responsive_m


Gli aguzzini si incontrano sui confini. La barriera costruita nel 2015 sul confine tra l'Ungheria, la Croazia e la Serbia, di cui si vanta oggi il presidente ungherese Viktor Orban. Il sindaco di estrema destra Laszlo Toroczkai si era visto inizialmente rifiutare la richiesta di costruire un muro sullo stile di quello USA-Mexico, ma con l'avvicinarsi delle elezioni ungheresi il presidente nazionalista ordinò infine la costruzione della recinzione. (i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

venerdì 1 giugno 2018

Un razzifascista al Viminale

Nominato ministro degli interni Matteo Salvini  una persona  che, a proposito dei migranti, «ci vuole una pulizia di massa anche in Italia, via per via, quartiere per quartiere e con le maniere forti se serve». Che pensa che «il fascismo ha fatto tante cose buone». Che vuole «un cittadino su due armato» . Che si è fatto fotografare mentre dà la mano al terrorista fascista di Macerata




Show Comments: OR