responsive_m

Meno distruzioni, più manutenzione

Meno distruzioni, più manutenzione
Il rogo della cattedrale di Notre Dame richiama ancora una volta l'attenzione su un problema endemico della nostra società: il valore attribuito al nostro patrimonio culturale e la sua cura. Occorre riconoscere che senza le radici della storia l’albero della civiltà non può sopravvivere e quindi bisogna impiegare risorse per mantenere questo inestimabile patrimonio, sottraendole al bilancio statale per la produzione di armamenti e la retribuzione di eserciti. Cominciamo con il trasferire 20% delle risorse destinate alla guerra alla manutenzione del patrimonio storico e artistico. (e.s.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

VENEZIA

DAI MEDIA

lunedì 2 aprile 2018

Copertina N°24, 2 Aprile 2018


Campi (I). Un sistema di accoglienza, quello italiano, che continua a fondarsi su strutture di emergenza e scarsi servizi, sgomberi forzati in assenza di soluzioni alternative, fanno crescere gli insediamenti informali, dove i migranti vivono sempre più emarginati, esclusi dai servizi di base e in condizioni difficilissime. Nell'immagine Borgo Mezzanone (FG).
Fonte: la foto di Alessandro Penso da un rapporto di Medici Senza Frontiere di Febbraio 2018 "Fuori Campo. Insediamenti Informali in Italia: marginalità sociale, ostacoli all’accesso alle cure e ai beni essenziali per migranti e rifugiati". 

Link alla pubblicazione: http://fuoricampo.medicisenzafrontiere.it/

Show Comments: OR