responsive_m


La Galleria di Milano requisita per una cena benefica. Per non turbare il senso estetico dei lussuosi ospiti, le barriere che bloccano gli ingressi sono state dipinte d'oro. Il nudo cemento va bene solo in periferia. (p.s.).

scritta dai media

DAI MEDIA

scritta Altri post

martedì 5 aprile 2016

Una città un piano: Napoli 1980-81 - programma straordinario post terremoto e piano delle periferie

Il 6-7 aprile, a Napoli, giornata di studi e visita guidata nei quartieri di Scampia, Secondigliano, Ponticelli e Barra per comprendere risultati e insegnamenti del programma di ricostruzione post terremoto. 

La cultura urbanistica più avvertita sostiene da decenni la necessità di politiche della casa improntate al recupero del patrimonio edilizio, in alternativa all’espansione. Non molti sanno che Napoli è stata la prima città a scegliere il recupero in periferia. Agli inizi degli anni ottanta la giunta di sinistra guidata dal sindaco Maurizio Valenzi approvò un piano per le periferie, attuato con le risorse straordinarie della ricostruzione post-terremoto del 1980. Il successo di questa esperienza e il suo lascito duraturo possono essere verificati e forniscono un insegnamento di valenza generale sulle possibilità d’intervento nella città esistente.

Le aree interessate dal piano delle periferie, approvato nel 1980, con evidenziati i luoghi visitati durante l’iniziativa Una città un piano.

Ponticelli - veduta aerea
San Pietro a Patierno - veduta aerea
Eddyburg, con il sostegno dell’Ordine degli architetti di Napoli, ha organizzato una giornata di studi e una visita alle più significative realizzazioni del piano delle periferie, nei quartieri di Scampia, Secondigliano, Ponticelli e Barra. Elena Camerlingo, Giovanni Dispoto, Roberto Giannì, Mario Moraca, che hanno redatto i piani e assicurato la loro realizzazione, hanno illustrato i contenuti urbanistici e sociali del programma e guidato i partecipanti nella visita. Maria Musetta è stata la preziosa e paziente segretaria dell'iniziativa. Qui è disponibile il programma.

Nel sito abbiamo raccolto numerosi documenti che testimoniano questa straordinaria vicenda urbanistica.  Possono essere scaricati da questa pagina.

L'intervento introduttivo del seminario che si è svolto il 6 aprile è disponibile qui.

Qui di seguito inseriamo alcune fotografie scattate durante le giornate del seminario:
Visita guidata - in primo piano Elena Camerlingo

Visita guidata - al centro del gruppo Roberto Gianni


Visita guidata - Il parco Troisi (foto di Tino Perna tratta da panoramio.com)
Visita guidata - Il parco di Scampia




Show Comments: OR

copy 2

COPYRIGHT
I materiali pubblicati in questa colonna sono ripresi da altri strumenti d’informazione precisamente indicati in apertura di ogni articolo.

La redazione non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite eventuali collegamenti, forniti come semplice servizio a coloro che visitano eddyburg.it. Lo stesso dicasi per i siti che eventualmente forniscano dei link alle risorse qui contenute. Il semplice fatto che eddyburg.it fornisca eventuali collegamenti, non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità.

I documenti e le immagini pubblicate in questa colonna del sito sono quasi tutti tratti da Internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; inoltre sono pubblicati senza alcun fine di lucro. In ogni caso, qualora qualcuno di detti documenti o immagini violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarcelo per la relativa rimozione.