responsive_m

Le barbarie di una nuova shoa

Le barbarie di una nuova shoa
Negli ultimi anni sono morti nel Mediterraneo almeno 15.000 migranti. E continuano a morire, anche se, allontanate le ONG, cade il silenzio su una strage continua, atroce, senza pietà neppure per i bambini. Il ministro della malavita però non si accontenta delle vite spezzate e del successo dei suoi slogan feroci. Vorrebbe di più. Per ogni vita strappata alla morte 5.000 euro di multa comminata ai salvatori. In un paese che alza muri, in città che si chiudono ai diversi, trattandoli come scarti dell’umanità, occorre ribellarsi prima che la barbarie di una nuova shoa diventi la specificità intollerabile di questi tempi feroci. (m.c.g)

INVERTIRE LA ROTTA

DAI MEDIA

VENEZIA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

mercoledì 13 settembre 2017

eddyburg.it si rinnova


Oggi eddyburg.it esce con la sua nuova struttura e veste grafica.
Vi riassumiamo qui sotto i cambiamenti maggiori, ancora in corso di ultimazione.

La modifica principale riguarda la barra dei menu che ha una logica nuova rispetto alla precedente. Non rimanda più alle cartelle e sottocartelle dell’archivio, ma alle diverse sezioni  (blocchi) del sito e della sua homepage.

Nella colonna di sinistra trovate le sezioni che contengono materiali originali scritti da o per eddyburg.it e che, tra l'altro, ripropongono gli Eddytoriali, le Opinioni e gli Scritti per Eddyburg. Sotto a questi blocchi vi è la nuova sezione Segnalazioni dove riporteremo gli avvenimenti che riterremo utile evidenziare, gli eventi a cui eddyburg verrà invitato, le attività organizzate dalla Scuola di eddyburg e gli appuntamenti della Associazione eddyburg APS.

In apertura della colonna di destra trovate l’immagine che ogni 7 giorni costituisce la "copertina" della settimana e di seguito gli articoli ripresi dagli altri media che la redazione seleziona e riporta.

In calce ad entrambe le colonne sono descritte le condizioni di copyright e di responsabilità riferite ai materiali rispettivamente pubblicati.

Nella barra dei menù trovate infine il bottone “archivio” darà l’accesso - non appena questo sarà ultimato – a tutti i materiali di eddyburg organizzati secondo le tradizionali cartelle e sottocartelle. Prevediamo di completare la riorganizzazione dell’archivio  entro la fine dell’anno.
Show Comments: OR