Urbanistica e pianificazione
Ultimi post
Società e politicaMaestriAltre persone
Silvia Ronchey
La pubblicazione dell'opera omnia è l'occasione per ricordare la pienezza della sua vita di uomo e di sacerdote e le ragioni per cui i potenti e gli sciacalli si accaniscono contro la sua figura. articoli di S.Ronchey e F. Ruozzi.
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
Giorgio Frasca Polara
«Pubblichiamo ampi stralci della postfazione di Giorgio Frasca Polara de
Società e politicaMaestriAltre persone
Valentino Parlato
L'ultimo articolo di Alfredo e ricordi di Valentino Parlato, Eugenio Scalfari, Beppe Vacca, Paolo Franchi.
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
Annalisa Bottani
Ottanta anni fa, il 27 aprile, moriva il grande intellettuale comunista. Se quanti fanno
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
Giorgio Meletti
«Ha raggiunto notorietà nazionale nel 1998 con
Società e politicaMaestriAltre persone
E. Igor Mineo
«Scompare all’età di 77 anni l’infaticabile intellettuale bulgaro. Dagli studi in filologia all’incontro di Roland Barthes, tagliente critico della letteratura attento alla storia delle idee
Società e politicaMaestriAltre persone
Wlodek Goldkorn
Domani, a Malta, al centro del mare della sua vita, l'affronto più grande al suo sogno, se il Mediterraneo diventerà una trincea. Realizzare la sua visione sarà compito di quelli che oggi e domani sapranno resistere.
Società e politicaMaestriAltre persone
Francesco Erbani
«Marotta era un principe del diritto amministrativo, ma lui lo lasciò. I soldi servivano per l’Istituto e per i libri. I
Società e politicaMaestriAltre persone
Zygmunt Bauman
«Il 27 gennaio è il giorno dedicato alla commemorazione della Shoah In questo testo inedito il grande sociologo appena scomparso analizza che cosa significa per le società e per gli individui ricordare la loro storia
Società e politicaMaestriAltre persone
Eddyburg
È stata, e continuerà a essere uno dei non molti intellettuali italiani che ha voluto e saputo approfondire continuamene il suo sapere impiegandolo per svelare le ingiustizie e convincere a combatterle. il manifesto, 19 gennaio 2017
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
Costantino Cossu
«Dare senso all’ostinazione di esistere attraverso le infinite storie già raccontate o ancora da raccontare. Raccontare, come l’eterna Sherazade prigioniera non arresa di un tiranno onnipotente». Questo era Giulio Angioni, scrittore e antropologo sardo.
Società e politicaMaestriAltre persone
Raffaella De Santis
«Libri in uscita, progetti, citazioni Il lascito del sociologo celebrato sul web come una popstar. Il nuovo saggio racconterà i pericoli di un’utopia che torna al passato e fugge il presente.“
Società e politicaMaestriAltre persone
Benedetto Vecchi
«Il grande filosofo e sociologo polacco è scomparso all'età di 91 anni. Tra i massimi intellettuali contemporanei, era famoso per essere il teorico della "società liquida"». Articoli di A. Grossi, A. Guerrera, B. Vecchi.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
Maurizio Giufrè
«Tra scienza, storia e impegno sociale, dal «Progetto Fori» alla nuova fisionomia delle periferie. La sua è una profetica avvertenza dei rischi a cui è sottoposto il futuro incerto di Roma. Ha sempre creduto nel pensiero olivettiano sull’analisi e lo sviluppo del territorio urbano intesi come essenziali per le sorti di una democrazia».
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
Francesco Erbani
«Autore di una sterminata bibliografia che ha formato generazioni di studiosi e di professionisti: è morto a 93 anni».
Società e politicaMaestriAltre persone
Marco Mazzei
«La sua nozione di cultura assimilava concetti dall’antropologia all’etologia, e si riferiva alla tradizione di Carlo Cattaneo, Antonio Gramsci e a Kant dKant e don Milani: un tracciato che De Mauro ha colmato con i suoi studi e una vita militante». Articoli da
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
Luciano Canfora
«Pubblichiamo una sintesi della lectio che Luciano Canfora terrà il 12 dicembre a un convegno organizzato dal centro Apice dell’Università Statale di Milano».
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
Anna Donati
Animatore infaticabile nella battaglia contro la devastante Autostrada della Maremma: oltre vent’anni di rigoroso impegno con osservazioni, iniziative pubbliche, denunce, contestazione dei tracciati. E con azioni per coinvolgere i cittadini e convincere le istituzioni e la politica ad opporsi ad un progetto sbagliato». Con postilla
Società e politicaMaestriAltre persone
Simonetta Fiori
«Alla democrazia, e dunque alla società , non serve un esecutivo reso efficiente dall’assenza di intralci , ma un conflitto tanto forte da imporre un dialogo. Certo il dialogo con Tina è stato altra cosa che quello con Andreotti. Ma lei era una "compagna"»
Società e politicaMaestriAltre persone
Marco Imarisio
«L’estremismo declinato come completo abbandono alla causa sposata di volta in volta è sempre stato la cifra del suo impegno politico. Nell’ideologia di Fo c’erano ingredienti diversi e spesso non amalgamabili tra loro». Dario Fo e Marco Imarisio,
Società e politicaMaestriAltre persone
Gianfranco Capitta
A 90 anni si spegne a Milano la voce del grande affabulatore che ha percorso con lucidità ogni genere, individuando i caratteri profondi del paese. La censura, il sodalizio artistico e di vita con Franca Rame, le scelte politiche». il manifesto, 14 ottobre 2016
Società e politicaMaestriAltre persone
Luciana Castellina
Il più sovversivo riconoscimento mai concesso dal consiglio che aggiudica il Nobel della letteratura: «Perché, seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi
Società e politicaMaestriAltre persone
Lello Parise
ntologia. Con una lettera scritta 100 anni fa da Di Vittorio, bracciante e organizzatore sindacale al conte Pavoncelli, imprenditore agrario, apriamo questa serie (diventerà una "cartella") nella quale ripeschiamo
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio Cederna
Archivio Cederna
Nel 20° anniversario della scomparsa di Antonio Cederna regaliamo a tutti i frequentatori di eddyburg, in aggiunta ai numerosi articoli già pubblicati su queste pagine e a quelli raccolti nel nostro archivio, un appassionante strumento di lettura della produzione del grande intellettuale e attivista.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio Cederna
Francesco Erbani
«Vent’anni fa l’addio allo studioso ambientalista che seppe coniugare tutela e sviluppo sostenibile. Dal “
Padri e fratelli
Sarà l'emozione dei giorni della sua scomparsa, ma non possiamo contenere in poche righe la presentazione di una cartella dedicata a lui. Perciò ne spieghiamo le ragioni e l'articolazione nel testo che segue.
Un archeologo che, per amore della bellezza da salvare, divenne giornalista, urbanista, legislatore: apostolo della tutela del patrimonio comune. Condusse memorabili battaglie, testimoniate da migliaia di articoli e da numerosi contributi alla legislazione. Famose le campagne che promosse, per la difesa dell’Appia Antica, dei centri storici di Roma, Venezia e altre città italiane, per le coste della Sardegna. Ma soprattutto contribuì poderosamente a far crescere nella consapevolezza comune la convinzione che la storia e la bellezza, che formano e caratterizzano il territorio dell’Italia, sono una ricchezza che occorre difendere contro l’espandersi della “repellente crosta di cemento e asfalto”: non per ridurle a merce, ma perchè rimangano beni di cui possano godere le generazioni presenti e quelle future.
È stato uno dei maestri dell’urbanistica italiana. L’equilibrio, l’eleganza, la discrezione, l’ironia, l’impegno personale, il disinteresse, sono state tra le sue virtù. Un “maestro senza retorica”, lo ricorda Mariella Zoppi. Un uomo che, di fronte alle vicende della società, assumeva la veste del “pessimismo preventivo”, come diceva Carlo Ludovico Ragghianti, ma non rinunciava all’azione giacobina. Un maestro che si avviluppava “in un alone di modestia e riserbo”, come ricordava Alessandro Tutino, e proprio per questo rendeva più penetrante la sue lezione. Un uomo per il quale il mestiere dell’ urbanista era in primo luogo un dovere civile: un “urbanista militante”, come lo definisce Vezio De Lucia.
Non per tutte le persone che vorrei ricordare ai lettori di eddyburg.it ho materiale che giustifichi una cartella.Le raccolgo tutte qui, certo che non si disturberanno l'uno con l'altro
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg