responsive_m


Gli aguzzini si incontrano sui confini. La barriera costruita nel 2015 sul confine tra l'Ungheria, la Croazia e la Serbia, di cui si vanta oggi il presidente ungherese Viktor Orban. Il sindaco di estrema destra Laszlo Toroczkai si era visto inizialmente rifiutare la richiesta di costruire un muro sullo stile di quello USA-Mexico, ma con l'avvicinarsi delle elezioni ungheresi il presidente nazionalista ordinò infine la costruzione della recinzione. (i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

venerdì 13 ottobre 2017

Rosatellum

Come al solito la donnina saggia del grande Altan coglie il punto: lavorano indefessi a una legge elettorale che respingerà moltissimi dalle urne. E' il massimo di disprezzo per la democrazia, oppure una gran furbata per restare al potere? Forse l'uno e l'altro insieme.
Show Comments: OR