responsive_m


Sul confine tra Israele e Gaza i manifestanti palestinesi chiedono il diritto dei profughi di ritornare nelle aree da cui erano stati espulsi con la forza nel 1948. Attaccati dall’esercito israeliano, 58 muoiono e migliaia rimangono feriti. Poco dopo, a Gerusalemme il primo ministro israeliano insieme a Ivana Trump e 33 ambasciatori stranieri festeggia il riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele.(i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

mercoledì 20 aprile 2016

Emergenza cultura

I beni culturali depositati nel territorio italiano sono il prodotto della nostra storia, ma sono patrimonio dell’umanità di oggi e di domani. Perciò abbiamo - come italiani - il dovere di tutelarli. E perciò abbiamo anche il dovere di opporci al processo di deterioramento che ne è in corso, soprattutto negli anni del governo Renzi. Eddyburg aderisce con convinzione alla manifestazione di protesta organizzata a Roma, il 7 maggio prossimo. Nella colonna centrale di eddyburg riportiamo l’appello della manifestazione e via via ne pubblicheremo i materiali.
Show Comments: OR