responsive_m

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale

8 dicembre: L'Italia che lotta per la giustizia ambientale
In migliaia contro questo modello di sviluppo che sta devastando l'habitat in cui viviamo. Contro le grandi opere inutili e dannose; l'inquinamento dell'aria; la contaminazione di acque e suolo da processi industriali; gli inceneritori, le politiche sui rifiuti e l'ecomafia che ci specula; il consumo di suolo; le grandi navi; i gasdotti e la dipendenza dai fossili; la sottrazione di beni comuni; le antenne militari; l'erosione della democrazia; il prevalere del profitto di pochi sul benessere di tutti. Non solo per la difesa dell'ambiente, della salute, dei territori, ma per un inversione di rotta (i.b.)

INVERTIRE LA ROTTA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

DAI MEDIA

domenica 31 marzo 2013

La cittadina scozzese che cambiò il mondo lotta ancora per i suoi diritti


Da noi si discute se tutelare o meno la Via Gluck di Celentano: che ne dite del paesaggio deturpato nella New Lanark culla del socialismo pre-marxista ottocentesco di Robert Owen? The Observer, 31 marzo 2013 (f.b.)

Ultimatum sul Cerba

L'astronave sanitaria sponsorizzata da Salvatore Ligresti e Umberto Veronesi forse ci risparmierà il suo atterraggio nel bel mezzo della greenbelt metropolitana. Corriere della Sera Milano, 31 marzo 2013, postilla (f.b.) 

Una saggia follia

 «Una unanimità assordante ha unito le voci» dei vecchi e dei nuovi(!) politici, «rivelatrice della cattiva coscienza di una classe dirigente incapace assumersi la vera responsabilità della delega espressa dalle urne». il manifesto, 31 marzo 2013

Non capisco


Non capisco. Abbiamo eletto un Parlamento. Il Parlamento deve eleggere un Governo e e fare delle leggi.  Il presidente della Repubblica nomina dei “saggi” e li incarica  di fare un lavoro grazie al quale si possa trovare un accordo per il governo da eleggere e le leggi da approvar. Il Parlamento che ci sta a fare? 

Intervista per "il pianeta degli urbanisti"

Un contributo molto rapido al  libro  di Enzo Scandurra e Giovanni Attili, Il pianeta degli urbanisti,  che sarà presentato a Roma, via Eudossiana 18 (San Pietro in vincoli),  l'11 aprile h.15,30,  da Antonello Sotgia, Angela  Barbanente, Paolo Berdini, Dino Borri e Bernardo Rossi Doria

sabato 30 marzo 2013

L’albergo diffuso: uno strumento multiuso

Serve a molte cose insieme la pratica illustrata da Sartori e La Cecla: recuperare senza sfigurare patrimoni in degrado, promuovere un turismo di conoscenza e non di cartolina, ridurre i costi della visita, far crescere un'imprenditorialità legata al territorio. La Repubblica, 30 marzo 2013

Locali o bilocali che siano, i piccoli gesti non salveranno il mondo

Le soluzioni individuali o limitate forse non cambiano il paradigma dello sviluppo, ma di sicuro indicano una prospettiva e una pratica da seguire. Una recensione e alcune riflessioni da Grist, 30 marzo 2013 (f.b.)

"Le pietre e il popolo". Se il patrimonio è democrazia

La denuncia di Tomaso Montanari: i tesori artistici ridotti a solo sfruttamento commerciale.  "A rischio è la cittadinanza stessa" . L'Autore: «il patrimonio (come la scuola) non può essere asservito al mercato, e la tutela deve essere funzionale alla ricerca, la conoscenza è il più importante strumento per costruire la democrazia». La Repubblica, 29 marzo 2013

Se Napolitano chiamasse Grillo a formare il governo

Tutto ragionevole se non fosse che i leader di quella formazione hanno predicato e praticato la guerra non solo all’ideologia della crescita, a questi partiti, alle grandi opere e alla distruzione dei beni comuni, ma anche alla Costituzione repubblicana. Il manifesto, 30 marzo 2013

Il suicidio delle larghe intese

Il disastro prossimo venturi raccontato come un gioco. Ma è peggio di una guerra. La Repubblica, 30 marzo 2013

Come nasce la nuova guerra

«Il destino dei Primi ministri tecnocrati, Mario Monti e Lukas Papademos, imposti a Italia e Grecia, illustra la fine del consenso passivo. Quella che l'Europa sta affrontando è una profonda crisi politica». Il manifesto, 30 marzo 2013

Lisbona-Kiev, il treno immaginario

Come insegnano i principi base dell'analisi territoriale, esiste un metodo sicuro per verificare l'esattezza o meno di certi assunti: andare a vedere. Il TAV, per esempio. La Repubblica, 30 marzo 2013 (f.b.) 

A volte...

A VOLTE MI VENGONO IDEE CHE NON CONDIVIDO

venerdì 29 marzo 2013

Ca’ Roman: Il Consiglio di stato ferma il progetto di distruzione

Dal “Coordinamento delle associazioni ambientaliste del Lido di Venezia" una bella notizia. Grazie alla collaborazione tra sezione veneziana di Italia nostra e i comitati del Lido di Venezia  primo “alto là” alla distruzione di un’incomparabile oasi sopravvissuta alla speculazione edilizia e al Mose

I peccati di una sinistra né radicale né popolare

Nessuna simpatia per il duce dei grillini, ma dove sono le sinistre? L’una sprofonda a destra, e «la sinistra radicale si mangia il fegato dall'invidia: tutto quello che non è riuscita a fare dal '68 in poi, in 45 anni di vita, è riuscito invece a fare Beppe Grillo in solo quattro o cinque anni». Il manifesto, 29 marzo 2013

Nella città dolente

Per gentile concessione dell'Autore pubblichiamo la premessa e le conclusioni del nuovo libro di Vezio De Lucia, che sarà presentato a Roma da P. Berdini e F. Erbani il 10 aprile, h18, alla libreria Feltrinelli

Il bullo Barroso – Cro Edition

Abbastanza miserabile, quando a contraddire il pensiero globale con l'azione locale c'è un altissimo esponente della globalizzazione, il Presidente della Commissione Europea

Bloomberg digitale, una lezione per tutti

Le elezioni incombenti a New York sono occasione per riflettere sia sul ruolo trainante della grande città oggi, sia su una idea di composizione funzionale e culturale inedita. Corriere della Sera, 29 marzo 2013 (f.b.)

La dura legge della conquista

Le gravi responsabilità del sapere giuridico e delle sue istituzioni nella partecipazione italiana al saccheggio dell’Africa, in un'analisi critica del complesso sistema di norme che ha legittimato la distinzione razzista tra il «noi» e il «voi». Il manifesto, 29 marzo 2013

Senza parole

«Il governo non serve, basta il parlamento» (Beppe Grillo)

giovedì 28 marzo 2013

La tenerezza che non trova asilo nella nostra politica

«Se i grillini imparassero  che«non è necessario esibire i muscoli per vincere le battaglie politiche  e che, per riuscirci, non bastano neppure le sole buone idee». Il manifesto, 28 marzo 2013

Zagrebelsky: La democrazia alla prova del grillismo

Intervista di Cesare Martinetti al presidente della Biennale Democrazia dedicata in questa edizione alla "utopia realizzabile". La Stampa online, 28 marzo 2013. Con piccola postilla sull'utopia

Le meraviglie di New York e i limiti del grande progetto urbano

Come ha ben intuito da anni chiunque si oppone all'appiattimento implicito in certe idee di città moderna, spazi fisici e virtuali autoritari sono da respingere. Financial Times, 27 marzo 2013 (f.b.)

Neoliberismo e tutela

Prefazione al  nuovo libro di Renzo Moschini, Parchi e politica, Edizioni ETS, Pisa 2013. Anche per aprire un dibattito sul tema:  per contrastare l'ideologia neoliberale dobbiamo proporre le "aree protette" come recinti, oppure come anticipazione di un diverso rapporto tra patrimonio e habitat dell'uomo? Ne riparleremo su queste pagine

Roma infelice e ribelle

Una puntuale recensione all'ultimo lavoro di Francesco Erbani dedicato al degrado urbanistico e non solo della Capitale, governata da una classe dirigente storicamente inadeguata al livello dei problemi, e oggi preda della cultura liberista egemone

mercoledì 27 marzo 2013

La sostenibilità è il nuovo paradigma

Sebbene "sostenibilità" sia un termine ambiguo, le precisazioni del suo senso rendono  quasi pienamente condivisibile l'analisi e le conclusioni di questo intervento.Come al solito. Il manifesto, 27 marzo 2013. Con postilla

“Edificazione sfumata”: Berlusconi jr chiede 60 milioni al Comune di Monza

Insistono per far rivivere un vecchio scandalo (per loro era un ottimo affare solidamente sponsorizzato), al quale sia eddyburg che Report dedicarono molta attenzione. Il Fatto quotidiano, 27 marzo 2013

Tre lasciapassare di Bersani

Al di là della Costituzione della decenza e della legittimità ordinaria. Il manifesto, 27 marzo 2013

La premessa

«Non esiste, né può esistere, "coesione sociale" o "coesione istituzionale" o "coesione ideale" o "coesione politica" in questo paese, finché una delle parti in gioco è nelle mani di qualcuno con cui nessuna persona per bene vorrebbe avere a che fare» (Alberto Asor Rosa)

I partiti al bivio di papa Francesco

«Sbagliamo bersaglio accusando i mercati-padroni: sono i politici a non essere padroni di sé, a non vedere che loro sono la quaestio, il problema e l’onere». La Repubblica, 27 marzo 2013

martedì 26 marzo 2013

Sciopero libera tutti

Marzo 1943: gli operai incrociarono le braccia e cominciò la Resistenza».In tempi in cui il lavoro sembra essere l’ultima ruota del carro e delle conquiste del “secolo breve” si fa strame, è utile ricordare momenti alti della nostra storia. L’Unità, 26 marzo 2013

Il contagio meridionale

«I difetti della classe dirigente meridionale - parassitismo, clientelismo, corruzione - sono ancora tutti lì, vanificando ogni proposta di soluzione dall'interno».
 A poposito del libro di Francesco Barbagallo, "La questione italiana - il Nord e il Sud dal 1860 a oggi".
Il manifesto, 26 marzo 2013

Io, sindaco in bilico per fermare il cemento

Auguri al sindaco di Rimini. Gli ricordiamo che i proprietari di terreni resi edificabili dal piano regolatore vigente non hanno alcun “diritto edificatorio” da rivendicare contro una saggia, motivata ed equa variante delle previsioni urbanistiche comunali. La Repubblica, ed. Bologna, 26 marzo 2013

Una breccia 
nel muro di cemento

Novità nelle elezioni per il Campidoglio: il teatrino nel Palazzo, la politica in piazza. Il manifesto, 26 marzo 2013

lunedì 25 marzo 2013

Il PPR della Sardegna: raccontato a più voci


Riportiamo alcuni stralci dal libro Lezioni di piano. L’esperienza pioniera del Piano paesaggistico regionale della Sardegna raccontata per voci, voce guida Edoardo Salzano, Prologo di Sandro Roggio,  Corte del Fòntego editore, Venezia 2013 (320 p., 25 €)

La buona politica della Costituzione

«Ridisegnare le cose partendo dalla Costituzione». La Repubblica, 25 marzo 2013

La democrazia degli ingenui

Una lettura  del caso italiano attuale alla luce della storia.  Similitudini con la Comune di Parigi, dove all'ombra delle speranze di rinnovamento si tesseva la restaurazione.  Nel 1871  il vecchio vinse Oggi? La Repubblica, 25 marzo 2013 

domenica 24 marzo 2013

Ricostruzione tra amnesia e legalità

Si è concluso ieri a Ferrara il XX Salone del restauro, dedicato quest’anno ai problemi della ricostruzione post- terremoto >>> 

Il fiume Niger e i petrolieri

Tocca ai paesi cosiddetti civili comportarsi come tali per arginare il potere extraterritoriale delle multinazionali che saccheggiano il pianeta, è anche nel nostro interesse diretto. L'Unità, 24 marzo 2013 (f.b.)

Vox Populi

Probabilmente non è di per sè sufficiente, ma è un segnale da non trascurare. Il manifesto, 24 marzo 2013

Il Paese reale. L'agenda dei 14 milioni di pendolari che nessuno vuole (ancora) aprire

Peccato che l'autore, da bravo economista conformista, non abbia titolato “i costi collettivi dello sprawl”. Ma a qualche conclusione corretta si arriva lo stesso. Corriere della Sera, 24 marzo 2013 (f.b.) 

sabato 23 marzo 2013

Invenzione dei diritti edificatori e ideologia della perequazione

Ormai anche i protagonisti diretti di certa ubriacatura privatistica nel non-governo della città iniziano a riconoscere i madornali svarioni di una stagione che si spera tramontata. Un percorso critico sviluppato su questo sito da tempi non sospetti (f.b.)

giovedì 21 marzo 2013

A ottant'anni dal New Deal

Nell'ottantesimo anniversario dell'avvio del New deal, cui il dibattito attuale sulla "uscita dalla Grande Crisi" rinvia spesso, il nostro collaboratore ci invia xquesto scritto. Anche se di esso, e sul significato di quella scelta politica, ci piacerebbe che si aprisse un dibattito. Magari come avvio di un dossier da aggiungere alle  nostre"pagine di storia" 

La sinistra in ritardo

«Sullo sfondo vi sono le stesse ragioni per cui la stagione di Berlusconi è durata così a lungo: l’incapacità della sinistra di opporre allo sfasciarsi della “prima Repubblica” proposte convincenti e riformatrici di buona politica». La Repubblica, 21 marzo 2013

Roma, il tramonto della città pubblica


Fra due mesi si voterà a Roma: pubblichiamo, in anteprima per eddyburg, il prologo dell’ultimo volume di Francesco Erbani, Roma, Il tramonto della città pubblica, Laterza 2013, la migliore lettura per un voto più consapevole. (m.p.g.) 

mercoledì 20 marzo 2013

Il governo dell'espansione urbana cinese

Secondo un economista liberale, per un modello di sviluppo territoriale valido, ai centri minori si devono accompagnare con qualche squilibrio sul breve termine le mega-città e le relative aree metropolitane. South China Morning Post, 21 marzo 2013 (f.b.)

Una Cina diversa

Mentre da un lato nel gigante asiatico si affaccia una linea di politica economica e sociale alternativa al neoliberalismo, dall'altra si manifesta una politica urbana che sembra riferirsi a modelli di urbanizzazione più ragionevoli e sostenibili di quelli praticati nell'altra parte del mondo. Un'intervista e una nota, su  il manifesto, 20 marzo 2013

Il Pd e la crisi dell'eurozona

Le proposte di Bersani per uscire dalla crisi che attanaglia l'ruropa nono inefficaci, e anzi controproducenti, se non si specifica che cosa si intente per "investimenti produttivi". Il manifesto, 20 marzo 2013

Se la politica torna all'Agorà

«I custodi del vecchio ordine non vedono il nesso, tra le varie crisi: dell’economia, dell’Europa, del clima, delle democrazie. Gli sdegni cittadini non dicono loro nulla, anche se il segnale è chiaro: la democrazia rappresentativa è un Titanic che sta schiantandosi». La Repubblica, 20 marzo 2013

La tutela passa per una pianificazione generale e democratica

A un anno dalla assai discussa riforma conservatrice e cripto-liberista del planning britannico, la stroncatura  da parte della principale associazione di tutela del territorio rurale

Viaggio nella strada dei negozi perduti

Un ennesimo racconto di serrande abbassate per sempre, di quartieri che si desertificano, e la solita ottusità a capire, a dare la colpa al destino cinico e baro. La Repubblica, 20 marzo 2013, postilla (f.b.) 

martedì 19 marzo 2013

"Bolle di mattone", di Mario De Gaspari

La prefazione di un libro tutto da leggere, da domani (20 marzo 2013) in libreria. Rendita, economia e politica, protagonisti della Grande crisi. «Il contributo scientifico di Mario De Gaspari aiuta a capire come va il mondo. E aiuta soprattutto chi vuole cambiarlo».

Il rapporto B.E.S.: un ossimoro

Nel pubblicare la sintesi del rapporto  "Benessere eco-sostenibile" dell'Istat abbiamo invitato i  collaboratori e i frequentatori di eddyburg  di esprimere il loro parere. Risponde Giovanna Ricoveri, autrice, tra l'altro,  di "Beni comuni non merci". 

Newsletter da Kigali

Purtroppo l'aggiornamento di eddyburg procede a rilento. Non siamo ancora riusciti a riattivare tutti molti dei bottoni sensibili della homepage né, tra questi, la newsletter. Supplisco per ora pubblicando qui  una lettera da Kigali (Rwanda), mia attuale residenza e sperando così di raggiungere buona parte dei quasi tremila autoiscritti alla vecchia newsletter

La democrazia dell’anatema

«La similitudine di M5S e montiani è sorprendente: si sono entrambi candidati appellandosi all’antipolitica contro i partiti ed entrambi si sono comportanti come i peggiori dei partiti». La Repubblica, 19 marzo 2013

lunedì 18 marzo 2013

Un sindaco in bicicletta

Mentre continua la partita a scacchi sulla costituzione del nuovo governo, già si affacciano altre scadenze...>>>

Il PRG di Roma, un esempio da non seguire

Alla vigilia della formazione del nuovo governo è utile riflettere su alcuni discutibili, e a volte addirittura perversi, episodi dell'urbanistica della vecchia sinistra. Il PRG di Roma è una buona occasione per farlo. L'Unità, 18 marzo 2013, con postilla

Il partito autobus dei Cinque stelle

M5S non un Un partito come gli altri. È una Rete. Perché è cresciuto nel tessuto dei gruppi e dei comitati locali impegnati sui temi dei beni comuni, dell’ambiente, dell’etica pubblica». Un’analisi che è anche una speranza. La Repubblica, 18 marzo 2013

Benvenuti nel paese kibbutz “Dal pecorino al ristorante qui tutto si gestisce in comune”

Un modello socio-territoriale che riproduce almeno alcuni aspetti del movimento Transition Town: folklore a parte, ha senso? Magari si. La Repubblica, 18 marzo 2013 (f.b.)

La raccolta differenziata in latino e l'effetto Disneyland

Anche inconsapevolmente alcune scelte di gestione del bene culturale lo banalizzano e lo svalutano. Corriere della Sera, 18 marzo 2013 (f.b.)

domenica 17 marzo 2013

Venezia: da patrimonio dell'umanità a teatrino dei pupi

La presidente della sezione veneziana di Italia nostra invia anche a eddyburg,  questo scritto, esemplare per la sostanza della denuncia e la correttezza della questione posta all'Unesco: da che parte state a Venezia?

Il discorso d'investitura

Il discorso pronunciato dalla nuova Presidente della Camera dei deputati sembra esprimere davvero i sentimenti e le speranze della grande maggioranza di chi ha considerato i risultati delle elezioni una ventata positiva: spetta ora a tutti gli eletti dimostrarsi all'altezza. Europa quotidiano online, 17 marzo 2013

Smacchiati i grillini

«Se i partiti lo vogliono possono essere promotori della società civile e della buona politica. Possono tornare alla funzione costituzionale di corpi intermedi, capaci di filtrare, interpretare, rappresentare bisogni e speranze del paese». Il manifesto, 17 marzo 2013

Il lungo viaggio di Laura ridà nobiltà alla politica

L'appassionato benvenuto a una speranza  che arriva da Palazzo Montecitorio. La Repubblica, 18 marzo 2013

Un nuovo “ritorno a Marx?”

«A dispetto delle incredibili traversie che ne costellarono il cammino, Marx si staglia nella storia come un autore la cui opera ha prodotto e produrce effetti politici enormi sul corso delle umane vicende. Micromega online, pagina di  blog", 16 marzo 2013

il secondo passo

Ora che il Parlamento, ha compiuto il primo passo nelle direzione giusta aspettiamo il secondo: la decisione di rispettare la legge e riconoscere l'ineleggibilità del cavalier Silvio Berlusconi, e ripristinare cosè decenza e legittimità

Allora, cambiare si può


«Il centrosinistra di Bersani e Vendola elegge Laura Boldrini e Pietro Grasso nuovi presidenti di Camera e Senato. Nelle loro biografie la battaglia per i diritti degli ultimi e la lotta antimafia. Il leader del Pd si smarca dall'abbraccio mortale delle larghe intese e il voto del Parlamento è una sonora sconfitta per Monti e Berlusconi. E una lezione per i grillini che si dividono nell'urna di palazzo Madama» (dal manifesto, 17 marzo 2013

Lettera al Sindaco di Quartucciu (Cagliari)


Gentile Sindaco, le scrivo interpretando lo sbigottimento, l’allarme e la tristezza di tanti che, percorrendo l’orribile statale 554 subiscono l’insopportabile vertice di bruttezza toccato da Quartucciu >>>

sabato 16 marzo 2013

Italia Nostra all’Unesco: «Città in pericolo»

Dalle stelle alle stalle: come Aleppo e Timbuctu Anche Venezia è un bene culturale a rischio. La colpa non è della guerra ma la devastazione mercantilee l’inondazione del turismo mordi e fuggi e le Grandi opere. L’Unesco ne prenda atto, e inserisca la città nella "lista nera". La Nuova Venezia, 16 marzo 2013

Rachel, vita per la pace per Israele lei era «amica dei terroristi»

««Dieci anni fa la giovane attivista americana veniva uccisa da una ruspa militare israeliana. La sua morte aprì gli occhi al mondo su una nuova forma di resistenza», il manifesto, 16 marzo 2013

Un’altra distruzione è vicina: da Orte a Mestre

Fra due giorni potrebbe essere dato il via definitivo a una nuova distruttiva Grande opera, combattuta da tutti i comitati che ne conoscono il percorso.  Ringraziamo l’autore del reportage di AltraEconomia, che lo ripropone oggi (16 marzo 2013)  all’attenzione dei lettori di eddyburg

Metà elettorato boccia Pd e Pdl

«Nessuna crescita, nessuno sviluppo, nessuna sostenibilità - e meno che mai la grottesca agenda elettorale di Monti - sono compatibili con il combinato disposto del pareggio di bilancio e del fiscal compact». Il manifesto, 16 marzo 2013

Grandi navi, nuova offensiva «Sono più i costi che i benefici»

«Lo studio di un economista di Ca’ Foscari: portano alla città soltanto l’1,9% del Pil e non il 6% «I benefici in un anno sono 286 milioni, ma la città subisce spese per 313. Senza contare l’erosione». La Nuova Venezia, 16 maggio 2013

venerdì 15 marzo 2013

Il cittadino umiliato dal comunicato di Napolitano

La scena politica italiana ci mette ormai da anni di fronte a tali e tante enormità che oggi ci mancano le parole, lo sdegno ci ammutolisce. Eppure bisogna alzare la voce... >>>

Unione europea, difficile togliere i sussidi all’agricoltura

Una riflessione condivisibile, salvo le conclusioni  forse troppo sbrigativamente “realiste” sui meccanismi di finanziamento dei peggiori impatti ambientali. Il Fatto quotidiano, 14 marzo 2013 (f.b.)

Un soggetto 
in cerca di status

Benedetto Vecchi  intervista l’intellettuale francese. « La crisi attuale rende tutto più difficile, lo so. Siamo in una situazione sempre sull’orlo della catastrofe. L’obiettivo è ricostruire una polis, cioè una dimensione politica ancorata proprio all’universalismo delle differenze».Il manifesto, 15 marzo 2013

Chi ha ucciso. Un cronista nel mirino della ’ndrangheta

Giovanni Tizian racconta in un libro (La nostra guerra non è mai finita, Mondadori)la sua vita blindata e come cerca la verità sulla tragedia che lo segnò per sempre. La Repubblica, 15 marzo 2013

Una sorprendente equidistanza

Una critica rispettosa ma severa del comportamento “equanime” del Presidente della Repubblica nei confronti del conflitto in atto, ad opera dei berluscones, tra legalità ed eversione. Il manifesto, 15 marzo 2013 

giovedì 14 marzo 2013

Dal basso e dall’alto: se i sovversivismi coincidono

«Il nodo che il movimento M5s deve sciogliere è se preferisce arroccarsi nella purezza dell’estraneità al sistema, oppure se intende cogliere le opportunità parziali che si presentano in un contesto scivoloso come l’attuale per afferrare dei risultati visibili, l'Unità on line, blog "Laboratorio di politica", 14 marzo 2013

Landini:«Il programma di Bersani non basta»

Una intervista al segretario generale della Fiom, importante punto di riferimento della sinistra italiana. Il manifesto, 14 marzo 2013

Via Gluck, Celentano sostiene il vincolo contro il cemento

Indipendentemente dal merito di questa singolare proposta di tutela: ha senso tutelare le periferie in quanto tali? Corriere della Sera Milano, 14 marzo 2013, postilla (f.b.)

La strada tortuosa per uscire dall’impasse

Nei sarcasmi letterari del grande penalista ce n’è per tutti - Grillo, Bersani, Monti, D’Alema - ma la pietra di paragone della scandalosità è l’intramontabile Caimano. La Repubblica, 14 marzo 2013

Il vuoto laburismo del Pd che non capisce l'ambientalismo

Pur non priva di risvolti personali, una critica che coglie in pieno uno dei punti centrali della crisi attuale di rappresentanza e proposta del centrosinistra italiano. Il manifesto, 13 marzo 2013 (f.b.) 

Città della Scienza nell'acciaieria il piano del Comune per la rinascita

La posizione dell’assessore all’urbanistica De Falco: come ricostituire la città della scienza, restituire all’uso degli abitanti l’area dell’ex Ilva e ripristinare la legalità. Il Mattino, 12 marzo 2013

martedì 12 marzo 2013

Elezioni a Roma. Giù le mani dal centro storico e da via Giulia


«Il grandioso progetto Petroselli-Cederna di un parco dai Fori ai Castelli è tuttora un’idea-forza se la si sa riproporre assieme alla tutela attiva del centro storico». L'Unità, 11 marzo 2013

Dagli scherani del Cavaliere un nuovo insulto alla democrazia

Ezio Mauro, su la Repubblica e Norma Rangeri, sul manifesto del 12 marzo 2013 commentano l'efferatezza del giorno

Quale istituzione? Magistratura o Parlamento?

Chi avrà il merito di ripristinare al vertice del governo del paese due requisiti essenziali della convivenza civile, la decenza e la legalità?  Noi ci auguriamo che la politica non abbia bisogno della supplenza della Magistratura, e che quindi basti il Parlamento. Perciò, mentre siamo solidali con i magistrati, abbiamo sottoscritto l'appello dei 10

Fontego, maratona notturna votazione tra tante proteste

Dalla maggioranza di centrosinistra del Consiglio comunale di Venezia un ulteriore contributo al degrado del patrimonio culturale , alla svendita (per meno di 30 denari) della proprietà pubblica, alla mercificazione della città, nonché alla diffusione dell’”antipolitica". La Nuova Venezia, 12 marzo 2013 

lunedì 11 marzo 2013

Il BES, indicatore di benessere

L'Istituto Centrale di Statistica presenta quella che potrebbe essere una delle tracce per rivedere i nostri giudizi e relative politiche su società e sviluppo. Huffington Post, 11 marzo 2013, postilla

Per favore, provateci!

Un articolo di Rachele Gonnelli  e un'intervista a Michele Serra di Luca Landò illustrano e commentano l'appello per un un «esecutivo di alto profilo» che rispetti il risultato delle urne», lanciato ai decisori da 10 autorevoli voci dell'opinione pubblica. L'Unità, 11 marzo 2013

domenica 10 marzo 2013

Una rivoluzione che non russa

Una recensione al libro-intervista di Valentino Parlato a cura di Giancarlo Greco, La rivoluzione non russa. Quarant'anni di storia del Manifesto. «Se siamo uomini e non anime belle, lo si deve proprio a questo, alla capacità di rimettersi in piedi dopo la caduta. Come dice un proverbio francese: “Cadere sette volte, rialzarsi otto"»

La strada del Papa soffocata dal cemento

Servi degli interessi degli affaristi urbani, promotori della mercificazione della città e distruttori del patrimonio culturale operano  nelle amministrazioni di moltissime città italiane, alimentando il disgusto per la “politica”. Il Fatto Quotidiano, 9 marzo 2013 

«Fontego, quella convenzione va fermata e riscritta del tutto»

L’amara morale della favola: se si dovesse vincere e, come speriamo, il Fòntego dei tedeschi non si trasformasse nella “Rinascente” non sarà perché è una vergogna trasformare in un affare privato un prestigioso edificio pubblico di uso pubblico, ma perché il prezzo del mercimonio era troppo basso. La Nuova Venezia, 10 marzo 2013

Alleati al Pd, non consegnati. E con Renzi non si può fare

«Credo che la sinistra in Italia possa vincere solo rimanendo se stessa. L'idea che ci sia sempre bisogno dei moderati ha pervaso la campagna elettorale e “Sinistra ecologia libertà” non è riuscita a toglierla di mezzo». Il manifesto, 10 marzo 2013

Il lungo viaggio di Bauman alle radici del male

Forse, più che nella psicologia individuale e sociale, quelle radici affondano nel predominio della tecnica su ogni altra dimensione dell’uomo e della società? La Repubblica, 10 marzo 2013

sabato 9 marzo 2013

Una sconfitta che rinvia al 1924

Le ragioni della sconfitta del PD (e non solo) e della vittoria di Grillo. E una proposta ragionevole per ritrovare una politica di sinistra. Il manifesto, 9 marzo 2013

La crisi

«La crisi non è una maledizione o una malattia misteriosa. È la conseguenza logica di una direzione del sistema economico che in tutto il mondo, in assenza di oppositori, sta scaraventando all'inferno le classi medie e il proletariato» (Alberto Burgio)

Città e natura: una nuova alleanza?

Urbanizzazione del pianeta e impatti ambientali da un lato, qualità urbana e abitabilità dall'altro: un possibile ruolo della progettazione per una metropoli più sostenibile. Articoli di Luca Molinari Marco Vinelli, Corriere della Sera, 9 marzo 2013 (f.b.)

Piano Maroni per le Autostrade

Come volevasi dimostrare, l'indecisione (a dir poco) dello schieramento di centrosinistra sui temi del territorio si tradurrà con la vittoria di Lega-Pdl in padania in nuove sciagurate devastazioni. La Repubblica Milano, 9 marzo 2013, postilla (f.b.) 

venerdì 8 marzo 2013

Cosa vuol dire governo dei cittadini

E’ necessaria «una radicale rimessa in discussione dei vincoli di bilancio. Con una campagna promossa in modo coordinato a livello europeo (le forze non mancano), ma radicata nelle iniziative di base che costellano da tempo l'intero paese». Il manifesto, 8 marzo 2013

8 marzo 2013

(il manifesto)

8 marzo

8 marzo 2013 - Mai così tante in parlamento. Mai così tante senza lavoro. Mai così tante vittime della violenza maschile. Un Otto Marzo in chiaroscuro per le donne italiane che affondano nella crisi economica ma salgono nell'assemblea legislativa. Nel momento di massima crisi della rappresentanza alle neoelette il compito di ridare senso, concretezza e dignità alla politica (il manifesto)

giovedì 7 marzo 2013

Città della Scienza: da emblema del rinascimento a feudo dei partiti

La ricostruzione della Città della Scienza, distrutta da un gesto criminoso,  può essere occasione per realizzare finalmente uno dei migliori progetti del "Rinascimento napolitano": è la speranza non solo dell'assessore alla vivibilità della prima giunta Bassolino, ma di chiunque abbia seguito le vicende di quella felice stagione

Il Rogo di Bagnoli

I nudi fatti di cronaca e le possibili interpretazioni e prospettive del disastro napoletano, in due articoli di Maurizio De Giovanni e Raffaele Nespoli. L'Unità, 7 marzo 2013

Il braccio di ferro con il Quirinale

Il tempo per scegliere non è molto, e le alternative a una rottura netta col passato sono inquietanti. La storia le ha già conosciute, nel “secolo breve”. La Repubblica, 6 marzo 2013

Ex ospedale e Palacinema Risarcimenti e cause civili

Ancora aperta la questione del futuro del Lido di Venezia; ancora speranze per di ci si batte contro la “città degli affari”: Intanto le nuvole giudiziarie si addensano su un altro tassello del puzzle veneziano: il ponte di Calatrava: domani vedremo. La Nuova Venezia, 6 marzo 2013

mercoledì 6 marzo 2013

Roma Cemento Eterno

Prosegue imperterrito, nel sostanziale silenzio della politica di quasi tutti gli schieramenti, il modello di sviluppo che ha al centro indiscusso l'edilizia speculativa coi suoi “valori” del tutto artificiosi. Articoli di Paolo Berdini e Enzo Scandurra, il manifesto 6 marzo 2013

Idee per l'eco-agricoltura

Piccolo è bello oltre gli slogan significa una maggiore integrazione sul territorio fra gli aspetti produttivi, sociali, ambientali: un appello perché anche le politiche comunitarie lo recepiscano. La Repubblica, 6 marzo 2013 (f.b.) 

Città e territorio sconfitti alle elezioni

Una riflessione sul rapporto tra forme insediative, urbanità, e orientamenti elettorali emerso nel caso delle ultime elezioni in Lombardia: esiste un territorio del "contado" di destra, e uno della città, di sinistra?

Alberghi prefabbricati a basso prezzo Ikea e Marriott cominciano da Milano

La mamma dello sprawl è sempre incinta se non si sta attenti: l'ingresso della grande distribuzione nel mercato oggi coperto dal bed & breakfast familiare e i rischi impliciti di dispersione. Corriere della Sera, 6 marzo 2013, postilla (f.b.)

lunedì 4 marzo 2013

Dopo lo tsunami, chi vuole il paesaggio?

Come i ciechi del quadro di Bruegel che se ne vanno ignari verso il baratro, i nostri politici locali (e non solo), di ogni colore, hanno pervicacemente sostenuto un consolidato modello di sviluppo

PD e M5stelle: entrambi devono scegliere

Pubblichiamo in ritardo due articoli, entrambi dal manifesto (del 27 febbraio e del 1 marzo 2013), dell'intellettuale che forse meglio di ogni altro esprime l'opinione di chi sostiene la necessità di un'uscita "rosso-verde" dalla crisi del capitalismo italiano.  In calce altri riferimenti al dibattito

Attenzione:lo tsunami ha anche il risucchio

Dunque lo tsunami, annunciato da Beppe Grillo come un allegro tour nella campagna elettorale, è arrivato. Esso ha creato l'«onda nel porto», come la chiamano i giapponesi...

Riprendiamoci la città

In un libro di Roberto Della Seta ed Edoardo Zanchini, "La sinistra e la città",  un utile contributo alla riflessione sul cuore antico di un possibile futuro. “Città e città”, blog de l’Unità on line, 1 marzo 2013 

La democrazia senza partiti

«La nostra democrazia sopravvivrà solo se dalle macerie nasceranno dei veri partiti democratici.». La Repubblica, 4 marzo 2013

La Lombardia ricominci dall'ambiente

Dal presidente del FAI un appello proposta che probabilmente stride con la sostanza degli interessi territoriali che sostengono il nuovo governo regionale, ma tentar non nuoce. Corriere della Sera, 4 marzo 2013 (f.b.)

PD: si può ancora riparare

«L’errore madornale del Pd è stato quello di proporsi la conquista di un voto moderato del tutto esiguo, anziché farsi interprete della radicalità delle questioni etiche e sociali esplose nella Grande Depressione. Salvaguardare il Partito democratico dal concreto pericolo di demolizione implica quindi una relazione aperta con il nuovo movimento antipartito» (Gad Lerner).

domenica 3 marzo 2013

Quei punti d'intesa nella Costituzione

Forse la via d'uscita dall'attuale crisi politica e di rappresentanza si può cercare nella Carta fondativa del nostro paese, dalle potenzialità spesso sottovalutate. La Repubblica, 3 marzo 2013

sabato 2 marzo 2013

Soldi, incarichi e ricatti: il golpe bianco di Berlusconi che avvelenò il governo Prodi

«Un vero e proprio atto di corruzione che, se confermato, avrebbe certamente cambiato la storia del nostro Paese». La Repubblica, 2 marzo 2013

Quei binari del tempo perduto da (ri)scoprire in bicicletta

Un po' penalizzata dall'approccio limitatamente ricreativo, comunque buona l'idea di rivitalizzare il rapporto organico fra mobilità e territorio. Corriere della Sera, 2 marzo 2013 (f.b.)

Caro Pierluigi, ecco i punti da discutere con Beppe Grillo

Una bozza di programma “minimo” che un Pd di sinistra potrebbe concordare col Movimento Cinque Stelle. Un po' più strutturato della media di questi giorni, e comprende tra l'altro una nuova Legge Urbanistica. Il manifesto, 2 marzo 2013

Beni pubblici, beni comuni: istruzioni per l’uso

Una attenta recensione a Il diritto all'acqua di Carlo Iannello: la proprietà pubblica delle risorse collettive non è "proprietà privata dello Stato". La Repubblica Napoli, 27 febbraio 2013

Una buona vita: quanto costa?

Con spirito fortemente critico rispetto ai valori dominanti che diamo per scontati, la recensione a due libri recenti sul rapporto tra valore economico e valore dell'esistenza. The Ecologist, marzo 2013 (f.b.)

L'ordine eversore del reddito di cittadinanza

Persino Hegel, teorizzatore dello stato etico, ha vigorosamente sostenuto che «l'uomo che muore di fame>> ha non solo il diritto, « ma il diritto assoluto di violare la proprietà di un altro»>>

venerdì 1 marzo 2013

Le riforme della ricostruzione

« Se vogliamo comprendere il presente, e progettare il futuro in maniera meno avventurosa, si dovrà partire proprio da una severa lettura critica dell’intera storia della cosiddetta Seconda Repubblica». La Repubblica, 1 marzo 2013

Grandi opere, affari e corruzione: dal Mose all'Expo

«È finito in manette uno dei “padroni del Veneto”, il presidente della Mantovani Spa, asso pigliatutto delle costruzioni venete e in generale pubbliche, in project financing e non, socio principale del Consorzio Venezia Nuova impegnato nei lavori per il Mose». A chi dava i soldi? La Nuova Venezia, 1 marzo 2013

il Parlamento. 3 leggi

Le leggi le fa il Parlamento, non il Governo. C'è una maggioranza degli eletti  per tre leggi: no al conflitto d'interessi, no alle grandi opere, no al consumo di suolo?