responsive_m

La strada «dell’apartheid»

La strada «dell’apartheid»
12 febbraio 2019. Per Israele la route 4370 è una «tangenziale» che permette al traffico di scorrere senza problemi all’ingresso orientale di Gerusalemme. Per i palestinesi, invece, è la prova dell’intenzione di Tel Aviv di sviluppare una doppia rete stradale, una per loro sotto occupazione e un’altra per gli israeliani. In effetti la corsia ovest a loro destinata preclude l’accesso alla Città Santa e prosegue verso il sud della Cisgiordania (Nena-news.it).

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

giovedì 14 novembre 2013

30 novembre tutti a Venezia per il Veneto


Cliccando sul titolo potete leggere  il testo della piattaforma e l'elenco delle 148 associazioni, comitati e altri gruppi che hanno aderito  aggiornato  al 25 novembre


No grandi opere – No consumo di suolo
per la democrazia e i beni comuni
per il diritto di respirare, lavorare, vivere in Veneto

Giornate di mobilitazione regionale in difesa della qualità della vita
Sabato 16 novembre : iniziative di sensibilizzazione nei Comuni del Veneto
Sabato 30 novembre ore 14 – stazione FS di Santa Lucia – manifestazione regionale a Venezia

La Terra non ce la fa più: ha bisogno di un anno e mezzo per recuperare quello che le viene sottratto in un anno. “Il clima impazzito sconvolgerà il pianeta. Siamo vicini al punto di non ritorno” (Ipcc-Onu 2013). E il Veneto è una delle regioni più inquinanti e inquinate d’Europa.

L’inquinamento atmosferico, prodotto da traffico, inceneritori, cementifici, centrali termoelettriche, industrie nocive, grandi navi, avvelena l’aria: la peggiore d’Europa.
Cementificazione e asfaltatura del suolo impoveriscono le campagne, provocano frane e alluvioni, distruggono il paesaggio e un patrimonio storico ed ambientale di valore inestimabile.
Eccessivi prelievi d’acqua inaridiscono i fiumi, provocando l’avanzamento del cuneo salino, e l’abbassamento delle falde acquifere.
Col sistema del “project financing” banche e grandi imprese succhiano miliardi di risorse pubbliche. Per i cittadini questo significa solo debito, aumenti di tariffe per i servizi e per pedaggi speculativi.
I cittadini e i Comuni non contano più nulla poiché la Regione ha azzerato la pianificazione urbanistica riducendola ad un incredibile delirio di autostrade e “progetti strategici” (mega-poli commerciali direzionali), mentre le verifiche ambientali sono ridotte a pura formalità.

Gli abitanti del Veneto sono da anni impegnati in una moltitudine di vertenze locali, volte a salvaguardare la vivibilità del territorio. Cittadine e cittadini di buona volontà si sono finalmente riuniti per chiedere una urgente inversione di rotta:

-  Fermare subito le “grandi opere” inutili e dannose (nuove autostrade e linee TAV, carbone nella centrale di Porto Tolle, MOSE, scavo nuovi canali in laguna, nuove scogliere e false barene-discariche).

-  Allontanare definitivamente le “grandi navi” dalla Laguna.

-   Liberare il territorio dalle servitù militari.

-  Finanziare i Comuni, anche con la Cassa Depositi e Prestiti a tasso agevolato, per manutenzione, messa in sicurezza, riqualificazione energetica di edifici pubblici e territorio – vera grande opera necessaria - dando lavoro alle piccole e medie imprese.

-  Riconversione ecologica delle città, delle industrie e dell’agricoltura per creare buona e stabile occupazione.

-  Gestione pubblica e partecipata, senza profitti in bolletta, di acqua e servizi pubblici – No allo sfruttamento indiscriminato delle risorse idriche.

-  Fermare la privatizzazione della sanità: i “project financing” ospedalieri sottraggono risorse pubbliche alla prevenzione e alle prestazioni sanitarie di cura.

-   Stop al consumo di suolo agricolo : cambiare la legge urbanistica regionale e il nuovo PTRC – Piano Territoriale Regionale - per tutelare il patrimonio storico, culturale e paesaggistico, attuando finalmente e per intero il Codice nazionale del Paesaggio.

-   Basta con il ricorso alla “legge obiettivo” e ai commissari straordinari .

- Basta con inceneritori, cave e discariche – Incentivare riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti.

-  Stop a nuove autostrade, strade, raccordi e poli commerciali che desertificano i nostri centri, distruggendone il tessuto sociale e le attività economiche: investire per recuperare aree ed edifici da bonificare e riqualificare (a partire da Porto Marghera) per attività innovative.

-  Investire non in autostrade e Alta Velocità, ma in rinnovo e potenziamento delle ferrovie esistenti con un piano integrato di vera intermodalità. Favorire il trasporto pubblico locale e regionale (SFMR). Favorire la mobilità ciclo-pedonale. Spostare il trasporto merci dalla gomma ad acqua e rotaia.

-  Ricostruire gli organismi di valutazione e controllo ambientale per renderli indipendenti dai poteri politici ed economici: eliminare i conflitti d’interesse e di competenze e la concentrazione di tutti i poteri (di Piano, progetto, valutazione, attuazione e controllo) in una sola figura.

-   Garantire pubblicità e trasparenza ai lavori delle Commissioni d’inchiesta del Consiglio regionale sulla “finanza di progetto” e le aziende regionali, innanzitutto su Veneto Strade SpA.

-   Smantellare l’intreccio politica-affari oggi all’attenzione della Magistratura.

-   Difesa della Costituzione e delle assemblee elettive, contro ogni tentazione presidenzialistica. - Partecipazione piena dei cittadini alle decisioni e ai controlli.

I comitati e i movimenti, le associazioni e i gruppi di cittadinanza attiva operanti in Veneto invitano tutte e tutti a far sentire la loro voce e a partecipare alle iniziative programmate.
aderiscono:

PROMOTORI
1
Beati i costruttori di pace
2
Amministrazione comunale Marano Vicentino
3
Comitato diritto alla città -rete dei comitati cittadini Rovigo
4
Comitato Opzione Zero
5
Movimento Mira 2030
6
Fondamente
7
8
Mountain Wilderness Italia
9
Coordinamento di Padova "Costituzione, la via maestra"
10
Eco Magazine
11
Ecoistituto del Veneto "Alex Langer"
12
AmicoAlbero - Mestre- Venezia
13
Movimento dei Consumatori - Venezia
14
VeneziAmbiente - Ecomuseo della Laguna Mestre - Malcontenta
15
Assemblea permanente contro il rischio chimico Marghera
16
Associazione AmbienteVenezia
17
Coordinamento veneto pedemontana alternativa CoVePA
18
CAT Comitati ambiente e territorio della Riviera del Brenta e del Miranese
19
Digiuno Territorio
20
Comitato Ambiente e Sviluppo di Cavarzere (VE)
21
Rete Polesana dei Comitati
22
ALBA – Alleanza lavoro Benicomuni Ambiente -  Padova
23
No Grandi Navi di Venezia
24
Associazione Arianova - Pederobba
25
Associazione Si Rinnovabili No Nucleare
26
Movimento per la Decrescita Felice di Padova
27
Comitato Difesa Salute e Ambiente Padova Est
28
Coordinamento Zero-Rifiuti Padova
29
Comitato Prov. 2 Si Acqua Bene Comune - Padova
30
Associazione Città Amica
31
Comitato Difesa Alberi e Territorio - Padova
32
Associazione ISDE (medici per l'ambiente) sezione di Padova
33
Legambiente Veneto
34
L'Eco dalle Terre
35
IntercomAmbiente di Trecenta Rovigo
36
Movimento Salvaguardiaambiente di Marano Vicentino
37
Comitati Difesa Salute e Territorio NO PEDEMONTANA
38
Rete dei Comitati Alto Vicentino
39
Coordinamento delle associazioni ambientaliste del Lido di Venezia
40
Comitato Referendario Sarcedo Turistica
41
Forum Naz.le Salviamo il Paesaggio
42
Coordinamento delle Ass.ambientaliste del Parco dei Colli Euganei
43
Comitato No Valdastico Nord
44
Comitato No G.O.L.F. Sarcedo
45
L'acqua e il Bosco della Val Posina
46
Arcadia Ambiente e Territorio
47
Comitati ambiente e territorio della Riviera del Brenta e del Miranese
48
Coordinamento dei Comitati di Vicenza
49
Alternativa - laboratorio politico
50
Comitato per la salute pubblica Bene Comune - Pordenone
51
Comitato sì Treviso mare 
52
Comitato Commenda Est di Rovigo
53
Associazione Archeostorica Cayran - Caerano di San Marco  (Tv)
54
Agricoltura Biologica FUORI DI CAMPO di GRUPPO POLIS 
55
Rete provinciale dei Comitati del Polesine e basso-veneziano
56
Diversamente Bio
57
Movimento della Decrescita Felice Circolo di Venezia
58
Istituto Nazionale di Bioarchitettura sezione di Venezia (INBAR Venezia)
59
Caresà Società Cooperativa Sociale Impresa Sociale
60
Circolo Legambiente Legnago
61
Comitato Antinucleare di Legnago e Basso Veronese
62
Comitato "cittadini liberi - Porto Tolle"
63
Comitato art.9 per la salvaguardia del paesaggio
64
Comitati Ambiente sicuro di Salzano e Noaleambiente di Noale
65
Circolo ACLI Zugliano (VI)
66
Il Ponte del Dolo
67
"Lasciateci respirare" di Monselice
68
I Comitati riuniti per il riciclo totale -Rifiuti Zero - di Treviso e Venezia
69
Associazione per la Decrescita
70
Associazione di Cultura e Iniziativa politica InComune di Venezia
71
Cattolici per la Vita della Valle No Tav
72
Liberinsieme Legnago
73
Salviamo il paesaggio - Bassa Veronese
74
GIT Banca Etica Venezia
75
Comitato interregionale Carnia- Cadore P.A.S. Dolomiti
76
Comitato Bellunese Acqua Bene Comune
77
Gruppo Natura Lentiai
78
Gruppo Coltivare Condividendo
79
Casa dei Beni Comuni Belluno
80
Magazzini Prensili 
81
Comitati Prà Gras
82
Cittadinanza e Partecipazione Feltre
83
Associazione Tutela e Valorizzazione dell'Alta Valle del Mis e dell'ex sito minerario di Vallalta
84
Cooperativa Mazarol Guide Naturalistico - Ambientali
85
WWF Altamarca
86
Circolo Wigwan il Presidio sotto il Portico
87
Coordinamento di Salviamo il paesaggio di Asolo Castelfranco Veneto
88
Gruppo di iniziativa di Forte Carpenedo
89
Gruppo Etico Territoriale "El morar" di Valeggio sul Mincio (VR)
90
Comitato Bovolenta aria pulita
91
Comitato di San Pietro in Paerno Rosà - Tezze s/Br  ONLUS
92
93
Comitato liberi e pensanti Marghera
94
Asolo Viva
95
Il nodo Trevigiano di Alba
96
Lega Anti Vivisezione Padova
97
Città Amica associazione di architetti-urbanisti
98
Associazione NO ALLA CENTRALE (per lo sviluppo E-ti-co Sostenibile dell’Ovest Vicentino)
99
Associazione Il Pane e le Rose di Isola della Scala Verona
100
APS Movimento Sereno 
101
Italia Nostra Veneto
102
Comitato degli Allagati di Favaro
103
Comitato di Liberazione Nazionale dei corsi d'acqua
104
Legambiente Padova
105
Amici della bicicletta
106
Associazione rurale italiana
107
Comitato arsenale di Verona
108
Comitato dei cittadini contro il collegamento autostradale delle Torricelle
109
Comunità cristiane di base di Verona
110
Comitato Fumane Futura
111
Donne in Nero Verona
112
Gastelle
113
Italia Nostra Verona
114
Comitato Mamme della Valpolicella
115
Monastero del Bene Comune - Sezano
116
Movimento Nonviolento
117
Pestrino e Palazzina da Salvare
118
Salvalpolicella
119
Associazione Valpolicella 2000
120
Verona In
121
Comitato spontaneo Verona Inalberata
122
Circolo ambientalista Alex Langer di Valeggio e Verona


ADESIONI DI ORGANIZZAZIONI POLITICHE
1
Fiom Belluno
2
Cobas - Comitati di Base della Scuola del Veneto
3
Federazione di Belluno di Rifondazione Comunista
4
Partito democratico di Meolo
5
Rifondazione Comunista del Veneto
6
Circolo SEL di Mira
7
Uniti per Cambiare di Occhiobello (RO)
8
Sinistra Ambientalista  Ponte San Nicolò (Padova) 
9
Circolo SEL di Ponte San Nicolò (Padova)
10
Circolo SEL Enrico Berlinguer di Dolo VE
11
Associazione Cavarzere 5 Stelle
12
Circolo Sel di Venezia
13
Circolo Sel di  Mestre
14
Circolo Sel di  Marghera
15
Federazione Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà - Venezia
16
Movimento 5 stelle di Castelfranco Veneto
17
Padova 2020
18
Italia dei Valori Regione Veneto
19
Movimento 5 stelle Veneto
20
Io scelgo Mirano
21
Federazione polesana di Rifondazione Comunista
22
Rifondazione Comunista Verona

ADESIONI PERSONALI
1
Andrea Zanoni Europarlamentare
2
Umberto Curi, Filosofo
3
Fabrizio Baldan
4
Gianni Buganza
Show Comments: OR