La forza del NO è la partecipazione
Eddyburg
«Un'ultima donazione per difendere insieme la nostra democrazia». Comitato per il No nel Referendum Costituzionale, 16 novembre 2016
In questi giorni avete visto cosa è disposto a fare l'attuale Presidente del Consiglio pur di vincere il referendum e togliere potere ai cittadini: la lettera inviata agli italiani all'estero è solo l'ultimo di una lunga serie di gravi abusi di potere, che iniziano dalla palese violazione della par condicio in televisione.
Nonostante tutto ciò, in migliaia stiamo difendendo la Costituzione per combattere la politica asservita agli interessi di pochi. I volontari stanno affluendo sempre più numerosi. Il numero di Comitati per il NO supera ormai i 700. Dalla nostra parte abbiamo infatti la passione e l’impegno di voi cittadini!
Ad oggi le vostre donazioni ci hanno consentito di far fronte alle spese della campagna elettorale: per affiggere manifesti, stampare volantini, mettere in onda su tv, radio locali e Facebook spot pubblicitari, fare manifestazioni. Nonostante il poco spazio che ci è stato concesso su Tv e giornali, abbiamo puntato sui territori e sul web per informare i cittadini e portarli ad una scelta consapevole. Attraverso i nostri contenuti su Facebook siamo riusciti nell'ultimo mese a raggiungere 11 milioni di italiani e 1 milione di loro hanno interagito con noi.
Ora però abbiamo esaurito le nostre risorse e per continuare ad informare i cittadini abbiamo bisogno di un vostro ultimo contributo, prima possibile, per raccogliere nuove risorse finanziarie che utilizzeremo in queste ultime settimane prima del referendum.
Per ringraziarvi manderemo a tutti coloro che donano al nostro Comitato per il No un “Certificato di sana e robusta Costituzione” che riceverete con il vostro nome e cognome e la firma del nostro Presidente inviando una email a salvalacostituzione@gmail.com
Sulla nostra pagina Facebook trovate le foto dei primi donatori che ci hanno voluto testimoniare il loro contributo nella precedente richiesta di sottoscrizione. Insieme possiamo farcela a vincere la battaglia contro i potenti che vogliono manomettere, per i loro interessi, la nostra Costituzione.
Contiamo sul vostro aiuto, siete le nostre risorse, la nostra forza. Ogni contributo può fare davvero la differenza. Grazie di cuore ad ognuno di voi!
CON BONIFICO BANCARIO Intestato a 
Comitato per il NO nel referendum sulle modifiche della Costituzione
Sede Legale Studio Avv. Pietro Adami - Corso D’Italia 97 - 00198 ROMA
IBAN: IT50 H010 1003 2011 0000 0015 772
BIC: IBSPITNA  (per chi sta all’estero)
o con CARTA DI CREDITO SUL SITO WWW.IOVOTONO.IT/DONA
Sullo stesso tema
Eddyburg
Un appello per invitare la Politica a occuparsi di cose che la politica politicante trascura del tutto, mentre sono vitali per chi abita nel pianeta Terra (e in Italia) oggi e vorrebbe viverci anche domani. In calce le adesioni
Eddyburg
17 ottobre 2017. Una iniziativa che dovrebbe ripetersi in ogni piazza d'Italia, grande o piccola sia la città o il paese. Un appello che dovrebbe essere un canto per tutti i petti
Ultimi post
Redazione di Eddyburg
Il sito è ancora in versione provvisoria, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Redazione di Eddyburg
L'incontro ha come scopo la presentazione della versione italiana del toolkit anti-gentrification di Sandra Annunziata, e vedrá la partecipazione di esperti e rappresentanti dei movimenti di lotta per la casa che discuteranno assieme del manuale e della sua applicazione nel contesto italiano. Sarà possibile seguire l'evento in streaming live sulla pagina facebook di ETICity
Eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della II Sessione del convegno "Una comunità di intenti" con testimonianze di Maria Cristina Gibelli, Marco Borghi, Federica Ruspio, Tomaso Montanari, Ilaria Agostini, Anna Maria Bianchi, Maria Paola Morittu, Elisabetta Forni, Piero Cavalcoli, Lidia Fersuoch, Oscar Mancini, Paolo Cacciari e Ilaria Boniburini.
Ilaria Boniburini
Sabato 3 ottobre scorso le paratie del Mose sono state azionate e Venezia è rimasta all’asciutto. Una rassegna di articoli per comprendere, al di là della propaganda ufficiale delle istituzioni, le criticità ancora tutte da risolvere e gli effetti negativi di questa mastodontica grande opera.Nell'immagine la spalla del Mose alla Bocca di Malomocco (immagine dell'autrice).
Comitato No Grandi Navi- Laguna Bene Com
In questo comunicato vengono riassunte le gravi criticità del MoSE e le rivendicazioni di una comunità di cittadini, scienziati ed esperti per una efficace salvaguardia della Laguna di Venezia e della sua città.
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg