Questa sezione nasce dalla consapevolezza che occorre inquadrare le trasformazioni dei luoghi nel percorso storico dei cambiamenti della società e del suo governo, ma anche perché noi siamo prima di tutto, cittadini e cittadine, e in quanto tali, dobbiamo partecipare alle politiche di governo, anche della città. Come diceva Eddy Salzano, un politico che ignora la città e la società è un cattivo politico, così come è un cattivo urbanista chi trascura la società, che è ordinato a servire, e la politica, che ha il compito di dettare le regole e le finalità della sua azione.
Ultimi post
Città e territorioTemi e problemiGrandi opere
18/03/2019 Eddyburg
Una gigantesca infrastruttura, sia fisica che economica, proposta dalla Cina per avvicinare i mercati euroasiatici, sta diventando sempre più concreta. L'Italia vi partecipa già con 2,5 miliardi di euro. (segue) (a.b.)
Città e territorioTemi e problemiGrandi opere
14/03/2019 Elisabetta Forni
inarchpiemonte.it, 18 febbraio 2019. Dieci domande che un cittadino probabilmente si pone e che non trovano risposta nei principali media e le risposte, che dimostrano l'inattendibilità e controsenso di chi ancora sostiene quest'opera. (i.b.)
Società e politicaTemi e principiDonna
13/03/2019 Eddyburg
Il famoso columnist Indro Montanelli si era vantato di aver comprato una sposa bambina in Etiopia durante l'occupazione italiana. La vernice versata sulla statua del giornalista «è una chiamata a nuove alleanze e articolazioni, una presa di parola assolutamente necessaria che dimostra come il grande silenzio sul colonialismo italiano possa essere infranto e a riuscire a farlo – finalmente – sono state proprio le lotte delle donne». Qui l'articolo. (e.s.)
Città e territorioTemi e problemiGrandi opere
13/03/2019 Maria Rosa Vittadini
Sbilanciamoci.info, 6 marzo 2019. Non ad ogni costo, non per pregiudizio o ideologia, non solo per la ferrovia Torino-Lione. Si deve e si può decidere con giudizio, come spiega Maria Rosa Vittadini. (m.b.)
Società e politicaTemi e principiDonna
08/03/2019 Non una di meno
Oggi eddyburg.it non verrà aggiornato. Aderiamo allo sciopero indetto da «Non una di meno», in risposta a tutte le forme di sfruttamento e violenza che colpiscono le vite delle donne, delle persone trans e intersex, in famiglia, sui posti di lavoro, per strada, negli ospedali, nelle scuole, dentro e fuori i confini. Qui il testo dell'appello.
Scritti per eddyburgOpinionistiMaria Cristina Gibelli
05/03/2019 Maria Cristina Gibelli
Nella scorsa settimana si sono svolti a Milano due eventi rilevanti, anche se di peso assai differente. [...]
Società e politicaTemi e principiDonna
04/03/2019 Eddyburg
L’8 marzo al grido di «Non Una di Meno!» sarà sciopero femminista. Coinvolgerà scuole, fabbriche, uffici, trasporti: una risposta non violenta alla sistematica violenza e discriminazione cui è sottoposto il genere femminile. A Roma il corteo partirà alle 17 da piazza Vittorio, ma tutte le città sono mobilitate. Anche in Spagna c’è una piattaforma simile, “ni una menos”, che nel 2018 ha coinvolto migliaia di persone. (a.b.) Fonte: foto di Micaela Deriu, graffiti di Madrid, 2019.
Società e politicaMaestriAltre persone
02/03/2019 Luigi Saraceni
Dal libro «Un secolo e poco più» (Sellerio, 2019) una cronaca emozionante di un'Italia tra fascismo e rinascita, in cui il sindaco di Castrovillari (CS) con coraggio e determinazione amministra un paese distrutto dalla guerra. (a.b)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
28/02/2019 Lodo Meneghetti
arcipelagomilano.org,
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
19/02/2019 Eddyburg
19 febbraio 2019. Il governo italiano da mesi commette il crimine di omissione di soccorso nei confronti di naufraghi in pericolo e di sabotaggio dei soccorritori volontari che salvano vite umane nel Mediterraneo, negando loro approdo in porti sicuri. Complici del crimine tutti i partiti di destra, da M5s, alla Lega, Forza Italia, FdI e Autonomie, che hanno votato a favore dell'impunità di Salvini nella Giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato. (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
15/02/2019 Eddyburg
Per Israele la route 4370 è una «tangenziale» che permette al traffico di scorrere senza problemi all’ingresso orientale di Gerusalemme. Per i palestinesi, invece, è la prova dell’intenzione di Tel Aviv di sviluppare una doppia rete stradale, una per loro sotto occupazione e un’altra per gli israeliani. In effetti la corsia ovest a loro destinata preclude l’accesso alla Città Santa e prosegue verso il sud della Cisgiordania (Nena-news.it).
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
13/02/2019 Mario Agostinelli et al.
In anteprima per eddyburg, la sintesi del tavolo sul «Disarmo, denuclearizzazione, beni comuni, diritti ambientali, tempo di vita, diritto alla bellezza» al Forum Associazione Laudato Si’: Un alleanza per il clima, la terra e la giustizia sociale del 19 gennaio 2019. (i.b.)
Città e territorioTemi e problemiGrandi opere
10/02/2019 Maria Rosa Vittadini e Anna Donati
Un analisi della TAV, delle politiche nazionali dei trasporti, delle posizioni comunitarie e il paragone con la Svizzera. Infine considerazioni su come affrontare trasporti e infrastrutture per non continuare a mettere in campo grandi opere inutili. (i.b.)
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
10/02/2019 Edoardo Salzano
Tutto l'arco dell'ultra nazionalismo italiano, da Sergio Mattarella a Matteo Salvini, continua ad accreditare la menzogna storica delle foibe. Qui alcune letture significative.
Città e territorioTemi e problemiGrandi opere
03/02/2019 Nicoletta Dosio
1 febbraio 2019 - Cronaca dal fronte di Nicoletta Dosio, da oltre 25 anni in prima linea con il Movimento no Tav:
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
25/01/2019 Ilaria Boniburini e Edoardo Salzano
Oxfam denuncia come le diseguaglianze sociali ed economiche si aggravino progressivamente. Istruzione e sanità pubblica per tutti sono gli antidodi principali da finanziare con una tassazione realmente progressiva. Proposte ragionevoli ma che non mettono in discussione il sistema capitalistico che della crescita e delle diseguaglianze è la causa.
Società e politicaTemi e principiBeni comuni
21/01/2019 Eddyburg
Esistono economie civili e solidali che sappiano dialogare fecondamente con i luoghi? L’ultimo numero di Scienze del territorio, curato da Giuseppe Dematteis e Alberto Magnaghi, raccoglie un quadro assai articolato di “riflessioni, azioni, esperienze, progetti di ciò che già adesso sono le economie territoriali del bene comune”. Si può leggere qui. (m.b.)
Città e territorioTemi e problemiPoteri forti
13/01/2019 Marina Forti
internazionale.it, 7 gen 2018. Il grande processo contro l’industria petrolifera mondiale, che coinvolge anche l’Eni, va avanti senza suscitare clamori, sebbene stia rivelando una vera e propria “industria della corruzione” a scapito dei cittadini nigeriani. Un altro scempio di “aiutiamoli a casa loro”. (i.b)
Società e politicaTemi e principiBeni comuni
12/01/2019 Mondeggi bene comune
PerUnaltracittà, 8 dic 2018. Un'altra minaccia alla fattoria "senza padroni", un esempio di bene comune sottratto alla logica di mercato e destinato a progetti agricoli, lavoro collettivo, manutenzione, assemblee, una scuola e un teatro contadino. Qui i fatti, l'appello delle associazioni e alcuni riferimenti (i.b.)
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
12/01/2019 Federico Giusti
lacittàfutura.it, 8 dic 2018. Qui, ulteriori riflessioni sul pacchetto sicurezza, che non solo attacca ai diritti elementari dei migranti ma anche quelli di tutti noi. Sulla paura e la repressione promosse da questa legge si legga inoltre un articolo di eddyburg. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
12/01/2019 Eddyburg
comune-info.net, 12 gen 2018. Seppellito sotto un mare di dollari l'art.11 della costituzione: "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli [...]". Sono made in Italy gli hungar destinati a ospitare i droni killer americani usati usati nelle guerre nel Corno d’Africa e nello Yemen. Qui la notizia. (a.b.)
Scritti per eddyburgOpinionistiMaria Cristina Gibelli
27/12/2018 Maria Cristina Gibelli
L’ultima vittima del dramma dell’emigrazione dal Centro America è Felipe Alonzo-Gomez: un bambino guatemalteco di 8 anni.
Scritti per eddyburgOpinionistiMaria Cristina Gibelli
16/12/2018 Maria Cristina Gibelli
La sudditanza agli interessi dei proprietari di aree e degli operatori finanziario-immobiliari continua imperterrita.
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
13/12/2018 Alex Zanotelli et alii
comune.info, 5 dicembre 2018. Convertito in legge il Decreto Sicurezza che soffoca principi Costituzionali e il nostro diritto di manifestare. (p.d.)
Città e territorioTemi e problemiGrandi opere
07/12/2018 Maurizio Pagliasotti e Mauro Ravarino
il Manifesto, 6 dicembre 2018. Dire no a una infrastruttura non prioritaria, significa dire sì a un'altra visione dell'Italia del futuro. Un'intervista a Salvatore Settis (m.b.)
Società e politica
Non meriterebbero d’essere accostati al grande romanziere Gustave Flaubert i testi che raccogliamo in questa cartella. L’unica parentela è il "Dizionario delle idee ricevute" ("Dictionnaire des idee reçues", 1880). di cui inseriamo qui sotto qualche stralcio. L'immagine di Honoré Daumier
I drammi del nostro tempo (crescente povertà e segregazione urbana, crisi della democrazia e crisi dell'ambiente naturale, spaccatura del mondo e represssione della diversita, per ricordarne alcuni) sono indissolubilmente legati alla nuova fase del capitalismo. Diversi sono gli appellativi adoperati (neoliberismo o globalizzazione, capitalismo liquido o imperialismo), univoci i suoi effetti (Vedi anche Il nostro pianeta)
Scritti su cui riflettere: Il titolo mi sembra chiaro; la cartella ospita scritti, generalmente tratti dalla stampa quotidiana o settimanale, che sollecitano riflessioni su questioni di fondo sui temi trattati da questa sezione. Anche in questa cartella la scelta degli articoli segue i miei interessi e le mie convinzioni. E anche qui sono ordinati in ordina cronologico, i più recenti in cima.
Ci sono persone che hanno segnato profondamente la storia, ma che non sono ancora entrate nei libri dove la storia si sedimenta: la storia nella quale hanno inciso è ancora la nostra storia, quella che abbiamo vissuto e che ancora stiamo vivendo.
Qui si parla di libri che non sono dei capolavori (starebbero i Poesia e non poesia) e neppure hanno a che fare con l'urbanistica (starebbero in Urbanistica e pianificazione). Ma mi hanno interessato nei domini che hanno a che fare con questa sezione, e che trovate variamente trattati nelle altre cartelle. Se li leggete, ditemi che cosa ne pensate
Alcune vignette sono più ficcanti dei corsivi delle gazzette. Le vignette di Altan spesso confinano con la poesia, quelle di Bucchi sintetizzano in un’immagine un intero saggio, i graffi di Gianneli colpiscono quasi ogni giorno. Ma anche altre cose fanno sorridere pensando.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg