Costruire Città. Proteggere il territorio
Futurewise
Programmi, iniziative, risultati e prospettive di una associazione di cittadini nata e cresciuta con il Growth Management Act dello stato di Washington (f.b.)
Materiali scelti e tradotti per Eddyburg dal sito dell’associazione: Futurewise: Building Communities, Protecting the Land – a cura di Fabrizio Bottini

La nostra ragione d’essere
Futurewise è un gruppo di azione pubblica dello stato di Washington, che lavora per evitare che un’eccessiva edificazione sottragga lo spazio delle zone di campagna e rurali, delle foreste, e per rendere le nostre città dei buoni posti in cui vivere.
Siamo l’unico gruppo a livello statale che opera perché i governi locali amministrino lo sviluppo in modo responsabile.
Fondato nel 1990 [lo stesso anno del Growth Management Act statale n.d.T.], Futurewise può vantare una straordinaria serie di iniziative sulle questioni del growth management, e di principale sostenitore a livello statale delle politiche di smart growth.
I programmi di organizzazione, sostegno, legali, di divulgazione e supporto tecnico offerti dal gruppo ad associazioni locali, sono diventati la base per una buona gestione della crescita nello stato di Washington.
Nel 2005, l’associazione ha cambiato nome: da 1000 Friends of Washington a Futurewise per esprimere meglio l’obiettivo che ci poniamo.

Futurewise: 15 anni di risultati
Nel febbraio 2005 1000 Friends of Washington ha cambiato il suo nome in Futurewise. Ma è la stessa organizzazione di sempre, solo con un nome che trasmette in modo più adeguato la nostra attività.
Il successo di Futurewise si basa su: organizzazione di una forte struttura di base per una migliore gestione della crescita; sostegno ad altre iniziative per realizzare coalizioni e formare attivisti; costruzione di un certo potere nel tempo, coltivando i rapporti con alcuni ambiti chiave delle decisioni.
Negli scorsi anni, Futurewise ha conseguito vittorie importanti a livello statale. Abbiamo:
- rafforzato in modo sostanziale la tutela dei fiumi, corsi d’acqua minori e zone umide, fissando alcuni limiti al disboscamento per proteggere la quelità delle acque nelle zone rurali delle contee di King e Pierce.
- triplicato la quantità di zone agricole protette nella Pierce County, sino a quasi 15.000 ettari, e scongiurato più di 10.000 potenziali lotti edificabili riformando la maggior parte delle ordinanze di zoning che consentivano lotti inferiori ai due ettari in zona rurale.
- convinto la Whatcom County a tornare sulla decisione di destinare due aree sensibili lungo la costa della Puget Sound (Point Whitehorn e Birch Point) allo sviluppo urbano.
- protetto più di 350 ettari di zona rurale della Walla Walla County dall’insediamento diffuso.
Futurewise ha avuto dei successi anche con il governo statale. Nel 2002, l’associazione ha redatto e fatto approvare quattro progetti di legge che aiutano a fermare lo sprawl. Nel 2003 e 2004, Futurewise ha bloccato un esplicito attacco alla pianificazione dello sviluppo, fermando più di una dozzina di cattivi progetti di legge già approvati dal Senato. Abbiamo anche collaborato all’approvazione di un progetto che rafforza la tutela delle coste.
Per quanto riguarda iniziative e referendum a livello statale, Futurewise ha collaborato a sconfiggere il progetto R-48 sui diritti di proprietà nel 1994, ed è stato la punta di diamante della campagna contro l’iniziativa 745 nel 2000: la prima sconfitta di Tim Eyman alle urne.
Futurewise ha ottenuto nel 1999 il riconoscimento del Daniel Burnham Award dalla American Planning Association, che viene dato ogni anno su scala nazionale per un efficace lavoro svolto verso città più vivibili.

Uso del Suolo
Le decisioni sull’uso dello spazio – ovvero le risposte alla domanda: “Cosa costruiremo ora, e dove?” – sono al centro dell’impegno di Futurewise e del movimento per la smart growth.
Luogo centrale della questione nello stato di Washington oggi sono gli aggiornamenti dei piani generali di circoscrizione e le ordinanze per le critical areas ai sensi del Growth Management Act.
A nove delle contee occidentali (e alle città in esse) è stato richiesto di adottare nuovi piani generali e ordinanze per le critical areas nel 2004. Altre sei lo faranno entro il 2005, e altre sette nel 2006.
Futurewise ha partecipato al vivo dibattito locale di tutte le contee, convincendo rappresentanti locali a sottrarre decine di migliaia di ettari agricoli all’edificazione e aumentando le tutele per fiumi, corsi d’acqua minori, aree umide e altre zone sensibili.
[...]

Gli spazi urbani
Futurewise è l’unica organizzazione non-profit impegnata esclusivamente ad ottenere una corretta pianificazione territoriale e una programmazione dello sviluppo nello stato di Washington. Ci dedichiamo alla tutela delle risorse naturali e a rendere le nostre città posti migliori in cui vivere. Una componente chiave nel creare comunità migliori è quella di offrire case a prezzi accessibili nelle aree urbane.
Attraverso il programma di densificazione locale urbana [ infill], Futurewise opera per offrire le densità urbane di cui lo stato di Washington ha bisogno. Attualmente:
- partecipiamo alla Better Cities Coalition, un’organizzazione a larga base che unisce interessi ambientalisti, del mondo immobiliare e delle costruzioni;
- promuoviamo l’incremento nell’uso degli alloggi accessori;
- studiamo e proponiamo modifiche alle regole di zoning che limitano senza motivo gli aumenti delle densità locali.

Nota: il testo originale, integrale, e corredato di tutta la documentazione accessoria, al sito Futurewise. Su Eddyburg gli stessi argomenti sono proposti attraverso estratti dal Growth Management Act statale, e dai piani generali della King County, della città di Seattle, della cittadina di Des Moines (f.b.)

Sullo stesso tema
Maria Cristina Gibelli
arcipelagomilano.org, 19 giugno 2018. Tutto l’opposto della città metropolitana milanese e dell’Italia in genere, dove i governi metropolitani non hanno reali poteri né di regia, né di controllo.
Maria Letizia Morotti
Il superuovo. 8 giugno 2018. Un articolo di introduzione a Auroville. Tra l'esperimento sociale e il sogno, la città è stata fondata nel 1968. Virtuosa da molti punti di vista, l'insediamento è più vicino a una riserva che a una città. (i.b.)
Maria Cristina Gibelli
Negli ultimi 20 anni in Francia la pianificazione territoriale e urbanistica è stata oggetto di numerose riforme legislative: mai di ‘controriforme’, come invece è avvenuto in Italia.
Ultimi post
Eddyburg
Sono passati due anni dalla scomparsa di Edoardo Salzano. Un urbanista che non ha mai smesso di analizzare le trasformazioni urbane. Un intellettuale libero e coraggioso che con determinazione guardava avanti e non si arrendeva davanti alle ingiustizie. Un maestro. Lo ricordiamo ripubblicando uno dei suoi scritti, ancora profondamente attuale, sul mestiere dell'urbanista.
Eddyburg
Un iniziativa per ragionare sulla questione della casa a cinquant’anni dall’approvazione della prima legge per l’edilizia residenziale pubblica. Il progressivo abbandono delle politiche di edilizia residenziale ha determinato nuove disuguaglianze, aggravato i problemi pregressi, amplificato i divari territoriali, che il Covid ha accentuato e reso ancora più evidenti. Vogliamo discuterne in questo seminario organizzato in due sessioni, che riprende le vertenze che portarono all’approvazione della legge, racconta la parabola inversa delle politiche pubbliche fino al loro sostanziale azzeramento, per poi ricollegarsi all’attualità toccando attraverso alcuni casi emblematici della questione della casa in Italia.
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
CopyrightMappa del sito
© 2022 Eddyburg