ULTIMI AGGIORNAMENTI

"Mercanti in fiera a Venezia, Biennale di architettura

Questa volta gli "occhi aperti su Venezia" sono volti a indagare gli effetti che le scelte della Biennale di architettura hanno avuto sulla città: fughe dalla realtà. alibi culturali a tendenze nefasta, o contributi alla tutela e alla vivibilità?. Pervenuto a eddyburg il 16 aprile 2014

Le ferite dei senza patria

Genealogie critiche di Lo straniero. Un’anticipazione dal nuovo libro dello studioso americano (Lo straniero. Due saggi sull'esilio) da oggi in libreria per Feltrinelli. Il manifesto, 16 aprile 2014

Salviamo l’Unione dai pifferai del “globish”

«Non abbiamo un altro futuro percorribile al di fuori dell’Europa — un’Europa delle nazioni, e al tempo stesso un’Europa federale dotata di un esecutivo forte». La Repubblica, 15 aprile 2014 (m.p.r.)

L'emergenza abitativa vista con gli occhi di Lupi

Analisi critica dell'art. 10 del DL n. 47 del 28 marzo scorso  “Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per l’Expo 2015”. Nuvola di parole accattivanti a nascondere «accordi coi privati basati su indici urbanistici arbitrari e tesi a garantire il conseguimento della rendita attesa, anche in condizioni di mercato altalenante tra bolle speculative e stagnazione delle vendite. Inviato a eddyburg il 15 aprile 2014

Verso il 25 maggio. I 10 punti della Lista Tsipra

«L’Europa che abbiamo in mente è quella del Manifesto di Ventotene», non dell’austerità, del fiscal compact, delle Costituzioni calpestate». un articolo di  Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli, Guido Viale, e due note di Corrado Oddi e di Roberto Ciccarelli.  Il manifesto, 15 aprile 2004

L’emiro caccia i turisti, off limits le spiagge della Costa Smeralda

«Il consorzio di proprietà del Qatar chiude al pubblico i parcheggi.  Mare dei vip irraggiungibile per la prima volta in 50 anni». C’è da sperare che se gi amministratori post-Cappellacci abbiano compreso che favorire gli speculatori non serve a nessuno. La Repubblica, 15 aprile 2014

Piazze piene e piazze vuote

Una domanda e una risposta su cui è utile riflettere. L'interrogativo che resta aperto è: a che serve il movimento che riempie le piazze e non riesce a cambiare ciò che vorrebbe? E' solo testimonianza, o può preparare il futuro? E se la risposta è questa, quali sono le condizioni che mancano? Il Fatto Quotidiano, 15 aprile 2014

Gramsci, un brand per clienti internazionali

Alcune interessanti informazioni sulle  interessate ragioni di alcuni strani assensi all'utilizzazione commerciale dello studioso marxista, fondatore del partito di "Gramsci, Togliatti, Longo e Berlinguer". Il manifesto, 15 aprile 2014

L’insegnamento di Frau Merkel non è pagare il biglietto

In Italia, invece, « il nostro patrimonio storico e artistico viene percepito come una specie di grande attrezzeria di scena al servizio del potere». Il Fatto Quotidiano, 15 aprile 2014

Tutti i rischi del Trattato transatlantico

Ecco perchè bisogna opporsi all'approvazione del TTIP: non perchè è un fastidioso acronimo. ecco infatti «tutte le conseguenze  (su diritto del lavoro, ogm, sanità, ambiente, proprietà intellettuale e energia) del trattato di libero scambio che Usa e Ue vogliono approvare». www.sbilanciamoci.info, 8 aprile 2014 (m.p.r.)

Il reddito minimo sparito dall’agenda

«L’introduzione di un reddito minimo per i poveri di tipo non categoriale è stata cancellata dall’agenda politica. Il Governo Renzi si interessa solo di lavoratori con scarso reddito o disoccupati. Dimenticando chi non è mai entrato nel mercato del lavoro». da www.lavoce.info, 11 aprile 2014 (m.p.r.)

Nelle urne sarà partita a due

E' davvero interessante che un notista politico così acuto e informato si limiti a constatare che in Italia il gioco è interamente ristretto al duello tra i due populismi (direi i due "autoritarismi" o meglio ancora i due ducetti).  A sinistra, per un'Europa nuova, non c'è proprio nulla? Guardi meglio. La Repubblica, 14 aprile 2014

La simbologia di Berlusconi: le sue case e il potere

Le regge di quello che a troppi italiani piacque, e magari piace ancora, anche perché di travestiva da Re (Mida). La NuovaSardegna, 13 aprile 2014

Rodotà: “Renzi populista soffice”

Intervistato da Antonio Sciotto il costituzionalista ammonisce: «stiamo attenti, perché l’esclusione e la povertà hanno rag­giunto ormai pesi inso­ste­ni­bili, e la poli­tica non può can­cel­lare il con­flitto evi­tando il confronto». Ma c'è da dubitare che il balilla che conduce il paese lo ascolti. Il manifesto, 13 aprile 2014

La trincea dell'art. 9

Su questo blog sono state scritte spesso parole di critica non indulgente >>>

Basta Cina e Romania il made in Italy sta ritornando a casa

 «I robot sono dietro l’angolo, ma «le strategie manifatturiere costruite sul risparmio di costo del lavoro stanno diventando fuori moda». Le variabili in gioco sono di più e sono più complesse». La Repubblica, 13 aprile 2014

Se crolla internet

«Per quanto la Rete sia meravigliosamente elastica e resistente, non possiamo dimenticare che fu concepita alle origini per qualche milione di utenti al massimo, ora siamo miliardi. È un sistema che si sta avvicinando al livello di guardia, nel senso che sta raggiungendo quel limite oltre il quale potrebbe sfuggire al controllo umano». La Repubblica, 13 aprile 2014 (m.p.r.)

Lupi e squali, ecco il piano casa

Continuità a oltranza col peggior passato . Il manifesto, 13 aprile 2014, con postilletta

Così ai cittadini viene servita una pietanza poco digeribile

«Ecco perché mi preoccupa, e molto, come il nostro cibo quotidiano potrebbe cambiare, in modo silenzioso e totalmente sconnesso da ogni condivisione popolare, se venisse approvato l’accordo di commercio transatlantico Europa-Usa». La Repubblica 12 aprile 2014

Settis e l’archeologia: Renzi odia la profondità

«L’ex rettore della Normale insegna a tutelare il territorio (anche dai disastri del Tav) e il premier lo tratta con sarcasmo: vietato criticare il governo». Il Fatto Quotidiano, 13 aprile 2014