responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

venerdì 27 luglio 2018

La resistenza oggi ha la pelle nera

il manifesto, 25 luglio 2018. Negli USA nasceva cinque anni fa il Black Lives Matter, l'ultima incarnazione del movimento di emancipazione nera, che nasce come risposta all'indifferenza delle centinaia di uomini neri morti sulle strade.

giovedì 26 luglio 2018

Niger, dove l’Europa prepara la nuova guerra ai migranti

il manifesto, 20 luglio 2018. La descrizione del cosiddetto «modello Niger» di respingimento dei migranti osannato da Tajani: un altro super affare per l'industria militare e politici corrotti, che ha l'effetto di lievitare i costi del viaggio e aprire nuove vie, ma soprattutto morti e sofferenze. (i.b.) 

mercoledì 25 luglio 2018

Le mani e l’acqua salata

La terra trema, 20 luglio 2018. Le riflessioni di un pescatore-urbanista a proposito delle nefaste conseguenze dell'attuale modello di sviluppo, predatorio e estrattivista, sul Mediterraneo. 

martedì 24 luglio 2018

Copertina N°36, 25 luglio 2018



Il 2017 è stato l'anno più luttuoso per l'attivismo in difesa dell'ambiente e della terra di comunità locali contro le espulsioni e lo sfruttamento delle grandi corporazioni, gruppi paramilitari e governi. Sono almeno 207 gli attivisti uccisi l'anno scorso, nella maggior parte associabili alle lotte contro l'agribusiness del caffè, olio di palma e piantagioni di banane. Non solo in Colombia, Filippine e Brazile, ma in tutto il mondo, è sempre più pericoloso mettersi contro i poteri dell'economia globale.
Fonte: Nell'immagine Maria do Socorro, che lotta contro la fabbrica di alluminio - la Hydro Alluminio di proprietà norvegese - ritenuta responsabile dell'avvelenamento dell'acqua di Barcarena, in Brazile. La foto è di Thom Pierce (Guardian, Global Witness) ed è tratta dal rapporto «At what cost» a cura di Global Witness, un' ente che conduce inchieste, ricerche e campagne sulla relazione tra distruzione ambientale da una parte e conflitti, corruzioni e affari dall'altra. (i.b.)

Il capro espiatorio dell’onda nera

comune-info.net, 19 luglio 2018. Un atto d'accusa di Zanotelli contro Salvini e l'atavico razzismo italiano contro i Rom e Sinti, i popoli più maltrattati d'Europa. Per non rassegnarci a diventare barbari. (a.d.)

Roma, la Corte Europea sospende lo sgombero del Camping River

Repubblica Ed. Roma, 24 luglio 2018. La deriva xenofoba della sindaca di Roma, che ben interpreta quello che sembra essere diventato un razzismo di stato. (a.b.)

L’energia positiva che nasce dai corridoi umanitari

Internazionale, 23 luglio 2018. I corridoi umanitari sono un 'opportunità non solo per i migranti, ma anche per la popolazione che li accoglie, per creare un nuovo e rigenerato tessuto sociale di un Europa in profonda decadenza e crisi di valori. (i.b.)

lunedì 23 luglio 2018

Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici

Ispra ambiente, 17 luglio 2018. E’ uscito il rapporto ISPRA 2018 sul consumo di suolo. Il documento ci informa sul fenomeno attraverso dati e una serie di approfondimenti, dedicati a casi e temi particolari, predisposti da ricercatori delle università e delle istituzioni locali. Con riferimenti (m.b.)

domenica 22 luglio 2018

Diciamo NO al CETA perchè privatizzerà l'acqua e i servizi pubblici

Acquabenecomune.org, 17 luglio 2018. Altro attacco alla acqua come bene comune. Nonostante le promesse di escludere dall'accordo i servizi idrosanitari e il trattamento delle acque reflue, nel CETA è inclusa l'acqua, aprendo questa risorsa alle multinazionali (i.b.)

Marco Travaglio sui migranti. Una guida agli stereotipi correnti


Osservatorio solidarietà, 20 luglio 2018. Il ruolo di bastian contrario a tutti costi assunto da Travaglio non è giornalismo. Guido Viale dimostra puntualmente come questo risulti nel sostegno a politiche migratorie inumane, in linea con l'austerity e inadeguate al fenomeno in atto. (i.b.)

L'aeroporto di Firenze e il mito dello sviluppo

Sembrerebbe (il condizionale è necessario) che il governo, con il ministro Toninelli, voglia riconsiderare il progetto del nuovo aeroporto di Firenze che sarà esaminato nella Conferenza di servizi convocata per il 7 settembre cui parteciperanno 32 enti interessati.

venerdì 20 luglio 2018

Il TAP è sistemico – e così chi lo sostiene

Re:common, 18 luglio 2018. Il gasdotto è strumentale per il mantenimento dello status quo, impedendo di transitare non solo verso un approvvigionamento energetico ambientalmente più sostenibile, ma anche verso un futuro più democratico. Con riferimenti (i.b.)

17 anni fa, G8 2001

L'inizio di una nuova repressione. Per non dimenticare chi è perito, i crimini compiuti a piazza Alimonda, alla scuola Diaz e alla caserma di Bolzaneto, per non smettere di lottare. Nessun diritto, incluso la libertà di protesta, è conquistato per sempre.

giovedì 19 luglio 2018

Decolonizzare le migrazioni

Effimera, 9 luglio 2018. L'introduzione al libro «Decolonizzare le migrazioni. Razzismo, confini, marginalità». Per contrastare la costruzione del migrante come nemico e comprendere le migrazioni attuali, una delle più grandi sfide di questo secolo, anche per l'urbanistica. Con commento. (i.b.)

mercoledì 18 luglio 2018

Bombe made in Italy sullo Yemen, il gioco delle parti tra Movimento 5 stelle e Pd

Left, 16 luglio 2018. Italiani: ieri popolo di eroi, santi, navigatori; oggi, mercanti di morte. But business is business (e.s.)

100 anni fa nasceva Nelson Mandela

Le parole di un visionario, esempio di lotta politica, coraggio e sacrificio: «Per essere liberi non c’è solo la via di togliere le catene ad una persona, ma di vivere in modo che si rispetti e si valorizzi la libertà degli altri». Libertà, una parola che sembra ancora un lontano miraggio. (i.b.)

lunedì 16 luglio 2018

Lettera da Londra

Una breve ed incisiva panoramica sui prolemi dell'Inghilterra attraverso la lettura critica di alcuni avvenimenti artistici, politici e sportivi recenti. (i.b.)

Quali insegnamenti trarre dagli studi su antropocene, capitalocene, necropolitica, per la resistenza ai disastri ed elaborare alternative?



Effimera, 20 giugno 2018. Segnalazione di libro che affronta come gli abitanti più compiti da disastri ambientali, sanitari ed economici riescono a resistere al neoliberismo eurocentrico che si avvale anche del neofascismo, del razzismo e del sessismo.

La voce dei quartieri: Tunisi sette anni dopo

Dialoghi Mediterranei, luglio 2018. Il ritratto di una città al voto, che vede emergere una nuova classe politica di donne e giovani. E' la sfida dell'anima più genuina e solidale dei quartieri popolari contro sviluppismo e speculazione. (i.b.)

sabato 14 luglio 2018

Copertina N°35, 14 luglio 2018


«... voglio parlare per gli immigrati, per coloro che vivono tale condizione e per coloro che li ricevono. Voglio mostrare la dignità degli immigrati, della loro volontà di integrarsi in un altro paese, del loro coraggio, del loro spirito imprenditoriale, e non ultimo, per dimostrare come con le loro differenze ci arricchiscono. Voglio dimostrare che una vera famiglia umana può essere costruita solo su solidarietà e condivisione...» Sebastião Salgado a proposito del suo reportage sulle migrazioni.

Fonte: Immagine di Sebastião Salgado tratta dal suo libro Migrations (Aperture, 2000), che raccoglie sei anni di documentazione fotografica sulle più grandi migrazioni della terra, degli esodi di migliaia di persone a causa di guerre, povertà, carestie. Il testo è tratto da un intervista di Nancy Madlin a Sebastião Salgado nel novembre del 1999.


Ecosistema e migrazioni. È in gioco il pianeta

Riceviamo  da Guido Viale e  e pubblichiamo lo scritto inviatoci dall'autore uscito in formato ridotto su il manifesto di oggi. Due tragedie, che Viale connette in un unico discorso, centrali per la nostra sopravvivenza. (e.s.)

Tutto quello che vi raccontano sull’immigrazione è falso

Effimera, 13 luglio 2018. Un'altro articolo da non perdere, che riporta ai fatti sul rapporto tra migranti, economia, criminalità, e previdenza pubblica. Non lasciamoci strumentalizzare e trasformare in un popolo arido, barbaro e senza futuro. (i.b.)

Che c’è di vero nell’articolo di Marco Travaglio sulle ong

Internazionale, 11 luglio 2018. La strumentalizzazione della questione migranti può arrivare da più parti. C'è solo un modo per contrastarla. Primo, non stancarsi di presentare i fatti. Secondo, non dimenticarsi i diritti umani di cui, noi occidentali, ci vantiamo di esserne i paladini. (i.b.)

venerdì 13 luglio 2018

Lettera dalla Sardegna


Sotto attacco in Sardegna quanto resta della svolta impressa 14 movimento Progetto Sardegna, per difendere della tutela le qualità del paesaggio minacciati dagli interessi affaristici dei cementificatori dello coste. Con commento (e.s.)

Morte dell'urbanistica

Un commento alla tesi di M. Assennato pubblicato sul manifesto (22 giugno 2018) sulla pianificazione pubblica nel sistema socio-economico corrente e sul ruolo degli urbanisti. 

Lo squallido

Nella leggenda ogni acqua ha il suo mostro. Il più famoso era il mostro di Ness, un lago d'acqua dolce nel Nord della Scozia. Quello italiano ha molti pregi ma moltissimi difetti. Ha il pregio di bagnarsi nel Mediterraneo, e non in un misero lago d'acqua dolce. Ma ha due requisiti che lo rendono temibile: ammazza gli umani, lasciandoli affogare, ed è reale

“Il mio ’68 americano inizia in Vietnam, finisce con Kennedy”

Il Fatto Quotidiano, 13 luglio 2018. Una testimonianza di un italiano che visto il Sessantotto negli Stati Uniti e in India per raccontare a chi non c'era un importante pagina di storia. (e.s)

A Nairobi lo slum di Kibera sotto sfratto. Un’altra volta


il Manifesto, 8 luglio 2018. Chiunque vive a Kibera viene ancora considerato un abusivo. Molto conveniente in quanto permette di sfrattare gli abitanti per fare posto alle infrastrutture e case per una città di "prima classe". Con commento (i.b.)

giovedì 12 luglio 2018

Another bus in The Mall. Firenze, Firenzi e lo shopping tourism

La città invisibile, 12 luglio 2018. Un altro servizio per il consumatore globale, e un altro passo verso la trasformazione di Firenze da città a Mall. (i.b.)

mercoledì 11 luglio 2018

“Digiuno di giustizia” in marcia a Roma «Disobbedienza civile, basta tacere»

il manifesto, 11 luglio 2018. Se una causa è giusta, se comporta la vita o la morte di milioni di persone, , non basta manifestare solidarietà alle vittime, occorre mettere in gioco se stessi.  

martedì 10 luglio 2018

Salvati per pubblica sicurezza

Alla fine è stato autorizzato lo sbarco degli ultimi migranti recuperati in mare. Permesso dato solo perchè l'equipaggio della Von Thalassa che li aveva salvati sembra sia stato messo in pericolo di vita. Rimane intatta la posizione del governo: porti chiusi! (a.b.)

Migrazioni passato e presente

Di fronte all'ondata migratoria presente non bisogna dimenticare che gli italiani sono stati essi stessi degli emigranti e che le migrazioni sono eventi che hanno sempre arricchito le regioni verso le quali si sono dirette.

La legge di iniziativa popolare per arrestare il consumo di suolo

Finalmente una proposta di legge seria sul consumo di suolo, promossa dal Forum Salviamo il paesaggio. Se il parlamento vorrà potremmo ancora salvare qualche pezzo del territorio italiano.

Clima, una lunga storia con i suoi inascoltati profeti


Il manifesto, 10 luglio 2018. Non è mai troppo tardi per comprendere. Un profeta ascoltato troppo poco ci ammonisce ancora. Forse è l'ultima occasione, non solo per noi ma per l'intera razza cui apparteniamo. Con commento. (e.s.)

lunedì 9 luglio 2018

The Student Hotel, lo studentato per «creativi» che vampirizza i quartieri popolari

Wu Ming, 2 luglio 2018. Sulla nefasta convergenza tra pubblico e privato nella città per la "creative class" che nel Student Hotel trova una perverso modello di estrattivismo - sottrazione di risorse materiali e sociali per il profitto di pochi - replicabile in ogni città. (i.b.)

Digiuno e presidio contro i porti chiusi

Comune.info.net. L’appello di un gruppo di religiosi militanti, che invitano noi tutti a un gesto concreto di solidarietà nella lotta per tenere aperti i porti e tese le mani verso i dannati dallo sviluppo in cerca di rifugio (a.b.)

«Anglo Italian job»: Leonardo spa e l’incrocio pericoloso tra armi e corruzione

Re:common 5 luglio 2015. La guerra è un grande affari per pochi che lucrano sugli armamenti, le sorveglianze e la sicurezza: un recente rapporto sugli illeciti di una grande società di cui il governo italiano è il maggior azionista. (i.b.)

domenica 8 luglio 2018

Migranti, viaggio nel centro di accoglienza di Tripoli: “Sono 2mila, non ne entrano più. Salvini dice tutto ok? Ha visitato solo la dependance”


Il Fatto Quotidiano, 8 luglio 2018. Le menzogne di Salvini sui campi in Libia, le cui condizioni stanno diventando esplosive. Una politica criminale a cui le istituzioni  ("democretiche") non reagiscono, ignorando la Costituzione. (a.b.)

Appia Antica, il fragile equilibrio della strada di Cederna

Privilegio. Questa la sensazione che si provava l'altra sera sull'Appia antica. Era una delle serate del Festival che da alcuni anni Rita Paris, direttrice del Parco Archeologico, organizza a luglio: "dal tramonto all'Appia" (segue)

Monumenti per difetto. Dalle Fosse Ardeatine alle pietre d'inciampo di Adachiara Zevi

Casa della cultura, 3 luglio 2018. La città come custode della memoria di tutte le storie traumatiche dell'umanità. Una recensione che diventa riflessione su Venezia e del rischio che questo ruolo importante della città sia soffocato dalla sua mercificazione. (a.b.)

venerdì 6 luglio 2018

Abusivismo edilizio, la Corte Costituzionale boccia la legge della Campania

Greeenreport.it, 6 luglio 2018. Le regioni non possono sminuire l’efficacia anche deterrente del regime sanzionatorio dettato dallo Stato. La Campania ci ha provato, ma la Corte l'ha censurata. (m.b.)


In pellegrinaggio alla casa degli schiavi

Nigrizia, 6 giugno 2018. Recensione di un libro sui crimini compiuti dalla “razza padrona“ della civile Europa dalle Crociate al capitalismo odierno, quando si seminarono le piante da cui nacque l'esodo del XXI secolo. Con commento. (e.s.)

Francia. I giudici: "aiutare gli immigrati irregolari non è reato"


Avvenire, 6 luglio 2018. Una sentenza della Corte costituzionale francese che ha meritato una menzione dalla stampa, benché si limiti a confermare un principio che dovrebbe appartenere al senso comune. Con commento. (e.s.)

7 luglio: Indossiamo tutti una maglietta rossa per fermare l'emorragia di umanità

L'appello di Libera per dire basta a vittime innocenti del mare, per essere tutti più umani, per costruire ponti e non muri. Di rosso era vestito il piccolo Aylan, che nel settembre 2015 suscitò l’indignazione di mezzo mondo e i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Qui l'appello.

Il diritto alla città contro il capitalismo. Ada Colau e Sadiq Khan svegliano l’Europa

il Salto, 4 luglio 2018. Due sindaci che prendendo sul serio il loro lavoro,  dichiarano di voler restituire le città agli abitanti, combattendo la speculazione e la gentrificazione. Occhi aperti su Londra e Barcellona. (i.b)

giovedì 5 luglio 2018

Rompiamo il silenzio sull’Africa

Ciavula, 30 giugno 2018. Sacrosanto appello ai responsabili dell'incredibile deficit d'informazioni veritiere sui fatti che contano per il destino dell'umanità, e per il continente che ha pagato e paga il prezzo più alto per il benessere dei paesi ricchi. Con commento (e.s)

lunedì 2 luglio 2018

Piano di assetto del Parco naturale dell'Appia Antica: perché noi siamo contrari

Emergenza cultura, 1 luglio 2018. L'Appia Antica è sia un'area archeologica sia un'area naturale protetta. La Regione Lazio sta per approvare il piano del parco naturale, ma senza coordinarlo - come invece dovrebbe - con il piano paesaggistico.  (m.b.)


Tutti contro i migranti

Huffington post, 2 luglio 2018. Dagli accordi di Bruxelles emerge con evidenza la politica priva di prospettive che non siano quelle delle più feroci tirannidi, che caratterizzano ormai una UE alla quale sempre più vergognarsi di appartenere (e.s.)