Società e politica
I drammi del nostro tempo (crescente povertà e segregazione urbana, crisi della democrazia e crisi dell'ambiente naturale, spaccatura del mondo e represssione della diversita, per ricordarne alcuni) sono indissolubilmente legati alla nuova fase del capitalismo. Diversi sono gli appellativi adoperati (neoliberismo o globalizzazione, capitalismo liquido o imperialismo), univoci i suoi effetti (Vedi anche Il nostro pianeta)
Ultimi post
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
02/07/2017 Emanuele Giordana
«Sfruttamento al 100%. Aiuti allo sviluppo, ma solo del lavoro forzato e minorile. Banca mondiale sotto accusa. Condizioni critiche anche dietro al cuoio lavorato nei laboratori del Bangladesh. E nelle fabbriche cambogiane usate dai marchi sportivi più famosi le cose non vanno meglio».
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
28/06/2017 Federico Rampini
«Google Shopping non fa mistero della sua regola principe: ordina i risultati delle nostre ricerche dando priorità agli annunci a pagamento. È una grande macchina di raccolta pubblicitaria e di manipolazione delle scelte di spesa. Bruxelles prova a porre dei limiti».
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
26/06/2017 Roberto Esposito
Un'analisi convincente del neoliberismo ("neoliberalism"), prodotto di«un vero e proprio progetto antropologico» e autore di«uno spettacolare incremento delle disuguaglianze» , con una conclusione disperatamente "riformista".
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
25/06/2017 Alex Zanotelli
«In questi giorni è in discussione in Senato il CETA( Comprehensive Economic and Trade Agreement)».
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
18/06/2017 Loretta Napoleoni
Grenfell è anche l'emblema delle ingiustizie prodotte dal liberismo.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
17/06/2017 Slavoj Zizek
Benedetto Vecchi recensisce l' ultimo libro del filosofo sloveno «Più che fare sfoggio di brillanti paradossi e iperboli, Zizek si propone di fare i conti con i paradossi presenti nelle opere di autori conservatori, liberal, e della cosiddetta "sinistra radicale" che invita a declinare il populismo in senso progressista, perché solo così si riuscirebbe a parlare alla "gente" e al «popolo"».
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
03/06/2017 Marco Bersani
Succhiano i soldi dei contribuenti, svendono i beni comuni, poi spartiscono i proventi del saccheggio tra banche fallite (ma amiche) e mercanti di morte.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
28/05/2017 Tonino Perna
«E’ evidente che quello di Taormina è stato un estremo tentativo di salvare l’immagine di un Occidente che attraversa una crisi irreversibile e che non riesce nemmeno a trovare al suo interno un minimo di strategia comune». il manifesto, 28 maggio 2017 (c.m.c.)
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
17/04/2017 George Monbiot
«Un articolo di George Monbiot sul
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
18/03/2017 Guido Viale
«Il concetto di giustizia – e ingiustizia – ambientale è entrato di recente, ed è stato sviluppato contestualmente alle proteste e alle rivolte di comunità urbane emarginate
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
18/03/2017 Marco Bersani
«Nuova finanza pubblica. Grandi manovre finanziarie all'orizzonte, fatte all’oscuro di tutti i detentori della ricchezza di Cdp, ovvero quelle oltre 20 milioni di persone che vi depositano i risparmi (oltre 250 miliardi) e che sapranno sempre meno intorno alla loro tutela e utilizzo
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
02/03/2017 Susanna Bõhme Kuby
Un intervento nel dibattito aperto da R. Camagni e E. Salzano. Dall'antichità a oggi esistono numerosi precedenti di cancellazione del debito pubblico. Fare chiarezza è il primo passo necessario: ma è indispensabile discutere in una sede indipendente dal sistema finanziario.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
02/03/2017 Serge Latouche
«Intervento di Serge Latouche preparato per un incontro promosso a Dublino (il 24 e 25 febbraio 2017) dal titolo
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
01/03/2017 Diego Fusaro
«Singoli Stati, come pure singoli individui, potranno certo andare in miseria, ma non di meno prevarrà, in grazia di un’insondabile provvidenza immanente, l’equilibrio generale del mercato»
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
27/02/2017 Roberto Camagni
Prosegue il dibattito sul debito pubblico, sulle sue origini, comosizione, uso politico carattere, necessità di rimborsarlo o meno. Camagni replica a Edoardo Salzano invitando a distinguere tra il trend politico generale e la questione del debito pubblico.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
19/02/2017 Roberto Camagni
Un commento di Roberto Camagni e un intervento di Edoardo Salzano a proposito di un manifesto del "Comitato per l’abolizione dei debiti illegittimi". Il dibattito è aperto su una questione sulla quale esistono posizioni diverse, tra le quali il confronto è necessario.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
14/02/2017 Benedetto Vecchi
«
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
13/02/2017 Eddyburg
Come i frequentatori di questo sito (cfr riferimenti in calce) Ceta e Ttip sono due strumenti micidiali per cancellare i diritti sulla salute, il lavoro, ls verità in nome del maggior vantaggio economico delle multinazionali.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
30/01/2017 Loretta Napoleoni
C'è poco da stupirsi per la catena infernale delle decisioni di Donald D. Trump:erano tutte implicite nei velenosi germi inoculati negli anni di Reagan e Tatcher (e Blair, e Bush). Ma il vulnus all'umanità è ancora più antico: è il capitalismo, baby.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
17/01/2017 Antonio Sciotto
Rapporto dell'organizzazione non governativa Oxfam. Cresce in modo sempre più aberrante la disuguaglianza economica globale: grazie all’elusione fiscale e alla riduzione dei salari. Cresce parallelamente la rabbia. In mancanza di risposte di "sinistra, sarà acqua per i mulini dei Trump e dei Salvini.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
06/01/2017 Simone Pieranni
«Myanmar, Rohingya e risorse. Miniere, legname, progetti geo-termali: risultati dell’esproprio delle terre».
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
29/12/2016 Chiara Saraceno
«È nella persistente presbiopia di governo e Parlamento che si annidano le cause sia del populismo e del disinteresse per un bene comune che appare troppo spesso il privilegio di altri
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
25/12/2016 Chris Weller
Peccato che l'unica cifra che viene fornita è quella del costo (non importa in quale valuta) delle Grandi opere avviate in Africa. Nessuno conta quante centinaia di migliaia di persone saranno sfrattati dalle loro terre per gli effetti secondari di quelle opere.
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
21/12/2016 Diego Fusaro
«È il momento culminante di un capitalismo che, avendo la propria egemonia in crisi, deve adoperarsi in ogni modo per favorire il consenso, per fare sì che l’odio e l’amore delle masse siano indirizzati, dove i signori del mondialismo hanno deciso debbano essere indirizzati
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
09/12/2016 Riccardo Petrella
«Il 28,7% delle persone è in stato di povertà o esclusione sociale, in aumento rispetto al 2014, ma chi ci governa continua a proporre irresponsabilmente le stesse ricette che non sradicano i fattori strutturali dell’impoverimento
Il capitalismo d'oggi
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg