responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

sabato 11 febbraio 2017

Pelle d'agnello

Bella doppietta quella del gentiluomo incaricato di sparare i colpi che il suo principale avrebbe voluto esplodere ma non può. Due provvedimenti, uno verso l'esterno, l'altro all'interno; l'uno per ridurre il livello d'accoglienza nei confronti dei forestieri poveri usandoli come schiavi se entrano e l'altro per rendere più difficile la vita ai poveri che stanno nelle nostre città, introducendo un'apartheid sociale. Gentiloni Silveri si è collocato proprio bene nel Museo degli uomini di governo: sta tra Donald D. Trump. Imperatore e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia. Sembra che ci stia bene.
Show Comments: OR