responsive_m


Aed Abu Amro, il ragazzo divenuto simbolo della “Grande marcia del ritorno”, la protesta dei palestinesi della striscia di Gaza iniziata il 30 marzo di quest'anno per rivendicare il loro diritto di tornare alle loro case e famiglie da dove sono stati espulsi 70 anni fa. In questi sette mesi le forze israeliane hanno ucciso almeno 205 palestinesi nell'enclave costiera assediata, compresi giornalisti e paramedici, e ferendone oltre 18.000.(i.b.)

FARE SPAZIO ATTIVITA' CULTURALI

DAI MEDIA

lunedì 30 aprile 2018

Copertina N° 28, 1 maggio 2018


Fortezze proletarie: Cosuma (Casablanca, 1932) è uno dei quartieri popolari costruiti dal colonialismo francese per controllare i lavoratori che si riversavano in città. E' una versione a basso costo del famoso Habbous. Le case originali, 330 unità organizzate attorno a corti, sono chiuse da un muro con solo due accessi. Erano così strette, buie, tetre e ripetitive che gli abitanti le trasformarono, chiudendo i patii, aprendo nuove finestre e personalizzando facciate e porte.
Dentro le case, le trasformazioni sono ancora più meticolose, specialmente i salotti, adornati con intonaco scolpito e altri dettagli decorativi tradizionali. A causa della scarsa manutenzione le condizioni abitative sono difficili. Ma la proprietà, ancora della fabbrica Cosuma, non ha nessuna intenzione e interesse a fare manutenzione in quanto l'obiettivo è quello di estendere la fabbrica e far scomparire le case popolari. (i.b.)

Fonte: Foto di Mohammed Amine Naim per l’Uzine. l testo è stato estratto e tradotto dall’articolo “Inhabiting Casablanca’s worker quarters of Cosuma & Socica" di Karim Rouissi and Laurent Hou pubblicato su The Funambulist. Qui il link alla rivista.


Show Comments: OR