responsive_m


Gli aguzzini si incontrano sui confini. La barriera costruita nel 2015 sul confine tra l'Ungheria, la Croazia e la Serbia, di cui si vanta oggi il presidente ungherese Viktor Orban. Il sindaco di estrema destra Laszlo Toroczkai si era visto inizialmente rifiutare la richiesta di costruire un muro sullo stile di quello USA-Mexico, ma con l'avvicinarsi delle elezioni ungheresi il presidente nazionalista ordinò infine la costruzione della recinzione. (i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

lunedì 2 aprile 2018

Copertina N°24, 2 Aprile 2018


Campi (I). Un sistema di accoglienza, quello italiano, che continua a fondarsi su strutture di emergenza e scarsi servizi, sgomberi forzati in assenza di soluzioni alternative, fanno crescere gli insediamenti informali, dove i migranti vivono sempre più emarginati, esclusi dai servizi di base e in condizioni difficilissime. Nell'immagine Borgo Mezzanone (FG).
Fonte: la foto di Alessandro Penso da un rapporto di Medici Senza Frontiere di Febbraio 2018 "Fuori Campo. Insediamenti Informali in Italia: marginalità sociale, ostacoli all’accesso alle cure e ai beni essenziali per migranti e rifugiati". 

Link alla pubblicazione: http://fuoricampo.medicisenzafrontiere.it/

Show Comments: OR