responsive_m

Le barbarie di una nuova shoa

Le barbarie di una nuova shoa
Negli ultimi anni sono morti nel Mediterraneo almeno 15.000 migranti. E continuano a morire, anche se, allontanate le ONG, cade il silenzio su una strage continua, atroce, senza pietà neppure per i bambini. Il ministro della malavita però non si accontenta delle vite spezzate e del successo dei suoi slogan feroci. Vorrebbe di più. Per ogni vita strappata alla morte 5.000 euro di multa comminata ai salvatori. In un paese che alza muri, in città che si chiudono ai diversi, trattandoli come scarti dell’umanità, occorre ribellarsi prima che la barbarie di una nuova shoa diventi la specificità intollerabile di questi tempi feroci. (m.c.g)

INVERTIRE LA ROTTA

DAI MEDIA

VENEZIA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

giovedì 30 luglio 2015

Una città un piano: Lione

Dal 17 al 19 settembre, a Lione, due giorni di incontri con amministratori e tecnici del GrandLyon e dell’Agence d’Urbanisme e visite guidate. Qui il programma.

Nei due giorni di visita organizzata (giovedì 17 e venerdì 18 settembre) ci proponiamo di ragionare sui principali aspetti della rigenerazione urbana assieme ad amministratori e tecnici del GrandLyon e dell’ Agence d’Urbanisme e di visitare le realizzazioni più significative, con la guida di alcuni amici, italiani e lionesi.
Sabato 19 (e domenica, per chi intenderà restare in città) saranno invece dedicati alla visita dei luoghi più simbolici e allo splendido centro storico.

Il viaggio il soggiorno sono autonomi. Ognuno è libero di decidere come raggiungere Lione, dove soggiornare e quanto tempo fermarsi. Daremo agli iscritti l’indicazione dei luoghi di ritrovo per le attività organizzate dal giovedì al sabato.

E' obbligatoria l'iscrizione, dato che possiamo accettare solo 25 partecipanti. Per iscrivervi dovete:
- scrivere a eddyburg2014@gmail.com. Indicate il recapito mail e il telefono cellulare per le comunicazioni;
- attendere una conferma da parte nostra (vi diremo se ci sono ancora posti disponibili o se vi mettiamo in lista di attesa);
- trasmettere per mail la prenotazione dell’albergo che avete scelto e/o del biglietto del treno/aereo (così siamo sicuri che siete seriamente motivati). Se non trasmettete i documenti entro 10 giorni, assegniamo il posto a chi è in lista di attesa.

L’iscrizione è gratuita. Le spese di viaggio e soggiorno sono a carico vostro.

Show Comments: OR