12/04/2011 Carlo Iannello
Nell’anniversario della sua morte, un ricordo di due persone legate da un comune impegno: Antonio Cederna e Antonio Iannello. Da il Corriere del Mezzogiorno del 25 agosto 2006
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
06/04/2011 Edoardo Salzano
É scomparso Marcello Vittorini, maestro di molti urbanisti e protagonista di molte battaglie negli anni buoni dell’urbanistica italiana. Lo ricordiamo con un paragrafo delle Memorie di un urbanista, di E. Salzano.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
05/04/2011 Vezio De Lucia
I lettori di «eddyburg» sanno...
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
24/02/2011 Vittorio Emiliani
Il commento alle ultime esternazioni degli “aggiornatori” di Cederna, “modernisti”, “garantisti”, forse anche futuristi, chissà! Da l’Unità, 24 febbraio 2011 (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
23/02/2011 Giulio Cederna
Dopo lo starnazzare scomposto a mezzo stampa, l’amaro, ironico commento di chi Cederna lo conosceva bene...Scritto per eddyburg, 23 febbraio 2011
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
14/02/2011 Fulvio Bertamini
«Un confine netto che decreti lo stop al consumo di suolo. Da lì bisogna ripartire. Parola di Vezio De Lucia, urbanista militante», intervistato su Costruire, gennaio 2011
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti di Cederna
14/02/2011 Antonio Cederna
In un articolo da l'Espresso, 30 ottobre 1966, si anticipano, pressoché identici i temi sollevati dalle recente sentenza sul Codice della Strada e le alberature da abbattere per la nostra "sicurezza"
AttivitàAppelli
06/02/2011
L’appello a difesa di Antonio Cederna e di quello per cui ha lottato per tutta la vita. 13 gennaio 2011
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
14/01/2011
Una vittoria di quanti credono nelle idee di Cederna… e nell'importanza della correttezza editoriale. Il comunicato stampa del comitato promotore dell'appello e un articolo dal Corriere della Sera, 14 gennaio 2011 (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti su Gigi ScanoAltri scritti su Gigi
29/12/2010 Giovanni Iuffrida
Un contributo alla conoscenza di un combattente rigoroso in difesa dell’interesse pubblico e della legalità come garanzia dei diritti dei deboli, da chi lo ha conosciuto sul campo. CalabriaOra, 27 dicembre 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti su Gigi ScanoL'incontro all'Iveser (2010)
29/12/2010 Cino Antonio; Casson Casellati
La relazione sul tema “Gigi Scano e la politica” nell’incontro di studio organizzato da Iveser, Ambiente Venezia ed eddyburg a Venezia, 16 ottobre 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti su Gigi ScanoL'incontro all'Iveser (2010)
29/12/2010 Flavio Cogo
La relazione sul tema “Gigi Scano: L'ambientalista, i movimenti” nell’incontro di studio organizzato da Iveser, Ambiente Venezia ed eddyburg a Venezia, 16 ottobre 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti su Gigi ScanoL'incontro all'Iveser (2010)
29/12/2010 Vezio De Lucia
La relazione sul tema “Gigi Scano: l’urbanista” nell’incontro di studio organizzato da Iveser, Ambiente Venezia ed eddyburg.it a Venezia, 16 ottobre 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
26/12/2010 Paolo Berdini
Nell’operazione del volume su Antonio Cederna i rigurgiti di quella cultura attardata che ha permesso la cementificazione di Milano e della Lombardia. Su ilfattoquotidiano.it, 24 dicembre 2010 (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
26/12/2010 Vittorio Emiliani
Lo smembramento del Parco come “premio fedeltà” è un’offesa all’opera di Antonio Cederna, così come la pubblicazione di Italia Nostra Lombardia. Da l’Unità, 24 dicembre 2010 (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
22/12/2010 Francesco Erbani
La stampa nazionale riprende la polemica, aperta dalla lettera pubblicata da eddyburg, sul libro “in onore” di Antonio Cederna, edito sotto le insegne della sezione lombarda di Italia Nostra. La Repubblica, 22 dicembre 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
19/12/2010 Giuseppe Camilla Giulio Cederna
Nella lettera, con una breve presentazione di De Lucia - Guermandi, la denuncia di un'operazione di mistificazione del pensiero di Cederna. (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
18/12/2010 Francesco Durante
Nelle parole di un protagonista della politica urbanistica napoletana (e un amico di eddyburg) le tappe di una vita di urbanista, che prosegue sull’altra costa del Mezzogiorno. Il Corriere del Mezzogiorno, 17 dicembre 2010
Padri e fratelli
Sarà l'emozione dei giorni della sua scomparsa, ma non possiamo contenere in poche righe la presentazione di una cartella dedicata a lui. Perciò ne spieghiamo le ragioni e l'articolazione nel testo che segue.
Un archeologo che, per amore della bellezza da salvare, divenne giornalista, urbanista, legislatore: apostolo della tutela del patrimonio comune. Condusse memorabili battaglie, testimoniate da migliaia di articoli e da numerosi contributi alla legislazione. Famose le campagne che promosse, per la difesa dell’Appia Antica, dei centri storici di Roma, Venezia e altre città italiane, per le coste della Sardegna. Ma soprattutto contribuì poderosamente a far crescere nella consapevolezza comune la convinzione che la storia e la bellezza, che formano e caratterizzano il territorio dell’Italia, sono una ricchezza che occorre difendere contro l’espandersi della “repellente crosta di cemento e asfalto”: non per ridurle a merce, ma perchè rimangano beni di cui possano godere le generazioni presenti e quelle future.
È stato uno dei maestri dell’urbanistica italiana. L’equilibrio, l’eleganza, la discrezione, l’ironia, l’impegno personale, il disinteresse, sono state tra le sue virtù. Un “maestro senza retorica”, lo ricorda Mariella Zoppi. Un uomo che, di fronte alle vicende della società, assumeva la veste del “pessimismo preventivo”, come diceva Carlo Ludovico Ragghianti, ma non rinunciava all’azione giacobina. Un maestro che si avviluppava “in un alone di modestia e riserbo”, come ricordava Alessandro Tutino, e proprio per questo rendeva più penetrante la sue lezione. Un uomo per il quale il mestiere dell’ urbanista era in primo luogo un dovere civile: un “urbanista militante”, come lo definisce Vezio De Lucia.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg