“There are no children here…”
Elisabetta Forni
Traccia della lezione di Elisabetta Forni nella prima giornata della scuola di eddyburg 2008
Vorrei iniziare il mio contributo leggendo alcuni narrazioni tratte dai testi indicati in bibliografia. Credo che possa essere un modo efficace per entrare emotivamente , prima ancora che razionalmente e ‘fisicamente’ nello spazio urbano del disagio, dell’emarginazione, della povertà, del degrado, della negazione (dell’altro) della lontananza, dell’assenza (esattamente le parole-chiave che ci ha proposto Ilaria Boniburini).
Ma vorrei che queste letture ci stimolassero poi a riflettere razionalmente sul “discorso” dello spazio. E proverò a farlo con l’aiuto dell’Antropologia e della Sociologia.
Se vogliamo mettere in positivo il tema della invivibilità, credo sia importante domandarsi come si produce culturalmente e socialmente lo spazio; e chi lo costruisce? E come lo si può comprendere? E quali effetti produce il mettere lo spazio (e non l’architettura) al centro del progetto urbano?
Vorrei riflettere con voi su come l’urbanità sia legata al processo di spazializzazione sociale. La produzione dello spazio riguarda infatti la riproduzione e l’interazione sociale e culturale.
E ancora:se è vero che culture differenti usano lo spazio (e lo costruiscono) in modo differente, come affrontare e mettere in positivo il conflitto che ne deriva?
Infine: come portare l’uomo e la sua cultura dello spazio al centro del discorso sulla sostenibilità urbana

Sullo stesso tema
Francesca Blanc
Spazi agricoli periurbani: da terra di conquista dello sprawl urbano, a zone agricole vitali: due esperienze significative in Catalogna, illustrate e discusse alla Scuola di eddyburg (m.b.)
Serena Righini
Schema della lezione alla seconda giornata della VII edizione della Scuola di di eddyburg, «Oltre la crescita, dopo lo “sviluppo”. Nuove domande alla pianificazione»
ilaria Boniburini
La relazione che ha introdotto al dibattito della prima giornata e agli interventi di Giovanna Ricoveri, Piero Bevilacqua, Nicola Dall’Olio e Ugo Mattei. In calce il file scaricabile
Ultimi post
Eddyburg
Sono passati due anni dalla scomparsa di Edoardo Salzano. Un urbanista che non ha mai smesso di analizzare le trasformazioni urbane. Un intellettuale libero e coraggioso che con determinazione guardava avanti e non si arrendeva davanti alle ingiustizie. Un maestro. Lo ricordiamo ripubblicando uno dei suoi scritti, ancora profondamente attuale, sul mestiere dell'urbanista.
Eddyburg
Un iniziativa per ragionare sulla questione della casa a cinquant’anni dall’approvazione della prima legge per l’edilizia residenziale pubblica. Il progressivo abbandono delle politiche di edilizia residenziale ha determinato nuove disuguaglianze, aggravato i problemi pregressi, amplificato i divari territoriali, che il Covid ha accentuato e reso ancora più evidenti. Vogliamo discuterne in questo seminario organizzato in due sessioni, che riprende le vertenze che portarono all’approvazione della legge, racconta la parabola inversa delle politiche pubbliche fino al loro sostanziale azzeramento, per poi ricollegarsi all’attualità toccando attraverso alcuni casi emblematici della questione della casa in Italia.
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg