responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

sabato 30 novembre 2013

Noi intimoriti perché fragili

Siamo terra di terremoti. Ricordiamo allora che hanno sopravvissuto solo i popoli che si sino abituiti a convivere con i rischi provocati da immodificabili leggi della natura e a evitare di aggiungere quelli orvocati daiu loro errori o dalla loro rapacità.  Corriere della Sera, 30 dicembre 2013

giovedì 28 novembre 2013

Resoconto del workshop conclusivo

Parole-chiave, idee, domande, proposte del workshop coordinato da Ilaria Boniburini che ha concluso il secondo Seminario di Eddyburg (Sezano (VR) dal 17 al 19 ottobre 2013, sul tema "Le Città metropolitane, tassello essenziale del governo pubblico del territorio".  Resoconti dei gruppi redatti da Paula De Jesus, Anna Richiedei, Enrica De Luchi

Urbanisti: cambiate metodo!

La colpa è tutta dei responsabili tecnici, se in Africa le città soffocano dentro la baraccopoli . Almeno secondo il primo ministro della Tanzania, che ovviamente ritiene la politica del tutto innocente. Dal locale Guardian, 28 novembre 2013 (f.b.)

Sardegna: dopo l’alluvione il ministero vuole cambiare il Piano paesaggistico (di Cappellacci)

La precisazione nel titolo è nostra. Infatti ciò che il Mibac si propone  giustamentedi fare è rendere di nuovo vigente ilo PPR di Soru, vigente dal 2006. Greenreport, 28 novembre 2013

Quando la democrazia funziona in presa diretta

L’anticipazioni da un saggio di Nadia Urbinati (Democrazia in diretta. Le nuove sfide alla rappresentanza ,Feltrinelli)sulla crisi della rappresentanza. La Repubblica, 28 novembre 2013

Un buon uso dell'urbanistica

Recensione di due libri su una parola «abusata e tradita»: partecipazione.  uno recente, Competenza e rappresentanza,  a cura di  Cristina Bianchetti e Alessandro Balducci (Donzelli), e uno  antico, Architettura come partecipazione,   di  Giancarlo De Carlo del 1971, ( Quodlibet). Il manifesto, 27 novembre 2013

Ciao, ex

Due commenti sull'evento atteso per vent'anni.  Norma Rangeri su il manifesto ed Ezio Mauro su La Repubblica, 28 novembre 2013.  Un evasore fiscale condannato in via definitiva non può essere senatore della Repubblica. Ma il berlusconismo non è morto

La riforma costituzionale del barone di Münchausen

«Ormai la Costituzione viene considerata come una semplice pedina di giochi politici a breve, di convenienze. Non siamo di fronte ad un vero recupero della cultura costituzionale, ma quasi al suo contrario». La Repubblica, 28 novembre 2013

Domanda inquieta

Lui è andato via. Aspettiamo il prossimo?

mercoledì 27 novembre 2013

La sfida del Papa: «No al dio mercato»

«Questa economia uccide e gli esclusi diventano rifiuti e avanzi». Una “rivoluzione gentile la prima “esortazione apoostolica di Papa Francesco. Una lezione politica. L’Unità, 27 novembre 2013

Se domina la grande proprietà immobiliare

Perché pagare onerosi affitti alla grande proprietà immobiliare quando esistono edifici già pubblici che si vorrebbero alienare? Il manifesto, 27 novembre 2013

Quel che resta del Ventennio

≪Da un ventennio amorale, immorale, illegale, usciremo solo se guardando nello specchio vedremo noi stessi dietro il mostro. Altrimenti dovremo dire, parafrasando Remarque: niente di nuovo sul fronte italiano». La Repubblica, 27 novembre 2013

Il garante dello stato delle cose: Matteo Renzi


Senza sconti, la "visione politica ultraliberista e programmaticamente anticostituzionale" del futuro leader Pd. Il discorso tenuto dall'autore all’assemblea pubblica su «Firenze non è una merce. Renzi, il governo della città e la Costituzione», Firenze il 25 novembre, 2013. (m.p.g.)

martedì 26 novembre 2013

Sacro GRA: lontananze metropolitane

«Il documentario vincitore del Leone d'Oro è un'esplorazione raffinata del paesaggio extraurbano contemporaneo, una testimonianza sottile e non giudicante degli esiti prodotti dall'occupazione crescente di territorio da parte del sistema della circolazione automobilistica»

Gavio conquista le autostrade lombarde

Prende forma evidente una parte del disegno politico-elettorale del centrodestra settentrionale, stupidamente deriso dai perdenti. Pagine economiche de la Repubblica, 26 novembre 2013, postilla (f.b.)

Su Stangioni, la palude di Cagliari.

Anziché una “opinione”, da Giorgio Todde autorevole collaboratore una lezione di urbanistica, una denuncia politica, un appello: chi lo raccoglie con una sua adesione nei “Commenti”, contribuisce alla buona politica contro la cattiva, alla città delle persone contro quella degli affari

lunedì 25 novembre 2013

Il governo mette la fiducia sulla Legge di Stabilità, vendita delle spiagge compresa

Se davvero è così, speriamo che sia l’ultima spiaggia per il governo Alfano-Letta. Greereport, 25 novembre 2013

Un vero PPR aiuta i comuni virtuosi

Il piano paesaggistico dovrebbe distribuire n modo equo i benefici che crea. D'accordo, ma può farlo da solo? La Nuova Sardegna, 25 novembre 2013, con postilla

“Piani casa” delle regioni. Lotta dura, per una maggiore cubatura.

Il contrasto al consumo di suolo, il risparmio energetico, la qualità ambientale e l’edilizia sostenibile diventano alibi per derogare agli standard urbanistici e alle tutele della natura e provocare città invivibili. Il grimaldello del decreto Fare.

domenica 24 novembre 2013

Il territorio della sinistra

Il fatto è che tra il dire e il fare ci sono in mezzo gli affari: se vogliamo essere più precisi, un’idea perversa nascosta dietro l’etichetta della parola dell’innocente parola “sviluppo” Un'idea che sul territorio genera cemento e asfalto. L’Unità, 24 novembre 2013

Separati ma alleati. E premiati dalla legge

La sinistra perde per due ragioni: perchè non c'è e perchè la destra è furba. Ne basterebbe una, ma il diavolo pensa: "melium est abundare quam deficere". Il manifesto, 24 novembre 2013

sabato 23 novembre 2013

Soru accusa Cappellacci: un piano contro l'ambiente

«Cappellacci - ha detto ieri Soru in una dichiarazione rilasciata alle agenzie - è un politicante che mente in totale malafede. Le bugie sono la sua regola». Il manifesto, 23 novembre 2013, con postilla

Consumo netto di suolo zero

 «Entro il 2020 le politiche comunitarie dovranno tenere conto dei loro impatti diretti e indiretti sull’uso del territorio, a scala europea e globale, e il trend del consumo di suolo dovrà essere sulla strada per raggiungere l’obiettivo del consumo netto di suolo zero nel 2050». Ma cominciare domani è già troppo tardi. Con postilla

venerdì 22 novembre 2013

«Tutele allentate», accuse alla Regione

Quanti morti ci vogliono per aiutare a comprendere?  La domanda è rivolta sia ai governanti, sia ai governati, sia a chi li informa. Il manifesto, 22 novembre 2013

Non rimarrà nulla dell'Italia

Arriva dalla London School of Economics l'analisi spietata e senza speranze sul destino economico e sociale del nostro paese. «Questa situazione ha le sue radici nella cultura politica enormemente degradata dell’élite del Paese, che, negli ultimi decenni, ha negoziato e firmato numerosi accordi e trattati internazionali, senza mai considerare il reale interesse economico del Paese e senza alcuna pianificazione significativa del futuro della nazione». www.affaritaliani.it, 2013 (m.p.g.)

Il governo criminale del territorio

Di fronte alle cronache angosciose che arrivano dalla Sardegna l'animo è agitato da sentimenti contrastanti. Si vorrebbe...>>>

Troppo facile dare tutta la colpa al clima

«Anche dalla Sardegna emergono i soliti vizi nazionali: territori resi per migliaia di ettari impermeabili con asfalto e cemento, costruzioni alzate nell'alveo dei corsi d'acqua, pulizia dei torrenti non praticata da anni e anni». La Nuova Sardegna, 22 novembre 2013. Con una precisazione in calce

Priorità complesse

Biani, il manifesto

Difendere il paesaggio da nuove catastrofi

«La catastrofe sarda ha dato, con la devastazione e le vittime che ha prodotto, l’ultimo allarme. Non lasciamolo cadere invano»: come reiteratamente è stato fatto in passato. La Repubblica, 22 novembre 2013, con postilla

giovedì 21 novembre 2013

Il territorio dimenticato. Le amnesie della politica

«Dalla Sardegna disastrata dall’abusivismo alle cubature edilizie “in aree non contigue” ai nuovi stadi da agevolare. Lotito propose il nuovo stadio della Lazio in zona alluvionale. Gli americani dell’A.S. Roma lo progettano sull’ex ippodromo di Tor di Valle che all’apertura si allagò…» L'Unità, 21 novembre 2013 

Qualche colpa di Cappellacci e degli altri uomini di B.

Un'intervista di Giorgio Meletti a Renato Soru e un'articolo di  Antonella Brianda e Alessandro Ferrucci. Il Fatto Quotidiano, 21 novembre 2013

Salviamo il paesaggio della Sardegna

Un appello di Fai, Italia Nostra, Inu, Legambiente e Wwf.  Il “piano paesaggistico dei sardi” del Cappellacci «propone di annullare molte delle misure a tutela del nostro territorio, costruite in decenni di lavoro e crescente attenzione della comunità sarda». Greenreport, 21 novembre 2013

La Fillea-CGIL chiede:zero consumo di suolo

L'intervento del Segretario nazionale della Fillea-Cgil al convegno "Regole per il buon governo. La riforma della legge regionale sul governo del territorio", organizzato dalla Regione Toscana, Firenze, 20 novembre 2023. Il sindacato di lavoratori dell'edilizia chiede lo stop al consumo di suolo, la decementificazione, la rigenerazione delle città e la manutenzione del territorio

Procedure di pianificazione ed efficacia dell’azione di governo

L'intervento al convegno "Regole per il buon governo. La riforma della legge regionale sul governo del territorio", organizzato dalla Regione Toscana, Firenze, 20 novembre 2023. «Siamo di fronte a una svolta storica: a 50 anni dalla drammatica sconfessione di Fiorentino Sullo e a 35 anni dall’illusione della legge Bucalossi, la Toscana riprende l’iniziativa della riforma, e stavolta ci sono le condizioni per cogliere l’obiettivo»

Le priorità di Letta: nuovi stadi e cemento. Imu, un altro bluff

Nuovi regali ai cementificatori. Le società dello sport-spettacolo costruiscano nuovi stadi finanziandoli con l'ulteriore cementificazione del territorio: si correggono  la legge di stabilità snellendo le procedure e regalando ai costruttori il permesso di edificare, insieme agli stadi, nuovi edifici di ogni ordine e grado. Il Fatto Quotidiano, 21 nov. 2013

Perché e come contrastare il consumo di suolo

Intervento al convegno: "Regole per il buon governo. La riforma della legge regionale sul governo del territorio", organizzato dalla Regione Toscana, Firenze, 20 novembre 2023

Suolo e rischi, una Babele di competenze. Così fallisce il federalismo ambientale

Una efficace ricomposizione delle principali documentate denunce sui motivi dei disastri, del responsabile della Protezione Civile e delle associazioni ambientaliste. Corriere della Sera, 21 novembre 2013

mercoledì 20 novembre 2013

Dieci passeggiate per riscoprire la vecchia Greco

Usare nostalgia e tradizione per promuovere obiettivi di innovazione? Pare questa, la prospettiva di ricucitura percettiva di un quartiere. Corriere della Sera Milano, 20 novembre 2013, postilla (f.b.)

L'Isola di Cleopatra

Il disastro in Sardegna rilancia il dibattito sulla gestione del territorio «la gravità del momento porta domande per quando smetterà di piovere. I ponti devono sempre crollare? Le case devono stare nelle depressioni e negli alvei dei fiumi?». Due articoli di commento da il manifesto, 20 novembre 2013

martedì 19 novembre 2013

La strategia dei beni comuni

«Dalle critiche alla legge di stabilità emergono vizi culturali e modi di intendere la vita. Le politiche europee si sono chiuse nella dimensione economico-finanziaria amputando quella dei diritti». la Repubblica, 19 novembre 2013

Il tempo delle volpi

«Il governo Letta non è in questo momento il nemico principale; il nemico principale è l'ulteriore degenerazione della sinistra, quella che ci resta e quella che rischia di avanzare sotto i nostri occhi». Il manifesto, 19 novembre 2013

Quando l'Italia divenne razzista

Il mito degli italiani brava gente, come intuibile dopo l'emergere del razzismo con gli immigrati, non regge a un esame storico sul consenso alle leggi razziali fasciste. Recensione a un libro di M. Avagliano e M. Palmieri. Corriere della Sera, 19 novembre 2013

lunedì 18 novembre 2013

Il Pd stia attento, l'8 dicembre non finisce la storia.

«La "americanizzazione" del Pd è sbagliata Non ci serve un partito elettorale senza identità. La sinistra conta poco perché non mette in campo una chiara distanza tra "noi" e "loro"». L'Unità 15 novembre 2013

domenica 17 novembre 2013

Città metropolitana: ricordiamo Cattaneo e il «modello etrusco»

Considerazioni di un addetto ai lavori sull'imminente riforma degli enti locali, orientate a un moderato ottimismo. Corriere della Sera Milano, 17 novembre 2013, postilla (f.b.)

sabato 16 novembre 2013

Aperitivo alla moda? In chiesa

I mercanti occupano di nuovo il tempio. E’ il neoliberismo, baby. Ma opporsi si può,  almeno lì, se Francesco c’é. Il Fatto Quotidiano, 16 nov. 2013

Io, tu e l’umanità

«La condizione per pensare positivamente al futuro è quella di guardare con occhi diversi al passato». Left Avvenimenti, n. 45, 16 novembre 2013

venerdì 15 novembre 2013

Diritto di resistenza. La forza per dire no nella sfera pubblica

«Un'antica possibilità di difesa individuale e collettiva dal potere costituito contemplata sin dal medioevo che sempre più viene evocata nell'azione politica in un mondo dove poche istituzioni e imprese globali hanno messo all'angolo la sovranità nazionale». Il manifesto, 15 novembre 2013

Arriva la casa low cost tutta legno e cartongesso e ad affitto dimezzato

Un’iniziativa da seguire con interesse, e da monitorare con attenzione  soprattutto per gli aspetti sociali e a quelli economici: chi ci guadagna e chi chi rimette, oggi e domani? La Repubblica, 15 novembre 2015

Ripensare il Welfare

Welfare, reddito di cittadinanza,  reddito medio garantito, esclusione: temi in discussione, che rinviano a due grandi questioni: quella del diritto alla sopravvivenza e quella del lavoro. Il manifesto, 15 novembre 2013

Walter Tocci, "Sulle orme del gambero"

Due belle recensioni di un libro da leggere, per chi è interessato a un futuro della sinistra che non tradisca il suo passato,  comprendendone le rgioni e le passionidal Corriere della Sera (Paolo Franchi)  e Huffington Post (Francesco Marchianò).12 novembre 2013

giovedì 14 novembre 2013

Bagnoli Città della scienza: non sulla spiaggia pubblica

Una denuncia e un appello  del Comitato "Una spiaggia per tutti" e dell'"Assise Cittadina per Bagnoli"per la salvaguardia di un bene prezioso cui i cittadini di Napoli non sono disposti a rinunciare. Per aderire vedi in calce

Paura. Perché temiamo di più vivere che morire

«Il mondo contemporaneo ci mette di fronte a un vero e proprio groviglio della paura, ed è questo groviglio che dovremmo iniziare a dipanare se vogliamo cercare di analizzare le cause, le conseguenze e i possibili sviluppi del malessere generalizzato che pare essersi impossessato delle società umane e minacciare il loro equilibrio». La Repubblica, 14 novembre 2013

Dobbiamo fermare i veri estremisti

L'autore appartiene ai pochi che non contrastano il consumo di suolo  solocon le parole, ma anche con i fatti.  Lo ha fatto come sindaco di un piccolo comune alle porte di Milano e  lo ha fatto come fondatore dell'associazione Stop al consumo di suolo. 

Corridoio Metropolitano Orientale milanese: Guida galattica per cittadini urbanisti

Un percorso fisico e critico nel territorio della Città Metropolitana concreta, alla ricerca dei nodi di urbanità esistenti e potenziali nel settore milanese orientale a maggiore infrastrutturazione. Relazione alla seconda edizione della Scuola di Eddyburg, Sezano (VR), 17  ottobre 2013

30 novembre tutti a Venezia per il Veneto


Cliccando sul titolo potete leggere  il testo della piattaforma e l'elenco delle 148 associazioni, comitati e altri gruppi che hanno aderito  aggiornato  al 25 novembre

TAV FIRENZE. Perché tornare al passante di superficie

Troppo costoso e tempi lunghi, meglio non scavare, tanto più che il bucone è marcio e l'alternativa c'è. Ma dopo le inchieste giudiziarie Renzi, il facondo sindaco di Firenze e aspirante al trono d'Italia  tace, Il manifesto, 14 novembre 2013

Redditi, chi guadagna di più: Basiglio batte ancora Milano

Dalle pagine economiche di un grande quotidiano italiano, la notizia ufficiale dello sprawl Doc all'americana nel nostro paese passa per tutt'altro. Corriere della Sera, 14 novembre 2013, postilla (f.b.)

L'Expo galleggiante di armi

Difficile pensare che con un governo di destra qualche governante avrebbe osato avviare una simile impresa. Forse neppure il fascista Almirante ci avrebbe provato. Ci volevano le larghe intese e un PD come questo.  Il manifesto, 14 novembre 2013

Mercanti d'armi & affini

Un omaggio all'articolo 11 della Costituzione

Se/Ed2: documenti

In questa cartella trovate molti documenti del secondo Seminario di Eddyburg:  per ora scritti di Donato Belloni,Fabrizio Bottini, Roberto Camagni, Paolo Dignatici, Maria Cristina Gibelli, SerenaRighini, Edoardo Salzano, Eddyburg, ...

Budelli deve tornare agli italiani

Riuscirà uno Stato che non riesce a ottenere dai concessionari delle spiagge la quota di rendita che gli spetterebbe a tirar fuori i soldi necessari per riscattare un bene pubblico? La Repubblica, 14 novembre 2013

mercoledì 13 novembre 2013

Un Ministero in mezzo al guado

Nei prossimi giorni, forse ore, Pompei sarà dotata di un nuovo assetto dirigenziale>>>

Ecco perchè i canali minacciati dai governanti sono la distruzione di un monumento di natura e storia

Perché la decisione del Consiglio dei ministri in merito alle Grandi navi a Venezia e' un ultoriore, poderoso contributo dei governanti nazionali, regionali e locali alla distruzione di un monumento per costruire il quali natura e storia hanno collaborato per mille anni. Stralci da un libretto tutto da leggere

Intercomunalità in ambito metropolitano

Analisi critica del disegno di legge Del Rio e confronto con l'esperienza della Francia. Schema della relazione svolta alla seconda edizione della Scuola di Eddyburg, Sezano (VR), 17  ottobre 2013. In calce il link al testo integrale in formato pdf

Hines rilancia il progetto Cerba “Nuova proposta entro fine anno”

Ritorna sotto non troppo mentite spoglie, il progettone di Ligresti/Veronesi, fiore avvelenato all'occhiello del centrodestra ereditato dal centrosinistra. La Repubblica Milano, 13 novembre 2013, postilla (f.b.)

Catastrofi: prevenzione e pianificazione

“L’uomo ha perso la capacità di prevedere e prevenire; finirà per distruggere la Terra”: queste parole furono pronunciate da Albert Schweitzer... >>> 

L'amaca. Lo stadio

Era una piazza, «oggi appartiene solo ai suoi padroni economici (le società) e ai suoi padroni militari (gli ultras). Complici gli uni degli altri». La Repubblica, 13 novembre 2013

Il corto respiro dell'urbanizzazione

La strategia di sviluppo economico nazionale cinese basata sulla migrazione dei contadini verso le grandi città non tiene conto di fattori essenziali, allineandosi a una vulgata manualistica globalizzata evidentemente fallimentare. Il manifesto, 13 novembre 2013, postilla (f.b.)

I crolli di Pompei. Storia di uno sfascio

Pompei di nuovo al centro delle polemiche, disperante simbolo della sorte del nostro patrimonio culturale. L'Unità, 12 novembre 2013 (m.p.g.)

Venezia, il bluff “Torre Cardin”

Sintetica recensione di un episodio tipico de"patrimonio all'Italiana", puntualmente raccontato da Stefano Boato nel recente libretto  della collana "Occhi aperti su Venezia" Corte del Fòntego editore. Il Fatto Quotidiano, 13 novembre 2013

martedì 12 novembre 2013

Vendere le spiagge? Non c’è da stupirsi, sono già private

Il Fatto Quotidiano online, blog di Fabio Balocco, 11 novembre 2013

Una catastrofe all'anno e tolgo un po' di uomini di torno

E' mai possibile che L'ONU non sia ancora riuscita e garantire il diretto di sopravvivenza a chi è maggiormente colpito dalle calamità naturali, che colpiscono con tenace continuità e uccidono soprattutto i più deboli? E' come se tutti i poteri sovranazionali guardassero solo ai problemi di dove si sta meglio

Il complotto contro la Francia

«La Francia ha commesso l’errore imperdonabile di essere fiscalmente responsabile, senza infliggere sofferenze ai poveri e ai più sventurati. E quindi deve essere punita».  L'obiettivo del potere globale non è  insomma uscire dalla crisi, ma rendere più forti i forti e più deboli i deboli. La Repubblica, 12 novembre 2013

lunedì 11 novembre 2013

Dialogo al di là di Cappellacci

Ribadendo l’opposizione al “piano paaggistico dei sardi” varato dalla Giunta Cappellacci Arnaldo (Bibo) Cecchini argomenta le ragioni che hanno indotto lui e i suoi colleghi della Facoltà di architettura di Alghero a fornire il loro contributo alla Giunta Cappellacci. Edoardo Salzano precisa le sue perplessità e propone di proseguire il dialogo allargandolo

domenica 10 novembre 2013

Spiagge, rivolta contro la cessione «Non si svende il patrimonio»

Protesta e si oppone perfino il senatore Ermete Realacci.  Ma se poi dovesse chiedercelo l'Europa?L’Unità, 10 novembre 2013

I ladri di parole

Ecco un'altro che ha capito come ci comandano, e ci aiuta a capire. L'Espresso online, blog "piovono rane", 10 novembre 2013

Il governo butta 10 miliardi per l’autostrada degli amici

Basterebbe questo per fermare il mostro. Ma c'è altro, più consistente che StopOr_Me da tempo denuncia. Il Fatto Quotidiano, 10 novembre 2013

Mibac contro Cappellacci: «Cementifica la Sardegna»

Finalmente parole di saggezza dal governo nazionale sul saccheggio della Sardegna, delle sue coste, avviato dal presidente Cappellacci già all’indomani della sua elezione e in corso di completamento con il “piano paesaggistico dei sardi”. Il manifesto, 10 novembre 2013

sabato 9 novembre 2013

Orte-Mestre: ok dal Cipe, lavori dal 2015

Applaudita dalle due ali del partito larghe intese, una delle più devastanti  Grandi opere, tra le moltissime che si programmano e realizzano nell’Italia berlusconista, finanziandole coi debiti dei nostri posteri  e con tagli sulla pelle degli abitanti, a partire dalle fasce più deboli. La Nuova Venezia, 9 novembre 2013

Pompei non ha bisogno di manager

Ci vuole un po' di pazienza: per trasformare i beni in merci bisogna sminuzzarli, plasticarli, trasformarli in scenari per spettacoli in costume. Insomma, distruggerli. Per questi mestieri meglio un manager che un archeologo, o comunque un esperto di beni culturali. L'Unità, 9 novembre 2013

I cento commercianti contro la Super-Ikea

L'ennesimo scontro globale locale sull'insediamento della grande distribuzione, letto come misera baruffa di interessi di bottega, e probabilmente percepito come tale anche dai protagonisti. Corriere della Sera, 9 novembre 2013

Il ritorno di Togliatti il costituente


«Bisogno per la sinistra di una grande politica filtrato dall'analisi della figura del dirigente comunista». Un convegno dedicato (finalmente) a un politico cui gli italiani devono molto. E non solo loro.-
Il manifesto, 9 novembre 2013