menu

subheader

ULTIMI AGGIORNAMENTI

giovedì 6 agosto 2015

Un "cubo bianco in Canal Grande, scoperta la nuova ala dell'hotel Santa Chiara

Di norma diamo all'articolo il titolo che gli dà la fonte da cui lo riprendiamo. Avremmo preferito intitolarlo "schifezze veneziane". Ci informeremo sull'iter che si è seguito per approdare  a questo scempio (urbanistico, edilizio e paesaggistico) e dei responsabili.  A presto, dunque, su questo tema. La Nuova Venezia, 6 agosto 2015

Scoperta mercoledì 5 - dopo cinque anni di attesa e una serie infinita di polemiche sulla sua costruzione - la nuova ala dell'hotel Santa Chiara. con la facciata che dà sul Canal Grande, in attesa di togliere le copertura anche a quella che dà su Piazzale Roma.

Un grande cubo bianco in pietra, del tutto dissimile dalla parte storica dell'hotel di proprietà di Elio Dazzo e destinato a creare inevitabili polemiche per il suo impatto, con Italia Nostra che grida allo scandalo. "Spero che piaccia ai Veneziani - dichiara il proprietario - altrimenti me ne farò una ragione. Lo inaugureremo comunque entro settembre".

La nuova ala dell'albergo ospiterà 19 stanze e un parcheggio interrato da 16 posti-auto destinato ai clienti dell'albergo. L'edificio è stato progettato dagli architetti Antonio Gatto, Dario Lugato e Maurizio Varratta.














Riferimenti
Vedi, in proposito, l'articolo di Gian Antonio Stella del 20 febbraio 2014
Show Comments: OR