responsive_m

PONTE MORANDI UN ANNO DOPO

PONTE MORANDI UN ANNO DOPO
Il 14 agosto di un anno fa, uno degli emblemi della 'modernità' crollava, trascinando con se 43 persone e travolgendo la vita di centinaia di sfollati e di una regione intera. Un episodio che avrebbe dovuto mettere in discussione la logica perversa che sta facendo marcire l'infrastruttura fisica e sociale del nostro paese. A un anno dal dramma nulla è cambiato, prosegue il disprezzo per la manutenzione, la sicurezza e la tutela dell'ambiente: nessuna revoca delle concessioni ai privati (interessati solo ai profitti) e finanziamenti al 'nuovo', dove corruzione, speculazione e interessi particolari possono fare i loro porci comodi. In Italia metà delle concessioni autostradali fanno riferimento a società collegate alla famiglia Benetton, che non sono un modello di imprenditoria ma emblemi di sfruttamento umano e ambientale. (ib & es)

INVERTIRE LA ROTTA

CONTRORIFORMA URBANISTICA

DAI MEDIA

VENEZIA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

martedì 23 luglio 2019

Consumo di suolo: consultazioni in parlamento

Sono state accolte, come base di discussione, 17 proposte di legge in materia, teoricamente rivolte a contrastare il consumo di suolo, in realtà tutte devastanti con una sola eccezione. Qui i riferimenti e la posizione di eddyburg a riguardo.



Negli ultimi mesi il parlamento ha riaperto la discussione su una nuova legge per contrastare il consumo di suolo, sono all'esame ben 17 proposte di legge, di cui una sola riteniamo sia coerente con gli obiettivi manifestati e con le posizioni da tempo espresse da eddyburg: quella del Forum Salviamo il paesaggio, da noi gia commentata nell'articolo «La legge di iniziativa popolare per arrestare il consumo di suolo».

In merito alla posizione di eddyburg sull'argomento si vedano, tra gli altri, i seguenti articoli: «Consumo di suolo: audizione al Senato» di Vezio De Lucia e Giancarlo Storto, «Consumo di suolo: continuano a prenderci in giro, e tutti tacciono»«Eddyburg e le norme sul consumo di suolo» che riassume il nostro punto di vista e rimanda alle argomentazioni che dal 2005 eddyburg sostiene a favore di un immediato stop al consumo di suolo.
Show Comments: OR