responsive_m


Aed Abu Amro, il ragazzo divenuto simbolo della “Grande marcia del ritorno”, la protesta dei palestinesi della striscia di Gaza iniziata il 30 marzo di quest'anno per rivendicare il loro diritto di tornare alle loro case e famiglie da dove sono stati espulsi 70 anni fa. In questi sette mesi le forze israeliane hanno ucciso almeno 205 palestinesi nell'enclave costiera assediata, compresi giornalisti e paramedici, e ferendone oltre 18.000.(i.b.)

FARE SPAZIO ATTIVITA' CULTURALI

DAI MEDIA

martedì 13 marzo 2018

Copertina N°22, 13 marzo 2018

Continua l'avanzata dell'esercito turco e delle milizie locali sue alleate nella regione di Afrin, nel nord della Siria, ignorando la risoluzione ONU per il cessate-il-fuoco. La città di Afrin è orai accerchiata, ma la popolazione si rifiuta di abbandonare le proprie case e vuole resistere all’invasione. Nei 52 giorni di operazione turca sono stati uccisi 232 civili, i feriti sono 668, acqua ed elettricità sono state tagliate, sono stati colpiti ospedali e scuole, distrutto campi profughi. E' crisi umanitaria.
Fonte: la notizia è presa da nena-news.it, la foto è di da Ruptly.tv

Show Comments: OR