In questa sezione, dedicata all’Urbanistica e alla Pianificazione, trovate materiali relativi alle tecniche e agli strumenti idonei a governarne le trasformazioni della città e del territorio: cioè degli “oggetti” cui è dedicata la cartella Città e Territorio. Naturalmente le cose sono abbastanza intrecciate e i collegamenti consentono di passare con facilità dall’una all’altra sezione quando l’argomento lo rende opportuno.
Ultimi post
Società e politicaCapitalismo oggiCritica
Anais Ginori
«L’economista Piketty: la Brexit non è un voto contro la Ue ma contro l’immigrazione e i mercati che creano diseguaglianze».
Società e politicaTemi e principiRoma
Giuliano Santoro
Pasticci romani. «Roma. La risposta del governatore: "Non ci è arrivato nulla". Polemico GiachettiıIl manifesto, 2 luglio 2016
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
Luciana Castellina
C'è chi, come l'ARCI, affronta seriamente la questione dei rifugiati con azioni concrete su vari livelli: dall'espressione immediata e concreta della solidarietà allo sforzo tenace di modificare le mentalità ispirate a un'ingiustificata (e fomentata) paura.
Società e politicaTemi e principiDemocrazia
Gianni Tognoni
«Il 4 luglio 1976, in Algeria, veniva proclamata la Dichiarazione universale dei diritti dei popoli. Un'intera sezione dedicata ai "diritti economici" contro pretese coloniali» Duccio Facchini intervista Gianni Tognoni.
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
Giovanna Ferrara
«Abbandonato da 7 anni, è stato occupato da un gruppo di attivisti e ospita 400 migranti intrappolati dallo sbarramento delle rotte che dai Balcani dovevano portarli a nuove vite»
Scritti per eddyburgOpinionistiFabrizio Bottini
Fabrizio Bottini
Come sanno praticamente da secoli più o meno tutti, il vero legittimo percorso e successo dell'opera d'arte è quello sociale, ovvero non
Società e politicaGiornali del giornoArticoli del 2016
Giulio Marcon
«UE/USA. Ma Bruxelles, dopo la sconfitta del leave, potrebbe puntare a un forte segnale di "decisionismo", accelerando e concludendo la trattativa
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
Enrico Credendino
Articoli di Alfredo Marsala e intervista di Carlo Lania all'ammiraglio Credendino sugli sforzi per salvare qualcuno sulla strage in atto nel Mediterraneo dalla fine del secolo scorso, nell'indifferenza di chi comanda e di chi forma il pensiero corrente.
Società e politicaTemi e principiDifendere la Costituzione
Silvia Truzzi
Paolo Prodi - Il professore contro la legge di revisione Renzi-Boschi: “È assolutamente incomprensibile, come i bugiardini delle medicine”
Società e politicaTemi e principide homine
Ezio Mauro
«La libertà del cittadino cede alla passività del consumatore che non ha più alcun interesse alla politica e alla costruzione di una comunità, ma reagisce so
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiPeriferie
Mirco Dondi
Fra le possibili risposte alla disaggregazione del tessuto urbano passa attraverso il recupero collettivo del senso del luogo».
Società e politicaTemi e principide homine
Monica Lanfranco
«La lotta contro l’ignoranza è davvero uno dei concetti più importanti nella battaglia contro la violenza di genere».
Società e politicaTemi e principiDifendere la Costituzione
Mario Dogliani
«La revisione in corso cerca di mantenere la promessa costituzionale, o no? Si può ragionevolmente dire di no: perché essa instaura una democrazia d’investitura». Occorre continuare a ragionare sugli effetti devastanti della riforma.
Società e politicaTemi e principiDemocrazia
Gianfranco Pasquino
«L’Italicum è una legge di parte che non può essere modificata per convenienze di parte, ma che deve essere cestinata. Punto e a capo
Scritti per eddyburgEddytorialiEddytoriali 2013-
Eddyburg
Brexit, e i numerosi altri episodi di sfaldamento dell’Unione europea hanno tolto il velo che annebbiava la vista ai più: l’UE, e con essa l’idea stessa di Europa, è in crisi profonda, e forse irreversibile, anche perché non ha saputo o voluto fare i conti con quel fenomeno che chiamano Migrazioni (segue)
AttivitàAltri eventi2016 Venezia Biennale Architettura
Eddyburg
Il testo dell'intervento di Ilaria Boniburini, Paolo Dignatici ed Edoardo Salzano presentato all'assemblea del 26 giugno 2016 sul tema
Società e politicaGiornali del giornoArticoli del 2016
Valeria Cirillo
«Due sono gli scenari che si aprono: una maggiore integrazione, ma fondata su presupposti neoliberali, o un recupero di sovranità, politica ed economica, da parte degli Stati membri».
Urbanistica e pianificazioneTemi e problemiSinistra
Rita di Leo
«La vendetta ha a che vedere con la solitudine in cui si trovano coloro che hanno perso con il lavoro un ruolo sociale e un peso politico e i giovani, lasciati allo sbaraglio dal venir meno di tutto ciò che i padri avevano conquistato».
Società e politicaMaestriAltre persone
Ferruccio Sansa
«Don Andrea Gallo (1928-2013) è stato un “prete di strada”, come lui stesso si definiva. All’inizio degli anni 70 ha fondato la Comunità di San Benedetto al Porto per accogliere chiunque fosse in difficoltà: tossici, prostitute, madri sole, immigrati».
Società e politicaTemi e principiPolitica
Barbara Spinelli
«Il risultato del referendum britannico è la vendetta della realtà sulle astrazioni e i calcoli errati dei burocrati comunitari».
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
Filippomaria Pontani
Una testimonianza emozionante ed istruttiva, che ci era sfuggita«La "Dachau dei vivi", l'impegno enorme dei volontari, il ruolo di Salonicco e quello della Grecia, raccontati da lì, dal posto così vicino e così lontano».
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
Chiara Sasso
«Un festival delle migrazioni e delle culture locali, una manifestazione nata sull’onda della politica di accoglienza e reinsediamento dei rifugiati e richiedenti asilo politico un esempio positivo».
Città e territorioNotizie dal mondoDalla stampa
Francesco Martone
L'ennesima "new city" sorta dal nulla, progettata a tavolino per essere venduta e non vissuta, plasmata ad immagine e somiglianza delle indispensabili necessità che il mercato neo-liberista ha negli anni subdolamente sostituito alle reali esigenze delle persone.
Urbanistica e pianificazioneGiurisprudenza
Alessandro Ferretti
A proposito di grattacieli e altre soperchierie immobiliariste, Carlo Giacomin ci segnala questo articolo che ci era sfuggito, e l'ineccepibile sentenza che l'accompagna (scaricabile in calce).
Città e territorioVenezia e la LagunaVivere a Venezia
Mitia Chiarin
La visione fallocratica della città, conveniente per gli affari, trova facili sponde nel governo della gronda lagunare di Venezia.
Urbanistica e pianificazione
Mi capita ogni tanto di imbattermi in prodotti di giovani studiose e studiosi di urbanistica che mi sembra opportuno segnalare. Magari diventeranno libri, o apriranno percorsi di ricerca più larghi. Ma se li colloco qui vuol dire, in primo luogo, che sono ben scritti, e poi che mi sembrano utili ad altri. L'una e l'altra cosa non si possono dire sempre di libri scritti dai miei colleghi professori Immagine di Athena Lemnia da http://www.geocities.com/Athens/Ithaca/1736/
Ci sono stati momenti decisivi per l'urbanistica italiana. Momenti in cui i temi dell'urbanistica sono diventati popolari, e magari politicamante centrali. E momenti in cui la pratica della pianificazione ha ricevuto e praticato nuovi strumenti. Ma anche momenti particolarmente bui. Qui se ne raccolgono cronache e documenti
In un paese in cui l’amministrazione pubblica è debole, l’interesse collettivo trascurato, il territorio maltrattato, non è facile per l’urbanista trovare lo spazio sociale entro il quale esercitare i suoi saperi e le sue abilità. Meno che meno all’urbanista pubblico, il più necessario di tutte le incarnazioni di questa sfaccettata figura. In questa cartella raccolgo documenti che riguardano le idee e le discussioni attorno al ruolo, alla formazione, al riconoscimento sociale dell’urbanista.
È dal 1972 che le 20 regioni italiane avrebbero potuto innovare in materia di urbanistica e governo del territorio. Per anni si sono limitate a parafrasare e arricchire la vecchia legge del 1942. Le cose sono cambiate a partire dagli anni Novanta. Numerose regioni hanno dato vita a regole innovative per il governo delle trasformazioni della città e del territorio. E' seguita una nuova svolta, con tendenze fortemente liberalistiche in alcune regioni e con altre regioni che sembrano invece volerle contrastare. La cartella è articolata in tre parti: Generalia; Leggi vigenti; Documenti e commenti .
Post dei comitati
Ogni volta che descrivo una città dico qualcosa di Venezia”, dice Marco Polo al Kublai Kan, nell’infinita favola sull’urbanistica di Italo Calvino di cui qui sotto riporto un frammento. “Per distinguere le qualità delle altre, devo partire da una prima città che resta implicita. Per me è Venezia”. Così è Venezia anche per me. Perciò ci vivo, e perciò sono amareggiato degli infiniti piccoli danni e grandi che su di lei si accumulano.
Notizie, commenti, discussioni, critiche, su ciò che succede nelle città italiane. Alcune seguite di più, altre di meno. L'icona è un disegno di Bibi Salzano
I documenti sulla legislazione urbanistica nazionale: i testi legislativi e la discussione su di essi, con un'articolazione interna di comodo. Tre cartelle sono dedicate alla legislazione urbanistica (testi legislativi, proposte, commenti) e uno per ciascuno alla legislazione (e relativa discussione) in materia di Beni culturali, ambiente e paesaggio e di Lavori pubblici, edilizia e altro.
Negli ultimi anni hanno pubblicano sistematicamente le loro “opinioni” Paolo Baldeschi, Piero Bevilacqua, Vezio De Lucia, Mariangiola Gallingani, Maria Cristina Gibelli, Maria Pia Guermandi, Lodo Meneghetti, Giorgio Nebbia, Filippomaria Pontani, Paola Somma, Giorgio Todde.
Non tutto va male, tra le Alpi e il Lilibeo. Vi sono regioni, province, comuni dove le iniziative per il governo del territorio sono positive, dove gli obiettivi sono lungimiranti, dove la strategia non è un coacervo di interventi miopi, dove il governo oubblicosvolge il suo ruolo. Qui ne raccogliamo alcuni documenti
Qui si parla di strumenti di pianificazione vecchi e nuovi, del loro impiego, della loro efficacia e dei loro limiti, delle loro ragioni. Se ne parla riportando scritti e atti di convegni, e altre forme di discussione e di riflessione.
Finchè gli urbanisti non si sapranno esprimere con parole chiare e comprensibili a tutti gli uomini di buona volontà (di ascoltare e imparare) le migliori intenzioni saranno sempre più deboli dei grandi interessi. E città e società saranno peggiori. Dedichiamo questa cartella a chi tenta di spiegare la città e la pianificazione urbanistica per comunicarle a tutti, con semplicità e fedeltà al vero e al giusto
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg