responsive_m


Sul confine tra Israele e Gaza i manifestanti palestinesi chiedono il diritto dei profughi di ritornare nelle aree da cui erano stati espulsi con la forza nel 1948. Attaccati dall’esercito israeliano, 58 muoiono e migliaia rimangono feriti. Poco dopo, a Gerusalemme il primo ministro israeliano insieme a Ivana Trump e 33 ambasciatori stranieri festeggia il riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele.(i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

martedì 13 marzo 2018

Copertina N°22, 13 marzo 2018

Continua l'avanzata dell'esercito turco e delle milizie locali sue alleate nella regione di Afrin, nel nord della Siria, ignorando la risoluzione ONU per il cessate-il-fuoco. La città di Afrin è orai accerchiata, ma la popolazione si rifiuta di abbandonare le proprie case e vuole resistere all’invasione. Nei 52 giorni di operazione turca sono stati uccisi 232 civili, i feriti sono 668, acqua ed elettricità sono state tagliate, sono stati colpiti ospedali e scuole, distrutto campi profughi. E' crisi umanitaria.
Fonte: la notizia è presa da nena-news.it, la foto è di da Ruptly.tv

Show Comments: OR