responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

sabato 28 febbraio 2015

La marcia dei ricchi

«È ipocrita gridare allo scandalo contro il populismo, che non  è fenomeno scatenante ma sintomo, retto sull’illusione data ai senza-potere di mutare la loro sorte» Un'analisi particolarmente acuta del nuovo assetto del potere nel mondo d'oggi. Sbilanciamoci.info, 28 febbraio 2015

A Venezia e nel Veneto non c'è solo la vecchia politica

Una replica e un'integrazione all'articolo del manifesto sulle elezioni amministrative. È possibile un'alternativa alla vecchia politica politicante dominata dal renzusconismo? c'è chi dice di si

Il 15 la Laguna cerca un sindaco, la carta Casson sotto i gazebo Pd

Una panoramica  interessante sulla situazione pre-elettorale nel Veneto e a Venezia. Ma lo sguardo è rivolto quasi esclusivamante all'universo dei partiti e partitini che costituiscono i frammenti grandi e piccoli della sinistra storica. C'e anche dell'altro. Il manifesto, 27 febbraio 2015

venerdì 27 febbraio 2015

Alta deformazione amministrativa

Siamo ormai abituati a vedere il pollaio affidato alla custodia della volpe  e  quella del gregge al lupo. Ma sapere che  Franco Bassanini , Giuliano Amato e Maurizio Lupi insegneranno agli "alti studenti"  radunati a Firenze il buongoverno ci sembra davvero il massimo.  La città invisibile, rivista online, 27 febbraio 2015

Milano, i grattacieli di Porta Nuova passano tutti al fondo del Qatar

Ecco per chi appesantiamo le nostre città, devastiamo i nostri paesaggi, peggioriamo le nostre condizioni di vita , cediamo i nostri poteri di decisione, rendiamo più amaro il future dei nostri figli (e nipoti). La Repubblica, 27 febbraio 2015

politica oggi

Uno sguardo d'insieme di Mauro Biani sulla politique politicienne dell'era renzusconiana

Abusi edilizi, 20mila nuove case l’anno. Che ai contribuenti costano 5 miliardi

«Il condono compie 30 anni. Cresme: dal ’94 a oggi costruiti 362mila nuovi alloggi. Il 70% fuori dalle aree più popolate. E sui Comuni pesano oneri doppi di quanto lo Stato riesce a incassare». Il Fatto quotidiano, 27 febbraio 2015

Giù le mani dal piano pasaggistico della Toscana

CAI, FAI, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Mountain Wilderness, ProNatura, Rete Comitati Difesa del Territorio, Slow Food, WWF,  difendono il testo dall'aggressione delle lobby PD toscane. Comunicato stampa 26 febbraio 2015

La sinistra alla prova regionale

«La dia­let­tica tra locale e nazio­nale  assu­me con­torni vir­tuosi, se si incarna in can­di­da­ture legate a movi­menti di resi­stenza dispie­gati sui ter­ri­tori, e uni­fi­cate da un dise­gno com­ples­sivo di cam­bia­mento politico»Il manifesto, 27 febbraio 2015

Bersani-Renzi ai ferri corti “Non faccio il figurante” “Così spiazzate gli elettori”

«La minoranza diserta l’assemblea convocata oggi dal leader L’ex segretario stronca Jobs Act (“incostituzionale”) e Italicum». Laggiù qualcosa si muove. Era ora! La Repubblica 27 febbraio 2015

giovedì 26 febbraio 2015

Al via la «fabbrica» di Landini

«Assemblea alla Fiat con il leader Fiom e Libera. Prima tappa della coalizione sociale. Il segretario delle tute blu: "Oltre i cancelli per una nuova politica dei diritti e del lavoro. Contro il modello Marchionne-Renzi"». Il manifesto, 26 febbraio 2015

Il Biscione addenta il Cavallo

Ei Towers, la società controllata da Mediaset, lancia un’offerta pubblica di acquisto e scambio da 1,22 miliardi di euro per prendersi le torri di trasmissione del segnale Rai . Il governo si limita a ricordare che il 51% di Raiway dovrebbe restare pubblico. Il manifesto, 26 febbraio 2015, con postilla

“Ma davvero il crocierismo è innocente”?

Una risposta all'intervento di Paolo Costa, ex rettore di Ca' Foscari, ex sindaco, ex ministro dei Llpp, oggi governatore dell'Ente porto, il quale sostiene che il crocierismo non fa male alla città.

mercoledì 25 febbraio 2015

Tenere la posizione

Quanti anni sono passati dalla funesta decisione governativa di ammettere l’utilizzo degli oneri di urbanizzazione versati dai costruttori ai Comuni per le spese correnti...>>>

Piano paesaggistico. Cgil Toscana contro Pd e imprese del marmo

Ecco il testo completo di un comunicato che è apparso lunedì 23 febbraio su DIRE, l'agenzia di stampa della Cgil, e poi  è misteriosamente scomparso . Ripescato grazie alla Rete dei comitati

Per la scuola non basta uno slogan

Le incredibili proposte del governo per le scuole: un diritto per tutti i cittadini che pagano le tasse per le spese dello Stato, oppure un'elemosina? Sembra che il loro proposito sia alimentare l'antipolitica e fomentare la ribellione. La Repubblica, 25 febbraio 2015

Tsipras va alla montagna

Davide doveva combattere solo contro un omaccione, Alexis anche contro uno stormo di avvoltoi feroci e voraci.  Articoli di Anna Maria Merlo e Pavlos Nerantzis. Il manifesto, 25 febbraio 2015

La politica al tempo dell’esecutivo

Se c'è ancora chi non ha compreso che cos'e di nefasto il regime instaurato dal partito do Renzo Renzi, e ha deciso di non voler cambiare idea non legga questo lucidissimo, accorato articolo. La Repubblica, 25 febbraio 2015

La funzione sociale dei beni comuni

Prosegue la ricerca, non solo giuridica sulla definizione il il significato di "bene comune, nel ginepraio delle forme doi proprietà, di appartetenza e di gestione. Il manifesto, 25 febbrai 2015

Se Matera diventa capitale della cultura lo deve a Olivetti

Rimpianto per l'epoca della ricostruzione, quando pareva ancora possibile che l'urbanistica si inserisse in un progetto sociale e politico più ampio per lo sviluppo del paese. Corriere della Sera, 25 febbraio 2015

Lupi docente di alta deformazione politico-amministrativa

Momenti significativi delle piccole storie di  personaggi nefast1 che si vorrebbero proporre come  Maestro. La città invisibile, 24 febbraio 2015

martedì 24 febbraio 2015

La battaglia di Tsipras ci riguarda tutti

La battaglia di Syriza riguarda soprattutto gli impossibili obiettivi del Fiscal Compact in termini di avanzi primari. Un problema che riguarda anche l’Italia. Sbilanciamoci.info, 23 febbraio 2015

Liberare la Costituzione dal pareggio di bilancio

Stupisce un po' osservare oggi, nel campo  della sinistra, la tiepidezza politica e soprattutto la flebile mobilitazione organizzativa....>>>

Prende forma la bonifica di Bagnoli

«Ad oggi le aree di Bagnoli sotto sequestro della magistratura si estendono per 120 ettari, e riguardano la colmata, i siti del Parco dello Sport e del Turtle Point (entrambi ultimati con risorse pubbliche e mai inaugurati)». Il Sole 24 Ore, 24 febbraio 2015

lunedì 23 febbraio 2015

La casa abusiva sfugge alle ruspe

«Prima deturpa il territorio, poi intasa le aule dei tribunali. “Bisogna dare ai Comuni un tempo limite”». Il Sole 24 Ore, 23 febbraio 2015

Il governo svende 1500 caserme vuote. Ma paga 30 milioni per affittare i palazzi

Nella sola Milano sono in vendita immobili per una superficie fondiaria equivalente a cento campi da calcio. E così a Roma, Firenze, Torino e Napoli. Ecco la mappa degli sprechi. Il Fatto quotidiano, 23 febbraio 2015

Web, dollari e violenza la modernità perversa dei carnefici del Califfato

«L’ascesa dell’islamofascismo è la reazione al fallimento delle rivoluzioni arabe e alla scomparsa dei laici: solo l’alleanza tra liberalismo e sinistra radicale può salvare i paesi musulmani dalla deriva fondamentalista». La Repubblica, 23 febbraio 2015

Il crocierista non è turista

«L'equivoco sta nel fatto che la crociera è turismo, la forma oggi più dinamica di turismo i cui clienti crescono del 7% medio annuo da oltre un ventennio senza conoscere crisi, ma è un turismo che impiega sempre più il suo tempo libero in nave e, comunque, lontano da Venezia». Il Gazzettino, 22 febbraio 2015

Tutta quella gente

Durante il viaggio di ritorno dalla visita a Sri Lanka e alle Filippine del Papa Francesco, un giornalista tedesco gli chiesto la posizione della Chiesa ...>>>

domenica 22 febbraio 2015

Cucine più piccole cresce il soggiorno ecco come è cambiata la casa degli italiani

«Da Istat e ministero delle Finanze identikit delle abitazioni: 116 metri quadri, quattro stanze, 80% di proprietà. Spazi più ampi e confortevoli rispetto a dieci anni, famiglie meno numerose. Per chi non può permettersi proprietà né affitto privato, un’altra storia». La Repubblica, 22 febbraio 2015

Tutele crescenti

Un aspetto del Jobs Act, visto dai lavoratori

Maurizio Landini: «Cambia un’epoca. E’ ora di sfidare Matteo Renzi»

«Per il segretario della Fiom "la maggior parte del Paese, quella che per vivere deve lavorare, non è rappresentata". Il sindacato, quindi, "deve porsi il problema di una coalizione sociale"». Il Fatto quotidiano, 22 febbraio 2015

Paesaggio, il Pd cambia verso

Cinque storie recenti che ci spiegano che significa lo slogan di Renzi: da Job act a Toscana. L'Unità online, blog "Città e città", 20 febbraio 2015

Toscana. Quel monocolore grigio come il cemento

La cosa inquietante è che negli emendamenti di Forza Italia troviamo non solo la stessa volontà, ma le stesse identiche parole presentate dai democratici Siamo di fronte a una politica che crede in uno sviluppo sostenibile, contro una politica che vuole perpetuare in eterno l'insostenibile stato delle cose. La Repubblica, ed. Firenze 22 febbraio 2015

Un premier che marcia spedito verso l’800

«L’articolo 18 era in fondo il sim­bolo della rela­tiva potenza accu­mu­lata dal lavoro, rispetto al domi­nio asso­luto del capi­tale, e la dimo­stra­zione dei frutti posi­tivi sca­tu­riti dalla con­giun­zione di con­flitto sociale e grande mano­vra politica». Il manifesto, 22 febbraio 2015

“Così insegniamo ai nostri alunni il pensiero critico”

Uno strumento di autodifesa per chi vuole mantenere intatta la propria capacità di pensare, apprendere, valutate e quindi agire in modo sensato. Particolarmente utile in un'epoca in cui la manipolazione delle menti è diventa un sofisticato strumento di potere. La Repubblica, 2 febbraio 2015

Sconfitta di Enrico Rossi?

Facciamo il punto sul dibattito sul piano paesaggistico della Regione Toscana. Il 10 marzo sapremo chi avrà vinto,  se la lungimiranza o la miopia, le esigenze della tutela del  patrimonio paesaggistico oppure gli interessi dello sfruttamento del territorio.

sabato 21 febbraio 2015

La Grecia di Tsipras è sola?

Azione dei poteri finanziari a strangolare l'Europa dei popoli, ancora in fasce. Piccola pausa, ma  la lotta per un futuro umano è persa se il popolo non fa sentire la sua voce. Anna Maria Merlo e Pavlos Nerantzis, il manifesto, 21 febbraio 2015

La rivoluzione figlia della crisi

Un articolo interessante, ma un titolo sbagliato. Definiremmo "reazione", e non "rivoluzione", l'abolizione dell'art. 18 dello Statuto dei lavoratori. Reazione feroce a quanto di positivo l'ultima metà del XX secolo ha prodotto sul terreno del lavoro. La Repubblica, 21 febbraio 2015, con postilla

venerdì 20 febbraio 2015

RenzItaly. Il populista istituzionale

Un capo del governo pienamente post-democratico (sostanzialmente a-democratico) gestisce il declino italiano e fa passare la cura da cavallo Ue senza Memorandum». Sbilanciamoci.info, 20 febbraio 2015

La spallata del PD a Marson: piano del paesaggio azzerato

«Un maxiemendamento cancella vincoli e prescrizioni. "Così si ingessava lo sviluppo"». Almeno in Toscana i PD sono peggio dei forzitalioti, dei leghisti e di quant' altro di peggio l'Italia d'oggi conosca. Corriere di Firenze, 20 febbraio 2015, con postilla

Quei re Mida che trasformano la disoccupazione in crescita

La cura dell'austerity, delle privatizzazioni e della spremitura dei lavoratori ha portato l'Italia al disastro, ma i comandanti di Washington Bruxelles, Francoforte e Roma i loro guru incitano: andate avanti così, anzi frustate di piu i sudditi. Il manifesto, 20 febbraio 2015

Così New York è ritornata la locomotiva del mondo

Cifre e qualità di una ripresa economica “miracolosa” che però a ben vedere trova anche spiegazione in un fenomeno specificamente urbano, che l'articolo non sa o non vuole sottolineare. Corriere della Sera, 20 febbraio 2015, postilla (f.b.)

Una maniera qualunque per non morire

«Che fare? O spostiamo l’isola o ci prendiamo la responsabilità di essere uno scoglio nel Mediterraneo». Cartolina da una tragedia senza fine, che il Primo mondo provocato e alimenta con gli affari dei furbi, i rifiuti dei razzisti e i silenzi degli ignavi. Comune.info, 20 febbraio 2015

Eurogruppo: prendere o lasciare

A Bruxelles l'Europa sta morendo, nonostante gli sforzi della Grecia di resistere ai ricatti e di non piegarsi alla scure impietosa e iniqua dell'austerity. La socialdemocrazia assiste impotente, temendo la frusta della Germania. Il manifesto, 20 febbraio 2015

giovedì 19 febbraio 2015

Dove regna il partito dei palazzinari

Una bandiera di Forza Italia su un cantiere edilizio abusivo: è una metafora dell'Italia di ieri e di oggi. Forse al vecchio Duce le cose andavano un po' meglio. Il manifesto, 19 febbraio 2015

Gli enti locali e il degrado urbanistico

«Il degrado urbanistico dei comuni italiani è dovuto a leggi scellerate volute con accordo trasversale sia dal centro destra che dal centro sinistra». .Da un numero monografico della webzina di Attac, Granello di sabbia, 17 febbraio 2015

Un’agricoltura sostenibile per nutrire il pianeta

Una lettera al direttore sul tema alimentare e ambientale, solleva indirettamente temi urbanistici assai aperti anche su questo sito: come arginare efficacemente e non velleitariamente il consumo di suolo con criteri validi? Corriere della Sera, 19 febbraio 2015, postilla (f.b.)

Allarme Grecia. A rischio è l'Europa dei popoli

La partita Che la Grecia Gioca di tra Bruxelles, Francoforte e Washngton riguarda anche noi. Un appello degli Intellettuali Europei e Articoli di Antonio Sciotto e Roberto Musacchio. Il manifesto, 19 febbraio 2015

Allarme Giotto “Quel restauro è una minaccia per gli affreschi”

Agire senza riflettere, valutare, condividere è un errore. Più avviene su beni comuni ( il patrimonio culturale, la convivenza ecc.) più devastanti gli effetti. La Repubblica, 19 febbraio 2015

mercoledì 18 febbraio 2015

Per la città: Milton Friedman o Keynes?

Una puntuale replica a uno stravagante articolo pubblicato su Arcipelago Milano  dell'economista dei trasporti  Marco Ponti. Dal facebook dell'urbanista Sergio Brenna. 17 febbraio 2014, con postilla

Che azzardo l’università sui terreni dell’Expo

«L’università Statale nel dopo Expo è un’idea del rettore dell'Università Statale Gianluca Vago. Una mossa da gioco d’azzardo: Arexpo è sull’orlo del crack, l’università alla canna del gas (vent’anni di politiche governative scellerate l’hanno messa in ginocchio)? Bene, l’unione di due crisi può fare la forza». La Repubblica Milano, 16 febbraio 2015

Industria , se si ferma il Nord

Un'intera generazione di imprenditori e politici ha rinunciato a innovare, per campare di rendita, e i risultati saltano decisamente all'occhio. Recensione a: La Via del Nord, di Giuseppe Berta (il Mulino, 2015). Corriere della Sera, 18 febbraio 2015 (f.b.)

«Europa, stop ai ricatti»

Ciò che è realmente in ballo nella trattativa in corso a Bruxelles sul debito della Grecia non sono i soldi, ma chi vincerà nello scontro tra chi vuole un'altra Europa e chi accetta la sottomissione alla Deutche Strasse.  Da che parte sta l'Italia?Il manifesto, 18 febbraio 2015

martedì 17 febbraio 2015

L’amaca

«Il patto sociale, nelle democrazie moderne, non è tra correligionari, è tra concittadini».  La Repubblica, 17 febbraio 2015 (m.p.r.)

Indecenze

Questi mascalzoni sarebbero capaci di vendere piazza Navona per un pugno di sterco di vacca. E tutti zitti: tanto è lo spirito del tempo, almeno nella subitalietta del neoliberismo all'amatriciana. Huffington Post, 17 febbraio 2015

Angelo Del Boca: «Il governo è irresponsabile»

«L’affermazione del ministro Gentiloni, 'Siamo pronti a combattere' e la dimenticanza sulle nostre colpe nel disastro libico, mostrano il vuoto della diplomazia». Tommaso di Francesco intervista Angelo Del Boca Il manifesto, 17 febbraio 2015 (m.p.r.)

Riforme, così si soffoca la democrazia. Lettera aperta ai cittadini che votano Pd

Una lettera aperta di un deputato eletto nella lista L'Italia dei valori, che ha conservato fino in fondo l'indipendenza di giudizio, il senso critico e la coerenza. Consigliamo a chiunque passa su queste pagine di leggerla con attenzione.

Le porte aperte del Quirinale sul barocco di papi e re

«In questo simbolo della reggia dei papi che diventa reggia dei cittadini c’è un nesso profondo con la Carta: con l’articolo 1, che ci vuole “sovrani”». La Repubblica, 17 febbraio 2015

Come se il voto greco non esistesse

Prosegue la difficile battaglia perché vinca chi vuole un'Europa per le persone e la speranza e non chi ha costruito un'Europa per le banche e la miseria dei più. Il David greco non é solo. Il manifesto, 17 febbraio 2015

Libia e armi

Il pensiero di Elle Kappa (la Repubblica

Perché diciamo grazie alla Grecia

«A Bru­xel­les stanno com­bat­tendo anche per noi. Sono lì ed hanno avuto accesso a quelle stanze per­ché hanno avuto la forza e il corag­gio di sfi­dare Golia e la capa­cità di rice­vere dal popolo greco la legit­ti­ma­zione a farlo. Sono lì a farsi ascol­tare anche a nome nostro». Il manifesto, 15 febbraio 2015

No a un’altra guerra in Libia

«Chiediamo alle autorità del nostro Paese di non commettere il gravissimo errore compiuto nel 2011 quando offrimmo sette delle nostre basi aeree e più tardi una flotta di cacciabombardieri per aggredire un paese sovrano». Comune-info, 15 febbraio 2015

lunedì 16 febbraio 2015

Cantone bacchetta il governo “Regalo miliardario alle autostrade”

«Nonostante lo Sblocca Italia punti all’obiettivo di raggiungere "prezzi e condizioni di accesso più favorevoli per gli utenti", il commissario Anticorruzione ha più di un dubbio su come andrà a finire questa storia». La Repubblica, 15 febbraio 2015

80 miliardari valgono 3,5 miliardi di poveri

«L’1% della popolazione mondiale possiede quasi la metà della ricchezza mondiale. Nel 2016 si supererà la soglia del 50 %. Nei ghetti per ricchi trionfa la dolce vita, mentre la crisi accelera il «contagio» delle disuguaglianze». Sbilanciamoci.info, 13 febbraio 2015

domenica 15 febbraio 2015

Merci e cultura

La grande esposizione universale di Milano sta viaggiando verso l’imminente inaugurazione (che avverrà il prossimo Primo Maggio) ...>>>

Da che parte sta il PD toscano nel conflitto tra tutela e distruzione del paesaggio?

A proposito dei temi affrontati da segretario toscano del PD nella sua replica a un articolo del nostro opinionista Paolo Baldeschi. Vi si parla di burocrazia e di Alpi Apuane, di paesaggio e di interessi, di coerenza e d'ipocrisia