responsive_m

Le barbarie di una nuova shoa

Le barbarie di una nuova shoa
Negli ultimi anni sono morti nel Mediterraneo almeno 15.000 migranti. E continuano a morire, anche se, allontanate le ONG, cade il silenzio su una strage continua, atroce, senza pietà neppure per i bambini. Il ministro della malavita però non si accontenta delle vite spezzate e del successo dei suoi slogan feroci. Vorrebbe di più. Per ogni vita strappata alla morte 5.000 euro di multa comminata ai salvatori. In un paese che alza muri, in città che si chiudono ai diversi, trattandoli come scarti dell’umanità, occorre ribellarsi prima che la barbarie di una nuova shoa diventi la specificità intollerabile di questi tempi feroci. (m.c.g)

INVERTIRE LA ROTTA

DAI MEDIA

VENEZIA

FARE SPAZIO ALLE ATTIVITA CULTURALI

venerdì 30 novembre 2012

Generose motivazioni del premio attribuito a eddyburg

Spesso la fretta è cattiva consigliera. Il piacere di rendere nota tempestivamente l'assegnazione a eddyburg del premio dell'associazione cuturale Silvia D'Orso  ci ha impedito di ricevere, e pubblicare, la motivazione completa. Eccola


Il Premio è stato riconosciuto a EDDYBURG.IT con le seguenti motivazioni:
- aver utilizzato la rete come luogo di confronto e di scambio sui temi del paesaggio, della città, del territorio e del patrimonio culturale, un luogo aperto e libero, ma decisamente orientato alla salvaguardia della loro dimensione pubblica, in quanto beni appartenenti alla comunità;
- per aver fornito e costantemente aggiornato una documentazione di sicuro rilievo su tutte le principali questioni riguardanti paesaggio, città, territorio e patrimonio culturale, proveniente sia dall’Italia che da altri paesi, mettendo a disposizione di tutti un vasto repertorio;
per aver offerto quotidianamente un’accurata rassegna stampa insieme a interventi scritti ad hoc dai suoi autorevolissimi collaboratori;
- per aver prestato attenzione ai contesti politici ed economici, italiani e internazionali, in cui ragionare delle corrette politiche di pianificazione e di tutela;
- per aver avviato, attraverso la Scuola di Eddyburg, una pratica di divulgazione e di formazione rivolta soprattutto a chi per mestiere si confronta con i temi dell’urbanistica e della tutela;
per aver intrapreso iniziative concrete e sostenuto la mobilitazione di cittadini e di comitati;

EDDYBURG.IT costituisce, anche per il grandissimo numero di contatti e per il prestigio riconosciuto, un punto di riferimento insostituibile per chi si batte affinché le città e i paesaggi non siano preda di speculazione e per chi si impegna nella salvaguardia del patrimonio culturale, svolgendo sempre attività di informazione e di documentazione rigorosa e accurata, e di diffusione del sapere, secondo i principi a cui si è sempre ispirato il lavoro di Silvia Dell'Orso. EDDYBURG.IT si avvale della collaborazione di autorevoli studiosi e militanti i quali, anche come redattori del sito, prestano il proprio tempo in maniera assolutamente volontaria. Anche in questo senso il premio, del valore di tremila euro, avrà – questo è il nostro augurio – una funzione di incentivo e di sostegno per coloro che dovranno continuare con crescente efficacia a produrre quotidianamente informazione e ad animare battaglie ideali e concrete in difesa dei beni culturali e ambientali.
Ai fondatori e ai collaboratori tutti del sito vanno le congratulazioni del Consiglio Direttivo e del Comitato Scientifico dell’Associazione Culturale Silvia Dell’Orso.

.
Show Comments: OR