responsive_m


«voglio parlare per gli immigrati, per coloro che vivono tale condizione e per coloro che li ricevono. Voglio mostrare la dignità degli immigrati, della loro volontà di integrarsi in un altro paese, del loro coraggio, del loro spirito imprenditoriale, e non ultimo, per dimostrare come con le loro differenze ci arricchiscono. Voglio dimostrare che una vera famiglia umana può essere costruita solo su solidarietà e condivisione» Sebastião Salgado, Migrazioni, 2000. (i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

mercoledì 9 maggio 2018

Il matto


Con un solo gesto l'attuale presidente degli Stati uniti d'America dovrebbe essere riuscito a far comprendere al mondo i rischi che si corrono finché si subisce il dominio di un stato che è a sua volta dominato dai mercanti  di morte. L'alternativa alla pace non è il proliferare delle guerricciole locali,  ma la ctastrofe nucleare, dopo la quale non rimarrà nessuno (e.s)

Show Comments: OR