responsive_m

Occorre vedere e non guardare in aria

Occorre vedere e non guardare in aria
Il 25 Aprile 1945 l'Italia si riscattò dall'asservimento al nazismo. Oggi più che mai è necessario il monito di Bertold Brecht: «E voi, imparate che occorre vedere e non guardare in aria; occorre agire e non parlare. Questo mostro stava una volta per governare il mondo! I popoli lo spensero, ma ora non cantiam vittoria troppo presto il grembo da cui nacque è ancora fecondo». Con queste parole si apre il Museo Monumento al Deportato di Carpi, dedicato alla deportazione e ai campi di concentramento. (a.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

DAI MEDIA

VENEZIA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

venerdì 2 giugno 2017

2 giugno 2017

Anche noi crediamo in una Repubblica che difenda i diritti e la dignità delle persone, che metta in pratica i principi dell’accoglienza e della non violenza, dentro e fuori dai confini nazionali. Anche noi condanniamo la produzione e il commercio delle armi e dei sistemi di guerra. Anche noi preferiamo cantare con i palestinesi di ieri e di oggi "Va pensiero sull'ali dorate" anziché con i nazionalisti e i nostalgici dell'Impero "Fratelli d'Italia l'Italia s'è desta con l'elmo di Scipio s'è cinta la testa"

Show Comments: OR