Società e politica
Ultimi post
Società e politicaMaestriAltre persone
14/10/2016 Gianfranco Capitta
A 90 anni si spegne a Milano la voce del grande affabulatore che ha percorso con lucidità ogni genere, individuando i caratteri profondi del paese. La censura, il sodalizio artistico e di vita con Franca Rame, le scelte politiche». il manifesto, 14 ottobre 2016
Società e politicaMaestriAltre persone
14/10/2016 Luciana Castellina
«Il più sovversivo riconoscimento mai concesso dal consiglio che aggiudica il Nobel della letteratura: «Perché, seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi». il manifesto, 13 ottobre 2016 (c.m.c.)
Società e politicaMaestriAltre persone
02/09/2016 Lello Parise
Antologia. Con una lettera scritta 100 anni fa da Di Vittorio, bracciante e organizzatore sindacale al conte Pavoncelli, imprenditore agrario, apriamo questa serie (diventerà una "cartella") nella quale ripeschiamo dall'archivio di eddyburg articoli che ci sembra meritino oggi di essere riproposti. Questo episodio , raccontato da Lello Parise su la Repubblica del 29 settembre 2007, non ha bisogno di commento.
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
24/08/2016 Alessandro Arienzo
«"Una politica di massa" per Carocci. Un saggio di Michele Filippini indaga il dialogo dell’autore dei "Quaderni" con le scienze sociali». Il manifesto, 24 agosto 2016 (c.m.c.)
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
11/08/2016 Antonio Gramsci
Un recente articolo di Stefano Settis sull'importanza della conoscenza del latino ci ha ricordato questo scritto di Antonio Gramsci. Lo pubblichiamo sottolineando l'ampiezza della visione del pensatore comunista, e la sua capacità di comprendere il ruolo della conoscenza in una società caratterizzata, come quella di oggi, dalla dialettica della lotta di classe. Antonio Gramsci,
Società e politicaMaestriAltre persone
29/06/2016 Ferruccio Sansa
«Don Andrea Gallo (1928-2013) è stato un “prete di strada”, come lui stesso si definiva. All’inizio degli anni 70 ha fondato la Comunità di San Benedetto al Porto per accogliere chiunque fosse in difficoltà: tossici, prostitute, madri sole, immigrati».
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
01/06/2016 Luciana Castellina
«L'America che verrà. Un pellegrinaggio a New York in cerca del monumento dell’intellettuale e leader comunista. Citato nelle università Usa, è stato dimenticato all’interno del Left Forum: la sua figura avrebbe aiutato a orientarsi di fronte al "fenomeno Sanders"»
Società e politicaMaestriAltre persone
20/05/2016 Pierluigi Battista
«Marco Pannella 1930-2016. Dalla storica battaglia referendaria sul divorzio all’opposizione alle leggi d’emergenza degli anni ’70. Fino alle campagne antiproibizioniste. Una vita in prima linea sul fronte dei diritti civili». Articoli da il manifesto e Corriere della Sera, 20 maggio 2016 (m.p.r.)
Società e politicaMaestriLuciano Gallino
08/05/2016 Paolo Griseri
«Gli articoli di Luciano Gallino pubblicati su Repubblica e un testo inedito che spiega come l’uscita dall’Euro possa essere una scelta progressista e non populista». La Repubblica, 8 maggio 2016 (c.m.c.)
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
07/05/2016 Fabrizio d’Esposito
Un gigante del pensiero politico di cui gli italiani d'oggi sembrano vergognarsi. Per fortuna dei viventi che vogliono cambiare la società in cui viviamo, e dei nostri posteri, c'è chi conserva la memoria e i suoi materiali
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
29/04/2016 Redazione Tiscali
« La memoria si sa è labile, quella italiana lo è ancora di più: Gramsci con tutte le sue lucide e rivoluzionarie intuizioni resta tra i più studiati intellettuali del mondo, del quale non fa parte con ogni evidenza l'Italia.»Tiscali.it, 26aprile 2016 (c.m.c.)
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
28/04/2016 Eddyburg
Il 27 aprile del 1937, 79 anni fa, si spense Antonio Gramsci. Il padre della sinistra anticapitalista italiana ancor oggi ritenuto uno dei più importanti prodotti della cultura italiana. È più rispettato, studiato e utilizzato all'estero che nella nostra provincia da chiunque voglia conoscere il mondo per cambiarlo.
Società e politicaMaestriAltre persone
06/03/2016 Rosetta Loy
Rosetta Loy intervistata da Antonio Gnoli. Una grande scrittrice racconta se stessa le sue passioni, la sua vita, i suoi libri. L'anteprima di un'autografia.
Società e politicaMaestriAltre persone
21/02/2016 Fabio Mussi
In ricordo di Umberto Eco. Articoli di Claudio Magris, Fabio Mussi, Ezio Mauro e l'intervista di Benedetto Vecchi ad Alberto Asor Rosa.
Società e politicaMaestriLuciano Gallino
11/11/2015 Andrea Bajani
«L’essere giovani è stato un programma elettorale, e grazie alla retorica del largo-ai-giovani si è fatto largo anche lui. Poi ha imposto politiche conformi ai diktat della finanza mondiale, c L’ha fatto, però, trasformando la gioventù in una bandiera, devitalizzandola, degiovanizzandola. Ha trasformato la gioventù in propaganda». Il manifesto, 11 novembre 2015
Società e politicaMaestriLuciano Gallino
11/11/2015 Marco Revelli
«Il dovere di chi sa e vede - e lui sapeva e vedeva, per il culto dei dati e dell’analisi dei fatti e dei numeri che l’ha sempre caratterizzato -, è di dirlo. A tutti, ma in particolare ai giovani. A quelli che di quella rovina pagheranno il prezzo più amaro». Il manifesto, 10 novembre 2015
Società e politicaMaestriLuciano Gallino
09/11/2015 Tomaso Montanari
Nel rimpiangere il maestro che ci ha lasciati l'autore ce ne ricorda una pagina, che anche per noi è fondamentale.
Società e politicaMaestriLuciano Gallino
09/11/2015 Paolo Griseri
Articoli di Paolo Griseri e Guido Crainz su un uomo che è ancora tra noi. Per cambiare la società, non per aggiustarla. La Repubblica, 9 novembre 2015
Società e politicaMaestriLuciano Gallino
09/11/2015 Curzio Maltese
«È morto a 88 anni il sociologo torinese che per primo ha colto le storture del nuovo capitalismo globalizzato e della bizzarra costruzione dell’Unione europea. Sperando che le sue intuizioni non siano riconosciute troppo tardi».
Società e politicaMaestriAltre persone
28/10/2015 Giovanni De Luna
Nel 40° anniversario dell'assassinio di Pierpaolo Pasolini. «Pensatore pessimista e profetico, volle mostrare il vero volto, feroce e repressivo, dell’autorità.,nascosto sotto le spoglie dell’edonismo»
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
02/10/2015 Adriano Prosperi
«Il nuovo saggio di Fabre ricostruisce le trattative “vaticane” per far uscire dal carcere il leader comunista. Mussolini fu irremovibile e influenzò il processo. Nell’Archivio Andreotti i documenti sullo “scambio”». La Repubblica, 2 ottobre 2015
Società e politicaMaestriAltre persone
26/04/2015 Giorgio Ruffolo
La voce limpida di un economista che non ha smesso di pensare alle persone, e ai fini umani dell'economia. «Il neoliberismo ha reso la scienza economica qualcosa di enormemente pericoloso: un virus invisibile che può fare, anzi ha fatto, danni enormi al nostro organismo».
Società e politicaMaestriAntonio Gramsci
25/04/2015 Antonio Gramsci
Per ricordare la Resistenza, molla della la Liberazione e radice della Costituzione, ripresentiamo uno scritto chi, dal passato, ci riconduce all'oggi anche per evitare che l'indifferenza all'oggi possa farci perdere che settant'anni fa abbiamo conquistato
Società e politicaMaestriAltre persone
24/04/2015 Isabella Borghese
Festa della Liberazione: in ricordo di Claudio Cianca, antifascista contro la speculazione edilizia.
Società e politicaMaestriAltre persone
12/03/2015 Luciana Castellina
«E però: chi aveva ragione, il sarto o il vescovo? Il sarto, per­ché poi alla fine l’uomo ha volato. Ecco, diceva Lucio, per ora il comu­ni­smo si è schian­tato, ma alla fine volerà. Noi con­ti­nuiamo a provarci». La relazione (Luciana Castellina) e una cronaca (Daniela Preziosi) della presentazione degli atti parlamentari di un leader molto rimpianto. Il manifesto, 12 marzo 2015
Maestri
L’ultimo grande tentativo di costruire una nuova politica in Italia fu quello compiuto da Enrico Berlinguer, segretario generale del Partito comunista italiano dal 1972 alla sua morte improvvisa, l’11 giugno 1984. Il “compromesso storico”, la “austerità”, la necessaria moralità della politica, sono state tre intuizioni fondamentali della sua vicenda politica. Oggi Berlinguer è rimpianto non solo a sinistra: lo testimoniano gli scritti che sono comparsi sui giornali d’ogni orientamento quando un giudizio ingeneroso su di lui è stato pronunciato con leggerezza, a metà del 2003. Ma i tempi sono oggi molto lontani dallo stile che lo caratterizzava, come dai contenuti della politica che Berlinguer propose, ma non riuscì a realizzare se non in piccola parte. È anche questo che mi sembra utile, oltre che giusto, dedicargli una cartella, in questo spazio dedicato al ricordo e alla conoscenza delle persone.
Non per tutte le persone che vorrei ricordare ai lettori di eddyburg.it ho materiale che giustifichi una cartella.Le raccolgo tutte qui, certo che non si disturberanno l'uno con l'altro
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg