responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

venerdì 31 maggio 2013

La modernità del Presidente, un'eco della Milano da bere

«Usare l'espressione «governo Berlusconi-Napolitano» per l'attuale esecutivo guidato (?) da Enrico Letta, non è assolutamente una forzatura polemica, ma corrisponde a un dato di fatto difficilmente controvertibile». Il manifesto, 28 maggio 2013

La surreale confusione fra salute, ricerca, e metri cubi

Nuovo capitolo nella saga metropolitana di riorganizzazione dei poli ospedalieri dentro la cosiddetta Cittadella della Salute, i cui volumi e localizzazione paiono molto più importanti di organizzazione funzioni e contenuti. Articoli e interviste di Alessandra Corica e Rodolfo Sala, la Repubblica Milano, 31 maggio 2013 (f.b.)

Gli estremisti pensanti e il liberismo di sinistra

«Per 20 anni privatizzazioni, deregolamentazioni e flessibilità del lavoro sono state le stelle polari della politica di tutti i governi. Il risultato è sotto gli occhi di tutti». Replica a Michele Salvati, che sul sito della rivista il Mulino» stronca il libro Sbilanciamo l'economia. Una via d'uscita dalla crisi». il manifesto, 31 maggio 2013

Settis con Left presenta il suo manifesto

Mentre Grillo urla e maledice e i grillini meditano, l'attenzione ritorna ai temi che, abbandonati e infine traditi dal PD, sono al centro dello tsunami elettorale. L'Unità, 31 maggio 2013

Cassa Depositi e prestiti all'assalto del demanio agricolo

Lo Stato continua il saccheggio del territorio privatizzando anche il patrimonio comune già pubblico: "valorizzazione" e svendita,  i classici passaggi nell'Italia finalmente "pacificata "all'insegna del neoliberismo. Il manifesto, 31 maggio 2013

Scervellati

Altan, "La Repubblica", 31 maggio 2013

La strage delle donne e i negazionisti di buona volontà

A proposito di un genocidio travestito, in atto da tempo immemorabile e finalmente svelato. La Repubblica, 31 maggio 2013

Riutilizzare l'Italia, riutilizziamo il Belpaese

Oggi e domani a Roma convegno promosso dal WWF contro il consumo del suolo e l'inutile produzione edilizia, per la riqualificazione urbana. Il manifesto, 31 maggio 2013, rapporto scaricabile

La sfida metropolitana: un’occasione che Milano non può perdere

Dal 1 gennaio 2014 dieci grandi città italiane (Roma, Torino, Milano, Bologna, Venezia, Genova, Firenze, Bari, Napoli e Reggio Calabria) ai sensi della legge 135 del 2012 diventeranno “città metropolitana” con contestuale abolizione delle rispettive Province

giovedì 30 maggio 2013

Perchè stanno così male i pronipoti di Keynes?

Questo articolo è stato pubblicato da il manifesto del 30 maggio 2013 col titolo "Lavorare meno, lavorare tutti" e aveva dei refusi. Abbiamo chiesto all'autore il testo corretto e lo ha cortesemente inviato col titolo originario. Ne pubblichiamo questa versione, con una postilla

Laura Conti. Un amore per la vita

Un convegno e uno scritto per eddyburg, dedicati a ricordare  una studiosa di problemi ambientali e una comunista, e  a imparare ancora da lei. Il convegno, “Per un nuovo ecologismo. Laura Conti vent’anni dopo”, si svolgerà sabato 8 giugno a Mestre, in calce il link al programma

I partiti a pane e acqua

«Nel caso della scuola come in quello dei partiti, la rinascita della fiducia dei cittadini nella politica passa per la rinascita del rispetto del valore del pubblico». La Repubblica, 30 maggio 2013

Dubbi sulla revisione costituzionale

Lucida analisi dell’ossessione delle riforme. «Se non si decide, non è colpa mia ma dello Stato che non funziona. E' il motto del politico, a tutti i livelli, dal governo nazionale all’ultimo dei municipi». Ragioni della contrarietà a un provvedimento proposto al Senato. waltertocci.blogger.it,  29 maggio 2013

mercoledì 29 maggio 2013

Il ritorno del noi

Tornare dal
'"io" al “noi” dopo l’ubriacatura distruttiva dell’individualismo può comportare i rischi dei recinti. Come esiste il “duale” tra il singolare e il plurale perché non coniare una parola per un “noi” inclusivo? Il manifesto, 29 maggio 2003

Se va in fumo il modello scandinavo

Magari più che ai recinti che dividono le minoranze etniche o alla rete che separa immigrati e indigeni occorre guardare le differenze sociali, e ricordare che le “classi”esistono ancora . La Repubblica, 29 maggio 2013

Caso Ilva, Riva non è l'eccezione

Capitalismo all'italiana: hanno usato il potere pubblico  per privatizzare tutto il possibile, arricchire i "capitani coraggiosi", agevolare il cammino dell'economia di carta e  distruggere il patrimonio produttivo del paese. Non hanno neppure imparato.  Il manifesto, 29 maggio 2013

Il deserto dei delusi

«Lo Stato, la politica, i cittadini: il triangolo resta malato, corrotto, e se c’è chi si rallegra per la tenuta del Pd e la caduta di 5Stelle vuol dire che ha un rapporto storto con la verità. Il triangolo suscita non solo disgusto, ma voglia di altra politica». La Repubblica, 29 maggio 2013

Baristi e urbanisti, a Cagliari

Baristi e urbanisti a Cagliari diventano sinonimi...>>>

martedì 28 maggio 2013

Se vinci...

Ignazio Marino. se vinci - come speriamo - non ci far dimenticare solo Alemanno, ma anche -Rutelli e Veltroni, e  i loro aiutanti

Guido Crainz: Le illusioni perdute

Un nuovo, discusso capitolo nel lavoro dello storico dell’Italia contemporanea: “Il paese reale. Dall'assassinio di Moro all'Italia di oggi”. Che cosa furono davvero quegli anni? Una discussione ancora aperta Il manifesto, 28 maggio 2013

Il mercato nello spazio pubblico, o viceversa?

Srà molto più faticosa restituire al pubblico lo spazio pubblico che è stato privatizzato da amministratori infedeli di quanto non sia stato il processo di saccheggio dei beni comuni. E i pannicelli caldi non servono.  Articoli di Ilaria Carra e  intervista di Laura Asnaghi, la Repubblica Milano 28 maggio 2013 

A proposito della "mostruosa fratellanza" tra pubblico e privato

Un interessante dibattito a partire da un interessante e utile libro di Mario De Gaspari. La rendita immobiliare, come ci distrugge come si può, e di deve,  tornare a combatterla, fin da oggi.

Quale occupazione giovanile

Occupazione giovanile: è la “nuova” parola d’ordine del nuovo governo. Giustissimo...>>>

lunedì 27 maggio 2013

Piazze vuote e astensioni così in Italia esplode il distacco dalla politica

Il peggior sordo è chi non vuol sentire. La Repubblica, 27 maggio 2013

La pelle d'agnello



«Io credo che siamo di fronte ad una grande scommessa: quella dello sviluppo sostenibile e della difesa dell’ambiente» (Maurizio Lupi)

domenica 26 maggio 2013

WWF «Riutilizziamo l’Italia»

«No al consumo di suolo, Sì al Riuso dell' Italia». Il titolo di un appello che non possiamo non condividere e il programma di un convegno al quale ci sarebbe piaciuto essere presenti. L’appello e il programma del convegno dal sito Wwwf-Italia. con postilla

Etica zero Quando i soldi possono comprare tutto

L'elenco potrebbe allungarsi parecchio, da entrambi i lati. Il discrimine non è nell'etica, ma nella logica stessa  del sistema; chiamalo, se vuoi, capitalismo. La Repubblica, 26 maggio 2013

La giustizia globale. Tutelare i deboli nell’era della crisi planetaria

Un'anticipazione dal libro dell'economista indiano, di prossima uscita. «La sfida oggi è affrontare la crisi umana: diseguaglianza, deprivazione e insicurezza economica e ambientale. La riflessione del Nobel da "Sull’ingiustizia" edito da Erikson». L’Unità, 26 maggio 2013

I limiti di un diritto. La prepotenza della proprietà

Stato, proprietà: argini tra i quali scorre il fiume  della libertà oppure incudine e martello per i diritti della persona umana? L'articolo 32 della Costituzione ci garantisce da un lato (“La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”), ma dall'altro? La Repubblica, 26 maggio 2013

A Bologna, referendum


Oggi,  26 maggio 2013, siamo tutti a Bologna con chi vota al referendum per difendere la scuola pubblica e, con essa, la Costituzione della Repubblica

sabato 25 maggio 2013

Mega-sequestro da 8 miliardi ai Riva lo scandalo Ilva è il doppio dell’Imu

«Una raccapricciante illustrazione del funzionamento di una grandissima fabbrica, e della sua influenza sull’umanità di dentro e di fuori. La città di Taranto è la piccola appendice di un gigantesco monnezzaio». E' il capitalismo, baby anche se assistito. La Repubblica, 25 maggio 2013

No ai finanziamenti alle materne paritarie


«La consultazione riguarda 
un segmento dell’istruzione ma ha un significato nazionale e simbolico La città delle due torri anticipa tendenze generali della società». L’Unità, 25 maggio 2013

venerdì 24 maggio 2013

La “lotta di classe” contro la gioventù

Un piccolo prezioso saggio scritto per la rivista Alfabeta2, che anticipiamo per i lettori di eddyburg ringraziandone l’autore e l’editore. La grande questione sottesa è quella del lavoro: che cosa è oggi, che cosa potrebbe essere in un presente un po’ “depeggiorato”,  che cosa dovrebbe essere domani in una società giusta. Ne riparleremo.

Nel Pd si riapre il caso ineleggibilità Casson lancia il blocca-prescrizione

Non tutti nel Partito di D'Alema, Veltroni, Violante, Renzi ed Epifani sono -  diciamo,- favorevoli a Berlusconi. La Repubblica, 24 maggio 2013

Il coccodrillo di Squinzi


Qualcuno ricorderà pure che, a partire dagli anni 70, la grande industria italiana decise di alleare il profitto con la rendita e stracciare la possibile intesa col salario, e scelse di preferire il guadagno ottenuto con la speculazione immobiliare a quello conquistato con l’inprenditività e il rischio. Il manifesto, 24 maggio 2013

PD? cav.B:? chi utilizza chi?

Altan, "la Repubblica"

«Ecco perché Legambiente sbaglia sulla chimica verde»

In una lettera di replica molto specifica dei Comitati Sardi per l'energia, un'esplicita accusa generale di metodo alla principale associazione ambientalista italiana. Il manifesto, 24 maggio 2013 (f.b.)

no Orte-Mestre

a Ravenna,  oggi 25 maggio, dalle ore 10,00 alle 17,30, convegno e manifestazione nazionale per contrastare lo spiedo autostradale "Nuova Romea", alias Orte-Mestre, per arrostire al cemento tutte le zone protette dell'Italia, da Venezia fino a Roma, qui il sito della Rete No OR-ME e il programma del convegno

Campi e greggi, così i giovani trovano lavoro

Per arginare il consumo di suolo non bastano né allarmate tabelline statistiche, né i soli vincoli urbanistici, ma una politica del territorio che coniughi tutela, sviluppo, sostenibilità. L'Unità, 24 maggio 2013 (f.b.)

giovedì 23 maggio 2013

Il sogno di Cederna per Roma

Lo so che i programmi elettorali sono come le promesse degli amanti che, come ci insegnava Catullo, sono scritte sull’acqua e nel vento >>>

Falck, Penati assente in aula non rinuncia alla prescrizione sparisce il reato di concussione

Saviano: «Scempio di cui è responsabile anche il Pd». La “pacificazione” e le “larghe intese” sono il collante della “città della rendita”. Guai a toccare i suoi eroi! La Repubblica, 23 maggio 2013

Addio don Andrea Gallo

il manifesto, 23 maggio 2013

Partecipazione e territorio: l’unione fa la forza

Comitati, università, Istituzioni. «Potenziare i Flussi trasversali tra" territorio vero "e Sapere accademico dovrebbe Essere Uno degli Obiettivi futuri da perseguire» .Discutiamone e Lavoriamo sebbene Spesso chi può non fa - o fa il contrario

La filiera delle grandi opere e gli strumenti tecnico-finanziari utilizzati

«Ovvero grandi opere, capitalismo post-fordista e corruzione liquida dello Stato post-keynesiano». Lo schema della relazione che il massimo svelatore italiano delle truffe nei lavori pubblici e nelle G.O. terrà domani al convegno indetto Ravenna contro lo spiedo Orte-Mestre, inviato il 24 maggio 2013

mercoledì 22 maggio 2013

L'antropologo della grande mutazione


In  Lessico Virilio, di Silvano Cacciari e Ubaldo Fadini, il tentativo «di valutare, in maniera adeguatamente disincantata, i pericoli legati all'utilizzazione della scienza dell'informazione in chiave di dominio totale». il manifesto, 20 aprile 2013

L’ambiente e la politica

Un appello   del "Gruppo di San Rossore" alla politica perchè si  aprano le orecchie alla ragione e alle ragioni della tutela della natura. Con postilla

La politica si illude, in attesa dell'incendio

Le illusioni e le latenti possibilità di uscire da una crisi della sinistra, iniziata vent'anni fa con l'accettazione del Caimano da parte del PD. Il manifesto, 22 maggio 2013

Via il «porcellum» in due facili mosse

«La solidità e la credibilità del nostro sistema costituzionale è in gioco. Non potrebbe infatti facilmente giustificarsi un diniego di giustizia in materia di diritti fondamentali, tanto più se questi hanno a che fare con quei valori costituzionali primari che si pongono alla base del sistema della nostra democrazia rappresentativa». Il manifesto, 22 maggio 2013

Una nuova agricoltura per le aree interne

Le ragioni storiche e attuali per attribuire alle “aree interne”uno ruolo all’altezza delle esigenze di oggi e di domani. Relazione per il convegno della  "Società dei territorialisti“, Milano, 14 maggio 2013” 

Il passo di Hollande per un’altra Europa

Non tutto è chiaro nelle parole del premier francese. Occorre chiarire che cosa si intende per "Europa politica" «La politica in Europa si resuscita imbarcando i cittadini, grandi esclusi dell’Unione e fattisi scettici per motivi seri, non populisti». La Repubblica, 22 maggio 2013

Uno Smeraldino nel nuovo Eataly

Con buona pace dei puristi della cultura e delle loro anche condivisibili ragioni, la vitalità urbana passa sempre dalla composizione funzionale, anche stravagante se serve. Corriere della Sera Milano, 22 maggio 2013, postilla (f.b.)

martedì 21 maggio 2013

Merceologia del riciclo

Rifiuti”: poche parole vengono ripetute con maggiore frequenza anche da ciascuno di noi...

Grandi navi e poco zolfo. Accordo per ridurre i fumi

Sforzi immani per rendere meno traumatica la morte di Venezia: che non scompaia travolta da un bestione che si capovolge sulle sue pietre, ma che perda l'anima a poco a poco soffocata dalla mercificazione turistica. La Nuova Venezia, 21 maggio 2013

Cemento, abusi e condoni le tentazioni del governo

Un'invettiva contro la "demeritocrazia"  del governo delle "larghe intese": basta appartenere alla genìa dei distruttori dei valori della Repubbica (in primo luogo il territorio) per avere incarichi di rilievo. La Repubblica, 21 maggio 2013

Un suggerimento elettorale per Roma per Roma

Eddyburg di norma non entra nelle campagne elettorali e non sponsorizza nè suggerisce liste o candidati. Roma e la candidatura di Rita Paris rappresentano però un caso eccezionale, per le ragioni che Andrea Costa  bene esprime nel suo scritto. Rita ci dà la garanzia che, se entrerà in Campidoglio, aiuterà nella lotta contro le nefandezze urbanistiche succedutesi dai tempi delle giunte Rutelli e Veltroni, ed esplose con Alemanno.

lunedì 20 maggio 2013

ll ritorno della civitas

Il patrimonio culturale come baluardo di democrazia ed uguaglianza: un bene comune sotto attacco. Recensione dell'ultimo volume di Tomaso Montanari "Le pietre e il popolo. Restituire ai cittadini l’arte e la storia delle città italiane " (minimum fax)

L'infezione si estende

«Il Pd presenta una legge anti 5 stelle» (titolo de il Fatto quotidiano): dalle leggi "ad personam" alle leggi "contra adversarium" 

Orte-Mestre, l’autostrada di Bersani

Una rete di comitati determinata si oppone, studia, comprende e fa comprendere. Una iniziativa della perniciosa politica territoriale bipartisan, che trafigge aree fragili, verso un territorio sempre più cementizio. DemocraziaKmZero, 20 maggio 2013. Convegno, Ravenna 25 maggio

Firenze: un piano già vecchio.

Un pessimo piano urbanistico alla luce di un’ottima proposta di modifica d’una pessima legge regionale. Il tutto nella città di  Matteo Renzi. Intervento al convegno organizzato dalla "Lista di cittadinanza perUnaltracittà", 22 aprile 2013 Lo pubblichiamo tardivamente, ma in certi casi è meglio tardi che mai.

Spiragli

Riconoscere l'illegittimità di Silvio Berlusconi in Parlamento e abolire il Porcellum: passaggi per tornare al livello minimo di  decenza democratica.  Articolo di Annalisa  Cuzzocrea dal versante M5S e intervista di Liana Milella ad Anna Finocchiaro sul versante PD. La Repubblica, 20 maggio 2013

Commissione parlamentare Condono


«"Il condono edilizio è necessario perché in Campania esiste una città abusiva grande come Padova” (Francesco Nitto Palma, magistrato, deputato Pdl e neopresidente della commissione Giustizia, La Stampa, 10-5). Giusto: già che ci siamo, facciamola diventare grande come la Campania».(Marco Travaglio,

Scrivere un curriculum

Da "Vista con granello di sabbia. Poesie (1957-1993)" ripreso dal sito www.gironi.it

Quel melting pot nelle città che farà gli uomini tutti uguali

E' già successo a insetti, passeracei, volpi, procioni, nutrie eccetera, di cambiare radicalmente grazie al contesto metropolitano di vita. Perché non imitarli consapevolmente, quando ci azzeccano? La Repubblica, 20 maggio 2013 (f.b.)

Fai, Expo e Comune: una «Via Lattea» per scoprire le cascine

Utile iniziativa di divulgazione e sensibilizzazione degli spazi aperti metropolitani, che restino tali, fruibili a tutti, produttivi, nello spirito della greenbelt. Corriere della Sera Milano, 20 maggio 2013 (f.b.)

domenica 19 maggio 2013

Scuola di eddyburg - Una città un piano: Vienna 5-8 giugno 2013

Dopo Friburgo di Brisgovia, una nuova tappa nell’Europa continentale, dove la costruzione della città pubblica e la ricerca della vivibilità sono tuttora al centro dell’iniziativa delle municipalità, e dove il mestiere dell’urbanista mantiene intatta la sua dignità e utilità collettiva. Il programma e tutte le informazioni per iscriversi sono disponibili qui.

Intese strette. Non chiudete quella porta!

Mettere Berlusconi fuori dal parlamento per via
 del conflitto d’interessi? Il capogruppo del Pd al Senato, Luigi Zanda, osa: «Per la legge non può essere eletto». Il Pdl minaccia fuoco e fiamme e parte la ritirata. Il manifesto, 19 maggio 2013, con postilla

INU: «Biennale spazio pubblico. Un successo la tre giorni romana»

Un Comunicato stampa dell’Istituto nazionale di urbanistica a conclusione della seconda edizione dell’iniziativa. Un evento su cui torneremo presto. 19 maggio 2013

Lavoro e democrazia in piazza, con la Fiom

L’editoriale di Norma Rangeri e la cronaca di Antonio Sciotto sulla manifestazione  organizzata dlla FIOM a Piazza San Giovanni a Roma. «La Fiom combatte una battaglia molto difficile, sull'estrema trincea di un paese che sembra aver smarrito la visione di un futuro civile e democratico», il manifesto 19 maggio 2013

Il risultato dell'assenza di politiche del territorio

Al solito: piove, agricoltura disastrata, e si “scopre” che cementificare a vanvera produce solo guai, al massimo bolle edilizio-finanziarie. Il Sole 24 Ore, 18 maggio 2013 (f.b.)

sabato 18 maggio 2013

La nuova sfida di Taranto

Ci sono molti equivoci sull’Ilva e Taranto,  come il conflitto fra lavoro e salute Ma lo scandalo è nelle istituzioni  della politica, che non hanno fatto il loro mestiere, ma ceduto il loro cervello a «una cultura allegramente industrialista». La Repubblica, 18 maggio 2013

Zagrebelsky: non c’è pacificazione senza verità e giustizia

Intervistato da camillo Lopapa  sulla "convenzione" bipartisan e sulla truffa della "pacificazione risponde comme il faut. «La Convenzione umilia il Parlamento così si blinda solo una oligarchia». La Repubblica, 18 maggio 2013

I progetti dei comitati di quartiere per salvare i nostri spazi pubblici

Le esperienze di partecipazione locale nella gestione della città possono svolgere un ruolo sussidiario nel mantenere un patrimonio essenziale. L'Unità, 18 maggio 2013 (f.b.) 

Anche l’orto nel tritacarne del business

La banalizzazione e ridicolizzazione in contemporanea, sia dello spirito artigianale che di quello di impresa moderno. Certa gente è proprio come Creso al contrario. La Repubblica Milano, 18 maggio 2013 (f.b.) 

venerdì 17 maggio 2013

Sindrome europea. La «rottura» della cittadinanza

«L'Ue che conosciamo è solo un'isola di benessere per élite. Per uscire dalle sabbie mobili del Vecchio Continente è necessaria una "campagna costituente" che sappia trasformare le istituzioni in forze alternative che non siano semplici assemblaggi di poteri». Il manifesto, 17 maggio 2013

Il Porcellum all’esame della Consulta deciderà se la legge è costituzionale

«Mentre la politica volutamente cincischia sulle riforme, la svolta arriva dalla magistratura. Succederà così anche con la legge elettorale»Ma le leggi non le fa e le abroga il Parlamento? Se è così, allora che cosa aspettano gli eletti dal popolo ad abrogare il Porcellum e tornare alla legge elettorale di prima? La Repubblica, 17 maggio 2013 

Grandi opere, così nasce il debito occulto

«La “finanza creativa” per le grandi infrastrutture serve assai più a mascherare i veri costi per lo Stato e la collettività, che ad aumentare l’efficienza degli investimenti. E il cosiddetto Project Financing (PF), la compartecipazione pubblico-privato nelle infrastrutture è l’emblema più noto di una fantasia che teoricamente nasce con intenti virtuosi, ma di fatto è la fabbrica del nuovo debito pubblico occulto che rischiamo di lasciare ai posteri.». Il Fatto quotidiano, 15 maggio 2013

Luigi Pintor Un comunista

La  testimonianza «di un tempo e di una vicenda senza capire la quale è difficile comprendere un tratto assai speciale della storia d'Italia; il ricordo di un uomo che aveva una qualità ora rara: l'ostinazione nell'impegno a tener aperta la strada per una società alternativa». Il manifesto, 17 luglio 2013

La Caduta degli Dei del Mattone

Le micidiali strategie speculative della lunga surreale stagione di urbanistica private-oriented crollano, lasciando la città devastata e il futuro tutto da costruire, ci sono prospettive? Intanto il loro regista è diventato ministro delle Infrastrutture. Articoli di F. Ravelli e A. Stella, La Repubblica, Corriere della Sera, 17 maggio 2013, postilla (f.b.)

giovedì 16 maggio 2013

Non entrerò nel comitato governativo la Costituzione non si cambia così”

Intervistato da Anna Lombardi il giurista, che i vertici dello stato vorrebbero invitare a far parte del “comitato di saggi" incaricato per agevolare l’approvazione delle modifiche alla Costituzione, risponde:«è inaccettabile un percorso extraparlamentare, non accetterei mai di parteciparvi». La Repubblica, 16 maggio 2013

La vecchia talpa torna a scavare

La rinascita e le potenzialità strategiche dell’agricoltura, una delle vie d’uscita dalla crisi  provocatadella globalizzazione capitalista. "Ritorno alla terra per la sovranità alimentare e il territorio bene comune":  ecco il tema del quale si discuterà al convegno della Società dei territorialisti. il manifesto, 16 maggio  2013.

Larghe intese

Invece sembra che il PD sia deciso a deliberare l'ineleggibilitàdel Caimano. Vedremo se è vero

I no che noi donne dobbiamo dire

Un titolo palesemente errato. Sono tre NO che tutti dovrebbero pronunciare, con le parole e con i fatti. Ma il "mercato" chiede altro. La Repubblica, 16 maggio 2013

"Nella città dolente" di Vezio De Lucia

Ovvero come l'urbanistica è stata al cento del riformismo italiano e come potrebbe tornare ad esserlo. Gazebos, 15 maggio 2013

Eddytoriale 157 Due diritti per la"ri-costituente": la città e il lavoro

Tre gli obiettivi della “Costituente dei beni comuni”, secondo il suo promotore Stefano Rodotà: «formulare una nuova disciplina del diritto di proprietà, già in parte elaborata dalla Commissione nel 2007, provando a definire la categoria dei beni comuni e a superare così la categoria tradizionale della proprietà; perfezionare alcune proposte di legge sui beni comuni, il reddito, il testamento biologico, il territorio e la disciplina delle proposte di legge di iniziativa popolare; e istituire quella che con Gaetano Azzariti definiamo una “convenzione per la democrazia costituzionale” che dovrebbe contribuire a rafforzare, appunto, la nostra democrazia costituzionale». (il manifesto). Ci sembra che in questo quadro non possano avere un ruolo marginale due diritti: il “diritto alla città” e il “diritto al lavoro”. Su questi (e soprattutto sul primo, vogliamo in questa sede soffermarci

Il "diritto alla città" su Eddyburg

Redatta in occasione del 2° Forum Sociale Urbano (FSU) (Napoli, Italia, 3-7 settembre 2012), alternativo al VI Foro Mondiale Urbano (FMU) di ONU-Habitat, questa visita guidata raccoglie i principali articoli, saggi e testi pubblicati su .eddyburg.it, aggiornati all'agosto 2012 e relativi al tema. [Il riediting è ancora incompleto]

Un quartiere low cost all’ex Pini: seicento case minacciano il parco

Se non fossimo in Italia apparirebbe del tutto surreale il dibattito fra un Comune e una Provincia sulla cementificazione di un'area verde urbana con elevato valore sociale. La Repubblica Milano, 16 maggio 2013 (f.b.)

mercoledì 15 maggio 2013

Dublino «pop-up», tra crisi e rilancio

Uno spaccato di grande città in divenire all'interno della crisi economica, che potrebbe valere anche per tanti casi italiani. Il manifesto, 15 maggio 2013 (f.b.) 

Europa, il sonno della politica

«Convinta com’è che siano i mercati e nessun altro a disciplinarci, Berlino si muoverà solo se la politica prevarrà su tesi economiche degenerate in dogmi; se governi, partiti e cittadini accamperanno visioni chiare di quella che deve essere un’altra Europa». La Repubblica, 15 maggio 2013

Se fossi il principe

Replica a Marco Ponti, a proposito di un articolo sulla mobilità a Milano pubblicata dalla rivista online Arcipelago Milano

Mobilità: chi paga è irrilevante, decide il principe

Tutto giusto. Solo che i conti andrebbero fatti un po’ diversamente.  Vedremo come, secondo noi. Arcipelago Milano, 14 maggio 2013.

La Notte del MiBac

Il 18 maggio ci sarà la Notte dei Musei: la possibilità di visitare decine e decine di musei in tutta Europa >>>

lunedì 13 maggio 2013

La Legge che fa marcire cibo

Anche oltre il problema sociale e morale evocato dalla scrittrice, un esempio di vero e proprio consumismo per decreto, frutto perverso della lobby alimentare. Corriere della Sera, 13 maggio 2013 (f.b.)

Mani di cemento sull'ambiente

Un dossier monografico sul cosiddetto sviluppo del territorio, chi lo fa, a chi giova. Articoli di F. Sansa, A. Ferrucci, C. Tecce, M. Castigliani, M. Corona, Il Fatto Quotidiano, 13 maggio 2013

domenica 12 maggio 2013

Salviamolo questo paesaggio, difendiamoli questi territori!

Con questo invito si è aperta a Bologna, lo scorso 4 maggio, la terza assemblea nazionale del Forum “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori”. Resoconto, con postilla (m.b.)

Zattere o cantieri? Non dipende solo da loro

Articoli di N. Rangeri, W. Tocci e E. Martini sull’assemblea nazionale del PD e sull'incontro romano di SEL. Un quadro un po' più ricco di quello di Maltese. Il manifesto, 12 maggio 2013 

Hotel a sette stelle in Canal Grande tra giardini e spa

Una trasformazione che sintetizza il declino di Venezia: un palazzo che da sede di un prestigioso istituto del Consiglio nazionale delle ricerche diventa una nicchia per iperdotati nella catena della “infrastruttura globale”. La Nuova Venezia, 12 maggio 2013

L’ombra del Caimano sul caos della sinistra

Cronache dal fondo dell’abisso.  Ma per favore, Maltese, Renzi no! La Repubblica, 12 maggio 2013

La città da decifrare

Con la trasparenza e accessibilità totale dei dati – scelta prima politica che tecnica – si aprirebbero sia le prospettive di smart city che di sviluppo economico per le applicazioni. Articoli di M. Sideri e A. Farkas, Corriere della Sera, 12 maggio 2013

Galan alla Cultura: aiuto!

Finalmente un “esperto” anche alla commissione cultura: molto esperto in cemento e infrastrutture,perfetto partner per il minostro del ramo, Maurizio Lupi. Il Fatto Quotidiano", 11 maggio 2013

Dopo Palma, Galan

Appello al Parlamento Per favore, cancellate il Porcellum, restitutuiteci quel tanto di democrazia che avevamo e andatevene.

venerdì 10 maggio 2013

Omnia sunt communia

Alle conquista di spazi comuni per ottenere che il frutto del lavoro collettivo venga sottratto alla speculazione e restituito alla città. L’Unità on line, dal blog “Città e città”, 9 maggio 2013

Una rete ri -costituente

Roberto Ciccarelli intervista uno dei protagonisti della difesa e del rinnovamento della Costituzione repubblicane  e del consolidamento  concettuale e giuridico della nozione di "beni comuni". «Lavoriamo su diritto di proprietà, testamento biologico, reddito, territorio, democrazia costituzionale. Ma non punto a un nuovo partitino». Il manifesto, 10 maggio 2013

Edilizia e ambiente, ecco dove si può creare lavoro

La proposta è giusta, sebbene incompleta, sul piano della tattica. Ma la strategia deve essere più ampia, e guardare più lontano, e più a fondo.  Ne riparleremo, a partire dalla domanda: che cos'è il lavoro per l'uomo? La Repubblica, 10 maggio 2013

Una convenzione per la democrazia

Un appello a  «tutti coloro che non si vogliono arrendere alla scomparsa di una prospettiva di cambiamento democratico del nostro ordinamento e della nostra società: un lavoro comune non solo per combattere«il ricorrente “sovversivismo dall'alto” delle classi dirigenti italiane» ma anche per arricchire laa Costituzione della Repubblica. Il manifesto, 10 maggio 2013

Proposta al Popolo delle Primarie

Non è chi non lo veda. Quanto è accaduto con la formazione del governo Letta costituisce un episodio che non ha precedenti nella storia dell'Italia repubblicana >>>

Nitto Palma torna alla carica “Riaprire il condono edilizio”

Annamaria Cacellieri,  da un lato, Nitto Palma dall’altro. Si riapre la guerra contro i malefici condoni dell’abusivismo. Tornando sempre più indietro ci toccherà combattere le guerre puniche. La Repubblica, 10 marzo 2013

Contadini in rivolta contro la dittatura del cardo

Ecco cos'è in realtà il cosiddetto eco-business nel campo delle energie da fonti cosiddette rinnovabili: sprawl agro-industriale e autoritario accaparramento di territori. Il manifesto, 10 maggio 2013 (f.b.)

Un futuro per l’Aquila preda dell’indifferenza


Sulla base di una consapevolezza profonda della storia antica (la “città dei 99 castelli”) e di quella contemporanea (le  vere “new towns”), una proposta strategica per la rinascita. Con questo governo? La Repubblica, 10 maggio 2013

Un futuro per L'Aquila preda dell'indifferenza

«È di fronte agli eventi straordinari (come il sisma) che si mettono alla prova le regole del vivere civile: perciò abbandonare L’Aquila sarebbe il sinistro prologo della morte della tutela in Italia». La Repubblica, 10 maggio 2013

giovedì 9 maggio 2013

Un pericolo che viene dal mare minaccia i tesori d'Italia

«La nave Divina è lunga 333 metri cioè il doppio di piazza San Marco e alta 66 metri cioè il doppio del Palazzo Ducale. Se un motore si rompe? Se scoppia un incendio? Se c'è un dirottamento? Se il pilota sbaglia o impazzisce?» Corriere della Sera, 9 maggio 2013

Condono edilizio, Cancellieri «apre» e il Pd non «chiude»

Si riapre il dibattito sul tema dell'abusivismo, in un modo che peggio non si può; naturalmente, all'insegna della "solidarietà nazionale". Corriere del Mezzogiorno  online, 8 agosto 2013, con postilla (a.d.g.)

Sinistra senza popolo

Riportiamo ampi stralci d’un saggio che ci sembra di grande interesse, sia per l’appassionata e dolente ma rigorosa lettura, dall’interno, della crisi del PD e della sinistra italiana, sia per la rielaborazione del concetto di “popolo” in rapporto alla “politica” e al “partito". maggio 2013

Un governo a tempo

«Post Berlusconem non vale più la discriminante vero-falso, né esistono figure così ignobili che uno debba vergognarsene; in trent’anni d’antipedagogia s’è allevate fameliche turbe berlusconoidi. Le grancasse indicano un guasto genetico». La Repubblica, 9 maggio 2013

L'anomalia italiana

"L'amaca", La Repubblica, 9 maggio 2013

mercoledì 8 maggio 2013

Note critiche sull’Agenda urbana

Gli autori, dichiarandosi completamente d’accordo con l’eddytoriale n.156, ci inviano note su due questioni: l’assenza, nel documento  sulle politiche urbane del governo Monti, di una visione territoriale della questione urbana, e le scelte perverse in materia di regime degli immobili.

L’Aquila, 5 maggio 2013

Domenica scorsa, centinaia di storici dell’arte, architetti, archeologi, operatori a vario titolo dei beni culturali si sono ritrovati a L’Aquila >>>

Un blocco sociale per il post-liberismo

Come trasformare la società italiana dalla condizione cui è stata ridotta ? «Il soggetto della trasformazione esiste, l'obiettivo è renderlo egemone nella società».E' la tesi di "Sbilanciamo L'economia" di Giulio Marcon e Mario Pianta (Laterza). Il manifesto, 8 maggio 2013

Un progetto per salvare la Fattoria Medicea

«Se si mettessero insieme il Comune, la Provincia, la Regione, il Ministero dell'Agricoltura e quello dei Beni culturali che potrebbero studiare insieme un progetto per recuperare nella loro integrità gli orti, i campi coltivati com'erano mezzo millennio fa?» Corriere della Sera, 8 maggio 2013 

I beni comuni urbani [The creation of the urban commons]

In attesa dell'edizione italiana, in corso di stampa per Il Saggiatore, presentiamo alcuni stralci dell'ultimo libro del geografo marxista, tradotti da Fabrizio Bottini per eddyburg. I temi trattati  (il concetto di bene comune, multiscalarità nel processo delle decisioni, rapporto tra dimensione "verticale" e "orizzontale" della democrazia, o tra città e lotta di classe) ci sembrano di particolare interesse per il dibattito, anche in Italia  

Contro l'austerity. Sovvertire il presente

«Per invertire quel processo occorre far saltare i vincoli che inchiodano le politiche economiche e sociali dei governi europei agli interessi dell'alta finanza: i patti di stabilità esterno e interno; il fiscal compact; il pareggio di bilancio; il taglio di spesa pubblica e pensioni; la privatizzazione dei beni comuni e dei servizi pubblici; la diffusione del lavoro precario». Ma è sufficiente una democrazia ridotta alla sola dimensione orizzontale?.Il manifesto, 7 maggio 2013

Pacificazione

Bucchi, "la Repubblica"

Se la sinistra abbandona i diritti nel deserto

 L'errore più grave che ha fatto, e continua a fare, chi ha favorito il ritorno al potere del Caimano è non aver compreso che ciò che chiamano "pacificazione" è l'opposto della democrazia. La Repubblica, 7 maggio 2013

Zaia-Zanonato quattro mosse per salvare il Veneto

Ecco il terreno su cui nascono e pascolano la “grande intesa” e la “solidarietà nazionale”: l'energia inquinante, le Grandi opere” inutili e spesso dannose, defiscalizzazione degli appalti, la finanza di progetto all’italiana (paga Pantalone): tutti al lavoro per ls crescita della città della rendita. La Nuova Venezia, 8 maggio 2013

martedì 7 maggio 2013

Il PGT di Milano: ‘la fretta è cattiva consigliera’. Ma si è trattato solo di fretta?

Il diavolo insegna a fare le pentole, non i coperchi: a proposito della Giunta Pisapia e dell’approvazione “obbligata” del PGT

Caro Stella, sui diritti il terzismo non regge

A proposito  di un rimprovero inaspettato alla ministra per 'integrazione: «o si sta con Cecile Kienge e Giorgio Napolitano o si sta magari in nome di una prudenza governativa, con Mario Borghezio. www.huffingtonpost.it, 7 maggio 2013

Caroselling...il vuoto RAI tv come modernariato stile Vintage

Non sembra che chi amministra la RAI abbia una grande opinione della sua azienda, nè di chi paga il canone. Forse è per questo che sta lì.

Per una città più intelligente

Ogni tanto qualcuno prova a ricordarcelo: smart city non significa (solo) giocattolini tecnologici magari parecchio autoreferenziali, ma integrare strumenti avanzati con obiettivi sociali e ambientali di progresso. Corriere della Sera Milano, 7 maggio 2013 (f.b.)

Lupi & De Luca, arrivano i «mostri»

La coppia che esprime meglio il carattere bipartisan del governo Letta. Sarebbe bello se tutte le componenti della sinistra (dentro e fuori dal PD) lo comprendessero, e si comportassero in conseguenza. il manifesto, 7 maggio 2013, con postilla

lunedì 6 maggio 2013

18 maggio, il Terzo Stato con la Fiom". Firma l'appello





Il 18 maggio la Fiom scende in piazza con una grande manifestazione nazionale (“BASTA! NON POSSIAMO PIU' ASPETTARE. Diritto al lavoro, all'istruzione, alla salute, al reddito, alla cittadinanza, per la giustizia sociale e la Democrazia”). Già nelle parole d’ordine, chiama alla mobilitazione non solo i lavoratori metalmeccanici ma l’intero “Terzo Stato”. Primi firmatari sono Andrea Camilleri, Roberta De Monticelli, Paolo Flores d’Arcais, Fiorella Mannoia, Adriano Prosperi, Stefano Rodotà, Salvatore Settis, Barbara Spinelli, Gino Strada, Gustavo Zagrebelsky

Noi non siamo razzisti

Oh, come è vero! (dal "manifesto")

Centro Storici: degrado e speranza

Coordinato da Tomaso Montanari, un numero speciale del Fatto Quotidiano, 6 maggio 2013),  dedicato alla componente pricipale del nostro patrimonio: alla maggiore ricchezza d'Italia (se non ci si chiude nell'ottica distruttiva delle "merci" e dei "giacimenti cultural".  Articoli su Napoli (Vincenzo Iurillo, Roma (intervista di Ferruccio Sansa a Vezio De Lucia), Enrico Fierro (Palermo), Michele Concina (Venezia), l'Aquila (Tomaso Montanari)  

I saperi antichi diventano patrimonio comune

La cosiddetta modernizzazione delle campagne in una prospettiva solo tecnologica forse non coglie in pieno il portato storico dei tentativi precedenti. La Repubblica, 6 maggio 2013, postilla (f.b.)

Scuola. La buona azione di Bologna

«Il cardinale Bagnasco ha dichiarato che il finanziamento pubblico alla scuola privata  permette allo Stato di risparmiare. Non comprende che non siamo di fronte a una questione contabile.». Non è il solo, ahimè. il manifesto, 5 maggio 2013

Bovisa, nell'ex Gasometro il «Central Park di Milano»

Proprio il caso di dirlo: quando i cittadini svolgono un ruolo supplente rispetto al vuoto strategico delle istituzioni in materia urbanistica, che non è solo indici e metri cubi. Corriere della Sera Milano, 6 maggio 2013 (f.b.)

domenica 5 maggio 2013

Assemblea di «Salviamo il paesaggio» «Stop al consumo del suolo, sì al riuso»

Una riunione di lavoro per decidere come proseguire in una lotta contro un fenomeno devastante, su cui per molti anni tutti hanno taciuto. Il manifesto, 4 maggio 2013. Con postilla (m.b.)

sabato 4 maggio 2013

La prima tappa della città deliberante

Il linguaggio non è molto chiaro, ma la decisioni di riproporre un tema cancellato dall'attenzione per favorire il prevalere della "città della rendita"  contro la "città dei cittadini" è certamente da sostenere e seguire con attenzione. il manifesto, 4 maggio 2013

Africa: attenta alle Città Nuove!

C'è una bella differenza tra contesti urbani magari pieni di problemi, ma potenzialmente inclusivi, e un po' di edifici messi lì spesso a vanvera con la vaga idea di guadagnarci. Dove finisce una cosa e comincia l'altra? Next City, 2 maggio 2013 (f.b.)

Cècile Kyenge: «Ferita dagli insulti, ma non mi fermo». Nei Cie «non ci sono diritti»

La nuova ministra per l'integrazione, italiana con la pelle nera,  aggredita da soliti, sostiene che «L'Italia ha una cultura dell'accoglienza ben radicata, ma c'è una non conoscenza dell'altro, non si capisce che la diversità è una risorsa». Il manifesto, 4 maggio 2023

Quattro risposte sull'Europa

«Credo che la situazione storica sia assolutamente inequivocabile: l’Unione Europea è in grado di realizzare gli interessi nazionali più di quanto potranno mai fare le nazioni da sole. Perché si affermi questa convinzione, è necessario battersi in Europa per l’Europ». La Repubblica, 4 maggio 2013

venerdì 3 maggio 2013

Amoricidio. Alle radici della violenza contro le donne

Come e perché la responsabilità dell’assassinio viene spostata dal carnefice alla vittima L’inchiesta-denuncia e una proposta di soluzione  di Loredana Lipperini e Michela Murgia nel libro "L'ho uccisa perchè l'amavo (Falso)".  La Repubblica, 3 maggio 2013

La nuova casa della sinistra

Perché ha vinto Il Caimano e siamo finiti in fondo al pozzo? Perché al Quirinale «faceva assai più paura un "nuovo radicale", che non la riproposizione del "vecchio peggiore"» Per uscirne aprire in ogni città «uno spazio libero di incontro e di riflessione, per non trasformare l'esodo in una disfatta.». Il manifesto, 3 maggio 2013

Tuvixeddu, la Regione pagherà 70 milioni a Cualbu

Da non credere. E non ci crederemmo se non avessimo fiducia in quel giornale e quel giornalista. Come può un arbitrato superare un giudizio del supremo tribunale amministrativo? Chiediamo lumi. La Nuova Sardegna, 3 maggio 2013

Enrico Letta l'Ideologo

L'invito di abbandonare discussioni ideologiche è ideologia allo stato puro. 

Luciano Gallino: «Con Letta l'agenda Monti non cambierà»


«Il sociologo torinese pessimista sulla recessione e su un ripensamento dell'Europa: «Servirebbe un New Deal, o almeno fare come ha fatto Obama. Purtroppo al governo non vedo spiragli, se continua così tocca emigrare». Il manifesto, 3 maggio 2013

Sebben che siamo donne paura non abbiamo

“Io, minacciata di morte ogni giorno non ho paura e non voglio scorte ma dico basta all’anarchia del web”: Questo il titolo che la Repubblica (3 maggio 2013) ha dato all’intervista di Concita De Gregorio. L’abbiamo cambiato, perché ci è venuta in mente la bella canzone delle mondine, poi fatta propria dalla Lega dei socialisti e dal movimento femminile. Il link alla canzone, interpretata da  Paola Daffinà, è in calce.

Così Bersani è stato fermato. La Convenzione? Un'assurdità

«Se mi chiede di trovare un filo rosso nelle vicende politiche degli ultimi giorni mi viene da rispondere: il disprezzo per i cittadini». Il parere dell’autorevole costituzionalista Lorenza Carlassara sulle minacciate modifiche alla Costituzione. Il manifesto, 3 maggio 2013

Come e da chi sarà governato il paese?

Gravi preoccupazioni per l’avvio del governo costruito da Berlusconi sulle macerie del PD. Ma non tutte le carte sono ancora giocate:«molte forze vitali sono già in campo, e non mancheranno di far sentire la loro voce».  La Repubblica, 3 maggio 2013

Restituire l'IMU

Altan. quel che è giusto è giusto