responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

venerdì 31 gennaio 2014

Ecco perché affoga la «città diffusa»

«Ieri la piog­gia  rica­dendo tro­vava un ter­ri­to­rio ancora inte­gro, ovvero orga­niz­zato secondo razio­na­lità eco­lo­gica. Oggi incontra la "città diffusa"». Il manifesto, 31 gennaio 2014

Un'opposizione senza sbocco

«For­zare il gioco fino a tra­sfor­mare le aule par­la­men­tari in un sur­ro­gato della piazza signi­fica impic­carsi alle pro­prie dif­fi­coltà, rive­lando tutta l’ambiguità e le con­trad­di­zioni di un Movi­mento che obbe­di­sce alla linea pro­cla­mata da Grillo nei comizi: l’unica via è pren­dere la mag­gio­ranza asso­luta dei voti e poi gover­nare da soli». Il manifesto, 31 gennaio 2014

EST MODUS IN REBUS


La rabbia è sacrosanta ma come ha scritto Orazio "est modus in rebus, sunt certi denique fines, quos ultra citraque nequit consistere rectum” : c'è una misura nelle cose; vi sono determinati confini, al di là e al di qua dei quali non può esservi il giusto. Altrimenti si aprono abissi.

Le contraddizioni ecologia-economia: un ricordo di Carla Ravaioli

“Economia” e “ecologia” sono parole che hanno la stessa radice, ”eco”, dal greco, che sta ad indicare la casa, il territorio... >>>

Il senso dei musei

Perché i musei sono indispensabili strumenti per il futuro "al servizio  della società e del suo sviluppo". Sempre che questo continui ad essere un obiettivo di chi ci governa.  Un piccolo prezioso memorandum, a partire da una "rivoluzionaria" definizione internazionale. Studi Trentini, 2, 2013 (m.p.g.)

giovedì 30 gennaio 2014

Una proposta per le aree interne

Mentre l'economia finanzcapitalistica caccia il lavoro dalle fabbriche, la sopravvivenza della struttura fisica e di quella culturale della Penisola esprime una gigantesca domanda di forza lavoro. Ma di quanti decidono ci fa un pensierino e lo sviluppa in un'azione coerente. Il manifesto, 30 gennaio 2014

La paranoia dei plutocrati

L’odio degli straricchi e strapotenti è un buon segnale per i governanti che svolgono il loro compito nell’interesse del loro popolo, come diceva ieri Roosvelt e potrebbe dire oggi Obama. Ma nessun plutocrate odierà Enrico Letta o Matteo Renzi. La Repubblica, 30 gennaio 2014

“Si deve arrivare al 40%, così la Costituzione è lontana”

«Un premio pari quasi alla metà dei voti ottenuti viola il principio d’eguaglianza già censurato dalla Corte». Bocceranno anche il Renzuschellum. Giustamente. La Repubblica, 30 gennaio 2014

Ritocchino a due piazze

Ecco la legge con cui si preparano a farci votare.Un abito cucito addosso ai partiti della prima e delle seconda repubblica, una camicia di forza per il Parlamento della terza. Passa anche la norma Salva-Lega, altro omaggio a Forza Italia. Ma nel Pd l’opposizione si restringe alla "minoranza della minoranza".Il manifesto, 30 gennaio 2014

R&B, la firma vincente

Forse è giunto il momento di ricordare che il fascismo nacque da un'anima di destra e un'anima di sinistra

mercoledì 29 gennaio 2014

La Toscana blinda il suo paesaggio “E’ un asset”. Molti contrasti.

Un'oasi nel deserto dell'Italia renzusconiana: la Toscana. La legge urbanistica e il Piano paesaggistico regionale. Le proposte della Giunta passeranno indenni al vaglio del Consiglio? dipenderà anche dalla società. L'Unità, 29 gennaio 2014

Il piano aeroporti di Lupi, soldi per le infrastrutture attorno agli scali fantasma

Quando il cosiddetto sviluppo del territorio caro ai grandi interessi e micidiale per tutto il resto diventa politica nazionale e pure strategica di occupazione autoritaria dello spazio. Il Fatto quotidiano, 29 gennaio 2014

Porcia: nella fabbrica che non vuole morire

Delocalizzazione Electrolux: «Non ci vogliono dei professori universitari per dire che si risparmia tagliando i salari e riducendo le pause. Questa vertenza può segnare il futuro delle relazioni sindacali nel nostro Paese». L'Unità, 29 gennaio 2014

L'urlo dell'Ucraina, il silenzio dell'Europa

“Se l’Unione è colma di vizi di costruzione, è perché alcune domande essenziali neanche se le pone, neanche sospetta che interrogarsi e mettersi in questione sia già un inizio di buona risposta”. La Repubblica, 29 gennaio 2014

martedì 28 gennaio 2014

Retromarcia del bullo

Ogni giorno ci domandiamo se è peggio essere comandati dal Caimano direttamente o attraverso il suo pupazzo. Il manifesto, 27 gennaio 2014

Tsipras e il Mediterraneo

La trappola in cui si trova incastrata l'Italia è ormai evidente...>>>

domenica 26 gennaio 2014

Il Senato degli abusi

Come uno dei sue rami del potere legislativo distrugge la legalità, mediante convergenze parallele di senatori di Forza Italia e del Partito democratico. l'Unità online, blog "città e città", 24 gennaio  2014

Barbara Spinelli: «Sel da sola sarebbe un suicidio. Né può usare Tsipras come un tram»

Ancora in bilico SEL tra la sinistra radicale e il renzusconismo in salsa europea. Stasera sapremo se ci potrà esserci una sinistra italiana nel parlamento europeo, oppure se il partito di Niki Vendola avrà scelto quello che la coraggiosa "europeista insubordinata". Il manifesto, 26 gennaio 2014

Appello dei giuristi: Italicum peggio del Porcellum, fermatevi

A proposito della riforma della legge elettorale che Berlusconi e Renzi vogliono imporre al popolo italiano  L’appello dei più autorevoli costituzionalisti italiani ai parlamentari. Sotto accusa premio di maggioranza, liste bloccate e sbarramento. il manifesto, 25 gennaio 2014

sabato 25 gennaio 2014

27 gennaio, Giornata della memoria

Ricordiamo tutto della nostra storia, il bello e il brutto. E ricordiamo, a proposito del brutto, anche la parte che abbiamo fatto dimostrando che non sempre gli italiani sono "brava gente". Nè ieri, nè oggi.

Il patto atlantico dei capitali

Vogliono spazzare via tutto quello che tenta di condurre la società verso un futuromigliore. Perchè bisogna arrestare al più presto il Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti . Sbilanciamoci.info, 24 gennaio 2014

Tsipras dice sì alla lista. Ma a tre condizioni

La lettera con la quale il leader della sinistra europea, Alexis Tsipras,  accetta la candidatura e le tre  sagge condizioni che pone alla sua formazione. Il manifesto, 25 gennaio 2014. In calce i promotori e della lista italiana e le adesioni finora pervenute.

Solo uniti si vince

A proposito del congresso di SEL. «Non sap­piamo dire per­ché pur par­tendo da ana­lisi pro­fonde e con­di­vise della grave malat­tia che rischia di inghiot­tire l’Europa nel destino wei­ma­riano, le sini­stre plu­rali non rie­scano a unirsi in una lista comune a soste­gno della can­di­da­tura di un lea­der euro­peo come Ale­xis Tsi­pras». Il manifesto, 25 gennaio 2014

De Luca, lo sceriffo rosso che non vuole andarsene

Stupisce nel brillante articolo l’accreditare De Luca come «il riformatore che aveva restituito dignità a un territorio desertificato» e l’uomo «di sinistra» che ha trasformato Salerno in «una delle più vitali e solari città del sud, con un water front moderno e funzionante». Davvero sono troppi i giornalisti che non sanno comprendere che cosa avviene nelle città. La Repubblica, 25 gennaio 2014

Spazio a hotel e negozi Venezia solo per turisti

Attento titolista: La legge bocciata non riguardo solo Venezia, ma il Veneto, quindi anche Verona e Padova, Vicenza e Belluno, Rovigo e Asolo, e così via. Corriere della Sera, 25 gennaio 2014

Proposta estremista: new town promosse dai fondi pensione

Nella congerie di proposte e controproposte emergenziali che intrecciano ormai da anni in Gran Bretagna problema della casa e attacco alla pianificazione urbanistica, ne spunta una davvero grossa in termini di privatizzazione. The Independent, 24 gennaio 2014 (f.b.)

Il Re lanterna più forte della legge

Cio’ che sarebbe avvenuto se non potessimo giovarci d’ una magistratura autonoma rispetto ai partiti, e ciò che invece, per fortuna,  è accaduto. Ma “del diman non v’è certezza”. La Repubblica, 25 gennaio 2014

venerdì 24 gennaio 2014

Tre anni di tasse per pagare l’evasione fiscale

Non fu un Presidente del consiglio,  partner autorevole del PD di Napolitano ed Epifani e sodale "in profonda sintonia" del PD di Renzi e Renzi a proclamare che non è giusto pagare le tasse, e a darne il buon esempio tanto da essere condannato da tre tribunali per frode fiscale? Il manifesto, 24 gennaio 2014

Liberiamoci dal PIL

È incredibile pensare che siamo da tempo schiavi di un paradosso. La colpa è di chi è tanto bue da scegliere "democraticamente" i padroni che da trent'anni ci comandano. La Repubblica, 24 gennaio 2014

presagi

Altan, la Repubblica

giovedì 23 gennaio 2014

Ecco la legge: premio al 30 %

L'unica speranza du impedire che vinca  questa proposta renzusconiana è che ciò che resta di sinistra nel PD lo faccia esplodere, anzichè limitarsi a tentar di depeggiorarne i prodotti. il manifesto, 23 gennaio 2014

Alla Consulta già affiorano i dubbi “Mai dato l’ok alle liste bloccate”

Ancora una volta ci salverà la magistratura invece della politica? La Repubblica, 23 gennaio 2014

L'abusivismo del potere

Non ci sono più parole per protestare contro gli scempi che questo governo e questo parlamento stanno compiendo. Ma se passa la legge elettorale di Renzusconi i prossimi non saranno migliori. Il manifesto, 23 gennaio 2014

La cooperazione intercomunale nella legge Delrio. Grandi speranze e attese deluse

Una critica serrata della proposta governativa sulla nuova organizzazione dei poteri locali: l'ottica miope e avara della "spendig review".  ha indotto a eludere un problema essenziale per il corretto funzionamento del territorio. Inviato a eddyburg il 20 gennaio 2014

mercoledì 22 gennaio 2014

Berlusconiani e chierici

«La bat­ta­glia con­tro il nuo­vi­smo non si com­batte con la vec­chia logica cor­ren­ti­zia o con le trap­pole par­la­men­tari, la com­pe­ti­zione con una lea­der­ship ple­bi­sci­ta­ria non si svi­luppa in appar­tate riu­nioni di gruppi diri­genti». Il manifesto, 22 gennaio 2014

La fiaba moderna della Grande Trattativa

Quando la politica prescinde così platealmente dalla giustizia, quest’ultima evapora. Negoziare non solo la legge elettorale ma anche la Costituzione con un pregiudicato è difficilmente comprensibile ». La Repubblica, 22 gennaio 2014

martedì 21 gennaio 2014

Il territorio, il lavoro, la crisi finanziaria.Contributo alla teoria dei beni comuni

Un robusto contributo alla riflessione sui beni comuni e sulla loro legittimità del vicepresidente onorario della Corte costituzionale e coautore della Legge Galasso. Testo inviato dall'Autore

TENTAZIONI

Se passa il porcellum n. 2 penso di non andare a votare, per paura di votare Grillo. Che altro c'è?

La consulta disattesa

... e la Costituzione violata una volta ancora. Sarà l'ultima, perchè il Porcellum n.2 è costruito per cancellarla del tutto. Il manifesto, 21 gennaio 2014

Bene, con due Dubbi

Noi avremmo titolato: "Male, senza dubbio". Corriere della sera, 21 gennaio 2014

lunedì 20 gennaio 2014

Il Supermercato dell’urbanistica

Lassù si è deciso che «il commercio sarà la leva economica della trasformazione di Torino nei prossimi anni». Tutto il resto è sacrificato

Sardegna: Capo Malfatano salvo, ma non le coste

Vinta Una battaglia (ma quanto C'è da ripulire!), MENTRE la guerra per la Difesa delle Coste della Sardegna continua. Il Fatto Quotidiano, 19 gennaio 2014

domenica 19 gennaio 2014

La profonda sintonia

Il nuovo leader del PD  non è confrontabile con Massimo D'Alema: l'inciucio avvenne quando Berlusconi era in maggioranza, Renzi lo ha resuscitato quando era ormai fuori dal gioco perché condannato per frode fiscale. Dal blog idomini, 19 gennaio 2014

L'imbroglio della crescita

Per ricordare ancora Carla Ravaioli ripresentiamo la recensione del suo libro "Ambiente e pace una sola rivoluzione. Disarmare l’Europa per salvare l'Europa", che avevamo pubblicato su eddyburg il 13 ottobre 2008

Il territorio fragile della Liguria Cento frane in due giorni di pioggia


Inchiesta sul treno deragliato. Il procuratore: le colpe sono umane. Per quanti decenni ancora pagheremo  per i guasti  provocati al territorio dalla persistenza della credenza del diritto  dei privati a trasformare un bene collettivo? Corriere della sera, 19 gennaio 2014

Berlusconi incassa il terzo patto E si vanta: «Sono le mie riforme»

Dopo l’inciucio del 1997 con D’Alema e Violante, dopo il Veltrusconi del 2008, prosegue l’incredibile (e inimmaginabile fuori dall'Italiuzza) vita politica del pregiudicato Silvio Berlusconi e  l'ascesa del rampante Matteo Renzi, trasformato da rottamatore a riciclatore del peggior vecchiume. L’Unità, 19 gennaio 2014

Un appello e una lista per la sinistra in Europa

 Una lista con Tsipras alla Commissione Europea, l’appello degli intellettuali. La promuovono Andrea Camilleri, Paolo Flores d’Arcais, Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli, Guido Viale. L'appello (il fatto quotidiano) e lr prime adesioni (il manifesto), 18 e 19 gennaio 2014

I Campi elisi di Silvio l’Ispanico

Secondo il fondatore di Repubblica Matteo Renzi ha riportato Berlusconi al centro della politica italiana, gli concedendo al colpevole di furto allo Stato l'atto di clemenza che Giorgio Napolitano gli ha negato, e tuttavia va bene così. Viviamo in un mondo di poeti, se è vero che “è del poeta il fin la meraviglia”. La Repubblica, 19 gennaio 2014

Umiliante sintonia

Che altro dire! Se non che ha ragione chi dice che il fomdo dell'abisso è sempre più in basso di quanto si potesse pensare. Il manifesto, 18 gennaio 2014

Grazie Renzo!

18 gennaio 2014, incontro al vertice. Il rottamatore diventa riciclatore

sabato 18 gennaio 2014

Ravaioli e Parlato, dialogo sul rosso e il verde

Un ricordo di Carla Ravaioli, utile per chi voglia proseguire il suo lavoro. Il  suo dia­logo con Valen­tino Par­lato, apparso sul mani­fe­sto del 4 feb­braio 2007 e  ivi ripubblicato il 18 gennaio 2014. con postilla

Noam Chomsky: «Quello che siamo e facciamo sono soltanto linguaggio»

Intervista all’intellettuale americano che spiega le sue teorie e le sue radicali opinioni politiche «Ci sono due ombre scure che incombono su ogni considerazione riguardo al futuro: la catastrofe ambientale e la guerra nucleare. La prima è già tristemente una realtà; l’altra è un rischio sempre presente che non accenna a dissolversi». La Repubblica, 18 gennaio 2014

Hannah Arendt o del pensare


Racconto di un film «con acclamazione di critica e di pubblico negli Stati Uniti (tra i dieci migliori del 2013, New York Times) e in Europa, salvo l'Italia, dove le sale non ritengono commestibile una ignota filosofa: sintomo dello stato dell’arte nel nostro paese». dal blog idadominijanni, 16 gennaio 2014

Un nuovo libro: ”La sinistra e la città”: ma è il programma della Moratti per Milano!

Una recensione molto critica del libro di Roberto Della Seta ed Edoardo Zanchini (Donzelli). La discussione, ovviamente, è aperta.  www.bookdetector.it, gennaio 2014

Carla Ravaioli se ne è andata…leggera.

venerdì 17 gennaio 2014

La città. Un ecosistema di beni comuni

Un ampio saggio sulla città, in occasione del congresso della Società dei territorialisti  "Ricostruire la città" (Roma, 17-18 gennaio 2014), preludio a una serie di articoli sulle città italiane. Il manifesto, 17 gennaio 2014

Il proporzionale e gli alchimisti

Dopo la sentenza della Corte costituzionale la legge elettorale c'é e non produce "frantumazione parlamentare". In realtà vogliono che la maggioranza relativa diventi maggioranza assoluta e domini indisturbata: come fece Mussolini nel 1924  e tentò Scelba nel 1953 con la "legge truffa". L'Unità, 17 gennaio 2014

Addio Carla Ravaioli «ragazza» coraggiosa

Il commosso ricordo della nostra amica e collaboratrice espresso da uno dei più lucidi dirigenti del Partito comunista italiano. L’Unità, 17 gennaio 2013

Il luna-park targato Tosi

Verona il sindaco vorrebbe mettere un tetto all’Arena e fare dell’Arsenale austriaco un ipermercatoIl Fatto Quotidiano, 17 gennaio 2014

giovedì 16 gennaio 2014

Il ritorno dei giovani alla terra

Nella regione tra le più urbanizzate e più ricche d'Europa, si può verificare volendo la natura potenzialmente post-industriale di un fenomeno. Corriere della Sera Lombardia, 16 gennaio 2014, postilla (f.b.)

Grave lutto per eddyburg (e non solo)


Carla Ravaioli è andata via. Rimane tra noi con ciò che ha scritto e ci ha insegnato, e ha condiviso con noi. Continuiamo il lavoro che lei ha iniziato quando ci ha raccontato perché  (percorriamo i titoli di alcuni suoi libri) “un mondo diverso è necessario”, e perché spetta a noi renderlo anche possibile: un mondo basato su  un’economia diversa da quella della “crescita”,  una società dove “ambiente e pace” siano obiettivi di “una sola rivoluzione".

Kyenge: “Democrazia in pericolo, stop ai programmi politici che istigano al razzismo”

Un'intervista alla coraggiosa combattente per la difesa di una Repubblica che rispetti la propria Costituzione e i più elementari diritti umani. Il manifesto, 16 gennaio 2013

Il razzismo in parlamento

La vergogna gettata sul nostro paese da una manciata di farneticanti. Il timore è che siano la punta di un iceberg. La Repubblica, 16 gennaio 2014

La rivoluzione moderata e la nascita del nuovo politico

Una intelligente analisi del renzismo, con una conclusione molti "politicistica" secondo il suo stesso audace autore. Il manifesto, 16 gennaio 2014

La vergogna d'essere italiano

Secondo la lettura della rubrica mattutina di Radio 3 le pime pagine dei giornali di oggi sono dominate da eventi rappresentativi di due caratteristiche degli italiani di oggi che non riesco a sopportare: il razzismo facinoroso e violento, ben espresso ieri dal colonialismo e dal fascismo, ieri dall'aggressioni quotidiana di un'italiana dalla pelle scura, il berlusconismo,  grazie al quale il nostro paese ha cominciato ad allontanarsi dalla democrazia,  espresso sul terreno della politica l'altro ieri dal salvataggio del Cavaliere  da parte di D'Alema, ieri dalle "larghe intese" di Napolitano,  e oggi dalle mosse astute del loro emulo Renzi

I professionisti dei beni culturali: un patrimonio da difendere

Sabato scorso si è svolta la manifestazione dei professionisti dei beni culturali>>>

mercoledì 15 gennaio 2014

La lezione americana sulla crisi dell’auto

«Il dogma del laissez-faire, dell’economia lasciata libera di farsi e disfarsi, dello Stato che deve sottomettersi a questa benevola legge naturale e restringere al massimo la sua presenza, regolarmente s’è infranto contro il muro, smentito dai fatti». La Repubblica, 15 gennaio 2014

Nuovo stadio, la Save si ritira Marchi: no al Quadrante di Tessera.

E' il tramonto di Tessera City,  la grande operazione di valorizzazione immobiliare della gronda lagunare avviata dal craxiano Gianni De Michelis e proseguita dai suoi seguaci nascosti sotto altre bandiere, oppure una guerra tra bande per la divisione degli utili? La Nuova Venezia, 15 gennaio 2014

Stop ai grattacieli sulla spiaggia

Dopo il Tar, il Consiglio di Stato dà ragione a chi (come il coraggioso pastore Ovidio Marras, Italia nostra ed eddyburg) si battono da anni contro la distruzione di un prezioso paesaggio della costa della Sardegna.  Il Fatto Quotidiano, 15 gennaio 2014, con postilla

Si riaprono i giochi per il Cerba

Entra nel vivo la scissione dell'atomo di Umberto Veronesi, tra le due componenti della ricerca scientifica e della speculazione edilizia: riuscirà l'esperimento? La Repubblica Milano, 15 gennaio 2014 (f.b.)

martedì 14 gennaio 2014

La consulta, il porcellum e quella ferita da sanare

«Dal 2005 grazie alla “cura” berlusconiana l’Italia è una democrazia violata». Come ne usciamo? questo è il problema. Prevarranno gli interessi del Palazzo o degli elettori? La Repubblica, 14 gennaio 2014

La democrazia non è una mail

Tra le bizzarrie del duce dei grillini la sua concezione della democrazia è certamente quella più innovativa. E l'"innovazione" piace molto, di questi tempi. Il manifesto, 14 gennaio 2014

Tutelare la bellezza per creare occupazione

Con la cultura si mangia, tanto e bene: alcune non banali riflessioni della nota scrittrice su un modello di sviluppo nazionale. Corriere della Sera, 14 gennaio 2013

Kyenge, "La Padania" pubblica tutti gli appuntamenti del ministro

La magistratura ci ha liberato della vergogna del Caimano,  ciò che la politica politicante non aveva voluto fare. Chi ci libererà da quest’altra vergogna? E’ davvero difficile essere italiani. La Repubblica online, 14 gennaio 2014

Rilanciare il “30 novembre. Comitati da tutto il Veneto in assemblea a Padova

Un dibattito  fruttuoso sulla grande manifestazione per la difesa del territorio svolta a Venezia il 30 novembre scorso e sulle ragioni e i modi del suo rilancio. EcoMagazine, osservatorio dei conflitti ambientali, 14 gennaio 2014

lunedì 13 gennaio 2014

La vita adesso al tempo della finanza

Recensione del film di Paolo Virzì, Capitale umano: come la finanza distrugge vita e territorio. www. Dinamo, 13 gennaio 2014

40 anni: buon compleanno Parco Ticino

Età decisamente adulta e tutti i motivi per un bilancio complesso dell'area di tutela fra le più importanti d'Europa, specie per il contesto metropolitano in cui si colloca. Corriere della Sera Lombardia, 13 gennaio 2014, e link a un dossier documentato di Eddyburg (f.b.)

Cederna, il paladino del bello

Nel saggio di  Francesco Erbani  (Una vita per la città, il paesaggio, la bellezza, Corte del fòntego editore) ), le battaglie del fondatore di Italia Nostra per il territorio. La Nuova Venezia, gennaio 2014

domenica 12 gennaio 2014

Quei crimini rimasti impuniti commessi dai generali del Duce

Tracce di un passato che gli italiani, “brava gente”, hanno voluto rimuovere, un demone che non è cominciato con Mussolini e non è finito con la Resistenza, come testimonia la cronaca d’oggi. Il Corriere della sera, 12 gennaio 2014

Gli xenofobi del Palazzo

Del resto, nella storia della Penisola i barbari sono sempre venuti dal Nord; ma dal di là delle Alpi. La Repubblica, 12 gennaio 2014

Arnoldo Foà

Per ricordarlo, ascoltiamolo mentre legge "l'infinito", di Giacomo Leopardi

L’eco-villaggio al cento per cento dove cibo ed energia sono a «km 0»

Parma Due: un modo travestito per urbanizzare un altro pezzo di territorio rurale: con la scusa della sostenibilità e del chilometro zero, l'ennesimo quartiere suburbano a bassa densità e filosofia ruralista? Corriere della Sera, 12 gennaio 2014, postilla (f.b.)

sabato 11 gennaio 2014

Il sindaco come il vecchio podestà

"Un sol uomo comandi": questo il filo conduttore della strategia del Sindaco di Firenze che,dopo aver dimostrato d'essere stato un pessimo sindaco, vuole diventare il Podestà d'Italia: naturalmente neolberista. E gli eredi del partito di Gramsci, Togliatti, Longo e Berlinguer l'hanno scelto.  Il manifesto, 10 gennaio 2014

Accordo tra Unipol e Comune per il recupero della Torre Galfa

II contenimento del consumo di suolo non comporta solo l'inedificabilità dei suoli attualmente ancora liberi e la densificazione  indiscriminata delle aree già urbanizzate. Richiede anche un'utilizzazione ragionevole del già costruito , 11 gennaio 2014, con postilla (f.b.)

venerdì 10 gennaio 2014

Se otto metri al secondo vi sembrano pochi

«Il disegno di legge Che Contiene il consumo di Suolo e Stato approvato. Ma Contiene Tutte le trappole Tecniche per rallentarne l'Efficacia MENTRE continua la corsa del cemento ». Il Manifesto, 10 gennaio 2014

La circolazione Natura-Merce_Natura

I modi di produzione di merci e di servizi, anche quando si tratta di servizi apparentemente "immateriali", hanno a che fare con beni fisici... >>>

giovedì 9 gennaio 2014

La deregulation genera mostri

«L’utilizzo di pro­ce­dure nego­ziate senza bando ha avuto una forte acce­le­ra­zione, tanto che que­sto tipo di pro­ce­dura è diven­tata quella più fre­quen­te­mente uti­liz­zata. E que­sto anche in rela­zione alle modi­fi­che appor­tate dal decreto legge 70/2011». Que­sta frase è con­te­nuta nella rela­zione dell’Autorità sui con­tratti pub­blici con­se­gnata al Par­la­mento nel 2012 e met­teva il dito nel feno­meno distor­sivo pro­dotto dalla legi­sla­zione vigente.
Appello all'emergenza e ricorso alla discrezionalità: ecco gli strumenti essenziali per consentire corruzione e criminalità. Il caso esemplare de l'Aquila. Il manifesto, 9 gennaio 2013

Il pensiero debole dell’Europa che s’accontenta

«Esiste ormai un insieme di critiche alle politiche di austerità che dovrebbe essere messo a frutto, articolato com’è anche in specifiche proposte d’intervento, che indicano non una via d’uscita dall’Unione, ma la necessità di una revisione dei suoi strumenti istituzionali». La Repubblica, 9 gennaio 2014

Togliatti e la via costituzionale per la trasformazione della societa’: democrazia e socialismo

Relazione al convegno su Togliatti e la Costituzione organizzato dall'associazione Futura Umanità a Roma, Teatro de' Servi, 8 novembre 2013. Futura umanità, con premessa

mercoledì 8 gennaio 2014

L'ambiente, alle soglie del 2014

E’ abbastanza curioso che, mentre si moltiplicano i segni del malessere ambientale >>>

L’europorcellum da cambiare

«Con la soglia di sbarramento, il parlamento di Strasburgo si aprirà solo a una parte di italianiSignificativamente sono esclusi coloro che vorrebbero cambiare l’Europa, e non condividono né le grandi coalizioni sinistra- destra né le disordinate risposte di 5 Stelle ai mali dell’Unione». La Repubblica, 8 gennaio 2014

Quei bellissimi antichi mostri, nostri contemporanei

In questi giorni di inizio d'anno in cui tutti, chi più, chi meno, ci siamo affidati ad un qualche, seppur minimo, rito scaramantico,>>>

martedì 7 gennaio 2014

Mercato vs Stato

«Criticare l’austerità perché crea più problemi di quanti ne risolva è giusto, ma non basta. Se non si aggiunge che essa tende a corrodere gli spazi pubblici e le basi delle istituzioni democratiche ». La Repubblica, 7 gennaio 2014

Prefazione a “Strade Senza Uscita”, di Roberto Cuda

Un libro di Roberto Cuda,  Strade Senza Uscita. Banchieri costruttori politici (editore Castelvecchi) per chi vuole capire, a un tempo, quanti sporchi interessi si nascondano dietro le  devastanti politiche autostradali italiane e quanto sia grave, nonostante il gigantesco dispendio di risorse pubbliche,  il deficit della mobilità.