responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

sabato 30 settembre 2017

Nella Torino sconfitta i «Grandi» nel vuoto di lavoro

il manifesto, 30 settembre 2017 «Torino è il simbolo materiale di una sconfitta del lavoro che viene da lontano».  (c.m.c.)

Il paradosso della legalità nelle case popolari della Capitale

il manifesto, 30 settembre 2017.  Il dramma umano degli sfratti visto dalla parte di chi dovrebbe sfrattare. «A Roma sono 10 mila gli abusivi nei 74 mila alloggi popolari: 50 anni per sgomberarli tutti». E le case vuote delle immobiliari rimangono vuote: toccarle non si può, sono private

Casamicciola è già un ricordo. Il ddl pro abusivi sarà legge

il Fatto Quotidiano, 30 settembre 2017. «A un mese dal sisma (e dai crolli) di Ischia le norme che ostacolano le demolizioni arrivano in aula alla Camera per essere approvate entro venerdì: le Procure in rivolta», con postilla

Ero straniero

Continua la raccolta firme di “Ero straniero”: una legge di iniziativa popolare per superare la Bossi-Fini e vincere la sfida dell’immigrazione, puntando su accoglienza, lavoro e inclusione. Occorrono 50.000 firme e l’obiettivo è vicino. Eddyburg  vi invita ad aderire. scopri il tavolo più vicino!

venerdì 29 settembre 2017

“Il cemento è scadente. È stato fatto con i rifiuti”

il Fatto quotidiano, 29 settembre 2017 Qualche volta anche i pesci grossi finiscono nella rete. Enel, Ilva e Cementir (Caltagirone, il padrone di Roma) ci rovinano due volte: coprono la terra con le colate di cemento, e per di più il loro cemento inquina.

Referendum Catalogna

Le operazioni di voto sono iniziate. Sono migliaia le persone pronte a votare nonostante il dispiegamento di forze di polizia disposto da Madrid. Tafferugli con la polizia si stanno verificando davanti alcuni seggi, altri sono difesi dai trattori del sindacato dei Contadini catalani. (i.b.)

San Servolo, ex manicomio ora centro della cultura

la Nuova Venezia, 28 settembre 2017. Un'eccezione positiva allo stillicidio di isole della laguna di Venezia messe in vendita per farne resort di lusso. E attraverso un'azienda partecipata, la gestione è pubblica. (m.p.r.)

Chi cavalca la rabbia dei poveri

la Repubblica, 29 settembre 2017definiscono patrioti, ma sono soltanto fascisti. Gli stessi che vivevano relegati ai margini della cronaca. Ora hanno fiutato il vento vincente dei populismi e si impossessano del malessere delle nostre periferie».

Perché l’università è ancora viva e va difesa da tagli e malcostume

il manifesto, 28 settembre 2017. «Difendere l’università come istituzione ancora sana, è un’impresa improba. Tuttavia bisogna farlo, è necessario e doveroso farlo», con postilla

giovedì 28 settembre 2017

Tribunale Internazionale degli Sfratti - Venezia 28-30 settembre 2017

Nell' Anno Internazionale del Turismo per lo Sviluppo Sostenibile e all' apertura delle Giornate Mondiali Sfratti Zero, questa volta saranno giudicati i responsabili degli sfratti dovuti alla speculazione turistica. Qui il sito. (i.b.)

Tribunale Internazionale degli Sfratti - Venezia 28-30 settembre 2017

Nell' Anno Internazionale del Turismo per lo Sviluppo Sostenibile e all' apertura delle Giornate Mondiali Sfratti Zero, saranno giudicati i responsabili degli sfratti derivanti dalla speculazione turistica. Per l'Italia il caso di Pellestrina, per partecipare qui il programma degli eventi. Per saperne di più, leggi qui.

Defend DACA

Una immagine che rappresenta le proteste che si sono sviluppate negli USA contro la deportazione nei paesi di origine dei giovani figli di immigrati, protetti da DACA: una misura introdotta da Obama a loro tutela. Ben si adatta anche alla indecente opinione espressa dal Ministro degli Esteri  Alfano: favorevole al rinvio ai posteri del disegno di legge sullo ius soli relativo alla cittadinanza ai minori figli di stranieri nati o cresciuti in Italia (m.c.g.).

Come si alimenta il grande distacco dagli elettori

il manifesto, 28 settembre 2017 «Chi insiste nel produrre sistemi elettorali in cui le segreterie di partito nominano larga parte dei parlamentari ha evidentemente perso totalmente il contatto con la realtà del paese» (c.m.c)

mercoledì 27 settembre 2017

DACA e ius soli: un monito dagli USA.

Mentre in Italia si congela a tempo indeterminato il disegno di legge sullo jus soli, Trump è in difficoltà: forse i “dreamer” non verranno deportati. (segue)

Solo il carbonio vivo salverà la terra

Comune Info, 25 settembre 2017. «Fra l’estinzione e la fuga vedo una terza possibilità: rimanere, curare, difendere la nostra casa. Rimanere a casa, proteggere e rigenerare i sistemi viventi e i processi vitali della Terra, è un dovere etico ed ecologico». (m.p.r.)

Alfano straccia lo ius soli: «Non è il momento giusto»

il manifesto, 27 settembre 2017. La meraviglia è che il partito di Matteo Renzi al quale danno fiducia persone che avevano votato per Enrico Berlinguer e Alcide De Gasperi, Pietro Nenni e Giorgio La Malfa, Giovanni Malagodi e Riccardo Lombardi,  possa votare con Angelino Alfano e Matteo Salvini.

Migranti, alle origini dell’esodo nel Mediterraneo: chi sono e da cosa scappano

il Fatto quotidiano, 26 settembre 2017. In dieci sintetiche schede, un panorama dalle regioni da cui fuggono le persone che trovano rifugio tra noi. Molte più quelle che fuggono ma non arrivano, affogate o rinchiuse tra barriere di filo spinato

Referendum Kurdistan, Affluenza alta alle urne. Soldati al confine

NENA News, 27 settembre 2017 «Secondo i risultati provvisori, il “Sì” è al 93%. Baghdad: “Non dialogheremo con i curdi”. Il parlamento iracheno vota per il dispiegamento di soldati vicino alle aree controllate dal Krg dal 2003. Ankara minaccia l’invasione del nord dell’Iraq»

Il crepuscolo della turbo-stabilità

il Fatto Quotidiano, 27 settembre 2017. «Tra la politica dello struzzo e quella del camaleonte si sono smarriti buon senso ed equità». (p.d.)

martedì 26 settembre 2017

Nigeria, si aggrava il conflitto per la terra

Nigrizia, 26 settembre 2016. Negli ultimi anni, gli scontri nella Nigeria centro-settentrionale tra i pastori nomadi e gli agricoltori hanno registrato un preoccupante aumento, oltre che a espandersi nelle aree meridionali, minacciando la sicurezza e la stabilità del paese africano.

Nigeria: conflitto per la terra

Negli ultimi anni, gli scontri in corso nella Nigeria centro-settentrionale tra i pastori nomadi e gli agricoltori hanno registrato un preoccupante aumento, oltre a espandersi anche nelle aree meridionali.

L’irreversibilità dell’Ottobre russo

il manifesto, 23 settembre 2017 Nell'introduzione al un convegno "A cent’anni dalla rivoluzione di ottobre. L’Urss, la via italiana e il ripensamento del socialismo"  una storia della perigliosa navigazione di Lenin nelle vicenda drammatiche dell'impero russo tra la guerra e la fame

lunedì 25 settembre 2017

Protesta internazionale contro le grandi navi

la Nuova Venezia, 25 settembre 2017. Clamorosa vittoria dei numerosi movimenti popolari, finalmente associati con grande creatività, per contrastare le Grandi navi e le connesse opere progettate per distruggere la Laguna. Per una notte, ma non è che un inizio

Alle origini dell’esodo mediterraneo

il Fatto Quotidiano, 25 settembre 2017. «Da cosa scappano le migliaia di migranti che da anni rischiano la vita per raggiungere l'Italia». E non sono nemmeno considerate le cause economiche e quelle ambientali. (p.d.)

«Mose, la manutenzione va finanziata»

la Nuova Venezia, 24 settembre 2017. Ripristinata la legalità con un processo che non ha coinvolto i veri responsabili del malaffare, la gigantesca opera verrà comunque completata. E a pagare i conti saranno cittadini che subiranno la mancata realizzazione di scuole, ospedali, residenza pubblica... (m.p.r.)

L’entrata in vigore del CETA è uno scandalo per la democrazia

vocidall'estero, 23 settembre 2017. Jacques Sapir fa il punto su ciò che adesso ci aspetta : oltre ai rischi per la salute e per l’ambiente, il CETA rappresenta un grave vulnus alla sovranità nazionale e ai principi democratici. (c.m.c.)

“I migranti non si fermano, accoglierli è inevitabile”

il Fatto Quotidiano, 25 settembre 2017. «Manlio Graziano: “Aiutarli a casa loro non è la soluzione, anzi: favorisce l’espulsione dei contadini dalle campagne, che è causa degli spostamenti”». (p.d.)

domenica 24 settembre 2017

“Il capitale naturale ci renderebbe ricchi. Ma lo ignoriamo”

il Fatto Quotidiano, 23 settembre 2017. «Quanto vale un bosco, un ruscello, l’aria pulita? “Il nostro benessere: lo insegna la contabilità ambientale”». (p.d.)

Mose mangiasoldi: la manutenzione costerà 95 milioni l'anno

la Nuova Venezia, 23 settembre 2017. Il mostro inutile e dannoso, che non servirà a proteggere Venezia dalle acque alte eccezionali e che ha devastato l'assetto dell'ecosistema lagunare costerà ogni anno per la sola manutenzione più della costruzione di un ospedale. con postilla

Venezia, due giorni di ribellioni e nasce un movimento europeo

il Fatto Quotidiano e la Nuova Venezia, 23-24 settembre. «A Venezia in assemblea comitati di Barcellona, Maiorca e Amburgo. «Serve un cambio di politica, è in gioco l'umanità». (m.p.r.)

Ora ridateci la verità

la Repubblica Robinson, 24 settembre 2017«Noam Chomsky parla del suo ultimo libro e dei disastri causati dal neo-liberalismo e dal postmoderno “Gli intellettuali devono resistere contro le false realtà create dal potere”» (c.m.c)

sabato 23 settembre 2017

Venezia, 23-24 settembre: due giorni contro le grandi navi in laguna

Due giornate per incontrarci, confrontarci, e costruire una strategia comune contro il passaggio nella Laguna delle grandi navi. Organizzato dal Comitato No Grandi Navi. Qui il programma delle giornate.

Meno limiti al cemento sulla costa? Sardegna, scontro per la nuova legge

Corriere della sera online 23 settembre2017. Avevamo sostenuto che il rpesidente Pigliaru ptromuove scempi delle coste della sardegna che neppure il suo redecessore berlusconiano si sarebbe permesso di proporre. Chissè se la denuncia che proviene dalla grande stampa riuscirà a far ritornare Pigliaru sui suoi sciagurati passi?

venerdì 22 settembre 2017

Abbas all’Onu: “Soluzione a due stati per fermare l’apartheid israeliana”

Nena News, 21 settembre 2017. Abu Mazen sembra ottimista nello sperare in una fine del conflitto e la liberazione dei territori palestinese, propendendo per la creazione di due stati, ma Trump continua ad ignorare la causa palestinese.(i.b)

Roma e le altre. La rivolta delle città «libere dal Ceta»

il manifesto 22 settembre 2017. Liberalizzazioni. Contro il trattato di libero scambio Ue-Canada , che subordina agli interessi economici dei commercianti le tutele del lavoro, della salute e dell'ambiente, si sono opposti 5 mila comuni e regioni europei (c.m.c.)

Messaggi dal futuro

Internazionale, 22-29 settembre 2017. Le immagini futuristiche del fotografo Richard Allenby-Pratt non sembrano così impossibili se si pensa alle catastrofi ambientali, allo sfruttamento incauto delle risorse e alle trasformazioni folli che imponiamo ai nostri territori. (i.b.)

Guerra è pace secondo Arundhati Roy

Quando ha annunciato gli attacchi aerei contro l’Iraq nel 2003, il presidente George Bush ha detto: “Noi siamo un paese pacifico”. L’ambasciatore preferito di Washington, Tony Blair gli ha fatto eco: “Noi siamo un paese pacifico”. E così ora lo sappiamo. I maiali sono cavalli. Le bambine sono maschietti. La guerra è pace.

Sosteniamo Margherita, punita per aver salvato "i Caraibi d'Italia" da uno scempio edilizio

eddyburg aderisce all'appello "Sosteniamo Margherita, punita per aver salvato "i Caraibi d'Italia" da uno scempio edilizio" e invita a sottoscriveres:(link in calce.19 settembre 2017.

giovedì 21 settembre 2017

Le spese militari italiane spiegate in 4 minuti

Non si parla abbastanza delle spese militari dell'Italia. Da dove arrivano i soldi, come e dove sono spesi e perchè. In calce un breve, ma efficace video dell'Osservatorio Mil€x. (i.b.)

In Francia la riforma del lavoro minaccia dei diritti fondamentali

Internazionale, 21 settembre 2017. «Emmanuel Macron ha deciso di farla finita con le protezioni di cui godono i lavoratori francesi. Ma sono conquiste da difendere a ogni costo».  (i.b.)

Appello contro il Decreto Minniti

Anche eddyburg aderisce all'appello contro le misure liberticide decretate dal governo Gentiloni- Minniti, e invita i suoi lettori ad aggiungere la loro adesione alla protesta. Vedi il collegamento in calce

Freak Nardella. Firenze città del fiore (forse) ma non città degli alberi

La città invisibile, 13 settembre 2017. «Nardella tenta di riscattarsi dopo il putiferio estivo seguìto all’abbattimento di centinaia di alberi in città”: di male in peggio». (m.c.g.)

MoSE: ripristinata la legalità, nuovi fondi e tutto come prima

Concluso il processo, che non ha coinvolto i veri corrotti e corruttori, ci si appresta ora a completare l'opera. Come? Alla solita maniera, i soldi ce li mettiamo noi, e a decidere saranno le imprese o gli amici del CVN. Articoli di Alberto Vitucci e Alberto Zorzi, la Nuova Venezia e Corriere del Veneto, 19-20-21 settembre (m.p.r.)

L’abusivismo è nel DNA dell’Italia

Dopo oltre undici anni dall’articolo «Abusivismo o no, questa è l’urbanistica italiana», conseguente a un intervento di De Lucia contro chi risuscitava l’«abusivismo di necessità»... (segue)

mercoledì 20 settembre 2017

Mose, la storia di un monopolio che inizia trent'anni fa

La Nuova Venezia, 19 settembre 2017. Il primissimo capitolo di una lunga storia. Sono pubbliche molte delle carte in cui è scritta. Ma è ancora da scrivere la storia della devastante corruttela operata dal Consorzio Venezia Nuova su tutte le istituzioni pubbliche e private veneziane. con postilla.

Fra tavoli e piazze, dove nasce la nuova Sinistra?

Huffington post, 20 settembre 2017.  Il nodo difficile di un percorso iniziato felicemente  che prosegue in moltissime piazze d'Italia. Come affrontare il momento più delicato in democrazia, la conta di chi governerà?

#FlorenceCalling: il concorso di idee per barriere antiterrorismo più belle e innovative

architetti.com, 11 settembre 2017. Da un idea dell'arch. Boeri, per "abbellire" le "zone ansiogene" e le barriere difensive. Come se per fermare il terrorismo bastasse un muro, e per rendere uno spazio vivibile bastasse un orpello. (i.b).

Legge di bilancio, il centro-sinistra è neo-liberista

il manifesto, 20 settembre 2017. «Politiche economiche. Renzi prima e Gentiloni poi insistono con il sostegno all’offerta, politica reaganiana».  (c.m.c)

Urbanistica: mozione Pd contro Borletti

Ansa - Sardegna 19 settembre 2017. Il PD sardo (o parte di esso) non è d'accordo con il primato della tutela del paesaggio sullo sviluppo economico (nello specifico, l'incremento dei volumi edificabili). È ovviamente esplosa una polemica, di cui il testo dell'agenzia Ansa - Sardegna dà conto con equilibrio

Città degli Studi: 3 domande a lorsignori

arcipelagomilano.org 19 settembre 2017.Una sintesi critica degli attori (e degli interessi) che, con argomenti a dir poco controintuitivi, pur di garantire la valorizzazione delle aree postExpo, sono disposti a tutto: anche a svuotare dalle facoltà scientifiche Città Studi

La città di Napoli e la sua pianta originaria

il manifesto, 20 settembre 2017. «Un'analisi suggestiva di Teresa Tauro ora spiegata nel volume Alle origini dell’urbanistica di Napoli».  (c.m.c)