Urbanistica e pianificazione
In un paese in cui l’amministrazione pubblica è debole, l’interesse collettivo trascurato, il territorio maltrattato, non è facile per l’urbanista trovare lo spazio sociale entro il quale esercitare i suoi saperi e le sue abilità. Meno che meno all’urbanista pubblico, il più necessario di tutte le incarnazioni di questa sfaccettata figura. In questa cartella raccolgo documenti che riguardano le idee e le discussioni attorno al ruolo, alla formazione, al riconoscimento sociale dell’urbanista.
Ultimi post
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Francesco Erbani e Vittorio Gregotti
«Il grande progettista si racconta alla vigilia dei novant’anni “Tutto è cambiato. Chiudo lo studio”».
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Rosita Rijtano
"Creare comunità" è la nuova "mission" annunciata da Facebook che sta avviando di 1500 appartamenti in una cittadina di sua proprietà. Una volta si chiamavano company town.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Marco Pompilio
Una riflessione lucida sui disastri provocati nella Città Metropolitana milanese dalla Delrio, una legge inadeguata, scaturita da obiettivi incongrui e potenzialmente dannosa.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
yi fangxing
Per alleviare la pressione demografica di Pechino si progetta una nuova citta', si prospettano speculazioni immobiliari, sfratti e dismissione delle attività' agricole,
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Alessandro Rizzi
«Il mito della Barcellona risorta con le Olimpiadi del ’92 ha indicato la strada per la rinascita alle altre città europee post industriali. Ma Barcellona è davvero un esempio da seguire?».
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Edward B. Fisher
Cosa è e cosa non dovrebbe mai essere. Illuminante puntualizzazione sulla rigenerazione urbana che dovrebbe essere tenuta a mente nelle revisioni delle attuali leggi urbanistiche regionali.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Melissa Torres
Spazi pubblici e gentrification.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Giorgio Fontana
Il vivere urbano è cambiato. Ma resta luogo di pratiche autoritarie e inique dovute al controllo dei dati. Un saggio adesso ci dice: è ora di riprenderceli».
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Benedetto Vecchi
Benedetto Vecchi intervista Saskia Sassen. Nella sua analisi la sociologa sottolinea le nuove rapaci iniziative di sfruttamento messe in atto dal capitalismo della globalizzazione, soprattutto nel dominio della finanza.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Eddyburg
«Proteste e reazioni negative alla proposta di sottoscrivere un contratto per 99 anni dell'atollo di Faafu per investimenti turistici. Una "città" per le élite mondiali. India fortemente contraria».
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Benedetto Vecchi
«Spazi urbani. Un’intervista a Neil Brenner, autore del volume
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Stefano Isola
Questo processo di distruzione dello spazio pubblico sono fenomeni strettamente connessi alla riduzione generalizzata del lavoro a "servitù automatizzata", dell’istruzione ad "addestramento tecnologico", della democrazia a "partecipazione controllata
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Francesco Erbani
Più cemento, meno centro è l’era della post-metropoli. Gli ultimi studi e un convegno internazionale“
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Michele Giorgio
«Palestina. L’albergo voluto dall’artista denuncia una barriera ormai dimenticata dalla comunità internazionale. Tra gli strumenti dell’occupazione israeliana c’è la distruzione dell’economia palestinese».
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Ugo Rossi
Ampia rassegna di ricerche e articoli, prevalentemente statunitensi, sul ruolo delle città, della rendita immobiliare e delle politiche urbane nel capitalismo dei nostri anni. Intervento introduttivo al seminario "Le piattaforme del capitale", Milano, 3-4 marzo.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Pauline Perrenot e Vladimir Slonska-Malv
Podemos ha fallito nell' obiettivo per mezzo delle elezioni generali. Tuttavia, da Barcellona a Madrid, passando per Valencia e Saragozza, le forze progressiste critiche hanno conquistato molti municipi strategici. Ma cambiare il sindaco permette di cambiare il mondo?
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Gianni Gianassi
Con meno clamore rispetto a Roma, anche a Firenze si decide del nuovo stadio. In questo caso, il comune sceglie l'area e assume l'iniziativa dell'operazione. Tutto bene, quindi? Decisamente no, spiega l'ex sindaco di Sesto Fiorentino sulla sua pagine facebook (m.b.)
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Francesco Ventura
Un'intelligente sintesi del pensiero di David Harvey, premessa a una stimolante visione poliedrica della condizione urbana nel capitalismo del XXI secolo.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Ilaria Agostini
Ogni periodo della vita delle città nel capitalismo ha l'evento che traina la devastazione della città. Nei nostri anni tocca agli stadi. Anche a Firenze. Chi organizzerà un giro d'Italia? i
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Anna Marson Edoardo Salzano Enzo Scandur
I tre firmatari di questo documento hanno colto l’occasione dell’ampio dibattito provocato dalla querelle relativa allo stadio della Roma per affrontare un argomenti di portata più vasta. Lo pubblichiamo nella speranza che sia utile a sviluppare un dibattito sul modo migliore per combattere il modello neoliberistico di governo del territorio
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Nicoletta Cottone
Un bel passo verso l'apartheid sociale: i poveri (profughi e migranti, mendicanti, straccioni, ubriachi senza portafoglio, "indecorosi") possono essere trattati come i forsennati delle tifoserie sportive. Articoli
Urbanistica e pianificazioneIl mestiere dell'urbanista
Ilaria Venturi
Vengono messe in soffitta, una e una, tutto le scienze del territorio, quando non possono essere impiegate (distorcendole) per l'unico uso del territorio che al capitalismo d'oggi interessa: sfruttarlo nel modo più conveniente alla minoranza che ci domina.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Paolo Perulli
Cosmopoli multietnica e multireligiosa, città-mondo ed economia-mondo sono i termini che usiamo per indicare ieri Venezia, oggi New York, Hong Kong o Mumbai
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Michela Barzi
Non tutti gli abitanti vivono in quelle che chiamiamo città. Le recenti elezioni Usa hanno reso evidenti le differenze. Non è solo questione da "urbanisti". O almeno, non dovrebbe. Se i mass media e la politicafossero un po' più attenti....
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Michela Barzi
«Contrassegnando il suo piano con la bandiera del rinnovamento urbano, Trump ritorna al passato, ad un periodo della storia urbana statunitense che ha avuto impatti devastanti sui quartieri dove erano insediate le minoranze etniche, come ci ha raccontato Jane Jacobs in
Il mestiere dell'urbanista
Un mestiere recente, perchè l'urbanista di oggi non è una fiigura confrontabile con Ippodamo da Mileto o con gli agrimensori latini o con gli architetti che progettavano le città ideali del Rinascimento. Il suo mestiere nasce dalla crisi della città: crisi, quindi conflitto, dialettica, tesi e antitesi, valori positivi e negativi che si contraddicono e si combattono. Un mestiere difficile, ragioniamone.
Stiamo progettando un palinsesto libero di seminari, conferenze, convegni sull'attualità dell’urbanistica in Italia e nel mondo.L’invito è rivolto in primo luogo agli studenti ed ex studenti di Ca’ Tron, sede della Facoltà di Pianificazione del territorio dell’Università IUAV di Venezia.
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg