responsive_m


Fortezze proletarie: Moinho das Rolas è uno dei tanti progetti di re-insediamento degli immigrati dei 'barrios de barracas' di Lisbona. Nuove pratiche di colonialismo, introdotte con l’adesione del Portogallo all’Unione Europea per rendere invisibili i poveri e distruggere le varie forme di resistenza, senza fornire una soluzione all'esclusione o alla precarietà. Tuttavia le comunità non hanno smesso di opporre resistenza e trasformare lo spazio imposto (i.b.)

scritta dai media

DAI MEDIA

lunedì 25 gennaio 2016

L’Europa s’è rotta

Checchè si decida oggi ad Amsterdam, l’Europa s’è rotta. Più e prima che nell’istituzione Unione europea l’Europa s’è frantumata nell’anima. Quale anima può mai avere un organismo politico che separa con le cesoie i destini di chi fugge perché perseguitato alla guerra o dalla persecuzione politica e chi fugge perché perseguitato dalla fame e dalla sete, dalla carestia che non loro, ma i ‘Mercati internazionali e il colonialismo rapace del Primo mondo (primi gli stati europei) hanno prodotto? Quale anima può avere un’Europa che a quelli che hanno la fortuna di entrare ruba gli estremi risparmi? No, l’Europa non esiste più. Il sogno del futuro sarà costruirne una nuova
Show Comments: OR