Punta Palascia: una difesa pacifica
Eddyburg
Punta Palascìa rappresenta certamente uno dei punti più suggestivi del tratto di costa tra Otranto e Santa Maria di Leuca.
Essendo il luogo più ad Est d'Italia il sito è oggetto di interesse ogni inizio anno da parte di migliaia di persone in quanto da qui è possibile per primi vedere l'alba del nuovo anno.
L'area è interessata da diversi progetti per una maggiore valorizzazione delle risorse ambientali e paesaggistiche.
Risale a qualche anno fa, per iniziativa della Giunta Fitto alla Regione Puglia, la decisione di fare del Faro di Punta Palascìa un museo sul Mar Mediterraneo: in questo contrastando un progetto di vendita a privati per la realizzazione di un ristorante "sulle onde".
A livello nazionale il Ministero dell'Ambiente progetta di includere questo Faro nell'ambito di un progetto che coinvolge altri quattro fari per metterli a sistema (Genova, Gibilterra, Tunisia, Alessandria d'Egitto). Con questo affermando con forza che le acque del Mediterraneo sono acque di pace e di accoglienza.
Ciononostante, ed in contrasto con l'orientamento degli Enti Locali, nonchè contro la volontà popolare, è in essere un tentativo di deturpazione "ulteriore" del sito con la realizzazione di strutture ad opera della Marina Militare.
Il Comitato Giù le mani da Punta Palascia si ripropone di contrastare questo progetto con ogni mezzo messo a disposizione dalla nostra Costituzione, sicuro di avere dalla sua parte l'appoggio e l'affetto della popolazione.
Il Comitato

Sullo stesso tema
Valentina Ballotta
Una visita guidata in Puglia.
Regione Puglia
Una piattafoma concreta per il governo del territorio della Puglia. Il testo del programma per il Governo del territorio della regione Puglia, redatto dall'assessore Angela Barbanente, dal sito della Regione (2005)
Un documento di indirizzo approvato recentemente dalla Giunta Regionale pugliese per riformare la pianificazione d'area vasta (m.g.)
Ultimi post
Redazione di Eddyburg
Il sito è ancora in versione provvisoria, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Redazione di Eddyburg
L'incontro ha come scopo la presentazione della versione italiana del toolkit anti-gentrification di Sandra Annunziata, e vedrá la partecipazione di esperti e rappresentanti dei movimenti di lotta per la casa che discuteranno assieme del manuale e della sua applicazione nel contesto italiano. Sarà possibile seguire l'evento in streaming live sulla pagina facebook di ETICity
Eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della II Sessione del convegno "Una comunità di intenti" con testimonianze di Maria Cristina Gibelli, Marco Borghi, Federica Ruspio, Tomaso Montanari, Ilaria Agostini, Anna Maria Bianchi, Maria Paola Morittu, Elisabetta Forni, Piero Cavalcoli, Lidia Fersuoch, Oscar Mancini, Paolo Cacciari e Ilaria Boniburini.
Ilaria Boniburini
Sabato 3 ottobre scorso le paratie del Mose sono state azionate e Venezia è rimasta all’asciutto. Una rassegna di articoli per comprendere, al di là della propaganda ufficiale delle istituzioni, le criticità ancora tutte da risolvere e gli effetti negativi di questa mastodontica grande opera.Nell'immagine la spalla del Mose alla Bocca di Malomocco (immagine dell'autrice).
Comitato No Grandi Navi- Laguna Bene Com
In questo comunicato vengono riassunte le gravi criticità del MoSE e le rivendicazioni di una comunità di cittadini, scienziati ed esperti per una efficace salvaguardia della Laguna di Venezia e della sua città.
CopyrightMappa del sito
© 2020 Eddyburg