responsive_m

La strada «dell’apartheid»

La strada «dell’apartheid»
12 febbraio 2019. Per Israele la route 4370 è una «tangenziale» che permette al traffico di scorrere senza problemi all’ingresso orientale di Gerusalemme. Per i palestinesi, invece, è la prova dell’intenzione di Tel Aviv di sviluppare una doppia rete stradale, una per loro sotto occupazione e un’altra per gli israeliani. In effetti la corsia ovest a loro destinata preclude l’accesso alla Città Santa e prosegue verso il sud della Cisgiordania (Nena-news.it).

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

sabato 6 ottobre 2018

Copertina N°40, 5 ottobre 2018


Il cimitero della miniera di Winkelhaak, Sud Africa, conta circa 1000 tombe, tutte senza nome, risalenti a fine anni '50 del secolo scorso. Sono minatori che con il sangue e sudore hanno arricchito la BHP, un colosso minerario creato dalla fusione di una società mineraria australiana con una inglese. Sono più di 69.000 i minatori morti in Sud Africa in incidenti in miniera dal 1900 al 1993, e più di un milione gravemente feriti, per raccogliere oro e preziosi che hanno fatto la fortuna di olandesi, americani e australiani.
Fonte: immagine e notizia tratta dal sito sudafricano The Heritage Portal, nel quale sono riportati gli esiti di una commissione istituita per rivedere la storia del cimitero e se possibile individuare le responsabilità di quelle morti e i nomi delle persone seppellite. (i.b.)

Show Comments: OR