Città e territorio
Ultimi post
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiTurismo
Ilaria Agostini
4 aprile 2018. Nella città di Renzi e Nardella resistere alla marea montante del turismo mordi e fuggi e dalla svendita del patrimonio culturale è più difficile che altrove. Ma ci si prova, iniziando dalla puntuale denuncia di ciò che accade con la complicità dei governanti
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiTurismo
Giacomo Maria Salerno
, 14 giugno 2018. Episodi di riconquista di beni collettivi nella città divorata dal turismo escursionistico e da quello di lusso e tradita dai governanti infedeli
Società e politicaTemi e principiMilano
Gianni Barbacetto e Marco Maroni
4 aprile 2018. Il drammatico elenco della gigantesca indigestione di cemento, vetro, acciaio, asfalto e pattume vario che sta ingozzando, usque ad mortem, una città una volta non priva di futuro e bellezza
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Alberto Rollo
La Stampa 23 marzo 2018 . un tentativo di dare una risposta al significato dei colori della mappa post-elettorale dell'Ilalia. Ma forse quei colori sono troppo pochi per rappresentare alcunchè di significativo
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Paolo M.Alfieri
I progressi dello "sviluppo" generano morte. Guerre, saccheggio delle risorse altrui per aumentare i profitti degli sfruttatori, disastri climatici prodotti da uno crescita energivora dei paesi del benessere sono i fattori del genocidio in atto
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Eddyburg
21 marzo 2018. Chi non ce l'ha per nulla, chi poca, chi molta e sana e la beve, chi ce n'ha molto e l'imbottiglia e la vende, chi ce l'ha inquinata. Indovinate un po' dove stanno i ricchi, i ricchissimi, i benestanti sani e dove quelli inquinati, e dove stanno i poveri. È un giochino di malasocietà
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Marina Ghantuz de Cubbe
8 marzo 2018. Piccoli ma numerosi esempi di come si possa superare lo sfruttamento del lavoro, favorire l'integrazione, recuperare spazi abbandonati. E soprattutto affermare la dignità e l'uguaglianza di tutti: dai migranti alle donne. (m.p.r.)
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiTurismo
Luigi Scano
Il turismo di massa è la peste che oggi minaccia di devastare Venezia. Ci sembra utile riproporre la proposta del "razionamento programmato dell'offerta turistica", che Luigi Scano avanzava molti anni fa, ripubblicando un suo scritto del 2006
Città e territorioCittà quale futuroPer fare
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Riccardo Barlaam
, 16 febbraio 2018. Il continente le cui popolazioni sono le più povere del mondo continua a essere saccheggiato dalle nazioni che il capitalismo (privato o di Stato) ha reso più feroci e aggressive, con postilla
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiTurismo
Clara Zanardi
Nuovi episodi di cancellazione dell'identità storica e attuale della Palestina nel quadro dell guerra devastante avviata con la "dichiarazione Balfour del 1046, che consegnò la Palestina ad Israele
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiTurismo
Roberto Prinzi
NENA news, 2 febbraio 2018. Prosegue senza tregua, rafforzato dall'intervento del bulldozer Donald Trump, il tentativo di Israele di cancellare cultura, storia e popolazione dalla Palestina
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Emanuele Giordana
, 22 gennaio 2018. Un'altro esempio, meno famoso dell'Ilva, dell'incapacità di tenere insieme lavoro e qualità ambientale. Tra promesse e disattese continua il disprezzo per la difesa dell'ambiente e della salute di lavoratori e cittadini. (i.b)
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Sergio Brenna
Una valutazione fortemente critica del modo in cui la camera dei deputati intendeva affrontare il problema delle periferie, vitale per la città d'oggi. Che deciderà il Parlamento che eleggeremo il 4 marzo? con postilla
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiTurismo
Clara Zanardi
Un'analisi ineccepibile, e riccamente documentata nel testo integrale dell'articolo (allegato in .pdf), della tragedia che sta distruggendo Venezia, come altri luoghi-simbolo di una civiltà che va scomparendo. Con riferimenti
Società e politicaTemi e principiMilano
Giancarlo Consonni
gennaio 2018. Analisi giustamente impietosa di una città, avvelenata dall'immobiliarismo, che si disfa a furia di distruggere e ricostruire, più brutte e più inique, parti di se stessa
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Filippomaria Pontani
, 27 dicembre 2017. L'attualità di Sankara e della lotta contro l'imperialismo economico, politico e culturale dell'occidente, che continua a ridurre lo sviluppo umano a un modello uniforme, sterile e iniquo (i.b).
Città e territorioCittà quale futuroPer fare
Eddyburg
Il rapporto con la società al centro del progetto archeologico.
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Eddyburg
«di fornire una gamma di intrattenimento musicale pensata per soddisfare i gusti di tutti»
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Eddyburg
Comprendere le dinamiche, le tensioni e i significati associati alla relazione con la differenza come pratica vissuta, come esperienza quotidiana.
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Serge Latouche
17 dicembre 2017, Intervista di Pierre Thiesset a Serge Latouche il quale espone con chiarezza la sua tesi sui rischi che corre l'umanità se «nuova Megamacchina dalle dimensioni planetarie» continuerà la sua corsa (c.m.c.)
Società e politicaTemi e principiMilano
Sergio Scotti Camuzzi
12 dicembre 2017.Lo afferma un giurista:l’urbanistica è tecnica, ma prima è politica e dunque diritto.
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Paola Somma
Non solo una nuova città e neppure solo un nuovo stato, ma l'anticipazione di un mondo così orrendo che nessun mostro avrebbe potuto immaginarlo; se non, appunto, il capitalismo
Città e territorioCittà quale futuroPer comprendere
Città quale futuro
Ho aperto la cartella sulla "capitale morale d'Italia" nell’estate del 2000, quando fece molto discutere un documento di politica urbanistica approvato dalla giunta comunale. Un documento tutt’altro che sciocco, fondato su una teorizzazione di un “fallimento dell’urbanistica” tradizionale e della ricerca di una via al superamento della crisi attraverso politiche basate su un larghissimo ricorso alle disponibilità, alle risorse, alle aspettative e alle proposte del “mercato”. Ma nella cartella troverete anche altre cose, tutte in qualche modo ricollegabili a quella lontana polemica.
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg