menu

subheader

ULTIMI AGGIORNAMENTI

sabato 25 febbraio 2017

In missione nelle "periferie interne" di Napoli

Il drammatico resoconto di un missionario che dalle bidonville dell’Africa nera è piombato nella “periferia interna” di Napoli, Italia. Scritto il 22 febbraio 2017

Resiste a L’Aquila un’altra Italia dell’accoglienza

C'è qualche luogo in Italia dove i fragili e i diversi sono accolti perchè sono una ricchezza. Residui di un passato migliore o germi di un futuro meno disumano? dipende anche da noi. il manifesto, 25 febbraio 2017

Ma la politica non è morta

In realtà l'autore  afferma due cose importanti: l'ideologia è una base essenziale per qualsiasi politica: non è vero che le ideologie sono morte, invece una ideologia (quella del neoliberalismo, (prodotta dalla Trilateral Commission e dalla Mont Pàlerin Society) hanno cacciato le altre. la Repubblica, 25 febbraio 2017

Stadio della Roma, società e Comune siglano l’accordo. La sindaca: via le torri

«Campidoglio. Dopo un ricovero per un malore, Raggi incontra i proponenti a Palazzo Senatorio per l’intesa: dimezzate le cubature della cittadella» È davvero un miglioramento? il manifesto, 25 febbraio 2017, con postilla

L’umano ridotto a «merce difettosa» fa spettacolo

L'Italia da buttare. «Nel video che circola in rete ormai da ieri, tre dipendenti di un supermercato di Follonica, di cui uno dall'altra parte dello smartphone che riprende, dileggiano due donne rom, rinchiuse nel gabbiotto in cui viene riposta la "merce difettosa", i rifiuti del negozio«. il manifesto, 25 febbraio 2017

Città spagnole ribelli


Podemos ha fallito nell' obiettivo per mezzo delle elezioni generali. Tuttavia, da Barcellona a Madrid, passando per Valencia e Saragozza, le forze progressiste critiche  hanno conquistato molti municipi strategici. Ma cambiare il sindaco permette di cambiare il  mondo? il manifesto, "Le Monde diplomatique",  25 febbraio 2017 (c.m.c.)

venerdì 24 febbraio 2017

La riqualificazione delle città è il futuro del real estate

Ecco dove spinge la logica del Mercato secondo la confessione di quelli che realmente governno i processi di trasformazione della città. il Sole24ore, 23 febbraio 2017, con postilla

Un giusto vincolo sugli oneri di urbanizzazione

«Dal 2018 i sindaci non potranno più utilizzare gli oneri di urbanizzazione per pareggiare i bilanci comunali. Lo prevede la legge di bilancio per il 2017. Ed è una buona notizia perché un freno al loro uso improprio può limitare la spinta alla costruzione di immobili oltre le reali necessità». lavoce.info, 21 febbraio 2017 (c.m.c.)

Verso una politica della casa

Un'analisi del paradosso italiano: da più di mezzo secolo si costruiscono troppe case. a non ce ne sono abbastanza per chi ne ha bisogno. Ecco che succede quando si passa dalla programmazione alla speculazione (chiamala, se vuoi, "mercato"). E che cosa, invece, bisognerebbe fare 

Aborto, il dramma è delle donne, i diritti sono dei medici

Verso un 8 marzo di rabbia. « Tutti difendono il diritto dei medici di scegliere l’obiezione di coscienza, nessuno si preoccupa delle condizioni necessarie a garantire la libertà delle donne di praticare l’interruzione di gravidanza nelle strutture pubbliche». il manifesto, 24 febbraio 2017

La nuova schiavitù – ma le donne si ribellano e la denunciano

«Quello che più colpisce delle 302 pagine del provvedimento restrittivo è la straziante confessione di alcune braccianti, sfruttate e sottopagate dall’agenzia interinale». Il PaesedelleDonne online, 24 febbraio 2017, 

Il cuore nero del lavoro

Itinerari nel mondo dello sfruttamento del lavoro. Andata e ritorno: dalla schiavitù, al "caporalato", alle "agenzie interinali", alla schiavitù. la Repubblica, 24 febbraio 2017 (c.m.c.)

Stretta finale per l’Autotirrenica, contrari ambientalisti e sinistra

«Maremma amara. Domenica la manifestazione contro la trasformazione dell'Aurelia in autostrada. A, alla vigilia della conferenza dei servizi per il via libera al progetto, sostenuto da governo, Regione Toscana, Pd e dal fuoriuscito Rossi». il manifesto, 24 febbraio 2017 (c.m.c.)

Stadio della Roma e Stadio della Fiorentina. 
Grandi opere, interesse collettivo e una sinistra nuova.

Con meno clamore rispetto a Roma, anche a Firenze si decide del nuovo stadio. In questo caso, il comune sceglie l'area e assume l'iniziativa dell'operazione. Tutto bene, quindi? Decisamente no, spiega l'ex sindaco di Sesto Fiorentino sulla sua pagine facebook (m.b.)

Il valore dell’“Anno Gramsciano”, a 80 anni dalla scomparsa dell’intellettuale sardo

Ottanta anni fa, il 27 aprile, moriva il grande intellettuale comunista. Se quanti fanno politique politicienne oggi - dalla sinistra radicale fino ai liberali -avessero letto e meditato con più attenzione i suoi scritti forse ci sarebbero meno rottami e più speranze. Ytali, 21 febbraio 2017 (c.m.c.)

giovedì 23 febbraio 2017

Otto marzo 2017: Sciopero internazionale delle donne


L'8 marzo si avvicina. Eppure non ci risulta che l'appello delle donne abbia avuto la risonanza che meriterebbe. Forse lo spazio va conservato per le prove di sommossa dei tassinari e simili. E ci sembra che del mondo del lavoro solo i Cobas abbiano aderito con calore. La città invisibile online, 17 febbraio 2017

Usa, la resa dei Sioux dopo la decisione di Trump: sgomberato il campo, l’oleodotto si farà

«Al via lo sgombero definitivo dell'accampamento allestito da quasi un anno dagli indigeni. Sioux e attivisti non hanno rinunciato a lottare fino all'ultimo: dieci persone sono state fermate. Una ventina di fuochi sono stati appiccati come 'cerimonia di addio'». Il FattoQuotidiano online, 23 febbraio 2017 (p.s.)

Lombardia, la Regione manda a tutti i sindaci una circolare sui centri culturali islamici: rispettare la legge anti moschee

L’uscita di scena di Paolo Berdini: lo “Stadio Raggi” dell’urbanistica romana? 

Una lettera alla sindaca Raggi trasmessa, con preghiera di pubblicazione, a eddyburg da un gruppo di esperti, ricercatori e docenti dell'Universitè Paris-est, che evidentemente conoscono bene Roma, l'urbanistica romana e le sue recenti vicende

Venezia e il turismo. Sempre peggio

Il turismo colpisce Venezia a palle incatenate: il bravo sindaco Brugnaro aumenta le asse ai pochi veneziani rimasti per ripagarsi delle immondizie lasciate dai turisti, ma in aggiunta , degradando Mestre con ulteriori mostruosi edifici, aumenta il richiamo di ulteriori orde. La Nuova Venezia, 22 febbraio 2017