responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

mercoledì 31 gennaio 2018

Le terre dello squalo

Nigrizia, 31 gennaio 2018. Una pesante accusa di landgrabbing  e d'inquinamento ambientale (imputato  "lo squalo"  Vincent Bolloré, amico di Sarkosy), che definisce calunniose le accuse. Il tribunale deciderà

Castelfrigo, il distretto delle carni: finte coop, stranieri “sotto ricatto”. E l’imprenditore dice: “Scegliete il sindacato giusto” – REPORTAGE

il Fatto quotidiano, 29 gennaio 2018. Una delle più pesanti storie di sfruttamento di lavoratori stranieri in corso in italia, proprio nell'antica Regione rossa, presunta isola di benessere diffuso, afflato umanitario e saggezza amministrativa

Valle Cannobina, storia di una frana dimenticata Marco Minoggio29 gennaio 2018AmbienteItaliaLongform

The Submarine, 29 gennaio 2018. L'Italia è un paese che sta andando a pezzi, a partire dal a struttura geologica che ne è la base naturale. Lo si Sto arrivando! da secoli, ma non si fa nulla: le risorse servono ad altro. Con postilla

I lavoratori emigrati subiscono una doppia ingiustizia

Internazionale, 25 gennaio 2018. La vita insopportabilmente pesante dei lavoratori sballottati da uno sfruttamento all'altro, trattati come merce di scarto dai paesi che fingono di ospitarli per sfruttarli meglio. (i.b)

martedì 30 gennaio 2018

Inizio di Carnevale a Venezia


la Nuova Venezia, 30 gennaio 2018Un po' più di folla del solito, qualche timore in più di cadere sul selciato ed essere calpestati: così è iniziato il Carnevale veneziano. c'è chi si lamenta, e qualche pagliaccio che ride. Articoli di Alberto Vitucci, Carlo Mion e Enrico Tantucci

Copertina N° 18, 30 gennaio 2018




Impegno reale contro l’inquinamento e il consumo di combustibili fossili: la più grande centrale solare galleggiante è in Cina, ad Huainan, sul sito di una vecchia miniera di carbone, per non sprecare terra coltivabile. (l.s.)
Fonte: immagine di PRNEWSFOTO


Venezia, progetto MOSE: la vera alternativa

Ambiente Venezia. Da uno dei maggiori conoscitori critici della folle avventura del progetto MOSE  la risposta rigorosa e drammatica al problema: abbiamo speso inutilmente 6000 milioni di euro, ogni euro in più sarebbe un'aggiunta allo spreco. Con postilla

lunedì 29 gennaio 2018

Vincere le guerre non serve. Vi spiego quanto sono disumane le guerre "umanitarie"

tiscali.it, 26 gennaio 2018. Le guerre sono diventate degli strumenti per alimentare l'industria bellica, diventano "umanitarie" per farci credere che si fanno per dei nobili principi.(i.b.)

domenica 28 gennaio 2018

Le liste di movimento di Potere al popolo

il manifesto, 28 gennaio 2018. Per potere al popolo è stato difficile conquistare il diritto a entrare nel confronto democratico. Ma ce l'hanno fatta, gareggeranno anche loro, non solo le sinistre del secolo scorso. Dicono: È solo un inizio

Ahed Tamimi, la palestinese che non si piega

Internazionale e R.it, gennaio 2018, con ampia scheda di Avaaz sul caso di Ahed Tamimi, la "Giovanna d'Arco palestinese", rea di aver schiaffeggiato due soldati israeliani

sabato 27 gennaio 2018

Memory day





«I popoli lo hanno sconfitto, ma il grembo dal quale è nato è sempre fertile» (Bertolt Brecht)

Le leggi razziali compimento del fascismo

il manifesto, 27 settembre 2018. Razzismo, colonialiamo:non si può proprio dire che l'Italia fascista (e nemmeno quella prefascista) abbiano dovuto attendere Hitler e il nazismo per dimostrare queste virtù Le avventure in Abissinia, Somalia e Libia lo testimoniano, oltre le leggi antisemite del 1938.

La Città Metropolitana di Napoli ha pubblicato il piano territoriale

Un'occasione d'oro per tentare di dare ordine, vivibilità e tutela delle qualità naturali e storiche del territorio e delle comunità che lo abitano. Ma si impegneranno su questo terreno le forze alternative ai «poteri forti dell’avidità speculativa e della sopraffazione»?

venerdì 26 gennaio 2018

Viola: «Siamo popolari, non populisti»

agenzia DIRE, 26 gennaio 2018. Il disprezzo per chi si appella al popolo anziché all'establishment gioca con le parole, assimilando il "popolo" al "populismo". Viola Carofano (video in calce) interviene con precisione e rigore sull'argomento

Ore 6.57, il treno pendolari salta dalla rotaia: tre morti

il Fatto Quotidiano, 26 gennaio 2018. il drammatico e cruento incidente ferroviario, derivante dalla decisione di privatizzare le periferie e di privilegiare le linee redditizie risparmiando su quelle di lavoratori, studenti, casalinghe

Disastro programmato


Non zingara né  sfera di cristallo per sapere che cosa succederà quando si privatizza un servizio pubblico, e per di più si sceglie di spendere per le linee ricche e risparmiare su quelle dei poveracci (foto Ansa)

giovedì 25 gennaio 2018

Oggi in piazza per la verità su Giulio Regeni

NENAnews, 25 gennaio 2018. Due anni dopo la cattura e il massacro del ricercatore italiano in Egitto, non scompaiono i ragionevoli sospetti sul coinvolgimento della maggiore potenza energetica italiana, l'Eni, nei silenzi del governo egiziano

In libreria l'autobiografia di Toni Negri 'Galera ed esilio': appunti del passato, spunti per il presente

Huffington post, 25 gennaio '18. In un nuovo libro di Antonio Negri una pagina dimenticata della nostra democrazia malata, che per non rischiare di essere salvata utilizza il terrore mediatico

mercoledì 24 gennaio 2018

Il mostro nascosto di Trieste

Internazionale, 22 gennaio 2018. Un'altro esempio, meno famoso dell'Ilva, dell'incapacità di tenere insieme lavoro e qualità ambientale. Tra promesse e disattese continua il disprezzo per la difesa dell'ambiente e della salute di lavoratori e cittadini. (i.b)

La sconfitta: Condannati a vincere?

Comune-info.net. gennaio 2018. Un saggio su l'uomo e l'umanità, per finire sulla politica, attraversando il mondo raccontato da Danilo Dolci e Nuto Revelli. Scaricabile il testo in formato .pdf

Potere al Popolo firma l’appello dei costituzionalisti, preferiamo le lotte

il manifesto, 24 gennaio 2018. Ovviamente PaP firma l'appello, ma ricorda che molti dei proponenti  (d'Alema, Bersani, e moltissimi altri membri del Pd e dello stessa listaGrasso hanno votato contro la costituzione.

La grande diseguaglianza della società servile

il manifesto, 23 gennaio 2018. Ciò che stupisce non è l'enormità della situazione di sfruttamento nella quale miliardi di persone sono gettati, ma l'incapacità degli sfruttati a ribellarsi.

martedì 23 gennaio 2018

Il Papa in Perù: "Lottare contro la piaga del femminicidio"

La Santa Sede online  19 gennaio 2018. Non molti si sarebbe aspettati che da un papa venisse una critica a una società maschilista

Copertina N.17, 23 gennaio 2018


Le 300 persone più ricche del mondo possiedono la stessa ricchezza dei 3 miliardi dei più poveri. La povertà è un furto. In piedi, umanità (Sezano, Monastero del bene comune)
Fonte: immagine tratta da dreamstime


L'acqua pubblica nell'urna

Nigrizia, 23 gennaio 2018. Il 4 marzo non bisognerebbe votare per nessuno dei membri del Parlamento uscente: una congrega di bugiardi che non hanno obbedito all'ordine del popolo di restituire ai cittadini i diritto all'acqua

Roma, se questa è una città

Quale Roma vorremmo? Perché questa città, ancorché bellissima, è diventata il luogo dei misfatti, degli intrighi, dei costruttori e loro amici, dei Sindaci che non avrebbero (segue)

Amazzonia, Papa a giovani indios: "Non rassegnatevi, studiate e lottate"

La Santa Sede online  19 gennaio 2018. Un discorso pienamente politico, che parla dell'Amazzonia, ma si riferisce al mondo. È solo un papa della chiesa cattolica che parla, ma meriterebbe di guidare il mondo

lunedì 22 gennaio 2018

Accogliere. La preziosa “dote” dei migranti

il manifesto, 18 gennaio 2018. Accogliere chi fugge dagli inferni del nostro "sviluppo non è un regalo che facciamo a lui, ma un prezioso aiuto al miglioramento della parte del mondo che malamente occupiamo

domenica 21 gennaio 2018

Le periferie, priorità nazionale: non è questo il modo

Una valutazione fortemente critica del modo in cui la camera dei deputati intendeva affrontare il problema delle periferie, vitale per la città d'oggi. Che deciderà il Parlamento che eleggeremo il 4 marzo? con postilla

I numeri della criminalità ambientale

casadellacultura.it, 19 gennaio 2018. Recensione al nuovo rapporto Ecomafia, che annualmente riporta i reati ambientali accertati e le connivenza tra illeciti ambientali, mafia e politica. L'efficacia punitiva migliora, ma con la prevenzione c'è ancora molto da fare.

sabato 20 gennaio 2018

“Potere al popolo”. La lista di sinistra che può far piangere Liberi e Uguali

il Fatto quotidiano. 20 gennaio 2018. I dati che arrivano dalle grandi città e dal Mezzogiorno indicano che il nuovo partito politico senza politicanti ha la possibilità concreta di entrare in Parlamento, e forse con molto più del minimo dei voti necessari

Il graffio





Ecco come Vauro, sul Fatto quotidiano del 20 gennaio 2018,vede, comprende e disegna il viaggio pacificatore di Gentiloni

L’Onu: “Le donne guadagnano il 23% meno degli uomini. È il più grande furto della storia”

la Stampa, 20 gennaio 2018. Quando si parla di sfruttamento si ricordano i proletari, i colonizzati, gli schiavi; mai si ricorda il gruppo sociale più ampio del mondo: le persone di genere femminile. Eppure, sono più numerose di quelle che appartengono all'altro genere.

venerdì 19 gennaio 2018

Reportage dalla Puglia. Disfida del gas: sul fronte del Tap, gasdotto che divide

Avvenire, 18 gennaio 2018. Prosegue la lottacontro un attentato al paesaggio e alla stabilito geologica dell'intera dorsale appenninica. vedi riferimenti in calce

Papa in Cile: all’Università Cattolica, si insegni la grammatica del dialogo e dell’incontro

Toscana oggi, 18 gennaio 2018.«Cercare spazi sempre nuovi di dialogo più che di scontro; spazi di incontro più che di divisione; strade di amichevole discrepanza, perché ci si differenzia con rispetto tra persone che camminano cercando lealmente di progredire in comunità»

Senza il "noi"

Senza il ‘noi’ di un popolo, di una famiglia, di una nazione e, nello stesso tempo, senza il ‘noi’ del futuro, dei bambini e di domani; senza il ‘noi’ di una città che ‘mi’ trascenda e sia più ricca degli interessi individuali, la vita sarà non solo sempre più frammentata ma anche più conflittuale e violenta

Fare spazio alle attività culturali. Un nuovo standard

Il 12-13 gennaio 2018 si è svolta all’Urban Center Metropolitano di Torino la seconda parte della Scuola di eddyburg dedicata al ruolo specifico degli spazi culturali, all’interno della dotazione di spazi pubblici, per la costruzione di una società multiculturale e solidale. Il documento conclusivo, e in calce il filmato

Il nuovo Partito della sinistra radicale spaventa Grasso e M5S

la Stampa, 17 gennaio 2018. Sul quotidiano torinese una buona informazione sulla novità politica italiana, che restituisce a molti il gusto di fare politica, e forse lo da a chi non l'ha mai fatta

La realtà manipolata da un articolo

Qualche giorno fa, l’8 gennaio, è stato pubblicato un curioso articolo sul quotidiano la Repubblica, passato inosservato, dal singolare titolo: “Il 2017 è stato l’anno migliore” (segue)

mercoledì 17 gennaio 2018

martedì 16 gennaio 2018

Potere al Popolo, dalle lotte alle liste

il manifesto, 17 gennaio 2018. Raramente una formazione politica nuova, realmente alternativa all'establishment, riesce a "bucare" i media di regime. Nei confronti di "Potere al popolo" perfino il manifesto è molto avaro di spazio. Ragione di più per appoggiare quella lista

Meno disuguaglianze se la governance è donna

Nigrizia, 6 gennaio 2018. Drammatico il divario tra ricchi e poveri nel Continente antico, massimo in Nigeria e in Sudafrica. Che fare per superarlo, secondo la rivista dell'Onu. Africa Renewal, che spiega come il promuovere l’uguaglianza di genere, anche nella gestione del potere, giovi alla società e all’economia

Imbavagliati soprintendenti e direttori, denunciamo noi il caos nei Beni culturali

Salviamo il paesaggio, 8 gennaio 2018. Decine di ex soprintendenti e di cattedratici importanti smentiscono Franceschini: dov’è precipitata la tutela? (c.m.c)

Under reporting. Evadere informazioni sui redditi è indice di evasione fiscale?

Nuovi metodi di ricerca, utilizzati dal Senato della Repubblica, confermano l’alta incidenza dell’evasione fiscale sulla scarsità delle risorse impiegabili per la collettività. Massimo il contributo negativo dell'evasione sulle rendite immobiliari

domenica 14 gennaio 2018

Da Bardonecchia a Briançon, in viaggio con i migranti sulle Alpi

Internazionale, 9 gennaio 2017. Ai rischi di attraversare il deserto, di scampare alle prigioni libiche, e risistere alla traversata in mare, si aggiungono i pericoli di attraversare le montagne, soprattutto per quelli a cui l'Italia rifiuta il permesso di rimanere (i.b)

sabato 13 gennaio 2018

Oltre la Nave. Sull'impatto antropico del crocierismo a Venezia

Un'analisi ineccepibile, e riccamente documentata nel testo integrale dell'articolo (allegato in .pdf), della tragedia che sta distruggendo Venezia, come altri luoghi-simbolo di una civiltà che va scomparendo.  Con riferimenti

venerdì 12 gennaio 2018

Le alleanze a Sinistra e la vera posta in gioco

Assemblea Popolare Democrazia Uguaglianza, 12 gennaio 2018.2 modi di fare politica. Le ragioni per cui protagonisti del cambiamento devono essere «i sommersi, gli ultimi, i giovani del Sud  e chi, di sicuro, non sarà poi alleato del Pd, sentito, perfettamente a ragione, come il garante dell'orrendo stato delle cose».

giovedì 11 gennaio 2018

Una lettera dall’Emilia Romagna, regione non più ‘rossa'

Dopo l’approvazione della sciagurata legge urbanistica E-R, una lettera di ringraziamento a chi ha contribuito a combatterla scritta da un grande urbanista che vi operava in anni migliori e che invita a “continuer le combat”. (m. c. g.)

Macron guida l’Europa sui rifugiati: “Centri d’accoglienza in Africa”

la Stampa, 11 gennaio 2018. Plauso generale per le politiche di respingimento dei "migranti economici", cioè quelli che fuggono dagli inferni creati in Africa dal colonialismo europeo di ieri e di oggi (e di domani, per Macron e i suoi truci compari)

Distinzione criminale

Per l’UE indispensabile la distinzione fra chi può accedere allo status di rifugiato e i migranti "illegali", cioè quelli che fuggono dalla carestia e dalla disperazione. Questi non possono pretendere alcuna forma di protezione internazionale: devono essere ricondotti nei loro Paesi d’origine.