responsive_m

Le barbarie di una nuova shoa

Le barbarie di una nuova shoa
Negli ultimi anni sono morti nel Mediterraneo almeno 15.000 migranti. E continuano a morire, anche se, allontanate le ONG, cade il silenzio su una strage continua, atroce, senza pietà neppure per i bambini. Il ministro della malavita però non si accontenta delle vite spezzate e del successo dei suoi slogan feroci. Vorrebbe di più. Per ogni vita strappata alla morte 5.000 euro di multa comminata ai salvatori. In un paese che alza muri, in città che si chiudono ai diversi, trattandoli come scarti dell’umanità, occorre ribellarsi prima che la barbarie di una nuova shoa diventi la specificità intollerabile di questi tempi feroci. (m.c.g)

INVERTIRE LA ROTTA

DAI MEDIA

VENEZIA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

giovedì 19 febbraio 2015

Allarme Grecia. A rischio è l'Europa dei popoli

La partita Che la Grecia Gioca di tra Bruxelles, Francoforte e Washngton riguarda anche noi. Un appello degli Intellettuali Europei e Articoli di Antonio Sciotto e Roberto Musacchio. Il manifesto, 19 febbraio 2015


L'APPELLO DEGLI EUROPEI Intellettuali:
SULLA GRECIA L'UE CAMBI ROTTA 


La richiesta Dell'Unione Europea alla Grecia di proseguire con le catastrofiche Politiche di austerità degli Ultimi cinque anni, E UNO schiaffo alla democrazia e ai di sani criteri Economici.

Il popolo greco Attraverso Elezioni Democratiche ha rifiutato QUESTE azioni, Che Hanno Portato alla Contrazione del 26% della propria economia, al 27% del Tasso di disoccupazione e Hanno Portato il 40% della popolazione a vivere Sulla Soglia di Povertà.

Continuare con l'austerità significa tradire la Ue e tradire i Principi di Democrazia, Prosperità e solidarietà. Il Rischio E Che l'austerità finisca per osare un fiato Forze antidemocratiche tanto in Grecia, in Quanto ALTRI PAESI.

Chiediamo alla dirigenza Europea di da rispettare la decisione del popolo greco e di concedere al nuovo Governo il tempo per rimediare alla Crisi Umanitaria e Ripartire con la Necessaria Ricostruzione della devastata economia nazionale.

Costas Douzinas, Jacqueline Rose, Giorgio Agamben, Slavoj Zizek, Lynne Segal, Gayatri Spivak, Etienne Balibar, Judith Butler, Jean-Luc Nancy, Chantal Mouffe, David Harvey, Eric Fassin, Joanna Bourke, Immanuel Wallerstein, Wendy Brown, Sandro Mezzadra, Marina Warner, Drucilla Cornel



G recia, LA MANO TESA DI DRAGHI
di Antonio Sciotto

SEMBRA Che il signal di via libera alla possibilita dell'accordo this volta non Sia Venuto da Bruxelles, ma Direttamente dall'Eurotower di Francoforte: ieri il presidente Mario Draghi ha superato le contrarietà dei paesi Più rigoristi, un dalla Partire Germania, e ha DECISO di concedere altro credito alla Grecia: per Altre dovuto Settimane, elevando il tetto del Programma Ela da 65 a 68,3 miliardi, ma Sono soldi preziosi. Ed e Prezioso also IL MESSAGGIO rivolto all'Europa.

Sì Perché this decisione di Draghi E arrivata nel Momento di Massima Tensione all'interno della trattativa, tuttora aperta, Tra Atene e Bruxelles: sempre ieri il ministro dell'Economia grsco, Yanis Varoufakis, AVEVA Confermato di protagonista Preparando Una lettera di richiesta di Altri sei mesi di Finanziamento da parte della Ue, testo Che però dovrebbe escludere la sottomissione alle rigide direttive della troika.

Sulla linea, per Capirci, del documento Moscovici, Quello sostituito All'ultimo Momento da Uno Più duro, scritto dal presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, e il Che AVEVA: determinato lunedì scorso la rottura. La Proposta del commissario francese, more morbida, era Sicuramente piaciuta Di Più Ai Greci, e Sara proprio su Quella linea Che Atene chiedera alle Cancellerie Europee, Oltre Che alla Commissione, di venirle incontro.

L'incontro decisivo, per discutere delle Richieste greche e delle controproposte di Bruxelles, potrebbe Essere Già Quello di Oggi: tutto dipenderà da venire verranno scritti i Documenti, da entrambe le parti, per arrivare a Una possibile sintesi: da parte greca si punta un osare l'impressione (Soprattutto all'opinione pubblica interna) Che Non Si e Tornati annuncio Accettare diktat rigidi venire Quelli della troika, ma da parte Europea si dovra dimostrare Che Non Si e ceduto troppo: Altrimenti non potrebbe arrivare un ok Dalla Germania. Paese che, vieni si sa bene, conta eccome.

Intanto ieri Berlino ha una Tenuto sottolineare le proprie POSIZIONI: un'estensione degli Aiuti alla Grecia e «inscindibile» dall'impegno a completare le Riforme, ah Detto il Portavoce del Ministero delle Finanze tedesco, Martin Jaeger. Ribadendo Quanto Detto NEGLI Ultimi giorni dall'inflessibile Wolfgang Schaeuble.

Ma il monito Più rilevante è arrivato da Washington: il Segretario al Tesoro Usa Jacob Lew ha chiesto alla Grecia di trovare velocemente un «percorso Costruttivo» per un Accordo con l'Europa e l'Fmi. Secondo quanto riportano i greci dei media, Lew a Una Telefonata con Varoufakis ha espresso le preoccupazioni citare in giudizio per l'attuale fase di stallo, il Che crea incertezze all'Europa. In mancanza di un Accordo, ha Detto il Segretario al tesoro statunitense, la Grecia si troverebbe ad affrontare Difficoltà immediato. Lew ha also said un Varoufakis Che incoraggerà i creditori della Grecia un internacionales trovare Accordo delle Nazioni Unite.

Varoufakis A Sua volta ha dichiarato Che il monito Non E rivolto solista alla Grecia, ma also alla Ue: «Il Segretario del Tesoro Usa mi ha effettivamente said Che un Mancato Accordo danneggerebbe la Grecia», ma «ha aggiunto Che danneggerebbe also l'Europa . Un Avvertimento una entrambe le parti », ha scritto il ministro ellenico in un Tweet.

Subito, una ruota, ë arrivata quindi Una Dichiarazione di Angela Merkel. Che se PUÒ Essere considerata venire un'apertura alla Grecia, Una Conferma Che dall'azione di Draghi in poi Si e imboccata la via per un'intesa, dall'altro lato Precisa Che Non Tutto è concesso: «Se ALCUNI Paesi Sono in difficolta , Allora Daremo Loro la nostra solidarietà - ha said la cancelliera un un congresso del Suo Partito - Ma la solidarietà non e Una strada a senso unico. Piuttosto, Con gli Sforzi dei paesi, e Una Faccia della STESSA medaglia e sara sempre Così ».

Infine da segnalare E un inatteso appoggio pro-Grecia del Bild, il settimanale Più letto in Germania, in mano all'editore Conservatore Axel Springer, sostenitore di Merkel: «Cara Grecia - Scrive in un editoriale - se perdiamo te, non se ne Vanno in fumo assolo I nostri miliardi di euro, ma also Il Nostro cuore. Il greco si parla da 4.000 anni. Dobbiamo Salvare la Grecia: se Salviamo la Grecia Salviamo noi Stessi. Che cosa sono i miliardi Contro Omero, Aristotele, Socrate? La Grecia vale Piu di Tutti i miliardi ».


L '"EUROPA REALE" È IL NUOVO COLOSSO
DAI PIEDI D'ARGILLA
di Roberto Musacchio





Vieni Si Può motivare infatti, con Qualche ragionevolezza, l'idea di arrivare at a possibile rottura con un Paese chiave del Mediterraneo, la Grecia, in Piena Crisi Libica, ndr ucrainica? Appunto Una follia.

E vieni Si Può Rispondere, sempre con Qualche ragionevolezza, alla Constatazione Evidente in sé del Fallimento delle Politiche di austerità in Grecia ma in generale in Europa? In Realtà non PUÒ lo si.

Per this le Strutture dell '"Europa reale", ei Poteri Forti, Nazionali e sovranazionali, Che le sostengono si trincerano Dietro Uno status quo Che sarebbe immodificabile pena il crollo del Sistema.

Uso this verbo, trincerarsi, volutamente. Lo mutuo da Collindrige Che lo uso per criticare le tecnologie Che Sono pensate in modo da risultare irreversibili, Anche di fronte a evidenti Segni di Fallimento. Erano I Tempi del Dibattito sul nucleare. Allora E Prendo a prestito un Termine Dalla fisica, «entropia», per dire Che l'attuale Sistema Europeo di posta Insieme Produttore di caos, entropico, e di rigidità, si Trincera. E 'cioè un Sistema Che assomma i Difetti dei grandi sistemi di Usa e Cina eliminandone i "pregi".

La realtà Ê Che la costruzione della Governance della austerità ha Portato un iperfetazione un Sistema Che VIENE da lontano e il Che ha Portato l'Europa alla attuale Condizione. E 'il modello funzionalistico e intergovernamentale, Quello di Monnet, Che Fino ad Un certo punto ha Avuto il Contrappeso delle FUNZIONI Democratiche statuali e del modello sociale progressivo Ma che poi degenera e fa degenerare il Sistema. Cio avviene Già con l'ingresso della moneta unica, cui non si accompagna Una forma di democrazia Europea, Che VIENE invece soppiantata Dalle Strutture tecnocratiche.

Il tutto si strutturalizza Ancora Di Più con la austerità. Nel minerale QUESTE E squadernato tutto il campionario di assurdità Messo in campo con i vari six pack, bicomponente e fiscal compact. Si e COSTRUITO un mostro istituzionale e Giuridico Che Rende Il Sistema strutturalmente impermeabile Sia alla democrazia Che Agli imput della Realtà. Per Di Più ci Si e mossi sommando il Metodo comunitario, con cui si Sono Fatte le direttive, e Quello intergovernativo, con cui Si e varato il fiscal compact. Con in piu l'eurogruppo Che in materia di austerità funziona Più Come un Consiglio di Amministrazione, Pesando le quote Finanziarie immesse, Che vengono Istituzione Una. Si aggiunga al quadro l'egemonismo della Merkel ei biechi Interessi di ALCUNI Paesi Prossimi annuncio Elezioni, venire la Spagna, per Capire Che l'Azione di Tsipras sta scoperchiando il verminaio.

Un verminaio Che ha inquinato i pozzi della democrazia. Non essendosi costruita Una democrazia Europea, Rolling chi Chiede il RISPETTO del Mandato popolare greco si Risponde, irresponsabilmente, Che C'è il Mandato elettorale tedesco. Lavorando Così, venire fa da tempo this sciagurata classe dirigente Europea, un separare i popoli invece Che ad unirli. Una classe dirigente sciagurata Che in Realta E tenuta in vita da solista dal Compito assegnatole e cioè Quello di favorire il passaggio DELL'EUROPA nell'ambito del Sistema della Globalizzazione capitalistica Finanziaria. Un Costo di distruggerla.

Perciò le Proposte di Tsipras Sono dirompenti e un Accordo Che ne recepisse il senso di marcia sarebbe straordinariamente Importante. E Evidente Che Al di là della Questione delle Cifre Le cose in gioco Sono il modello sociale e La Questione Democratica.



Uscire da Troika e memorandum, le Strutture incardinazione Dalla gestione della austerità per Essere Rese Permanenti, significa APRIRE la grande Questione di un altro modello sociale e di democrazia Una vera. Tsipras ha Avuto la Capacità di Portare lo scontro al Livello colomba Esso si pone e cioè Quello Europeo. E la mobilitazione popolare Che lo sta sostenendo in Tutta Europa dadi Che una this debiti formativi cominciano ad arrivare Anche i Cittadini Europei. Si apre cioè l'unica strada possibile e cioè Quella Di Una Europa Democratica e federale. Ma, per venire Tutte le rivoluzioni, la lotta dura E


Show Comments: OR